Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Storia corale

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Shri_Radha
Shri_Radha
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
E siccome sono buona Storia corale 596755
mi è venuta anche un altra idea....

creiamo un racconto a più mani unendo le nostre fantasie?
Mi raccomando però questo non erotico...
o almeno un po' meno! Storia corale 753681

2
IlDucaBianco
IlDucaBianco
Viandante Residente
Viandante Residente
Era un afoso giorno d'estate. Un denso cielo grigio-azzurro
gli gravava sul petto mentre sedeva tra l'erba, solo. Era il giorno del suo riposo.
Non sapeva che farsene. Tutto era immobile da quando....

3
Shri_Radha
Shri_Radha
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
egli aveva smarrito i suoi ricordi. Ricordava soltanto dei volti chini sopra il suo,
mentra si rialvava da terra. Era caduto gli avevano detto. Era stato spinto dall'alto.
Ma prima nulla. Nemmeno il ricordo di quelle mani che volevano dargli la morte.

4
galadriel
galadriel
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Qualcun'altro però, cercava di aiutarlo a ricordare.

5
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
un vecchio, un messicano probabilmente, ricordi indio sul volto segnato da secoli di bassifondi e fame. Lo portò in un parcheggio per roulotte, gliene indicò una.
- è casa tua.
e se ne andò.
Guardò il vecchio andarsene ed entrò. Odore di chiuso. una .45 appoggiata sul tavolo.

6
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sembra tutto irreale, come in uno di quei sogni densi, sudati che ti scraventano nella veglia come una cartaccia gettata dal finestrino.

7
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
si lanciò alla ricerca di qualcosa, un documento, una fotografia, fosse anche la carta di uno snack, qualcosa che delineasse o iniziasse a tracciare il profilo della sua personalità.

8
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ma forse perchè comprendere non è una questione d'avidità, egli non trovò nulla che saziasse a sua foga. Intorno a lui soltanto disordinati tasselli di un mondo privato qualunque, senza coerenza, senza parole. Vecchie foto ingiallite ritraevano persone in pose convenzionali dall'alto di una cassettiera. Potevano avere 30 anni? 40? potevano essere madre e padre? amici? gli sconosciuti tacevano dalla finesta bidimensionale del mondo trascorso, in cui forse avrebbero avuto memoria di se. I documenti appoggiatti alla rinfusa sulla stessa cassettiera dicevano soltanto il punto di vista della burocrazia su quest'uomo. Sul tavolo una bottigli d'acqua già aperta. "E chi non beve acqua?" pensò l'uomo. Non gli restava che abbandonarsi alla conoscenza senza poter contare su alcun orientamento, senza coordinate di senso capaci di rendere l'impatto dell'incontro più controllabile.

9
xmanx
xmanx
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
E così gli venne una intuizione. Che importa conoscere il passato? Solo per poterlo ricordare? Il passato non esiste. Non fa parte del reale. E in fondo questa condizione è come quella di chi rinasce una seconda volta. Col vantaggio di rinascere adulti. Questo pensiero lo riempì di una sensazione di piacere. Aveva tutto il mondo da imparare, di nuovo. E cominiciò a pensare che cosa gli piacesse di più poter sperimentare in questa sua nuova vita.
(per comodità si potrebbe immaginare che abbia trovato sul tavolo un biglietto vincente del superenalotto).

10
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
ma c'era qualcosa che non quadrava. la .45 sul tavolo, due valigie per terra. Aprì la prima, slaccio le fibbie, sollevò il cuoio, ancora fresco di negozio, e vide delle foto, dei fogli con un nome e degli orari: c'era tutta la vita di una persona mostrata per abitudini. Nell'altra c'erano soldi. mazzette da mille, non contò quante.
prese le due borse se le mise a tracolla. mise la .45 nei jeans, dietro, ed uscì.
Un cane ferito latrava da qualche parte.

11
galadriel
galadriel
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
un killer? un killer lo aveva soccorso? perchè mai? pensava accellerando il passo.

12
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
poi considerò la sua velocità nell'uscire di casa con la pistola e la valigia delle informazioni. Era lui il killer. Il suo corpo aveva reagito più velocemente della sua memoria o della sua coscienza. chi era davvero? perchè uccideva?
si fermò; davanti a se la valle semivuota e la sabbia trascinata dal vento, non si sentiva tagliato per quel genere di lavoro.
non avrebbe fatto male ad una mosca. Eppure. nel parcheggio vicino alle roulotte, in corrispondenza dle numero della sua, c'era un vecchio pick-up della ford, si guardò in tasca, aveva le chiavi.
salì.

13
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Uccidere. Un pensiero sottile come una lama. Si... esattemente come una lama fredda che penetra e divarica carni umide. Come era simile al piacere questo.
Sul pick up dormiva una donna. Sembrava bella, o almeno questo prometteva il profilo dei suoi fianchi abbandonati ritagliato nell'ombra.
Avrebbe potuto amarla. Avrebbe potuto uciderla.
Accarezzò la sua pistola. "Happiness is a warm gun". Quante volte aveva ascoltato questa canzone e forse non l'aveva mai compresa. Possedere completamente, che ciò avvenga in vita o in morte non fa differenza infondo.
La pistola riluceva tra le sue mani stupenda. Non si era mai sentito così potente, così uomo, così padrone. In quell'attimo segreto, noto a lui solo nell'ombra di quel parcheggio, egli era il Dio supremo, con diritto di morte e di vita su quell'incantevole creatura addormetata.

14
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Appello alla Pazza,
facciamo di nuovo questo gioco iniziando una storia nuova?

15
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@NinfaEco ha scritto: Appello alla Pazza,
facciamo di nuovo questo gioco iniziando una storia nuova?


A lei l'onore, signorina Ninfa. Il genere?

16
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Pazza_di_Acerra ha scritto:
@NinfaEco ha scritto: Appello alla Pazza,
facciamo di nuovo questo gioco iniziando una storia nuova?


A lei l'onore, signorina Ninfa. Il genere?

Genere trans Sorriso Scemo
Parta Lei, mia Divina.

17
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Fin da bambino Rocco percepì di essere prigioniero del corpo sbagliato. Si sentiva più femminile delle sue compagne delle elementari, per lo più inverecondi maschiacci, e a undici anno aveva già saccheggiato l'imponente biblioteca della nonna, vorace lettrice di romanzi harmony, nonché la posta del cuore dei rotocalchi femminili, da cui aveva appreso l'esistenza di autentici misteri quali il maquillage per le serate informali e la stimolazione clitoridea.

18
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Rocco sospirava e sognava, leggendo le storie di donne di donne di mezza età salvate da un futuro di inedia e autoerotismo, da uomini affascinanti e con un pingue patrimonio economico.
Quanto avrebbe voluto incontrare anche lui, il ginecologo Zynn, restato tragicamente vedovo e partito quindi come volontario presso le tribù pigmee della foresta amazzonica !*
Quando le pagine del romanzo harmony si chiudevano però, egli si trovava solo nella sua realtà di peli ed ormoni galoppanti.

* Harmony realmente esistente.
Collana verde.

19
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Inoltre suo padre, un capomastro bergamasco tirato su a polenta e gorgonzola e aduso a girare in canottiera anche in dicembre, non mancava mai di esternare il proprio disprezzo per i "culattoni", e a costringerlo ad assistere a puerili sfoggi di virilità quali bestemmiare a voce alta o ruttare a tavola. La mamma, invece, una fervente cattolica di origini foggiane, lo metteva costantemente in guardia dalle brutture e le tentazioni della vita, mentre Rocco sognava di indossare i suoi torbidi reggicalze neri...

20
Luca Canetti
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Ma si trovò prigioniero di un'illusionista professionista che gli rimproverava di spassarsela ogni sera con una ragazza diversa. Ma lo ha fatto in maniera così decisa da riuscire a farlo piangere.

21
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
................d'altronde, nella vita "Basta crederci".

22
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Nuova storia? Storia corale 2504199820

23
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Minchia, e Rocco lo lasciamo lì? IO aspettavo l'occasione giusta per fare entrare in scena Marrazzo o lo zio Michele, a seconda della piega che predneva il racconto. Son proprio sprecata qui dentro! Mad2

24
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ok.
Allora continuiamo. Sorriso Scemo






25
Pazza_di_Acerra
Pazza_di_Acerra
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Tocca a lei.

26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.