Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Milan - Napoli 1-1: pagelle rossonere

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ciao ciao secondo posto.
Dopo la insperata rimonta, accontentiamoci di difendere il terzo, con il massimo impegno e con la massima unità. Il Milan arriva un po’ cotto a questo trittico, e stasera il pari va più stretto al Napoli, anche se non c’è stato a mio avviso un vero predominio da parte di nessuna delle due squadre.
Leggevo in settimana la formazione prevista per stasera, e mi piaceva, con Boateng mezzala e Niang davanti con El Shaarawy e Pazzini. Invece mi trovo non solo Boateng all’ala, ma perfino Robinho in campo… E già mi incazzo. Poi durante la partita, che il Napoli gestisce senza grossi problemi, dove il Milan gioca con troppa prevedibilità, penso che si dovrebbe cambiare qualcosa, ma poi penso che dietro in fondo va bene così, che davanti naturalmente deve entrare El Shaarawy, ma è a centrocampo che non giriamo. E fuori c’è solo Nocerino. Questa è la triste realtà: con Ambrosini infortunato, le alternative a centrocampo sono solo Nocerino e Traore. E allora lunga vita a Montolivo, e accontentiamoci del terzo posto, sperando di tenerlo, visto che dovremo incontrare Juve e Roma prima della fine.

Abbiati 7: A dimostrare il fatto che il Napoli è stato più pericoloso, ricordiamo la miracolosa parata su Cavani nel primo tempo, e un paio di uscite decise nel secondo. Su Pandev non può fare niente.
Abate 5: Terribilmente mediocre. Grande volontà e dinamismo, ma in avanti gioca malaccio le palle che gli capitano, e dietro fa qualche recupero ma anche qualche errore. Esce nel finale. Scommettiamo che a Torino non ci sarà?
Zapata 6: E’ colpevole sul gol di Pandev perché sbaglia i tempi dell’uscita su Hamsik. Però per il resto fa il suo, facendosi anche vedere in avanti su un paio di colpi di testa. Nel secondo tempo chiude bene su Cavani.
Mexes 6: E’ molto bravo negli anticipi sulla trequarti, ma più indietro si fa scavalcare dal lancio per Cavani su cui Abbiati salva, e nel finale lascia a Cavani ancora troppo spazio per la girata, per fortuna sbagliata.
Constant 6: Un buon cross per Boateng nel primo tempo, una buona presenza fisica, ma anche lui lascia andare Cavani in porta. Secondo tempo senza infamia e senza lode.
Flamini 6,5: Molto molto bene nel primo tempo, con diversi palloni recuperati, e naturalmente il gol (bello) del vantaggio. Mantiene uno standard sufficiente anche nel secondo tempo, finchè viene espulso per un’entrataccia delle sue. Anche lui salta la Juve.
Montolivo 6: Niente lampi in una partita di grande sacrificio, soprattutto quando si resta in dieci. E’ comunque sempre l’unico che ha testa oltre che gambe e che ha qualità a centrocampo. Triste verità, figlia dell’idea di calcio di Allegri, che peraltro l’ha rinnegata mettendo proprio lui a fare il centrale.
Muntari 5,5: E dobbiamo tenerci buono pure lui, visto che non ci sono alternative. Un po’ meglio di altre volte, ma sempre poco incisivo e privo di qualsiasi qualità, pur senza fare troppi errori.
Boateng 5,5: Credo che si debba rassegnare, e arretrare a centrocampo, dove la sua grinta possono essere più utili. In avanti non ha mai uno spunto degno, a parte un buon tiro all’inizio. Anche lui la qualità l’ha persa del tutto.
Pazzini 6: Rompipalle e tignoso per tutta la partita, dà fastidio a tutti e fa quel che deve fare. Non gli arriva una palla pericolosa che sia una.
Robinho 5,5: L’ombra del giocatore generosissimo che abbiamo visto nei primi due anni. Adesso gioca in souplesse, anche se i numeri tecnici li ha tutti. Da una sua iniziativa nasce il gol di Flamini, e anche una bella palla per Pazzini, antcipato. Ma mettere lui in campo e non El Shaarawy nella partita decisiva della stagione non ha alcun senso.

Niang 5: Purtroppo in una delle sue versioni peggiori. Il meglio lo dà in ripiegamento e in recupero, ma davanti ogni palla che gli arriva è persa. Prova sempre il dribbling, ma è sempre fermato.
El Shaarawy 6: Entra troppo tardi, e quando il Milan è in dieci. Non può fare molto.
De Sciglio sv: A freddo negli ultimi minuti, non combina guai.

Allegri: Ho detto all’inizio della formazione. Adesso, senza Flamini, Balotelli e Abate, cosa farà a Torino? Speriamo che rientri Ambrosini. Se prendiamo il terzo posto è comunque un miracolo, visto il ridimensionamento di agosto, e non dobbiamo dimenticarlo. Ma lui continua a metterci del suo. Perché El Shaarawy fuori? Se stava male, è stupido a rischiarlo per l’ultima mezz’ora. Se stava bene, e temeva la sua diffida, e doppiamente stupido perché la partita più importante era questa.

2
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
a grandi linee concordo, pero' un po' troppo severo con Abate a cui do la sufficienza, 1/2 voto in piu' a Mexes per la serie impressionante di anticipi a centrocampo (poi si sa ogni tanto si addormenta, altrimenti sarebbe meglio di Thiago....), e sufficienza anche a Binho ( ma perche' lo fischiano?) , uno dei pochi in grado di accendere le luci a San Siro....
Credo che in questo trittico terribile potevamo fare dai 2 ai 4 punti, non di piu' , spero ne arrivino 3 ma credo che Domenica sera avremo di nuovo i Viola col fiato sul collo, ovvio che il rimpianto e' tutto su quel 2-0 con uomo in piu', spero che non lo paghiamo caro.

ps: su Allegri, Montolivo gioca centrale perche' a differenza di Pirlo abbina piu' quantita', anche se la qualita' e' inferiore, per lui ci vorrebbero dei centrocampisti alla Borca Valero od alla Swensteiger...e' una parola.....!!!!!!!

3
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto:
ps: su Allegri, Montolivo gioca centrale perche' a differenza di Pirlo abbina piu' quantita', anche se la qualita' e' inferiore, per lui ci vorrebbero dei centrocampisti alla Borca Valero od alla Swensteiger...e' una parola.....!!!!!!!

Son mica tanto d'accordo, sai? Nel 4-2-fantasia di Leonardo, davanti alla difesa c'erano Gattuso e Pirlo e basta, e Andrea dimostrò che è non solo un genio del pallone, ma anche uno che corre e sa contrastare. Con lui è come con Seedorf: questione di apparenza. Non è che quelli che corrono frenetici come palline da flipper (ad esempio Flamini) siano più efficaci nell'equilibrio tattico!
Montolivo è un po' più bravo di Pirlo in interdizione, ma meno bravo e geniale di Andrea nella fase di suggerimento. Per me potevano benissimo convivere (come fanno in Nazionale, del resto). Non dimentichiamoci che Allegri sacrificò Pirlo per far giocare Van Bommel, che certo non era un esempio di "quantità", visto che giocava in venti metri tra l'area e il centrocampo. Ma era sempre nel posto giusto, altra dimostrazione che correre per correre non serve sempre. E Van Bommel è un bel po' diverso da Montolivo.

4
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
La butto lì, non è che Allegri preferiva Van Bommel su richiesta della dirigenza, per abbassare le pretese di Pirlo in fase di rinnovo (e che senza l'intromissione della Juve magari avrebbe ottenuto)? Perchè Pirlo non farebbe panchina manco nel Barcellona (poi possiamo discutere su chi sia il più forte tra lui e Xavi, ma dopo di loro c'è il vuoto), pirla finchè vuoi ma magari Allegri aveva altre motivazioni

5
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:

Son mica tanto d'accordo, sai? Nel 4-2-fantasia di Leonardo, davanti alla difesa c'erano Gattuso e Pirlo e basta, e Andrea dimostrò che è non solo un genio del pallone, ma anche uno che corre e sa contrastare. Con lui è come con Seedorf: questione di apparenza. Non è che quelli che corrono frenetici come palline da flipper (ad esempio Flamini) siano più efficaci nell'equilibrio tattico!
Montolivo è un po' più bravo di Pirlo in interdizione, ma meno bravo e geniale di Andrea nella fase di suggerimento. Per me potevano benissimo convivere (come fanno in Nazionale, del resto). Non dimentichiamoci che Allegri sacrificò Pirlo per far giocare Van Bommel, che certo non era un esempio di "quantità", visto che giocava in venti metri tra l'area e il centrocampo. Ma era sempre nel posto giusto, altra dimostrazione che correre per correre non serve sempre. E Van Bommel è un bel po' diverso da Montolivo.
ancora ricordo una lezione di quel grande allenatore che è stato Nils Liedholm su quello che si intende per contrastare il gioco avversario
in quella roma giocavano sia Falcao che Romeo Benetti ( ex Milan e forse te lo ricorderai)

be'....Benetti era capace di staccarti la gamba in un contrasto ma Liedholm disse che lui non era un interditore ma un costruttore....questo perchè di rado si trovava sulle traettorie avversarie anche se era capace di vincere tutti gli occasionali contrasti che gli capitavano
invece Falcao longilineo ed elegante stava sempre dove passava il pallone ed era un vero muro per gli attacchi avversari
detto ciò a me pare che Pirlo non contrasti molto ma anche se è piccino difende il pallone come pochi, quando ce l'ha lui però perchè non mi pare che interrompa tutte queste trame avversarie....e poi si fa sempre vedere in aiuto dei compagni... grossa dote diciamolo

il primo Seedorf (quello del Real) contrastava e pure parecchio...l'ultimo mi par di no
Montolivo è un ibrido (non male ma è un ibrido tra incursore e regista)
Flamini è una pippa

6
Don Chisciotte 83
Don Chisciotte 83
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
Abbiati 6.5: buone uscite e un miracolo, sul goal quasi incolpevole.
Abate 5: La controfigura dell'Abate migliore. In avanti nullo, in difesa qualche cavolata e qualche recupero.
Zapata 6: le cose migliori in avanti, parte delle colpe sul goal subito.
Mexes 7: Mole enorme di anticipi e per fortuna Abbiati lo salva quando si perde Cavani.
Constant 5.5: Potrebbe essere anche un buon giocatore ma ogni tanto si addormenta e combina casini.
Flamini 6: Goal molto bello, corsa a non finire, ma si fa cacciare lasciando il Milan in 10 alla fine.
Montolivo 6,5: Sempre tra i migliori del Milan, l'unico in grado di costruire gioco e alterna pure una buona capacità in recupero.
Muntari 5,5: Inguardabile come sempre, ma l'unico centrocampista rimasto.
Boateng 5: Un tiro. E basta.
Pazzini 6,5: Grinta e determinazione, rende possibile il goal.
Robinho 5,5: La cosa migliore, l'azione per il goal di Flamini. Per il resto trotterella.

Niang 5: Anche lui in fase calante, dopo il Barca molto in difficoltà.
El Shaarawy 6: Non ha potuto giocare, causa problemi fisici, con il Milan in 10 non può far molto.
De Sciglio 5.5: Un po' insicuro, crea qualche rischio in difesa e in avanti, anche per il poco tempo a disposizione, non fa vedere nulla.

7
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Don Chisciotte 83 ha scritto:Abbiati 6.5: buone uscite e un miracolo, sul goal quasi incolpevole.
Abate 5: La controfigura dell'Abate migliore. In avanti nullo, in difesa qualche cavolata e qualche recupero.
Zapata 6: le cose migliori in avanti, parte delle colpe sul goal subito.
Mexes 7: Mole enorme di anticipi e per fortuna Abbiati lo salva quando si perde Cavani.
Constant 5.5: Potrebbe essere anche un buon giocatore ma ogni tanto si addormenta e combina casini.
Flamini 6: Goal molto bello, corsa a non finire, ma si fa cacciare lasciando il Milan in 10 alla fine.
Montolivo 6,5: Sempre tra i migliori del Milan, l'unico in grado di costruire gioco e alterna pure una buona capacità in recupero.
Muntari 5,5: Inguardabile come sempre, ma l'unico centrocampista rimasto.
Boateng 5: Un tiro. E basta.
Pazzini 6,5: Grinta e determinazione, rende possibile il goal.
Robinho 5,5: La cosa migliore, l'azione per il goal di Flamini. Per il resto trotterella.

Niang 5: Anche lui in fase calante, dopo il Barca molto in difficoltà.
El Shaarawy 6: Non ha potuto giocare, causa problemi fisici, con il Milan in 10 non può far molto.
De Sciglio 5.5: Un po' insicuro, crea qualche rischio in difesa e in avanti, anche per il poco tempo a disposizione, non fa vedere nulla.

Bella Don Chisciotte! Un unico appunto: El Shaarawy non aveva problemi fisici: è Allegri che ne ha, di psicologici! testata contro il mu
E tanto per discutere una volta tanto, Mexes ha fatto un sacco di anticipi, ma se Cavani non si fa parare da Abbiati il pallonetto, il raddoppio del Napoli è tutto sulle spalle del francese, e anche nel secondo tempo ha lasciato a Cavani tre metri in area per girarsi con comodo. 7 mi sembra davvero tanto!

8
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@euvitt ha scritto: ancora ricordo una lezione di quel grande allenatore che è stato Nils Liedholm su quello che si intende per contrastare il gioco avversario
in quella roma giocavano sia Falcao che Romeo Benetti ( ex Milan e forse te lo ricorderai)

be'....Benetti era capace di staccarti la gamba in un contrasto ma Liedholm disse che lui non era un interditore ma un costruttore....questo perchè di rado si trovava sulle traettorie avversarie anche se era capace di vincere tutti gli occasionali contrasti che gli capitavano
invece Falcao longilineo ed elegante stava sempre dove passava il pallone ed era un vero muro per gli attacchi avversari
detto ciò a me pare che Pirlo non contrasti molto ma anche se è piccino difende il pallone come pochi, quando ce l'ha lui però perchè non mi pare che interrompa tutte queste trame avversarie....e poi si fa sempre vedere in aiuto dei compagni... grossa dote diciamolo

il primo Seedorf (quello del Real) contrastava e pure parecchio...l'ultimo mi par di no
Montolivo è un ibrido (non male ma è un ibrido tra incursore e regista)
Flamini è una pippa

Euvitt, è sempre un piacere leggerti!
Se ricordo Benetti? Altrochè!!! E' stato il primo trasferimento che mi fece travasare la bile (lui alla Juve e Capello al Milan). Grandissimo Romeo.
Liedholm (a parte quando si intestardiva sui bioritmi) è stato un allenatore fantastico, e di come si gioca a centrocampo ne sapeva un bel po'. Però Pirlo (che ho avuto il piacere di vedere per 10 anni a S.Siro) ti assicuro che contrastava e recuperava molto più di quanto si pensi. Quando aveva Gattuso e Ambrosini non aveva bisogno di farlo più di tanto, ma quando giocava con Gattuso, Seedorf e Kakà, allora sì, e lo faceva bene. Come dici giustamente, l'ultimo Seedorf era piuttosto scarso in fase di contrasto, ma aveva l'intelligenza di essere nella posizione migliore.
Montolivo è più regista di Aquilani, e meno incursore di lui, e mi pare più vicino a Pirlo di qualunque altro centrocampista italiano (senza offesa, ma da questo punto di vista con De Rossi non c'è paragone, secondo me).
E che Flamini sia una pippa è poco ma sicuro... Però che gol che ha fatto!!!

9
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@istinto ha scritto:La butto lì, non è che Allegri preferiva Van Bommel su richiesta della dirigenza, per abbassare le pretese di Pirlo in fase di rinnovo (e che senza l'intromissione della Juve magari avrebbe ottenuto)? Perchè Pirlo non farebbe panchina manco nel Barcellona (poi possiamo discutere su chi sia il più forte tra lui e Xavi, ma dopo di loro c'è il vuoto), pirla finchè vuoi ma magari Allegri aveva altre motivazioni

Non penso.
Sono convinto che Allegri sia scemo di suo, senza aiuti...
La società ha fatto del suo, intestardendosi a imporre rinnovi annuali a tutti i "vecchi". Peccato che Pirlo ha tre anni meno di Gattuso e due meno di Ambrosini, e lui ha più volte detto che gli bastava un triennale, e non era tanto questione di soldi...
Insomma, un bel gruppo di scemi, ma Allegri uber alles, anche perchè già nell'ultimo anno di Pirlo, dopo l'infortunio, fece di tutto per fargli capire che poteva fare a meno di lui, facendolo giocare a sinistra di Van Bommel.

10
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:

Euvitt, è sempre un piacere leggerti!
Se ricordo Benetti? Altrochè!!! E' stato il primo trasferimento che mi fece travasare la bile (lui alla Juve e Capello al Milan). Grandissimo Romeo.
Liedholm (a parte quando si intestardiva sui bioritmi) è stato un allenatore fantastico, e di come si gioca a centrocampo ne sapeva un bel po'. Però Pirlo (che ho avuto il piacere di vedere per 10 anni a S.Siro) ti assicuro che contrastava e recuperava molto più di quanto si pensi. Quando aveva Gattuso e Ambrosini non aveva bisogno di farlo più di tanto, ma quando giocava con Gattuso, Seedorf e Kakà, allora sì, e lo faceva bene. Come dici giustamente, l'ultimo Seedorf era piuttosto scarso in fase di contrasto, ma aveva l'intelligenza di essere nella posizione migliore.
Montolivo è più regista di Aquilani, e meno incursore di lui, e mi pare più vicino a Pirlo di qualunque altro centrocampista italiano (senza offesa, ma da questo punto di vista con De Rossi non c'è paragone, secondo me).
E che Flamini sia una pippa è poco ma sicuro... Però che gol che ha fatto!!!
ti ringrazio, anche io ti leggo volentieri....se si parla di "calcio" e non di polemiche sono sempre felice
figurati se me la prendo se dici che DDR non è un regista...è verissimo, De Rossi NON è un regista ma è uno splendido multifunzione
poi sai, secondo me questi equivoci nascono da quello che si intende per "regista" ....tutti credono che sia il numero 10 con dei piedi fantastici che vede sempre il compagno libero e lo serve con un lancio perfetto....e io dico che queste doti sono ottime ma non per questo sei un regista (tanto per dire Maradona non era un regista)
il regista a parer mio è quello che legge la partita dal campo, che sa sempre cosa fare, che rallenta o accelera secondo le circostanze, che corregge la posizione dei compagni....che non è bravo per se stesso ma fa divenire più bravi gli altri
di solito gioca davanti alla difesa ma non è strettamente necessario...un ottimo regista è stato Claudio Sala del Torino e giocava all'ala....anche l'ultimo Donadoni pur giocando all'ala aveva ottime capacità di regia
un grande regista fu Ruud Krol ...nazionale della grande Olanda e centrale difensivo del Napoli
il regista se è veramente bravo segue tutte e tre le fasi del gioco (difesa centrocampo attacco) ma qui si va sulla fantascienza...io di giocatori capaci di dirigere le tre fasi ne ho visti un paio....Falcao e Matthaeus... e forse l'ultimo Gullitt (ma lo faceva nella Sampdoria e non nel Milan se non ricordo male)
se è proprio bravo oltre a dirigere contrasta pure altrimenti va supportato ....e già mi piace di meno perchè ha bisogno dei cavalieri serventi
poi ci sono i "registi" da una o due fasi del gioco....nel Milan degli ultimi 20 anni ne hai visti sin troppi

11
Don Chisciotte 83
Don Chisciotte 83
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
@nonsidirebbe ha scritto:
@Don Chisciotte 83 ha scritto:Abbiati 6.5: buone uscite e un miracolo, sul goal quasi incolpevole.
Abate 5: La controfigura dell'Abate migliore. In avanti nullo, in difesa qualche cavolata e qualche recupero.
Zapata 6: le cose migliori in avanti, parte delle colpe sul goal subito.
Mexes 7: Mole enorme di anticipi e per fortuna Abbiati lo salva quando si perde Cavani.
Constant 5.5: Potrebbe essere anche un buon giocatore ma ogni tanto si addormenta e combina casini.
Flamini 6: Goal molto bello, corsa a non finire, ma si fa cacciare lasciando il Milan in 10 alla fine.
Montolivo 6,5: Sempre tra i migliori del Milan, l'unico in grado di costruire gioco e alterna pure una buona capacità in recupero.
Muntari 5,5: Inguardabile come sempre, ma l'unico centrocampista rimasto.
Boateng 5: Un tiro. E basta.
Pazzini 6,5: Grinta e determinazione, rende possibile il goal.
Robinho 5,5: La cosa migliore, l'azione per il goal di Flamini. Per il resto trotterella.

Niang 5: Anche lui in fase calante, dopo il Barca molto in difficoltà.
El Shaarawy 6: Non ha potuto giocare, causa problemi fisici, con il Milan in 10 non può far molto.
De Sciglio 5.5: Un po' insicuro, crea qualche rischio in difesa e in avanti, anche per il poco tempo a disposizione, non fa vedere nulla.

Bella Don Chisciotte! Un unico appunto: El Shaarawy non aveva problemi fisici: è Allegri che ne ha, di psicologici! testata contro il mu
E tanto per discutere una volta tanto, Mexes ha fatto un sacco di anticipi, ma se Cavani non si fa parare da Abbiati il pallonetto, il raddoppio del Napoli è tutto sulle spalle del francese, e anche nel secondo tempo ha lasciato a Cavani tre metri in area per girarsi con comodo. 7 mi sembra davvero tanto!

Sicuro? Lo dicevano sui giornali e pure su Sky che non era titolare nè è potuto entrare prima per quello...

12
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:
@euvitt ha scritto: ancora ricordo una lezione di quel grande allenatore che è stato Nils Liedholm su quello che si intende per contrastare il gioco avversario
in quella roma giocavano sia Falcao che Romeo Benetti ( ex Milan e forse te lo ricorderai)

be'....Benetti era capace di staccarti la gamba in un contrasto ma Liedholm disse che lui non era un interditore ma un costruttore....questo perchè di rado si trovava sulle traettorie avversarie anche se era capace di vincere tutti gli occasionali contrasti che gli capitavano
invece Falcao longilineo ed elegante stava sempre dove passava il pallone ed era un vero muro per gli attacchi avversari
detto ciò a me pare che Pirlo non contrasti molto ma anche se è piccino difende il pallone come pochi, quando ce l'ha lui però perchè non mi pare che interrompa tutte queste trame avversarie....e poi si fa sempre vedere in aiuto dei compagni... grossa dote diciamolo

il primo Seedorf (quello del Real) contrastava e pure parecchio...l'ultimo mi par di no
Montolivo è un ibrido (non male ma è un ibrido tra incursore e regista)
Flamini è una pippa

Euvitt, è sempre un piacere leggerti!
Se ricordo Benetti? Altrochè!!! E' stato il primo trasferimento che mi fece travasare la bile (lui alla Juve e Capello al Milan). Grandissimo Romeo.
Liedholm (a parte quando si intestardiva sui bioritmi) è stato un allenatore fantastico, e di come si gioca a centrocampo ne sapeva un bel po'. Però Pirlo (che ho avuto il piacere di vedere per 10 anni a S.Siro) ti assicuro che contrastava e recuperava molto più di quanto si pensi. Quando aveva Gattuso e Ambrosini non aveva bisogno di farlo più di tanto, ma quando giocava con Gattuso, Seedorf e Kakà, allora sì, e lo faceva bene. Come dici giustamente, l'ultimo Seedorf era piuttosto scarso in fase di contrasto, ma aveva l'intelligenza di essere nella posizione migliore.
Montolivo è più regista di Aquilani, e meno incursore di lui, e mi pare più vicino a Pirlo di qualunque altro centrocampista italiano (senza offesa, ma da questo punto di vista con De Rossi non c'è paragone, secondo me).
E che Flamini sia una pippa è poco ma sicuro... Però che gol che ha fatto!!!




Alt, un attimo Nonsi, non e' che il Milan giocava con Pirlo Seedorf Kaka Crespo e Sheva perche' Pirlo era anche un grande interditore....mi ricordo che comunque Pirlo, meraviglioso giocatore, ogni tanto perdeva il pallone in zone pericolosissime del campo, ma ce lo potevamo permettere perche' dietro avevamo i signori Nesta Maldini Stam e via discorrendo....il grande errore di Allegri e' stato quello di invelenire Andrea e toglierlo dal fulcro del gioco quando ancora avevamo difensori del calibro di Thiago Silva e Nesta, ha sbagliato i tempi, con una difesa individualmente piu' modesta come quella odierna del Milan, il cambio tattico Van Bommel per Pirlo sarebbe sato molto piu' ragionevole.

13
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
@nonsidirebbe ha scritto:
Bella Don Chisciotte! Un unico appunto: El Shaarawy non aveva problemi fisici: è Allegri che ne ha, di psicologici! testata contro il mu
E tanto per discutere una volta tanto, Mexes ha fatto un sacco di anticipi, ma se Cavani non si fa parare da Abbiati il pallonetto, il raddoppio del Napoli è tutto sulle spalle del francese, e anche nel secondo tempo ha lasciato a Cavani tre metri in area per girarsi con comodo. 7 mi sembra davvero tanto!

Sicuro? Lo dicevano sui giornali e pure su Sky che non era titolare nè è potuto entrare prima per quello...

Sicuro, sicuro. L'ha dichiarato proprio Allegri, dicendo che El Shaarawy sta attraversando una fase di calo "di testa",,,

14
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto:



Alt, un attimo Nonsi, non e' che il Milan giocava con Pirlo Seedorf Kaka Crespo e Sheva perche' Pirlo era anche un grande interditore....mi ricordo che comunque Pirlo, meraviglioso giocatore, ogni tanto perdeva il pallone in zone pericolosissime del campo, ma ce lo potevamo permettere perche' dietro avevamo i signori Nesta Maldini Stam e via discorrendo....il grande errore di Allegri e' stato quello di invelenire Andrea e toglierlo dal fulcro del gioco quando ancora avevamo difensori del calibro di Thiago Silva e Nesta, ha sbagliato i tempi, con una difesa individualmente piu' modesta come quella odierna del Milan, il cambio tattico Van Bommel per Pirlo sarebbe sato molto piu' ragionevole.

Non dico che Pirlo sia un "grande interditore", ma dico che è anche capace di interdire... non è Rivera, per intenderci (anche se erano altri tempi). E comunque quando hai un giocatore così, studi gli schemi in modo da sfruttarlo al meglio. Non lo fai andare via per poi trovarti con Muntari mezzala...

15
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.