Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

esoterimo Helena Blavatsky

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
edyta88
edyta88
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero

La Blavatsky no si sofferma sull'anima individuale dopo la morte,ma rimane estremamente critica contro gli spiritisti.

La Blavatsky enuncia questa tesi contro gli spiritisti : il cosiddetto "spirito" dei defunti che gli spiritisti affermato di contattare attraverso sedute spiritiche e medianiche, non sono altro che i resti del residuo delle personalità più basse.La Blavatsky si riferisce a questo residuo come "elementare" o "Spook" (o quello che alcuni teosofi successivemante e occultisti chiamarono "Shell"): Come lei stessa spiega:

"Gli istinti animaleschi ,o di potere sono elementi di desiderio ..., vengono assorbiti dopo la morte e raccolti (attraverso l' insaziabile desiderio di vivere) nel corso della vita, vale a dire tutta la vitalità astrale così come tutte le impressioni dei suoi atti materiali e pensieri .. . forma lo "Spook" o Kama Rupa .... (A) la morte,detto , opo il Manas superiore, unisce alla Monade([essenza spirituale) e passa nel Devachan, mentre l'istinto nel basso manas, o mente animalesca istintiva ,vanno a formare lo Spook. Questo istinto vive in se stesso, ma quasi senza nessuna coscienza, tranne per così dire per delega, quando lì viene disegnata attraverso le correnti di un mezzo. " La Blavatsky comprende la personalità disincarnata come un guscio semplice o ombra di se stessa della vita precedente ,che è in realtà un pensiero filosofco che deriva dalla vecchia idea greca del Eidolon , l'ombra patetica che rimane dopo la morte. La Blavatsky era estremamente colta, aveva una grande familiarità con questo vecchio tema ellenico. Comunque diede una nuova svolta,applicando questa teoria, in virtù di una spiegazione per il fenomeno spiritista. Lo spiritista non entrare in sintonia con tutto l'essere dell'anima disincarnata, ma con un unico frammento, un residuo di personalità inferiore,quello istintuale.

Se c'è qualche verità in questa tesi, l'intera questione della comunicazione tra spirito e spiritualista non è così semplice come sembra. In alcuni casi può comportare un fenomeno di effettiva canalizzazione.

Che dire,una donna estremamente intelligente e colta,che probabilmente media,tutte le sue conoscienze,senza scartarne alcuna.
Chissà se veremente ella era in possesso di tali doni...

2
Rupa Lauste
Rupa Lauste
Viandante Storico
Viandante Storico
@edyta88 ha scritto:
Kama Rupa ....


KleanaStupore

parenti?

comunque non ho mai avuto modo di approfondire lo spiritismo...il problema é che non ci credo...peró mi interesserebbe conoscere qualcosa in piú in merito.

3
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
So che Helena Blavatsky centra con l'antroposofia e con la teosofia dai racconti di una persona che ho conosciuto e sarei molto cuoriosa anche io.
Ci racconti Edyta?

@edyta88 ha scritto: La Blavatsky comprende la personalità disincarnata come un guscio semplice o ombra di se stessa della vita precedente ,che è in realtà un pensiero filosofco che deriva dalla vecchia idea greca del Eidolon , l'ombra patetica che rimane dopo la morte.

Per eidolon intendi l'idolo? Platone?
Dato che la viasione del mondo platonica era costruita sul dualismo tra ideale e materiale, l'idolo o simulacro era imitazione del vero, pura apparenza slegata da ogni realtà essenziale e in quanto tale era perituro.
Come fa a restare dopo la morte?

4
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
quel che dice la Helena è abbastanza vero
per comprendere un po' meglio l'argomento occorrerebbero alcune conoscenze di "anatomia esoterica" (nome che non esiste, l'ho inventato io)
in breve dopo la morte le parti più "sottili" di noi vanno in altri luoghi mentre quelle più grezze più o meno tornano alla terra
ovviamente si lascia qui sulla terra il corpo fisico ma anche se non è visibile si lascia il corpo grezzo di energia da qualcuno denominato doppio eterico o fantasma
ovviamente parlare col corpo fisico di un morto è inutile e lo è anche il tentare di farlo col corpo astrale
ci sono dei casi in cui le anime più grezze dopo il distacco dal fisico non si decidono a lasciare la terra e vagano....ma non so quanto sia istruttivo parlare con loro, sempre che ci si riesca

5
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.