Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni....

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 4 di 40]

76
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
“L'ignoranza e l'arroganza urlano maleducatamente,
l'intelligenza e l'umiltà se ne stanno in silenzio ad osservare.”


**********************************************************

"La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di osservare senza giudicare."

77
Miss.Stanislavskij
Miss.Stanislavskij
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Hara2 ha scritto:Non so gli altri ma a me mi hai convertito  Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 73990920 

Ti tocca cambiare avatar con uno più consono.

78
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
@Miss.Stanislavskij ha scritto:
@Hara2 ha scritto:Non so gli altri ma a me mi hai convertito  Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 73990920 

Ti tocca cambiare avatar con uno più consono.

Me lo sono già preparato

Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 A.aaa-Una-Suora-al-Computer-xD

79
Miss.Stanislavskij
Miss.Stanislavskij
Viandante Mitico
Viandante Mitico
ahahahah!!

80
vadaperfilippo
vadaperfilippo
Viandante Residente
Viandante Residente

trapattoni:come fai a non amarlo?:



Sia chiaro però che questo discorso resta circonciso tra noi.


il nostro calcio è prosa, non poesia.


Il propagandarsi o l'essere il protagonista comunque sulla base quotidiana dei mezzi di comunicazione, è una esigenza che molti hanno ma che è altamente inflazionistica.


Questo mio atteggiamento è un attestato. E io ci credo molto perché è credibile.

Giocatori con caratteristiche diverse poi si eludono a vicenda e diventa poi anche difficile proporsi in emozione come usate dire voi.

ecc ecc




81
Miss.Stanislavskij
Miss.Stanislavskij
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Trapattoni possiamo quotarlo nella borsa degli aforismi?

82
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Ehm, spiace dirlo ma sembrerebbe come se tu avessi sbagliato 3D  
STRUNZ!! YES

83
vadaperfilippo
vadaperfilippo
Viandante Residente
Viandante Residente
che bisogno c'era di darmi dello strunz?
e' pleonastico

84
Miss.Stanislavskij
Miss.Stanislavskij
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Ha citato ! Finisce in borsa

85
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 B5DC9378-FE69-4447-AEC4-959557C438D0

86
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
Il bene e il male

Un giorno un professore universitario mise alla prova gli studenti con questa domanda.

“Dio ha creato tutto ciò che esiste?”

Uno studente diligentemente rispose : “ Sì certo!”

“Allora Dio ha creato tutto ?”. Rintuzzò il professore

“Certo!” affermò lo studente.

Il professore rispose, “ Se Dio ha creato tutto, allora Dio ha creato il male, poiché il male esiste,e secondo il principio che afferma che noi siamo ciò che produciamo, allora Dio è il Male.

Gli studenti ammutolirono a questa asserzione. Il professore, piuttosto compiaciuto con se stesso, si vantò con gli studenti che aveva provato per l’ennesima volta che la fede religiosa era un mito.

Un altro studente alzò la sua mano e disse: “Posso farvi una domanda, professore?”

“Naturalmente” replicò il professore.

Lo studente si alzò e disse, “Professore il freddo esiste?”

“Che razza di domanda è questa? Naturalmente esiste. Hai mai avuto freddo?” Gli studenti sghignazzarono alla domanda dello studente.

Il giovane replicò: “Infatti signore, il freddo non esiste. Secondo le leggi della fisica, ciò che noi consideriamo freddo è in realtà assenza di calore.

Ogni corpo od oggetto può essere studiato solo quando possiede o trasmette energia ed il calore è proprio la manifestazione di un corpo quando ha o trasmette energia.

Lo zero assoluto (-273 °C) è la totale assenza di calore; tutta la materia diventa inerte ed incapace di qualunque reazione a quella temperatura. Il freddo, quindi, non esiste. Noi abbiamo creato questa parola per descrivere come ci sentiamo se non abbiamo calore..

Lo studente continuò, “Professore, l’oscurità esiste?”

Il professore rispose “ Naturalmente!”.

Lo studente replicò “Ancora una volta signore, è in errore, anche l’oscurità non esiste. L’oscurità è in realtà assenza di luce.

Noi possiamo studiare la luce ma non l’oscurità. Infatti possiamo usare il prisma di Newton per scomporre la luca bianca in tanti colori e studiare le varie lunghezze d’onda di ciascun colore. Ma non possiamo misurare l’oscurità.

Un semplice raggio di luce può entrare in una stanza buia ed illuminarla. Ma come possiamo sapere quanto buia è quella stanza?

Noi misuriamo la quantità di luce presente. Giusto? L’oscurità è un termine usato dall’uomo per descrivere ciò che accade quando la luce non è presente.

Finalmente il giovane chiese al professore, “Signore , il male esiste?”

A questo punto, titubante, il professore rispose, “Naturalmente , come ti ho già spiegato. Noi lo vediamo ogni giorno.

E’ nella crudeltà che ogni giorno si manifesta tra gli uomini. Risiede nella moltitudine di crimini e di atti violenti che avvengono ovunque nel mondo. Queste manifestazioni non sono altro che male.

A questo punto lo studente replicò “Il male non esiste, signore, o almeno non esiste in quanto tale. Il male è semplicemente l’assenza di Dio. E’ proprio come l’oscurità o il freddo, è una parola che l’uomo ha creato per descrivere l’assenza di Dio.

Dio non ha creato il male. Il male è il risultato di ciò che succede quando l’uomo non ha l’amore di Dio presente nel proprio cuore. E’ come il freddo che si manifesta quando non c’è calore o l’oscurità che arriva quando non c’è luce.

A quel punto il professore si sedette e rimase in silenzio.

(Il nome di quello studente era Albert Einstein.)




Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 10013060_817653988262883_5312678950306912557_n

87
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
Ah, credevo che lo studente fosse Jim Morrison.

88
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
@Raggiodiluna ha scritto:

(Il nome di quello studente era Albert Einstein.)[/b] [/color]

Peccato che sia una bufala, questo aforisma invece è sicuramente attribuibile ad Einstein

Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 M9bv9f






Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 Rvx286

89
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 10255773_10202722357013240_9179275457310270266_n

90
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 10178097_713726242004127_28760347644010672_n

La sensibilità e la gentilezza donano classe, chi ne è ricco e sa indossarle con sincerità, ha l'eleganza nel cuore!

(Costanza Placentino)

91
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 Vignetta_Charlie%20Brown

92
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 1977296_704609599589274_5282299238988810640_n

Chicco viveva ad Ostia, era un bambino di circa 8 anni. Stava sempre solo perché non aveva amici con cui giocare. Era taciturno, non aveva fratelli né amici, i genitori erano sempre al lavoro, eppure … aveva un gran bisogno di affetto.
Nella società lui si sentiva “diverso”, vedeva che gli altri bambini correvano e giocavano, si divertivano tra loro, ma lui non se ne curava, non aveva voglia di mettersi in mezzo a loro: sentiva solo la necessità di avere qualcuno a fianco a se che lo capisse nelle sue esigenze, ma non trovava nessuno. Voleva un amico di cui fidarsi totalmente, uno solo, ma di assoluta sincerità.
Un giorno, mentre tornava da scuola, passando davanti ad un negozio di animali, vide un cartello con la scritta: "si vendono cuccioli". Dietro la vetrina ce n’erano quattro dentro una grossa scatola di cartone che, appena lo videro, appoggiarono le zampette sul bordo e si sporsero a guardarlo, con le loro faccette vogliose di essere presi.
Il bambino entrò nel negozio e chiese al proprietario: “quanto costano questi cuccioletti?”. Il padrone lo guardò distratto, poi rispose, continuando il suo lavoro di sistemare alcune scatole: “Cinquanta euro l’uno”. Il bambino estrasse il suo portamonete e contò i soldi che aveva, erano solo 12 euro. L’uomo lo guardò e sorrise con tenerezza, poi si accovacciò davanti a lui e gli disse: “se vuoi, ho anche qualche altro cagnolino, che costa meno”. Girò la testa verso il retrobottega e pronunciò un nome.
Dal retro arrivarono di corsa altri due cuccioli e, poco dopo, un altro ancora, che zoppicava ed era rimasto indietro rispetto ai suoi fratelli. I suoi occhi tuttavia erano vispi come quelli degli altri cuccioli, esprimevano, forse più degli altri, un grande desiderio di dare e ricevere affetto. Il bambino lo guardò e ne rimase colpito. Si rivolse al padrone e chiese se fosse lui «Ciak», il cane che aveva chiamato. «No» rispose l’uomo, scuotendo la testa, «lui è Buck. Ma come vedi lui non può correre, ha una zampa difettosa.»
"Cosa gli è successo?" chiese il bambino al commerciante con voce ansiosa. L'uomo gli spiegò che quel cucciolo era nato con una zampetta più corta delle altre e che sarebbe rimasto zoppo per sempre. Il bambino si girò ed incrociò di nuovo lo sguardo del cane. Fra loro due scattò subito un’intesa particolare. «Vorrei comprare proprio Buck, questo cagnolino ha bisogno di affetto,» disse al padrone con voce affannata, desiderosa di ricevere una risposta affermativa su qualcosa a cui teneva molto, «ma ho solo 12 euro. Il resto potrò pagarlo a rate, 2 euro a settimana che potrò mettere da parte dalla mia paghetta.»
L'uomo lo guardò commosso e gli rispose: «Non ti preoccupare, non dovrai comprarlo! Se lo vuoi veramente te lo regalo e, se un giorno ti stancherai di lui, potrai portarlo indietro e io lo riprenderò!». Il bambino rimase sorpreso e, guardando l'uomo diritto negli occhi, gli disse: «Non voglio che lei me lo regali: vale tanto quanto gli altri cagnolini e io le pagherò il prezzo intero.
Se è d'accordo le darò subito i miei 12 euro, il resto lo pagherò a rate, per come le ho detto». L'uomo lo guardò con aria pensierosa, da buon padre di famiglia, poi continuò: «Vedo che ti sei affezionato a questo cagnolino, ragazzo, ma è mio dovere avvertirti di una cosa.
Lui non sarà mai in grado di correre, di saltare e di giocare come gli altri cagnolini! Forse un giorno ti stancherai di stare sempre indietro agli altri bambini per aspettarlo, lo guarderai di nuovo e vedrai una faccetta stanca e affaticata, ma nonostante le tue incitazioni, lui non potrà fare di più, resterà sempre indietro rispetto agli altri suoi simili. Ma nonostante questo continuerà a vivere ed avere bisogno della persona a cui si è affezionato, mentre tu potresti stancarti di lui.»
Il bambino capì che le parole che quel signore aveva detto erano vere per molti, ma non per lui. Si piegò in avanti ed arrotolò la gamba sinistra dei suoi pantaloni, scoprendo il pesante apparecchio metallico che univa la sua scarpa finta al moncone del suo ginocchio. Poi si rivolse di nuovo all'uomo e gli disse: «Questo non importa, anch'io non posso correre e il cagnolino avrà bisogno di qualcuno che lo capisca!».
L'uomo rimase commosso ed allibito da quel gesto e dalle parole compite che quel bambino aveva pronunciato. Ingoiò un grosso grumo di saliva e si morse le labbra, impietrito dalla enorme gaffe che aveva fatto, mentre i suoi occhi si riempirono di lacrime. Poi allungò la sua mano tremante, come se chiedesse il permesso di accarezzarlo sulla fronte, sentendosi piccolo di fronte a quel GRANDE. Si asciugò gli occhi e disse: «Ragazzo mio, oggi mi hai insegnato tante cose. Mi auguro che tu possa dare a tutti la lezione di vita che oggi hai dato a me e spero davvero che ciascuno di questi cuccioli trovi un padrone come te."
Il bambino si accostò al cagnolino e pianse per la gioia.
Al mondo esistono molti bambini come Chicco, con difetti fisici di vario genere ed altrettanti cani che non possono correre come gli altri. Forse molti di loro avranno incontrato il loro Buck e con lui hanno vissuto una storia molto simile a quella che abbiamo raccontato.

93
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 Cdc22

Il pastore tedesco impartisce la comunione a Buck, che fu poi sepolto in terra consacrata

Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 Cdc17

E resusciterà trasformato dalla grazia di dio dopo il giudizio universale...

Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 Cdc04

94
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
Non cambi mai  facepalm

95
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Se solo tu la smettessi con questi pietosi e pietistici copia e incolla... pietra 

96
Raggiodiluna
Raggiodiluna
Viandante Storico
Viandante Storico
@Hara2 ha scritto:Se solo tu la smettessi con questi pietosi e pietistici copia e incolla... pietra 

E dimmi, cosa dovrei fare, magari come te, caxxeggiare tutto il giorno dietro a qualcuno aspettandolo al varco rispondendogli a suon di vignette più o meno offensive, di cattivo gusto e quant'altro?
Sai che bel divertimento... non è a quello che aspiro nella vita, rompere le scatole al prossimo... ne tanto meno offenderlo e farmi odiare, no grazie...
Non vi piace il "copiaincolla"... mi dispiace, non posso certo scrivere e ricopiare il tutto per farvi piacere, non ci passo l'intero giorno qui sai?
Se non vi piace ciò che scrivo, non leggetemi, il forum mi sembra abbastanza grande e con tantissimi argomenti, mi leggerà solo chi gradisce...
Non crederti "migliore" di me, perché non lo sei affatto...
Nella vita non si finisce mai d'imparare e non dovremmo mai smettere di "migliorare", ma ho notato che non tutti hanno questo pensiero, alcuni si sono fermati e quello gli basta...

Raggiodiluna

97
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
@Raggiodiluna ha scritto:
@Hara2 ha scritto:Se solo tu la smettessi con questi pietosi e pietistici copia e incolla... pietra 

, di cattivo gusto e quant'altro?


Tu, proprio tu, parli di cattivo gusto? Tu che posti unicamente patetici resoconti (spesso farlocchi) su madri terese, mamme commosse e bimbi sofferenti miracolati?

 Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 214252 Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 214252 Pensieri, Sentimenti, Poesie e Riflessioni.... - Pagina 4 214252 



I forum dovrebbero servire per confrontarsi con le altrui opinioni (e per cazzeggiare liberamente) perchè non usi fb o meglio ancora un bel blog?

98
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Mi domando che madri avete avuto,
Se ora vi vedessero al lavoro
in un mondo a loro sconosciuto,
presi in un giro mai compiuto
d'esperienze cosi diverse dalle loro,
che sguardo avrebbero negli occhi?
Se fossero lì, mentre voi scrivere
il vostro pezzo, conformisti e barocchi,
o lo passate a redattori rotti
a ogni compromesso, capirebbero chi siete?

Madri vili, con nel viso il timore
antico, quello che come un male
deforma i lineamenti in un biancore
che li annebbia, li allontana dal cuore,
li chiude nel vecchio rifiuto morale.
Madri vili, poverine, preoccupate
che i figli conoscano la viltà
per chiedere un posto, per essere pratici,
per non offendere anime privilegiate,
per difendersi da ogni pietà.

Madri mediocri, che hanno imparato
con umiltà di bambine, di noi,
un unico, nudo significato,
con anime in cui il mondo è dannato
a non dare né dolore né gioia.
Madri mediocri, che non hanno avuto
per voi mai una parola d'amore,
se non d'un amore sordidamente muto
di bestia, e in esso v'hanno cresciuto,
impotenti ai reali richiami del cuore.

Madri servili, abituate da secoli
a chinare senza amore la testa,
a trasmettere al loro feto
l'antico, vergognoso segreto
d'accontentarsi dei resti della festa.
Madri servili, che vi hanno insegnato
come il servo può essere felice
odiando chi è, come lui, legato,
come può essere, tradendo, beato,
e sicuro, facendo ciò che non dice.

Madri feroci, intente a difendere
quel poco che, borghesi, possiedono,
la normalità e lo stipendio,
quasi con rabbia di chi si vendichi
o sia stretto da un assurdo assedio.
Madri feroci, che vi hanno detto:
Sopravvivete! Pensate a voi!
Non provate mai pietà o rispetto
per nessuno, covate nel petto
la vostra integrità di avvoltoi!

Ecco, vili, mediocri, servi,
feroci, le vostre povere madri!
Che non hanno vergogna a sapervi
- nel vostro odio - addirittura superbi,
se non è questa che una valle di lacrime.
E’ così che vi appartiene questo mondo:
fatti fratelli nelle opposte passioni,
o le patrie nemiche, dal rifiuto profondo
a essere diversi: a rispondere
del selvaggio dolore di esser uomini.


(Pier Paolo Pasolini, da “Poesie in forma di rosa”)

99
Mork&Mindy
Mork&Mindy
Moderatore
Moderatore
Ognuno è libero di postare quel che vuole.


_________________
Moderatore
 Il Segno e il Simbolo: Letteratura e Poesia
Il Paesello - Società, Costume, Moda e Bellezza
100
Hara2
Hara2
Viandante Storico
Viandante Storico
Mork&Mindy ha scritto:Ognuno è libero di postare quel che vuole.
E anche di criticare ciò che gli altri postano.
E, a mia personale (e non solo) opinione, le perle che fino ad ora raggiodiluna ha pubblicato qualche fischio e qualche ortaggio lo meritano

101
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 4 di 40]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.