Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Milan - Verona 1-0: pagelle rossonere

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non ditemi che sono in stato di estasi chimica per il passaggio da Allegri al grande Clarence: quello che ho visto stasera  credo l’abbiano visto tutti.
E’ vero, il Milan vince solo su rigore, e grazie ad una minchiata colossale di Gonzalez , del tutto inutile. Ma io ho visto  un  primo tempo dove il Milan è stato perennemente nel campo avversario, giocando veloce, di prima, con un continuo turbillon dei tre trequartisti, evidenziando tecnica e capacità che col coglione di prima neanche si sognavano, e pur giocando così in avanti, senza correre nessunissimo rischio. Nel secondo tempo molto meno bene: partita più equilibrata, Verona che si fa pericoloso in contropiede più di una volta, ma la sensazione che ho vissuto è stata ben diversa. Ho rivisto l’atteggiamento del Milan che mi faceva incazzare perché arrivava facilmente in area, e poi non finalizzava perché cercava di andare in porta con la palla. Insomma, quel Milan che per tre anni ci siamo scordati.
Eppure i giocatori erano gli stessi. I cambi sono stati almeno strani… Ma questo 1-0 striminzito nel risultato (ma strameritato nel gioco) mi lascia col sorriso.
Il Milan ai rossoneri. Clarence non è uno qualunque, e la squadra stasera sembrava correre il doppio. Non per motivazione, né per preparazione atletica (le stesse di una settimana fa). Erano semplicemente messi in campo in modo che ciascuno potesse dare il meglio di sé.
L’opposto di quanto fatto da quella merda di Allegri.
Ora mi aspetto brutte partite, pareggi e sconfitte, magari una pessima figura con l’Atletico Madrid. Ma stasera mi sono sentito di nuovo in campo coi ragazzi, e col mister. E’ come se fosse finito un brutto sogno, come se la mia donna fosse tornata da me dopo avere lasciato quello stronzo che me l’aveva portata via.
Il Milan ai milanisti. Forza Clarence!!!!

Abbiati 6,5: Disoccupato nel primo tempo, si deve impegnare nel finale. Bravo su Martinho che spara sul primo palo, incerta respinta su Iturbe da fuori, e ancora bene su un tiro-cross nel finale.
De Sciglio 5: Batte la fascia avanti e indietro, e qualche bella palla la mette in mezzo:  in particolare per Honda nel primo tempo e per Robinho nella ripresa. Ma sono di più le azioni che dovevano essere finalizzate meglio. Nel finale, quando  il Verona attacca, arranca di brutto e perde palloni pericolosi. Martinho lo salta di brutto e spara sul primo palo. Finisce in calando.
Zapata 7: Sarò probabilmente l’unico milanista che lo difende, ma continuo a dire che questo non è scarso. Non è impeccabile e glaciale nei disimpegni, ma atleticamente e come senso della posizione è difficile da superare. Emerge di brutto quando nel secondo tempo il Verona viene su a folate, e non si fa mai trovare impreparato.
Bonera 6,5: Gioca il primo tempo, quello più facile, e può così riscattarsi rispetto all’orrore di Sassuolo. Per quel (non molto) che deve fare, è sempre preciso e lucido. Poi esce per primo, probabilmente per l’ennesimo problema muscolare.
Emanuelson 5,5: E’ uno di quelli che tra primo e secondo tempo calano di più. Tanto continuo e qualitativo nella fase offensiva, tanto carente e affannato in quella difensiva. Iturbe lo fa dannare , e a causa sua specie nel finale il Verona crea due occasioni pericolose.  Nel primo tempo un suo bello scambio con Honda lo aveva portato ad un inserimento pericoloso.
Montolivo 5,5: Qualche iniziativa, ma senza niente di eclatante, troppi tiracci da fuori, e troppe palle perse sulla trequarti avversaria. Una sua palla persa in avvio di secondo tempo innesca il  più classico dei contropiede avversari, per fortuna non finalizzato. Se giocando più indietro ha modo di giocare con maggiore logica, dovrà abituarsi ad una fase di contenimento fatta meglio.
De Jong 6: Fa esattamente (e solo) quel che deve fare: guardia alta davanti alla difesa, giro palla senza fronzoli.
Honda 6: Nel bel tourbillon davanti ruba la scena e se la fa rubare a turno dagli altri tre compagni. Deve ancora inserirsi appieno, ma è uno che con il pallone sa cosa fare.  Bei duetti con Emanuelson e soprattutto Kakà. Errore brutto lo stop sbagliato su palla-cioccolatino di De Sciglio.
Kakà 5,5: Volontà, corsa e cuore a volontà. Il fratello Clarence non può prescindere da lui, e lui lo sa. Così cerca di ringiovanire di sei anni, e fatalmente moltissime cose che sapeva fare, ora non gli riescono più. Soprattutto al confine della finalizzazione, sbaglia moltissime delle “ultime palle”, cercando il tocco (per Honda) invece che tirare, o il dribbling in mezzo a tre, finendo inesorabilmente fermato. Però anche buone palle per Robinho o Montolivo, e lo scatto (con palla persa) su cui Gonzalez lo abbatte per il rigore.
Robinho 5,5: Quasi lo stesso discorso di Kakà: è super-mobile, volitivo, rapido, ma si perde all’ultimo passaggio o al momento della chiusura. Nessun errore clamoroso, ma poca lucidità e concretezza. Il palo lo prende lui, con un tiro da fuori, ma evidentemente deviato, e di molto.
Balotelli 6: Tutti i quattro davanti danno l’impressione di  poter segnare quando vogliono. Il fatto è che non lo fanno. Anche lui ha un ottimo atteggiamento, corre, si scambia, triangola e si propone. Ma tira male, sia su punizione sia su azione (a parte un bel tiro a giro su cui Rafael è bravo). Il rigore lo segna. Ed era importante.

Silvestre 6: Rileva Bonera quando il Verona comincia a spingere, ma non si fa mai trovare impreparato.
Birsa 5,5: Al posto di Honda, può dare molta meno qualità, ma stasera dà anche poco dinamismo e poca lucidità.
Petagna 6,5: Secondo me è tremendamente scarso, tecnicamente inguardabile. Eppure…. La palla per Kakà che genera il rigore è sua, e una sua sponda di testa libera Balotelli che manca il 2-0.

Seedorf: Solo il fatto di non dover più giudicare Allegri mi fa gioire. Poi, Clarence è stato uno dei giocatori che ho amato di più (non è un caso se ho smesso di avere l’abbonamento quando se ne è andato anche lui). Per ora è presto per giudicarlo, ma come dicevo in apertura è come se si fosse levata una cappa grigia dalle maglie del Milan. I giocatori sono gli stessi, ma l’atteggiamento è tutt’altro. Corsa,  pressing, ricerca della giocata qualitativa, voglia di divertirsi e divertire. Con il rischio di essere poco concreti, e di andare tutti in mezzo a cercare di andare in porta col pallone. Meglio comunque di quella cooperativa di ciclisti prestati al calcio che voleva Allegri.  Clarence dovrà lavorare duro, ma intanto i primi tre punti li ha portati a casa, e il Verona non è la squadra più scarsa della Serie A.

2
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
non so...sarei piu' cauto Nonsi, anche con Allegri in casa il Milan ha vinto diverse partite rischiando poco, ieri non ho visto una gran differenza ma il modulo di Clarenece mi piace di piu' ed e' molto piu' adatto ai giocatori che abbiamo...ma il banco di prova e' fuori casa dove con la capra prendevamo schiaffi da tutti....

3
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:Non ditemi che sono in stato di estasi chimica per il passaggio da Allegri al grande Clarence: e invece te lo dico quello che ho visto stasera  credo l’abbiano visto tutti.
E’ vero, il Milan vince solo su rigore, e grazie ad una minchiata colossale di Gonzalez , .e con il verona senza Toni e l'altro che ha venduto........................

Seedorf: Solo il fatto di non dover più giudicare Allegri mi fa gioire. Poi, Clarence è stato uno dei giocatori che ho amato di più nonsidirebbe (non è un caso se ho smesso di avere l’abbonamento quando se ne è andato anche lui). Per ora è presto per giudicarlo, ma come dicevo in apertura è come se si fosse levata una cappa grigia dalle maglie del Milan. I giocatori sono gli stessi, ma l’atteggiamento è tutt’altro. Corsa,  pressing, ricerca della giocata qualitativa, voglia di divertirsi e divertire. se fosse vera una roba del genere, quando è vera una roba del genere significa solo che la squadra ha fatto le scarpe al vecchio allenatore Con il rischio di essere poco concreti, e di andare tutti in mezzo a cercare di andare in porta col pallone. Meglio comunque di quella cooperativa di ciclisti prestati al calcio che voleva Allegri.  Clarence dovrà lavorare duro, ma intanto i primi tre punti li ha portati a casa, e il Verona non è la squadra più scarsa della Serie A.

dopo di che se lavorerà bene (ma lo vedremo tra un paio di partite) il milan ha giocatori per una posizione più consona

4
rebel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Mi sono entusiasmato di più per l'entusiasmo di nonsidirebbe che per la partita del Milan....

Grande possesso palla e poco altro di buono da segnalare rispetto ad Allegri. Quando ho visto i cambi mi sono chiesto cosa si era bevuto Seedorf.

Poi mi pare che il Milan, specie in Champions, abbia giocato partite ben migliori. E con avversari di livello un pochettino superiore al Verona.

5
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:Non ditemi che sono in stato di estasi chimica per il passaggio da Allegri al grande Clarence: quello che ho visto stasera  credo l’abbiano visto tutti.
E’ vero, il Milan vince solo su rigore, e grazie ad una minchiata colossale di Gonzalez , del tutto inutile. Ma io ho visto  un  primo tempo dove il Milan è stato perennemente nel campo avversario, giocando veloce, di prima, con un continuo turbillon dei tre trequartisti, evidenziando tecnica e capacità che col coglione di prima neanche si sognavano, e pur giocando così in avanti, senza correre nessunissimo rischio. Nel secondo tempo molto meno bene: partita più equilibrata, Verona che si fa pericoloso in contropiede più di una volta, ma la sensazione che ho vissuto è stata ben diversa. Ho rivisto l’atteggiamento del Milan che mi faceva incazzare perché arrivava facilmente in area, e poi non finalizzava perché cercava di andare in porta con la palla. Insomma, quel Milan che per tre anni ci siamo scordati.

Ma se il Milan ha giocato bene ed è riuscito a vincere solo grazie ad un rigore regalato da un difensore del Verona, allora appare evidente che in campo sia mancato un finalizzatore, l'uomo da area di rigore che funga da punto di riferimento in attacco e riesca a buttarla dentro; quindi questo entusiasmo nei confronti di Seedorf è ingiustificato, visto che avrebbe potuto mettere in campo Matri per concretizzare il gioco creato.

No, aspe'... scusa, colpa mia.

6
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@nonsidirebbe ha scritto:Non ditemi che sono in stato di estasi chimica per il passaggio da Allegri al grande Clarence: quello che ho visto stasera  credo l’abbiano visto tutti.
E’ vero, il Milan vince solo su rigore, e grazie ad una minchiata colossale di Gonzalez , del tutto inutile. Ma io ho visto  un  primo tempo dove il Milan è stato perennemente nel campo avversario, giocando veloce, di prima, con un continuo turbillon dei tre trequartisti, evidenziando tecnica e capacità che col coglione di prima neanche si sognavano, e pur giocando così in avanti, senza correre nessunissimo rischio. Nel secondo tempo molto meno bene: partita più equilibrata, Verona che si fa pericoloso in contropiede più di una volta, ma la sensazione che ho vissuto è stata ben diversa. Ho rivisto l’atteggiamento del Milan che mi faceva incazzare perché arrivava facilmente in area, e poi non finalizzava perché cercava di andare in porta con la palla. Insomma, quel Milan che per tre anni ci siamo scordati.

Ma se il Milan ha giocato bene ed è riuscito a vincere solo grazie ad un rigore regalato da un difensore del Verona, allora appare evidente che in campo sia mancato un finalizzatore, l'uomo da area di rigore che funga da punto di riferimento in attacco e riesca a buttarla dentro; quindi questo entusiasmo nei confronti di Seedorf è ingiustificato, visto che avrebbe potuto mettere in campo Matri per concretizzare il gioco creato.

No, aspe'... scusa, colpa mia.



Matri, una favore fatto alla viola in completa penuria di attaccanti.....come ringraziamento i Della Valle creano subito l'asta per Parolo, trattato prima degli altri dal Milan....signori si nasce, scarpari si diventa.

7
Don Chisciotte 83
Don Chisciotte 83
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
Finalmente mi sono entusiasmato a vedere il Milan, almeno nel primo tempo, vedere il Verona che non riusciva a passare la metà campo e in alcuni frangenti nemmeno ad uscire dalla propria trequarti con 10 giocatori in difesa, è stato molto piacevole!
Secondo tempo un po' in calo, ma il Verona non ha combinato praticamente nulla e il goal su rigore è del tutto meritato.

Abbiati 6,5: Il Verona si affaccia avanti solo nel secondo tempo e si fa trovare pronto
De Sciglio 6: Primo tempo con molti affondi interessanti, diversi cross molto ben fatti che mettono in difficoltà il Verona, tra cui l'assist perfetto ad Honda che sbaglia lo stop. Nel secondo tempo cala e soffre gli attacchi veronesi sulla sua fascia e sbaglia qualche pallone di troppo.
Zapata 7,5: Migliore in campo (insieme a Romulo). Nel primo tempo respinge di testa palloni su palloni, permettendo il predominio assoluto dei rossoneri, nel secondo tempo quando il Verona attacca, lui è sempre pronto. Non bello da vedersi, alcuni errori in appoggio, ma dietro una diga.
Bonera 6,5: Mai impegnato grazie al colombiano, ma una scivolata in area sbroglia una situazione difficile. Esce per Silvestre.
Emanuelson 6: Primo tempo su buoni livelli, ma quando attaccato va in confusione, ma prestazione sufficiente.
Montolivo 5,5: Primo tempo anche lui su ottimi livelli, recupera palloni, fa circolare la palla e costruisce gioco, crolla nel secondo tempo dove commette anche troppi errori e rischia di combinare la frittata su una palla persa che innesca Iturbe che per fortuna viene chiuso da Zapata.
De Jong 6: Con tanti giocatori con i piedi buoni attorno, si dedica a ringhiare su tutti i giocatori del Verona, anche lui molto meglio nel primo tempo.
Honda 6,5: Ancora non a pieno nel gioco del Milan, a volte si pesta i piedi con qualche compagno, ma ci mette grinta, corsa e diversi spunti interessanti, esce stremato.
Kakà 6,5: Buona prova per il brasiliano, nel primo tempo illumina la scena con scambi con Honda, qualche bella giocata in avanti e con una chiusura difensiva incredibile, visto che Emanuelson si era perso e il giocatore che avrebbe dovuto marcare era solo soletto. Si conquista il rigore su un pallone perso.
Robinho 6: La cosa migliore il palo, per il resto tanta corsa e scambi con i compagni, ma nulla di eclatante.
Balotelli 7: Uno delle migliori partite per SuperMario, voglioso, corsa ed impegno su tutti i palloni, nessuna polemica e nessun tuffo per conquistare punizioni in maniera "fraudolenta", addirittura dopo un intervento duro cerca di rimanere in piedi per continuare l'attacco. Il cambio di atteggiamento gli giova molto, molte iniziative personali, un buon tiro dalla sinistra, un errore sotto porta su assist al bacio di Kakà, una buona punizione che impensierisce Rafael e il goal su rigore.

Silvestre 6: Il Verona attacca ma lui è raramente impegnato o messo in difficoltà. Non sfigura.
Birsa 5,5: Tanta confusione, tanti palloni buttati, partita non granché per lo sloveno.
Petagna 6,5: Incide pesantemente nella partita, molto grintoso e fisicamente robusto, fa a sportellate con la difesa avversaria e lotta su tutti i palloni. Suo l'assist per Kakà per il rigore della vittoria e suo l'assist per Balotelli che fallisce il raddoppio.

Seedorf 7: cambia l'atteggiamento della squadra e questo è il suo effetto positivo. Si vede un Milan voglioso e che vuole dominare la partita. Il Verona in questo momento è molto sopra in classifica, ma in questa partita il Milan fa la grande squadra e il Verona la provinciale con 10 difensori.

8
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
Seedorf 7: cambia l'atteggiamento della squadra e questo è il suo effetto positivo. Si vede un Milan voglioso e che vuole dominare la partita. Il Verona in questo momento è molto sopra in classifica, ma in questa partita il Milan fa la grande squadra e il Verona la provinciale con 10 difensori.
infatti, magari con squadre maggiori che giocano ci starà di prenderle, e a volte tante e male, ma anche di avere più spazio per quelli davanti, che non sono proprio scarponi; certo, a quel punto la cosa dipende molto da come incontra e filtra il centrocampo.

9
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@orvix ha scritto:
@Automaalox ha scritto:
Ma se il Milan ha giocato bene ed è riuscito a vincere solo grazie ad un rigore regalato da un difensore del Verona, allora appare evidente che in campo sia mancato un finalizzatore, l'uomo da area di rigore che funga da punto di riferimento in attacco e riesca a buttarla dentro; quindi questo entusiasmo nei confronti di Seedorf è ingiustificato, visto che avrebbe potuto mettere in campo Matri per concretizzare il gioco creato.

No, aspe'... scusa, colpa mia.



Matri, una favore fatto alla viola in completa penuria di attaccanti.....come ringraziamento i Della Valle creano subito l'asta per Parolo, trattato prima degli altri dal Milan....signori si nasce, scarpari si diventa.

Questa è la peggiore dissimulazione di rosicamento che abbia mai visto. Signori? Scarpari? Parolo? Mah.

Senti, dai retta a me, fai un po' così: d'ora in poi, visto che al primo posto (IL PRIMO!! Sono i best!1!) c'è la Juventus, dì in giro che sei juventino e che sei un gran signore perché lo stile Juve è lo stile Juve e poi sono 31 sul campo! Ti risparmi i rosicamenti e noi sportivi intanto non ci si accroge di nulla perché tanto voi strisciati siete tutti uguali, quin di non ti preoccupare della figura barbina. Poi quando il Milan ritorna a vincere (il namberuanforever!!!11) ritorni alle strisce rosse e nere.

10
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@orvix ha scritto:
@Automaalox ha scritto:
Ma se il Milan ha giocato bene ed è riuscito a vincere solo grazie ad un rigore regalato da un difensore del Verona, allora appare evidente che in campo sia mancato un finalizzatore, l'uomo da area di rigore che funga da punto di riferimento in attacco e riesca a buttarla dentro; quindi questo entusiasmo nei confronti di Seedorf è ingiustificato, visto che avrebbe potuto mettere in campo Matri per concretizzare il gioco creato.

No, aspe'... scusa, colpa mia.



Matri, una favore fatto alla viola in completa penuria di attaccanti.....come ringraziamento i Della Valle creano subito l'asta per Parolo, trattato prima degli altri dal Milan....signori si nasce, scarpari si diventa.

Questa è la peggiore dissimulazione di rosicamento che abbia mai visto. Signori? Scarpari? Parolo? Mah.

Senti, dai retta a me, fai un po' così: d'ora in poi, visto che al primo posto (IL PRIMO!! Sono i best!1!) c'è la Juventus, dì in giro che sei juventino e che sei un gran signore perché lo stile Juve è lo stile Juve e poi sono 31 sul campo! Ti risparmi i rosicamenti e noi sportivi intanto non ci si accroge di nulla perché tanto voi strisciati siete tutti uguali, quin di non ti preoccupare della figura barbina. Poi quando il Milan ritorna a vincere (il namberuanforever!!!11) ritorni alle strisce rosse e nere.



rosicamenti......??????? da che pulpito  rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere  quattro mesi di pianto dopo che lo scorso anno vi siete fatti rosicchiare 11 punti di vantaggio , con scarparo 2 che alla presentazione della viola di quest anno con il labbretto ed una lacrimuccia diceva di sentirsi in champions......altro che rosicamenti, questi sono veri disturbi gastrointestinali  SGHIGNAZZARE SGHIGNAZZARE 

11
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.