Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Poesie delle cose che finiscono

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
In un momento

In un momento
Sono sfiorite le rose
I petali caduti
Perché io non potevo dimenticare le rose
Le cercavamo insieme
Abbiamo trovato delle rose
Erano le sue rose erano le mie rose
Questo viaggio chiamavamo amore
Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose
Che brillavano un momento al sole del mattino
Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
Le rose che non erano le nostre rose
Le mie rose le sue rose

P. S. E così dimenticammo le rose.


(per Sibilla Aleramo)

Dino Campana

2
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Monotonia

Segue a un giorno monotono un nuovo
giorno, monotono, immutabile.
Accadranno le stesse cose, accadranno di nuovo.
Tutti i momenti uguali vengono, se ne vanno.

Un mese passa e un altro mese accompagna.
Ciò che viene si immagina senza calcoli strani:
è l'ieri, con la nota noia stagna.
E il domani non sembra più domani.


Costantino Kavafis

3
vanth
vanth
Viandante Storico
Viandante Storico



...il mio nec plus ultra della malinconia

4
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@vanth ha scritto:
...il mio nec plus ultra della malinconia

a Vanth, che vòi tirà ? Poesie delle cose che finiscono 214252

5
vanth
vanth
Viandante Storico
Viandante Storico
prego?



II posto

6
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@vanth ha scritto:prego?
vòi tirà ?... come i coatti che si sfidano al semaforo Sorriso Scemo

7
vanth
vanth
Viandante Storico
Viandante Storico
wow !

tocca a te

come mai labbra femminili ?

8
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico


me li sto a capà tutti abbondantemente tossici e trapassati rolleyss

con le labbra ho vinto per assenza di contendenti, c'avevo pure la barba, pensa te... Sorriso Scemo

9
riknet
riknet
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Magonzo ha scritto:

con le labbra ho vinto per assenza di contendenti, c'avevo pure la barba, pensa te... Sorriso Scemo

Ma con le grandi o con le piccole???? rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere Poesie delle cose che finiscono 214252 BeautyfulSuina

10
Candido
Candido
Viandante Storico
Viandante Storico
UN'ALTRA ROSA


La rosa che non colsi
è di un altro oramai
Conto i suoi petali
ancora
e ancora gioco con la fantasia
Ma il suo profumo ormai mi infastidisce
- non posso più pensare
di avere perso l'ultima occasione -

Ho ancora dentro gli occhi la paura
di tendere la mano
e di ferirmi

Candido

11
lisandro
lisandro
Viandante Storico
Viandante Storico
Tre canti inviati a Miguel de Unamuno
di A. Machado

I

Signore, la vita mi stanca,
ho la gola rauca
dal gridare sui mari,
m'assorda la voce del mare.
Signore, la vita mi stanca
e l'universo mi soffoca.
Signore, mi hai lasciato solo,
solo, da solo a solo col mare.

II

O tu ed io stiamo giocando
a rimpiattino, Signore,
o la voce con cui ti chiamo
è la tua voce.

III

D'ogni parte ti cerco
senza trovarti mai,
e in ogni parte ti trovo
solo per andarti a cercare.

------------------------------

Con lo sguardo rivolto altrove.
Che è sempre posto al centro, dritto innanzi a noi.
E si proietta all'orizzonte, laddove sorge ciò che tramonta.

12
vanth
vanth
Viandante Storico
Viandante Storico
sobri e viventi, compenso io




13
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Vedessi com’è grande il pensiero del mare


Vedessi com’è grande il pensiero del mare
dove il mio dolce amore oggi è andato a pescare
vedessi com’è grande la vela del pensiero
eppure sono sola come un vecchio mistero
vedessi che coralli ci sono in fondo al mare
e lui non mi ha pescato perché doveva andare
vedessi come piango un pianto universale
un amore così bello non doveva far male.

Alda Merini



14
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.