Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Siena - Milan 1-2: pagelle rossonere

Condividi 

Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 3]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ottantasette minuti di incubo.
La fatal Siena, già sentivo le risate e le prese in giro degli amici interisti e juventini. La prossima stagione senza partite al martedì e al mercoledì, una campagna acquisti in economia, senza giocatori stimolati a venire al Milan. Un’Europa League giocata come la Coppa Italia, un’annata di squallore.
Poi è espulso Ambrosini, e quanto detto sopra diventa realtà. Ma pochi minuti dopo stavo rantolando sul divano gridando “Filippooooo! Filipppooooo!!!!”.
Non è facile fare un’analisi fredda di questa partita. Posso solo esprimere tutta la mia stima al Siena che, già retrocesso, ha giocato facendo onore alla maglia, allo sport e ai suoi tifosi, come se fosse una partita decisiva anche per loro. Dovrebbe essere sempre così. Aggiungo che, numeri alla mano, il Milan non ha meritato di andare in svantaggio, è stato anche un po’ sfigato, ma è stato ripagato nel finale, su cui molti discuteranno, non io. La formazione di partenza era sbagliata, come al solito, e anche per questo si è fatta molta più fatica di quanto fosse lecito aspettarsi. Con questo dico che, ora che siamo ai preliminari, per far sì che da qui si vada in Champions, una cosa è certa: Allegri deve andare fuori dalle palle.
Ma è tempo di festeggiare, ora. E di prendere un cordiale!

Abbiati 6: Terzi è solissimo quando la colpisce, e nessuno poteva parare quel tiro. A parte una comoda parata su Emeghara, non è mai più chiamato in causa.
Abate 6,5: Partenza sprint e grande concretezza. Gran palla per Nocerino che tira malissimo, bel cross per Balotelli che prende la traversa, ed una costante pressione sulla sua fascia. Esce ancora sullo 0-1, senza avere sbagliato nulla, ma essendo calato nella ripresa.
Zapata 7: E’ vero che sul gol di Terzi è lui che lo tiene in gioco, ma era alle sue spalle e non era certo il suo uomo. Per tutta la partita è preciso e attento, e salva anche su una azione pericolosa di Emeghara, oltre che essere il più veloce in tutti i recuperi. Se non lo riscattano è un delitto.
Mexes 7: Gli darei 10 per il gol decisivo (di grinta e convinzione, avendo sbagliato il primo tocco ma andando coi nervi a riprendere la palla quasi già nelle mani di Pegolo), ma non si può dimenticare che Terzi viene abbandonato da lui quando segna. Non sbaglia più dietro, e in avanti mette un gran cross sprecato da El Shaarawy. Nel girone di ritorno si è guadagnato la mia stima e quella di tutti.
De Sciglio 6: Tenero e impreciso in avvio, non è certo lui l’anello forte della difesa. Giochicchia su livelli normali e di buono mette una palla per El Shaarawy nel finale.
Nocerino 5: Tremendamente mediocre, sparacchia malissimo una chiara palla gol datagli da Abate, e poi vaga senza meta e senza senso fino alla sostituzione. Colpa sua e anche di Allegri che gli dà una posizione incomprensibile nel primo tempo.
Montolivo 6: Non certo una delle sue migliori partite anche lui sballottato di qui e di là da Allegri, trova raramente l’impostazione giusta e sbaglia molti appoggi. Il suo grande merito è il cross da cui Mexes con le unghie trova il gol della vittoria.
Ambrosini 5,5: Decisamente sotto tono nel primo tempo, non dà il consueto contributo in contenimento e non fa nulla di rilevante in avanti. Meglio nella ripresa, finchè finisce espulso.
Niang 5: Anche stasera le cose migliori le fa in recupero, mostrando generosità e forza. Ma davanti non è mai concreto, salvo quando scheggia un pallone su corner di Robinho sul quale Zapata arriva in ritardo di un pelo. Su un altro ottimo pallone di Robinho liscia il tocco in rete da due metri. Giustamente resta fuori all’intervallo.
Balotelli 6: Nel tirare i rigori è una sentenza. Bravo a restare freddo anche in un momento come quello. Per il resto della partita prende i soliti calcioni, si rende pericoloso con due buone punizioni (ma altre le tira malissimo), stampa sulla traversa su cross di Abate (e lì è sfigato) ma perde anche troppi palloni che cerca di giocare sempre difficili.
Robinho 5,5: Primo tempo di alto livello, con un inizio da Robinho di altri tempi: bel tiro dopo un minuto, due begli assist per Niang e un altro tiro nel finale del tempo. Partecipa bene alla manovra offensiva e non perde palloni gratuiti. Nella ripresa gioca il fratello scarso, e non combina più niente di niente, facendo molti errori evidenti.

Pazzini 6: In realtà quasi non tocca palla, sarebbe più da senza voto.
El Shaarawy 6,5: Il colpo di testa sbagliato su cross di Mexes grida vendetta, ma si fa notare per dinamismo (grande recupero su un contropiede del Siena) e per un paio di pericoli portati in area avversaria.
Constant sv: Poche occasioni per farsi notare.

Allegri: Formazione di partenza assurda: che cosa vuol dire Nocerino in quella posizione? Cambia lo schieramento a centrocampo quattro volte… Poi, perché Constant fuori e dentro De Sciglio a sinistra? E soprattutto, perché Niang? Certo, rimedia mettendo Pazzini all’intervallo e poi El Shaarawy, ma Niang semplicemente non doveva giocare. Gli va di culo che quando mette Constant Abate chiede il cambio, se no avrebbe tolto Mexes, il match-winner. Ora niente scherzi: che se ne vada velocissimamente.

2
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:Ottantasette minuti di incubo.
La fatal Siena, già sentivo le risate e le prese in giro degli amici interisti e juventini. La prossima stagione senza partite al martedì e al mercoledì, una campagna acquisti in economia, senza giocatori stimolati a venire al Milan. Un’Europa League giocata come la Coppa Italia, un’annata di squallore.

Ma che modo di ragionare è? Tipico del cliente che pretende di avere il prodotto di qualità; un tifoso fa il tifo per la sua squadra e basta, indipendentemente dagli obiettivi e dai risultati. Tra gli strisciati invece quello che conta è solo ottenere (non importa come) il sollazzo del martedì e del mercoledi, altrimenti è uno squallore.

Oltretutto non avevi già scritto che il Milan non è all'altezza della CL, o addirittura del preliminare?

3
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@nonsidirebbe ha scritto:Ottantasette minuti di incubo.
La fatal Siena, già sentivo le risate e le prese in giro degli amici interisti e juventini. La prossima stagione senza partite al martedì e al mercoledì, una campagna acquisti in economia, senza giocatori stimolati a venire al Milan. Un’Europa League giocata come la Coppa Italia, un’annata di squallore.

Ma che modo di ragionare è? Tipico del cliente che pretende di avere il prodotto di qualità; un tifoso fa il tifo per la sua squadra e basta, indipendentemente dagli obiettivi e dai risultati. Tra gli strisciati invece quello che conta è solo ottenere (non importa come) il sollazzo del martedì e del mercoledi, altrimenti è uno squallore.

Oltretutto non avevi già scritto che il Milan non è all'altezza della CL, o addirittura del preliminare?



Auto....l'Europa League non solo per il Milan, ma per tutte le squadre italiane e relativi tifosi e' una competizione perfettamente inutile e viene affrontata come un fastidio da cui liberarsi al piu' presto....ti basta vedere il Napoli quest anno che ha preso un 5-0 complessivo da una squadra slovacca ridicola..Pilsen o qualcosa del genere...l'Udinese che ha fatto, in questo finale di campionato ,il diavolo a quattro per andare in Europa League stai sicuro che perdera' con delle squadrette europee del cazzo perche' magari si trovera' in quel periodo in posizioni di medio bassa classifica in campionato.......la stessa Fiorentina metti che ha una partita il giovedi' con,che ne so, il Wolfsburg e la domenica dopo arriva la Juve fara' giocare le riserve delle riserve ed allo stadio vanno in 10000 scarsi.....e' sbagliato ma e' cosi', quindi Nonsi, non solo dal punto di vista rossonero, ha inquadrato perfettamente la situazione.

4
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
a me sembra che a firenze fossero piuttosto incazzati con l'arbitro del milan
credo ballino diversi soldini

5
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica

6
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@orvix ha scritto:


Auto....l'Europa League non solo per il Milan, ma per tutte le squadre italiane e relativi tifosi e' una competizione perfettamente inutile e viene affrontata come un fastidio da cui liberarsi al piu' presto....ti basta vedere il Napoli quest anno che ha preso un 5-0 complessivo da una squadra slovacca ridicola..Pilsen o qualcosa del genere...l'Udinese che ha fatto, in questo finale di campionato ,il diavolo a quattro per andare in Europa League stai sicuro che perdera' con delle squadrette europee del cazzo perche' magari si trovera' in quel periodo in posizioni di medio bassa classifica in campionato.......la stessa Fiorentina metti che ha una partita il giovedi' con,che ne so, il Wolfsburg e la domenica dopo arriva la Juve fara' giocare le riserve delle riserve ed allo stadio vanno in 10000 scarsi.....e' sbagliato ma e' cosi', quindi Nonsi, non solo dal punto di vista rossonero, ha inquadrato perfettamente la situazione.

Ma io non ho parlato di questo, cioé dell'approccio riservato ad un torneo da una società calcistica, ma del rapporto del sostenitore della società calcistica con la propria squadra. Uno strisciato vede in un torneo minore solo squallore, un non strisciato, da vero tifoso, si entusiasma anche per il Torneo della Sagra del Cinghiale di Montepulciano. No, scherzo, per il torneo della sagra no, ma per EL e CI sì (come per le partite di campionato, qualsiasi sia la categoria). Se poi le società decidono di non onorare gli impegni è un discorso diverso. Insomma, lo strisciato stipula un accordo con le società strisciate che garantisca i lustrini di un prodotto scintillante, altrimenti scatta il piagnisteo. Perché lo strisciato, almeno nel calcio, vuole assaporare cosa significhi vincere.

Per quanto riguarda l'impegno in EL, nel 2008 io seguii la Fiorentina fino alla semifinale dell'allora Coppa UEFA (andai a Glasgow, partita penosa con catenaccio scozzese e 0 a 0 finale, ma mi divertii lo stesso; sì, ci si diverte anche senza vincere...sai...si chiama sport). Quello stesso anno in campionato la squadra viola si qualificò pure in CL, quindi non snobbò né coppa, né campionato.

7
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica
in effetti, probabilmente meritava più la Viola;
che poi, il risultato son quattrini, eh, perché entrambe le quadre dovrebbero ragionevolmente lavorare per l'obbiettivo-campionato, e soprattutto il Milan se cambia allenatore;

già sento gli amici in coro: vu'sse'e ma di morto come 'gobbi... SGHIGNAZZARE

8
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
secondo me fareste meglio a pensare ai furti vostri invece di rompere i coglioni andare a cercare sempre la juventus, che se anche ha rubato, tutto da provare, in B c'è andata.

9
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@Magonzo ha scritto:già sento gli amici in coro: vu'sse'e ma di morto come 'gobbi... SGHIGNAZZARE

E' effettivamente così.
Non mi riferisco alle polemiche calcistiche legate ai risultati dei club, ma alla tipologia di tifoso. Gli strisciati non hanno identità e sono fra di loro indistinguibili, il che, nell'ambito del coinvolgimento sportivo, è una cosa senza senso.
Per intendersi, io alle olimpiadi sostengo gli atleti italiani, non faccio il tifo per i cinesi o gli americani perché vincono di più; sarei ridicolo no?

Per quanto riguarda le società strisciate, le identifico bene con la figura mitologica del cerbero, il cane con tre teste guardiano degli inferi. Le tre teste sono le tre strisciate, si azzannano fra di loro ma sono attaccate ad un unico corpo.

10
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@orvix ha scritto:


Auto....l'Europa League non solo per il Milan, ma per tutte le squadre italiane e relativi tifosi e' una competizione perfettamente inutile e viene affrontata come un fastidio da cui liberarsi al piu' presto....ti basta vedere il Napoli quest anno che ha preso un 5-0 complessivo da una squadra slovacca ridicola..Pilsen o qualcosa del genere...l'Udinese che ha fatto, in questo finale di campionato ,il diavolo a quattro per andare in Europa League stai sicuro che perdera' con delle squadrette europee del cazzo perche' magari si trovera' in quel periodo in posizioni di medio bassa classifica in campionato.......la stessa Fiorentina metti che ha una partita il giovedi' con,che ne so, il Wolfsburg e la domenica dopo arriva la Juve fara' giocare le riserve delle riserve ed allo stadio vanno in 10000 scarsi.....e' sbagliato ma e' cosi', quindi Nonsi, non solo dal punto di vista rossonero, ha inquadrato perfettamente la situazione.

Ma io non ho parlato di questo, cioé dell'approccio riservato ad un torneo da una società calcistica, ma del rapporto del sostenitore della società calcistica con la propria squadra. Uno strisciato vede in un torneo minore solo squallore, un non strisciato, da vero tifoso, si entusiasma anche per il Torneo della Sagra del Cinghiale di Montepulciano. No, scherzo, per il torneo della sagra no, ma per EL e CI sì (come per le partite di campionato, qualsiasi sia la categoria). Se poi le società decidono di non onorare gli impegni è un discorso diverso. Insomma, lo strisciato stipula un accordo con le società strisciate che garantisca i lustrini di un prodotto scintillante, altrimenti scatta il piagnisteo. Perché lo strisciato, almeno nel calcio, vuole assaporare cosa significhi vincere.

Per quanto riguarda l'impegno in EL, nel 2008 io seguii la Fiorentina fino alla semifinale dell'allora Coppa UEFA (andai a Glasgow, partita penosa con catenaccio scozzese e 0 a 0 finale, ma mi divertii lo stesso; sì, ci si diverte anche senza vincere...sai...si chiama sport). Quello stesso anno in campionato la squadra viola si qualificò pure in CL, quindi non snobbò né coppa, né campionato.








mah...continui a parlarmi di squadre strisciate ed io ti dico che il Napoli nel suo complesso, societa' squadra e tifosi ha snobbato completamente l' El...perdendo 5-0 con la squadra slovacca della birra...la Lazio ha giocato quasi sempre davanti a pochi intimi ed alla fine davanti a nessuno ed e' stata eliminata perdendo in casa e fuori dallo "squadrone" turco del Fenerbache....Firenze e Genova hanno dei pubblici molto piu' caldi ed appassionati..dipende.....ribadisco che se Giovedi' c'e' Fiorentina-Spartak Praga e tre giorni dopo Fiorentina-Juve della E.L. ve ne fottete anche voi.....

11
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@lupo ha scritto:secondo me fareste meglio a pensare ai furti vostri invece di rompere i coglioni andare a cercare sempre la juventus, che se anche ha rubato, tutto da provare, in B c'è andata.

ora con chi ce l'hai ?
ho scritto che meritava la Viola e che i miei amici mi avrebbero detto in quel modo, non espresso una valutazione;

ad ogni modo, visto che a suo tempo il Milan fece la B per "responsabilità oggettiva", perché alcuni calciatori avevano scommezzo anche se la società non c'entrava nullla, fatte le proporzioni, l'illecito sportivo direttamente ascritto a Moggi e Giraudo direttamente in favore della società avrebbe dovuto comportare la radiazione o l'Eccellenza; e se questonon è avvenuto è stato solo n ragione del peso politico;

ci fosse stato il Genoa o la Pistoiese al posto della Juve si sarebbe visto chiaramente...

12
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica



lo ammetto, la motivazione e' il Ranking Uefa...con il Milan in Champions, la storia lo dimostra, abbiamo piu' possibilita' di mantenere almeno tre posti, con la Fiorentina si rischiava di non tenere piu' neanche questi....si chiama real politik...non e' giusto ma e' cosi'.
A livello di gioco molto meglio la Fiorentina, pero' ammesse queste verita', non mi sento di dire che il Milan abbia rubato la qualificazione, eravamo in zona retrocessione, la Fiorentina era avanti decine di punti, gli ultimi tre mesi siamo sempre stati terzi con una rimonta formidabile..insomma qualcosa ce lo siamo anche meritato...

13
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Magonzo ha scritto:
@lupo ha scritto:secondo me fareste meglio a pensare ai furti vostri invece di rompere i coglioni andare a cercare sempre la juventus, che se anche ha rubato, tutto da provare, in B c'è andata.

ora con chi ce l'hai ?
ho scritto che meritava la Viola e che i miei amici mi avrebbero detto in quel modo, non espresso una valutazione;

ad ogni modo, visto che a suo tempo il Milan fece la B per "responsabilità oggettiva", perché alcuni calciatori avevano scommezzo anche se la società non c'entrava nullla, fatte le proporzioni, l'illecito sportivo direttamente ascritto a Moggi e Giraudo direttamente in favore della società avrebbe dovuto comportare la radiazione o l'Eccellenza; e se questonon è avvenuto è stato solo n ragione del peso politico;

ci fosse stato il Genoa o la Pistoiese al posto della Juve si sarebbe visto chiaramente...



con tutti quelli che ogni volta che c'è qualche cazzata arbitrale trovano sempre il modo di alludere, ricordare, riferirsi ecc...
sei tra quelli? no?
e quindi



@orvix ha scritto:
@euvitt ha scritto:Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica



lo ammetto, la motivazione e' il Ranking Uefa...con il Milan in Champions, la storia lo dimostra, abbiamo piu' possibilita' di mantenere almeno tre posti, con la Fiorentina si rischiava di non tenere piu' neanche questi....si chiama real politik...non e' giusto ma e' cosi'.
A livello di gioco molto meglio la Fiorentina, pero' ammesse queste verita', non mi sento di dire che il Milan abbia rubato la qualificazione, eravamo in zona retrocessione, la Fiorentina era avanti decine di punti, gli ultimi tre mesi siamo sempre stati terzi con una rimonta formidabile..insomma qualcosa ce lo siamo anche meritato...


visto che ti ricordi che eri in zona retrocessione forse ricorderai anche la sequenza di errori pro milan con i quali siete stati trainati fuori

14
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@Magonzo ha scritto:già sento gli amici in coro: vu'sse'e ma di morto come 'gobbi... SGHIGNAZZARE

E' effettivamente così.
Non mi riferisco alle polemiche calcistiche legate ai risultati dei club, ma alla tipologia di tifoso. Gli strisciati non hanno identità e sono fra di loro indistinguibili, il che, nell'ambito del coinvolgimento sportivo, è una cosa senza senso.
aspetta però:
questa è una tua percezione identitaria che capisco bene, ma è sbagliata, perché fondata sugli ultimi 20 anni, che son roba per molti, ma non cambiano un "patrimonio genetico" di umore e sentimenti;

l'identità milanista è segnata molto da una storia di picchi e cadute - anche ingiustizie subite - e assomiglia molto di più a quella granata, sanguigna e di bocca buona nello spirito e nella generosità, piuttosto che a quella distaccata, esigente e annoiata dell'Inter; ovviamente l'era Berlusconi ha collocato quel bacino di tifoseria in un ambito di potere, che è innegabile,
però, ti assicuro che anche il milanista 20enne di Reggio Calabria alla fine ha assimilato la postura esistenziale del vecchio casciavitt di Lambrate degli anni '60...

15
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@lupo ha scritto:
@Magonzo ha scritto:
@lupo ha scritto:secondo me fareste meglio a pensare ai furti vostri invece di rompere i coglioni andare a cercare sempre la juventus, che se anche ha rubato, tutto da provare, in B c'è andata.

ora con chi ce l'hai ?
ho scritto che meritava la Viola e che i miei amici mi avrebbero detto in quel modo, non espresso una valutazione;

ad ogni modo, visto che a suo tempo il Milan fece la B per "responsabilità oggettiva", perché alcuni calciatori avevano scommezzo anche se la società non c'entrava nullla, fatte le proporzioni, l'illecito sportivo direttamente ascritto a Moggi e Giraudo direttamente in favore della società avrebbe dovuto comportare la radiazione o l'Eccellenza; e se questonon è avvenuto è stato solo n ragione del peso politico;

ci fosse stato il Genoa o la Pistoiese al posto della Juve si sarebbe visto chiaramente...



con tutti quelli che ogni volta che c'è qualche cazzata arbitrale trovano sempre il modo di alludere, ricordare, riferirsi ecc...
sei tra quelli? no?
e quindi



@orvix ha scritto:
@euvitt ha scritto:Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica



lo ammetto, la motivazione e' il Ranking Uefa...con il Milan in Champions, la storia lo dimostra, abbiamo piu' possibilita' di mantenere almeno tre posti, con la Fiorentina si rischiava di non tenere piu' neanche questi....si chiama real politik...non e' giusto ma e' cosi'.
A livello di gioco molto meglio la Fiorentina, pero' ammesse queste verita', non mi sento di dire che il Milan abbia rubato la qualificazione, eravamo in zona retrocessione, la Fiorentina era avanti decine di punti, gli ultimi tre mesi siamo sempre stati terzi con una rimonta formidabile..insomma qualcosa ce lo siamo anche meritato...


visto che ti ricordi che eri in zona retrocessione forse ricorderai anche la sequenza di errori pro milan con i quali siete stati trainati fuori




classica osservazione del cazzo....se e' per questo mi ricordo anche che in Fiorentina Milan il rigore su Lialic era come quello di ieri su Balo..cioe' non c'era...che c'era un rigore per noi per un clamoroso fallo di mano di un giocatore viola..che ieri ad El sharawi e' stato fischiato un fuorigioco inesistente...questi discorsi falli evidenziando anche gli episodi contrari oppure non farli per niente....

16
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@orvix ha scritto:.ribadisco che se Giovedi' c'e' Fiorentina-Spartak Praga e tre giorni dopo Fiorentina-Juve della E.L. ve ne fottete anche voi.....

Voi chi? Mica vado in campo io, ci vanno i tizi pagati profumatamente dalla società; quindi devono correre sia il giovedì che la domenica.
Il tifoso, quando c'è lo Sparta Praga, prepara la fan zone con i panini col lampredotto e i crostini da dare ai cechi (sì, ovvio, soprattutto alle ceche), quando c'è la Juve, prepara i parrucchini per solidarietà col dramma tricologico di Conte.

@Magonzo ha scritto:
aspetta però:
questa è una tua percezione identitaria che capisco bene, ma è sbagliata, perché fondata sugli ultimi 20 anni, che son roba per molti, ma non cambiano un "patrimonio genetico" di umore e sentimenti;

l'identità milanista è segnata molto da una storia di picchi e cadute - anche ingiustizie subite - e assomiglia molto di più a quella granata, sanguigna e di bocca buona nello spirito e nella generosità, piuttosto che a quella distaccata, esigente e annoiata dell'Inter; ovviamente l'era Berlusconi ha collocato quel bacino di tifoseria in un ambito di potere, che è innegabile,
però, ti assicuro che anche il milanista 20enne di Reggio Calabria alla fine ha assimilato la postura esistenziale del vecchio casciavitt di Lambrate degli anni '60...

Ma dai, ma per favore, ma per piacere...ma dai.
Questa è l'arrampicata sugli specchi più goffa mai vista. Il calabrese...la postura esistenziale di Lambrate...non ci posso credere.

E' inutlie girarci intorno, gli strisciati non hanno patria. C'hanno il divano e sky/mediaset premium (e il barrettino vicino a casa dove incontrano gli altri strisciati). Punto.

Una volta qua incontrai una simpatica signora torinese e ovviemente le chiesi per quale squadra tifasse (sai per sapere se tirare fuori il parrucchino di solidarietà). E lei guardandomi sdegnata: "Quando torno a casa alla stazione c'è scritto Torino, mica Juventus". Leggendaria.

17
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
@orvix ha scritto:.ribadisco che se Giovedi' c'e' Fiorentina-Spartak Praga e tre giorni dopo Fiorentina-Juve della E.L. ve ne fottete anche voi.....

Voi chi? Mica vado in campo io, ci vanno i tizi pagati profumatamente dalla società; quindi devono correre sia il giovedì che la domenica.
Il tifoso, quando c'è lo Sparta Praga, prepara la fan zone con i panini col lampredotto e i crostini da dare ai cechi (sì, ovvio, soprattutto alle ceche), quando c'è la Juve, prepara i parrucchini per solidarietà col dramma tricologico di Conte.

@Magonzo ha scritto:
aspetta però:
questa è una tua percezione identitaria che capisco bene, ma è sbagliata, perché fondata sugli ultimi 20 anni, che son roba per molti, ma non cambiano un "patrimonio genetico" di umore e sentimenti;

l'identità milanista è segnata molto da una storia di picchi e cadute - anche ingiustizie subite - e assomiglia molto di più a quella granata, sanguigna e di bocca buona nello spirito e nella generosità, piuttosto che a quella distaccata, esigente e annoiata dell'Inter; ovviamente l'era Berlusconi ha collocato quel bacino di tifoseria in un ambito di potere, che è innegabile,
però, ti assicuro che anche il milanista 20enne di Reggio Calabria alla fine ha assimilato la postura esistenziale del vecchio casciavitt di Lambrate degli anni '60...

Ma dai, ma per favore, ma per piacere...ma dai.
Questa è l'arrampicata sugli specchi più goffa mai vista. Il calabrese...la postura esistenziale di Lambrate...non ci posso credere.

E' inutlie girarci intorno, gli strisciati non hanno patria. C'hanno il divano e sky/mediaset premium (e il barrettino vicino a casa dove incontrano gli altri strisciati). Punto.

Una volta qua incontrai una simpatica signora torinese e ovviemente le chiesi per quale squadra tifasse (sai per sapere se tirare fuori il parrucchino di solidarietà). E lei guardandomi sdegnata: "Quando torno a casa alla stazione c'è scritto Torino, mica Juventus". Leggendaria.






fesserie dettate dal fatto (credo anche dall'invidia ) che, purtroppo per loro, chi tifa altre squadre che non siano Inter Milan o Juve hanno soddisfazioni molto piu' limitate...difficilmente vedranno le loro squadre vincere champions o scudetti.....per quanto riguarda i tifosi che guardano le partite in tv sono la stragrande maggioranza di tutte le squadre o ti risulta che ci siano stadi da un miline di posti?

18
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@orvix ha scritto:
@lupo ha scritto:
@Magonzo ha scritto:
@lupo ha scritto:secondo me fareste meglio a pensare ai furti vostri invece di rompere i coglioni andare a cercare sempre la juventus, che se anche ha rubato, tutto da provare, in B c'è andata.

ora con chi ce l'hai ?
ho scritto che meritava la Viola e che i miei amici mi avrebbero detto in quel modo, non espresso una valutazione;

ad ogni modo, visto che a suo tempo il Milan fece la B per "responsabilità oggettiva", perché alcuni calciatori avevano scommezzo anche se la società non c'entrava nullla, fatte le proporzioni, l'illecito sportivo direttamente ascritto a Moggi e Giraudo direttamente in favore della società avrebbe dovuto comportare la radiazione o l'Eccellenza; e se questonon è avvenuto è stato solo n ragione del peso politico;

ci fosse stato il Genoa o la Pistoiese al posto della Juve si sarebbe visto chiaramente...



con tutti quelli che ogni volta che c'è qualche cazzata arbitrale trovano sempre il modo di alludere, ricordare, riferirsi ecc...
sei tra quelli? no?
e quindi



@orvix ha scritto:
@euvitt ha scritto:Amici milanisti...non lo dico con cattiveria ma a parità di arbitraggi la fiorentina era in Champion da diverse giornate....queste cose e' bene ammetterle altrimenti risulta difficile criticare chi, con gli aiuti arbitrali, ruba campionati e non posti in classifica



lo ammetto, la motivazione e' il Ranking Uefa...con il Milan in Champions, la storia lo dimostra, abbiamo piu' possibilita' di mantenere almeno tre posti, con la Fiorentina si rischiava di non tenere piu' neanche questi....si chiama real politik...non e' giusto ma e' cosi'.
A livello di gioco molto meglio la Fiorentina, pero' ammesse queste verita', non mi sento di dire che il Milan abbia rubato la qualificazione, eravamo in zona retrocessione, la Fiorentina era avanti decine di punti, gli ultimi tre mesi siamo sempre stati terzi con una rimonta formidabile..insomma qualcosa ce lo siamo anche meritato...


visto che ti ricordi che eri in zona retrocessione forse ricorderai anche la sequenza di errori pro milan con i quali siete stati trainati fuori




classica osservazione del cazzo....se e' per questo mi ricordo anche che in Fiorentina Milan il rigore su Lialic era come quello di ieri su Balo..cioe' non c'era...che c'era un rigore per noi per un clamoroso fallo di mano di un giocatore viola..che ieri ad El sharawi e' stato fischiato un fuorigioco inesistente...questi discorsi falli evidenziando anche gli episodi contrari oppure non farli per niente....


se permetti faccio e dico cosa mi pare

19
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
certo Lupo, vale anche per me.

20
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
solo che io non scrivo che tu fai osservazioni del cazzo, classiche e non

21
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:
Ma dai, ma per favore, ma per piacere...ma dai.
Questa è l'arrampicata sugli specchi più goffa mai vista. Il calabrese...la postura esistenziale di Lambrate...non ci posso credere.

E' inutlie girarci intorno, gli strisciati non hanno patria

invece faresti bene a concepire che esistano altri modi genuini di esser tifoso di calcio e sentimenti - di sportività o opportunismo - che non sono necessariamente quelli che immagini;

gua' io non partecipo mai a discussioni calcistiche proprio perché non mi interessano le polemiche gratuite di bandiera;
se hai la curiosità di leggere un parere diverso, bene; altrimenti, pace e mi le'o di 'ulo;

quell'essere "senza patria", calcisticamente parlando, non può essere un marchio d'infamia, perché è una condizione inevitabile per la maggior parte degli italiani che non hanno tradizionalmente la possibilità di accedere alla serie A:
se sei di Terni, Crotone o Aosta, ti viene spontaneo parteggiare per una squadra di A, ma il punto che ti sfugge è che non è solo l'opportunismo a suggerire la scelta;

il caso tuo di Fiorentino è quello eccezionale, comparabile forse a quello del Bologna e di poche altre, con una forte identità esclusiva: ricordo che a me, romano, faceva sorridere l'adesivo degli ingredienti delle paste dolci al bar dell'università, pure quello stampato in viola e rosso su sfondo bianco; una cosa che difficilmente sarebbe concepibile in una metropoli dove le identità sono per forza molteplici;

io non sono diventato milanista; praticamente ci sono nato, perché fino a pochi mesi prima che nascessi la mia famiglia stava a Milano, tra l'altro a due passi da S.Siro, e mio fratello maggiore che mi accudiva era acceso tifoso; i miei primi ricordi risalgono a quando avevo 4 anni, con mio papà che mi consolava per una sconfitta, a suo dire immeritata, col Bologna; non è che potessi avere percezione di una qualche convenienza opportunistica, ma solo un sentimento nostalgico per delle radici affettive quando mio padre mi raccontava delle partite a cui portava i fratelli;

a scuola poi la condizione di minoranza rafforzava il tifo, anche se devi tener conto che nelle città dei derbies il tifo è per forza già qualcosa di astratto, "metafisico" e ideologizzato, incompatibile con l'idea esclusivista municipale che si può avere a Firenze;

nonostante la tua signora torinese, fino agli anni 60 in Italia era pieno di tifosi Granata che non avevano assolutamente niente a che fare con Torino, ma siccome il Toro poi non ha vinto molto, nessuno li biasima, anzi, sono ammirati e rispettati ovunque, sebbene l'origine di quell'attaccamento sia la stessa che per gli strisciati;

comunque, tanto per dire, io ho visto giocare la Viola con lo scudetto sulle maglie, fine novembre 69 :D

22
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
aggiungo a quanto detto da Magonzo che identificare citta' e squadra del cuore non significa niente...ci possono essere milanisti a Firenze, ci sono tanti juventini, milanisti ed interisti a Roma che pure ha due squadre e via dicendo.....

23
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
@Magonzo ha scritto:
@Automaalox ha scritto:
Ma dai, ma per favore, ma per piacere...ma dai.
Questa è l'arrampicata sugli specchi più goffa mai vista. Il calabrese...la postura esistenziale di Lambrate...non ci posso credere.

E' inutlie girarci intorno, gli strisciati non hanno patria

invece faresti bene a concepire che esistano altri modi genuini di esser tifoso di calcio e sentimenti - di sportività o opportunismo - che non sono necessariamente quelli che immagini;

gua' io non partecipo mai a discussioni calcistiche proprio perché non mi interessano le polemiche gratuite di bandiera;
se hai la curiosità di leggere un parere diverso, bene; altrimenti, pace e mi le'o di 'ulo;

quell'essere "senza patria", calcisticamente parlando, non può essere un marchio d'infamia, perché è una condizione inevitabile per la maggior parte degli italiani che non hanno tradizionalmente la possibilità di accedere alla serie A:
se sei di Terni, Crotone o Aosta, ti viene spontaneo parteggiare per una squadra di A, ma il punto che ti sfugge è che non è solo l'opportunismo a suggerire la scelta;

il caso tuo di Fiorentino è quello eccezionale, comparabile forse a quello del Bologna e di poche altre, con una forte identità esclusiva: ricordo che a me, romano, faceva sorridere l'adesivo degli ingredienti delle paste dolci al bar dell'università, pure quello stampato in viola e rosso su sfondo bianco; una cosa che difficilmente sarebbe concepibile in una metropoli dove le identità sono per forza molteplici;

io non sono diventato milanista; praticamente ci sono nato, perché fino a pochi mesi prima che nascessi la mia famiglia stava a Milano, tra l'altro a due passi da S.Siro, e mio fratello maggiore che mi accudiva era acceso tifoso; i miei primi ricordi risalgono a quando avevo 4 anni, con mio papà che mi consolava per una sconfitta, a suo dire immeritata, col Bologna; non è che potessi avere percezione di una qualche convenienza opportunistica, ma solo un sentimento nostalgico per delle radici affettive quando mio padre mi raccontava delle partite a cui portava i fratelli;

a scuola poi la condizione di minoranza rafforzava il tifo, anche se devi tener conto che nelle città dei derbies il tifo è per forza già qualcosa di astratto, "metafisico" e ideologizzato, incompatibile con l'idea esclusivista municipale che si può avere a Firenze;

nonostante la tua signora torinese, fino agli anni 60 in Italia era pieno di tifosi Granata che non avevano assolutamente niente a che fare con Torino, ma siccome il Toro poi non ha vinto molto, nessuno li biasima, anzi, sono ammirati e rispettati ovunque, sebbene l'origine di quell'attaccamento sia la stessa che per gli strisciati;

comunque, tanto per dire, io ho visto giocare la Viola con lo scudetto sulle maglie, fine novembre 69
:D
adoravo quella Fiorentina!!!!
centrocampo a tre...che per l'epoca era novità assoluta...De Sisti Merlo Esposito...con Amarildo tornante...Chiarugi che driblava qualsiasi cosa gli passasse davanti e Maraschi che se magnava i gol peggio der pane col lampredotto....squadra innovativa e bella da vedere

Roma Fiorentina fu la prima partita che vidi allo stadio... finì 4-4....divenni tifoso della Roma anche se mi sarebbe obiettivamente convenuto tifare inter o juve
ma io per carattere ho sempre fatto il tifo per gli indiani alla faccia di quello stronzo di John Wayne...e se vedo un incontro di pugilato (sport di cui non capisco una sega) tifo istintivamente per il più debole...eccezion fatta per Cassius Clay

24
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@lupo ha scritto:solo che io non scrivo che tu fai osservazioni del cazzo, classiche e non




se permetti faccio e dico cosa mi pare.

25
Magonzo
Magonzo
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:...con Amarildo tornante...Chiarugi che driblava qualsiasi cosa gli passasse davanti e Maraschi che se magnava i gol peggio der pane col lampredotto
sintetizzati trinitariamente in versione moderna da Luis Oliveira, da cui il famoso coro della Fiesole sull'aria di "Maledetta primavera", "che importa seeeeeee, a passarla ti ci vole un'ora... che fretta c'era dribbla tutti Oliveira, che fretta c'era, dribbla tutti e facci un gol..." Siena - Milan 1-2: pagelle rossonere 214252

26
Contenuto sponsorizzato

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 3]

Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.