Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Malaga - Milan 1-0: pagelle rossonere

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Che grande, enorme, immensa rottura di coglioni questa partita di "Champions League"...
Undici penosi ometti che si presentano dichiarando di essere "il Milan" che fanno 64 minuti di catenaccio (fingendo di giocare con un 3-4-3 che di fatto è sempre un 5-4-1) e nonostante tutto subiscono una squadra media che si chiama Malaga, e che nel secondo tempo, oltre a segnare, legittima il risultato con una totale padronanza della partita, cosa che nel primo tempo non era riuscita (e hanno pure sbagliato un rigore...).
Che il Malaga sia primo a punteggio pieno dimostra inequivocabilmente quanto scarso sia questo girone, dove perfino gli ometti in rossonero hanno grosse chances di qualificarsi.
Purtroppo è stata un'altra sconfitta troppo limitata per servire a qualcosa. Domani leggeremo le solite cose: "la reazione è stata buona", "ci è mancato solo il gol", "dobbiamo stare più attenti" e altre nefandezze simili.
Io volevo un bel 5-0... Mi tocca sperare in Del Neri e nel suo Genoa domenica prossima.

Amelia 6: Inizia con dei rinvii a banana. Para un diagonale difficile, fa una ottima uscita nella ripresa a salvare sull'errore di Mexes, poi un'altra brutta su corner. Sul gol non può fare meglio.
Mexes 7: Dato che il Milan gioca con un catenaccio anni '70, i difensori sono quelli più sollecitati. Per una volta Mexes fa quel che deve, sempre in anticipo di testa, salvando e recuperando più e più volte. Un unico errore che poteva essere grave, ma salva Amelia. Bello il lancio per El Shaarawy che sfiora l'1-1. Sul corner successivo tira pericolosamente, ma la palla viene deviata.
Bonera 7: Stavolta è il Bonera buono, quello che spezza con tempismo e correttezza moltissimi fraseggi del Malaga, e in due occasioni interviene in salvataggi importanti.
Acerbi 5: Pur se meno efficace dei compagni, nel primo tempo regge anche lui. Ma il gol del Malaga viene anche grazie al suo liscio sul lancio per Joaquin, e in generale nella ripresa balla come non mai, dinostrandosi lento se puntato con palla a terra.
De Sciglio 4,5: Lo dico e lo ripeto: questo qui non è nessuno, altro che nuovo Maldini... Sì, se ha lo spazio e il tempo per crossare lo sa fare bene (almeno 2 volte molto bene), ma in fase difensiva chiunque lo punti se lo beve mentre fuma una sigaretta. Non è all'altezza di partite come questa, ed era il Malaga... ve lo immaginate contro Ronaldo, o Iniesta? Brrrrr....
Montolivo 5,5: Primo tempo inguardabile, con mille palloni giocati a cazzo, e altrettante palle perse. Nella ripresa va molto meglio, ma non trova comunque mai il colpo del campione. Forse proprio perchè campione non è. E' un onesto giocatore, che in una squadra davvero forte potrebbe anche starci, come primo rincalzo.
Ambrosini 5,5: La presenza del capitano non cambia la situazione. Anzi, anche lui ci mette del suo in negativo, perdendo troppi contrasti e impostando male. Come Montolivo va meglio nella ripresa, ma non è proprio niente di che.
Constant 4,5: Che pippa... Invisibile finchè sta in campo, ed è il minore dei mali. Perchè quando si vede fa danni o cose banali. E poi provoca il rigore che Joaquin sbaglia. Il primo a uscire, ma è stato in campo troppo.
Emanuelson 6: Pur senza fare cose mirabolanti, forse è l'unico a salvarsi, se non altro perchè sui calci piazzati mette palle interessanti e indovina un paio (non di più) di spunti, tra i quali una bella palla che El Shaarawy finalizza male. Sparisce quando viene messo a fare il terzino per la riedizione del 4-2-4 di Roma.
Pazzini 5: D'accordo, è quasi sempre isolato nei primi 64 minuti, ma è anche vero che non riesce mai a tenere palla e far salire la squadra (un altro col numero 11 l'anno scorso era un po' diverso...). E soprattutto, se gli capitano due palle sporche in area, dovrebbe essere quello che le ruba e le finalizza. Invece no. Niente da segnalare a livello di tiri in porta.
El Shaarawy 4: Assente ingiustificato. E' vero che le due occasioni migliori capitano a lui, segno che si sa muovere e far trovare, ma una la spreca male, e sull'altra (alla fine) è bravo il portiere. Per tutto il resto della partita non tiene una palla, non imbrocca un dribbling... Davvero pessima partita.

Pato 5,5: Mezz'ora a fare per 10 minuti l'esterno, e per il resto del tempo la punta con Pazzini. Come a Roma. E come a Roma non combina praticamente nulla.
Bojan 6: Un quarto d'ora. Troppo poco anche questa sera per giudicarlo. Una cosa buona e una sbagliata, tutto qui.

Allegri: Ma io non capisco: se vuole farsi cacciare, perchè non dà le dimissioni? Ah beh, certo, perchè se no il contratto che gli dà un altro anno e mezzo di benessere non varrebbe più. Ma sta facendo di tutto per farsi cacciare. Nella partita più importante del girone di Champions si inventa di provare un 3-4-3 mai visto. Ma non basta: mette dentro Acerbi (che non ha praticamente mai giocato quest'anno) invece di Yepes (o Zapata) e Constant, che oltre ad essere una pippa non ha mai giocato nemmeno lui. Mette De Sciglio a destra, senza pensare che Abate (che sta giocando male, per carità) è nato laterale offensivo, quindi sarebbe perfetto per il 3-4-3, e lo stesso varrebbe anche per Antonini a sinistra. Con questo "ardito" 3-4-3 Pazzini non vede una palla, e tutto diventa un gran catenaccio. Dopo il gol dello svantaggio (come se lo schifo precedente potesse essere considerato soddisfacente) ribalta la squadra come a Roma, ma non è sempre festa. Il Malaga trova spazi immensi, e il Milan non combina una beata minchia...
Ma per favore, per pietà... Che si tolga dai coglioni subito, stasera! Oppure che lo caccino, e se il problema è lo stipendio da dargli, farò una colletta. Ma toglietemelo da davanti. Non ne posso più...

2
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
se il pelatone ed il puttaniere hanno un minimo di dignita' e di amor proprio, domani Allegri viene cacciato.....non tanto per la sconfitta o la prestazione, quanto perche' Allegri ha fatto la difesa a tre , quella di Zac, da cui nacque l'editto bulgaro dei dirigenti del Milan "mai piu' difesa a tre" ..."il Milan ha una sua' identita' e deve giocare sempre con la difesa a 4 e le due punte".
Dichirazioni decennali e sono arciconvinto che se anche il Milan stasera avesse vinto cinque a zero con questo modulo , Galliani sarebbe stato lo stesso incazzatissimo...figuriamoci se perdi.....

3
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
Amelia Acerbi Mexes Bonera De Sciglio Constant Ambrosini Montolivo Emanuelson El Sharawy Pazzini. Conto tre centrali, un terzino destro un centrocampista che gioca fuori ruolo terzino sinistro, 2 centrocampisti, un terzino sinistro, una mezza punta ed una punta... con che coraggio lo chiamano 3-4-3? altra domanda.. sarò di parte io, ma l'unico attaccante che sa che vuol dire giocare in Champions è Krkic... perchè diavolo lo hanno preso se fa panca contro una squadra che fino ad ora aveva battuto 5 volte su 5? Infine, vista la qualità (scarsa) del centrocampisti, perchè non puntare su un tridente mobile El Sharawi Pato Krkic, supportati da tre centrocampisti solidi come Boateng-Nocerino-Ambrosini (o magari Montolivo)? L'idea della difesa a tre vista la penuria di terzini in questo periodo non è comunqie cattiva, se Ambrosini/Nocerino sono pronti poi a sacrificarsi in fase difensiva e scendere sulla linea arretrata...

4
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
ps: con Cafù e Serginho a disposizione è un conto, con De Sciglio e Constant invece...

5
Yale
Yale
Viandante Mitico
Viandante Mitico
A me manca Vogel.
E ho detto tutto.

6
opob
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
La squadra gioca contro il mister che non è una cima di suo, ma se leggo nomi tipo Acerbi e Constant sarebbe più sensato contestare la società per un mercato ridicolo. Sbaglio?

7
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
sentite...il Milan non è più stellare e va bene....ma cacchio! questa squadra è più forte di quello che sembra....si è fatta strapazzare dalla Lazio ma oltre a Klose e Hernanes (e forse Ledesma) quali giocatori di quella squadra vorreste nel Milan?
il fatto è che deve cambiare la testa, il modo di giocare e probabilmente allenatore...non puoi più imporre il tuo gioco la superiorità individuale l'uno contro uno dei fuoriclasse....
devi mordere il pallone e rendere la vita difficile all'avversario
....lasciamo perdere gli scienziati del pallone....ma con un onesto allenatore abituato a far fruttare ciò che ha per le mani....un Guidolin per esempio...ora il Milan sarebbe terzo-quarto e la coppia Yepes Mexes sarebbe tra le migliori del campionato

8
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:sentite...il Milan non è più stellare e va bene....ma cacchio! questa squadra è più forte di quello che sembra....si è fatta strapazzare dalla Lazio ma oltre a Klose e Hernanes (e forse Ledesma) quali giocatori di quella squadra vorreste nel Milan?
il fatto è che deve cambiare la testa, il modo di giocare e probabilmente allenatore...non puoi più imporre il tuo gioco la superiorità individuale l'uno contro uno dei fuoriclasse....
devi mordere il pallone e rendere la vita difficile all'avversario
....lasciamo perdere gli scienziati del pallone....ma con un onesto allenatore abituato a far fruttare ciò che ha per le mani....un Guidolin per esempio...ora il Milan sarebbe terzo-quarto e la coppia Yepes Mexes sarebbe tra le migliori del campionato

non sono molto daccordo....squadre come il Milan devono avere almeno...e dico almeno (il Milan degli ultimi 20 anni ne aveva 8-9) 4-5 campioni e 1-2 fuoriclasse, dai quali gli altri giocatori devono attingere...altrimenti il PESO DELLA MAGLIA e' INSOPPORTABILE...e medio buoni giocatori come Pazzini, come Acerbi come lo stesso Montolivo...gente titolarissima e con discreto rendimento in squadre di medio livello...poi si perde....

9
cinquestelle
cinquestelle
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@nonsidirebbe ha scritto:Che grande, enorme, immensa rottura di coglioni questa partita di "Champions League"...
Undici penosi ometti che si presentano dichiarando di essere "il Milan" che fanno 64 minuti di catenaccio (fingendo di giocare con un 3-4-3 che di fatto è sempre un 5-4-1) e nonostante tutto subiscono una squadra media che si chiama Malaga, e che nel secondo tempo, oltre a segnare, legittima il risultato con una totale padronanza della partita, cosa che nel primo tempo non era riuscita (e hanno pure sbagliato un rigore...).
Che il Malaga sia primo a punteggio pieno dimostra inequivocabilmente quanto scarso sia questo girone, dove perfino gli ometti in rossonero hanno grosse chances di qualificarsi.
Purtroppo è stata un'altra sconfitta troppo limitata per servire a qualcosa. Domani leggeremo le solite cose: "la reazione è stata buona", "ci è mancato solo il gol", "dobbiamo stare più attenti" e altre nefandezze simili.
Io volevo un bel 5-0... Mi tocca sperare in Del Neri e nel suo Genoa domenica prossima.

Amelia 6: Inizia con dei rinvii a banana. Para un diagonale difficile, fa una ottima uscita nella ripresa a salvare sull'errore di Mexes, poi un'altra brutta su corner. Sul gol non può fare meglio.
Mexes 7: Dato che il Milan gioca con un catenaccio anni '70, i difensori sono quelli più sollecitati. Per una volta Mexes fa quel che deve, sempre in anticipo di testa, salvando e recuperando più e più volte. Un unico errore che poteva essere grave, ma salva Amelia. Bello il lancio per El Shaarawy che sfiora l'1-1. Sul corner successivo tira pericolosamente, ma la palla viene deviata.
Bonera 7: Stavolta è il Bonera buono, quello che spezza con tempismo e correttezza moltissimi fraseggi del Malaga, e in due occasioni interviene in salvataggi importanti.
Acerbi 5: Pur se meno efficace dei compagni, nel primo tempo regge anche lui. Ma il gol del Malaga viene anche grazie al suo liscio sul lancio per Joaquin, e in generale nella ripresa balla come non mai, dinostrandosi lento se puntato con palla a terra.
De Sciglio 4,5: Lo dico e lo ripeto: questo qui non è nessuno, altro che nuovo Maldini... Sì, se ha lo spazio e il tempo per crossare lo sa fare bene (almeno 2 volte molto bene), ma in fase difensiva chiunque lo punti se lo beve mentre fuma una sigaretta. Non è all'altezza di partite come questa, ed era il Malaga... ve lo immaginate contro Ronaldo, o Iniesta? Brrrrr....
Montolivo 5,5: Primo tempo inguardabile, con mille palloni giocati a cazzo, e altrettante palle perse. Nella ripresa va molto meglio, ma non trova comunque mai il colpo del campione. Forse proprio perchè campione non è. E' un onesto giocatore, che in una squadra davvero forte potrebbe anche starci, come primo rincalzo.
Ambrosini 5,5: La presenza del capitano non cambia la situazione. Anzi, anche lui ci mette del suo in negativo, perdendo troppi contrasti e impostando male. Come Montolivo va meglio nella ripresa, ma non è proprio niente di che.
Constant 4,5: Che pippa... Invisibile finchè sta in campo, ed è il minore dei mali. Perchè quando si vede fa danni o cose banali. E poi provoca il rigore che Joaquin sbaglia. Il primo a uscire, ma è stato in campo troppo.
Emanuelson 6: Pur senza fare cose mirabolanti, forse è l'unico a salvarsi, se non altro perchè sui calci piazzati mette palle interessanti e indovina un paio (non di più) di spunti, tra i quali una bella palla che El Shaarawy finalizza male. Sparisce quando viene messo a fare il terzino per la riedizione del 4-2-4 di Roma.
Pazzini 5: D'accordo, è quasi sempre isolato nei primi 64 minuti, ma è anche vero che non riesce mai a tenere palla e far salire la squadra (un altro col numero 11 l'anno scorso era un po' diverso...). E soprattutto, se gli capitano due palle sporche in area, dovrebbe essere quello che le ruba e le finalizza. Invece no. Niente da segnalare a livello di tiri in porta.
El Shaarawy 4: Assente ingiustificato. E' vero che le due occasioni migliori capitano a lui, segno che si sa muovere e far trovare, ma una la spreca male, e sull'altra (alla fine) è bravo il portiere. Per tutto il resto della partita non tiene una palla, non imbrocca un dribbling... Davvero pessima partita.

Pato 5,5: Mezz'ora a fare per 10 minuti l'esterno, e per il resto del tempo la punta con Pazzini. Come a Roma. E come a Roma non combina praticamente nulla.
Bojan 6: Un quarto d'ora. Troppo poco anche questa sera per giudicarlo. Una cosa buona e una sbagliata, tutto qui.

Allegri: Ma io non capisco: se vuole farsi cacciare, perchè non dà le dimissioni? Ah beh, certo, perchè se no il contratto che gli dà un altro anno e mezzo di benessere non varrebbe più. Ma sta facendo di tutto per farsi cacciare. Nella partita più importante del girone di Champions si inventa di provare un 3-4-3 mai visto. Ma non basta: mette dentro Acerbi (che non ha praticamente mai giocato quest'anno) invece di Yepes (o Zapata) e Constant, che oltre ad essere una pippa non ha mai giocato nemmeno lui. Mette De Sciglio a destra, senza pensare che Abate (che sta giocando male, per carità) è nato laterale offensivo, quindi sarebbe perfetto per il 3-4-3, e lo stesso varrebbe anche per Antonini a sinistra. Con questo "ardito" 3-4-3 Pazzini non vede una palla, e tutto diventa un gran catenaccio. Dopo il gol dello svantaggio (come se lo schifo precedente potesse essere considerato soddisfacente) ribalta la squadra come a Roma, ma non è sempre festa. Il Malaga trova spazi immensi, e il Milan non combina una beata minchia...
Ma per favore, per pietà... Che si tolga dai coglioni subito, stasera! Oppure che lo caccino, e se il problema è lo stipendio da dargli, farò una colletta. Ma toglietemelo da davanti. Non ne posso più...


Sulle pagelle dico che per Pazzini ed Acerbi sei stato generoso.
Pazzini si sta confermando il più scarso attaccante del campionato se gioca fuori area, se poi sbaglia le poche palle che ha a disposizione in area diventa il più scarso in assoluto.
Acerbi imbarazzante non trovo altro aggettivo.
De Sciglio non sufficiente ma nemmeno da 4,5.
El Shaarawy 4 mi pare una bestemmia. Se c'è uno che ha dimostrato un pò di grinta e classe è stato proprio lui.
Per il resto, soprattutto su Allegri concordo in pieno.
Prima lo cacciano meglio è.

10
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
@orvix ha scritto:
@euvitt ha scritto:sentite...il Milan non è più stellare e va bene....ma cacchio! questa squadra è più forte di quello che sembra....si è fatta strapazzare dalla Lazio ma oltre a Klose e Hernanes (e forse Ledesma) quali giocatori di quella squadra vorreste nel Milan?
il fatto è che deve cambiare la testa, il modo di giocare e probabilmente allenatore...non puoi più imporre il tuo gioco la superiorità individuale l'uno contro uno dei fuoriclasse....
devi mordere il pallone e rendere la vita difficile all'avversario
....lasciamo perdere gli scienziati del pallone....ma con un onesto allenatore abituato a far fruttare ciò che ha per le mani....un Guidolin per esempio...ora il Milan sarebbe terzo-quarto e la coppia Yepes Mexes sarebbe tra le migliori del campionato

non sono molto daccordo....squadre come il Milan devono avere almeno...e dico almeno (il Milan degli ultimi 20 anni ne aveva 8-9) 4-5 campioni e 1-2 fuoriclasse, dai quali gli altri giocatori devono attingere...altrimenti il PESO DELLA MAGLIA e' INSOPPORTABILE...e medio buoni giocatori come Pazzini, come Acerbi come lo stesso Montolivo...gente titolarissima e con discreto rendimento in squadre di medio livello...poi si perde....

il Milan di Sacchi aveva almeno 5 giocatori che erano i migliori del mondo nel loro ruolo (i tre olandesi più Maldini e Baresi) e gli altri erano minimo da nazionale....
ma se non hai quella gente non puoi giocare in quel modo, non puoi imporre il tuo gioco fregandotene di quello che fanno gli altri perché tanto il più forte sei tu
uno come Guidolin (che non ho citato a caso) passa la settimana a pensare ai punti deboli dell'avversario e a come metterlo in difficoltà, senza per questo rinunciare al gioco (basta vedere l'Udinese)
questo è quello che fanno le squadre con l'organico della forza del Milan attuale
....questo volevo dire....

11
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:
@orvix ha scritto:
@euvitt ha scritto:sentite...il Milan non è più stellare e va bene....ma cacchio! questa squadra è più forte di quello che sembra....si è fatta strapazzare dalla Lazio ma oltre a Klose e Hernanes (e forse Ledesma) quali giocatori di quella squadra vorreste nel Milan?
il fatto è che deve cambiare la testa, il modo di giocare e probabilmente allenatore...non puoi più imporre il tuo gioco la superiorità individuale l'uno contro uno dei fuoriclasse....
devi mordere il pallone e rendere la vita difficile all'avversario
....lasciamo perdere gli scienziati del pallone....ma con un onesto allenatore abituato a far fruttare ciò che ha per le mani....un Guidolin per esempio...ora il Milan sarebbe terzo-quarto e la coppia Yepes Mexes sarebbe tra le migliori del campionato

non sono molto daccordo....squadre come il Milan devono avere almeno...e dico almeno (il Milan degli ultimi 20 anni ne aveva 8-9) 4-5 campioni e 1-2 fuoriclasse, dai quali gli altri giocatori devono attingere...altrimenti il PESO DELLA MAGLIA e' INSOPPORTABILE...e medio buoni giocatori come Pazzini, come Acerbi come lo stesso Montolivo...gente titolarissima e con discreto rendimento in squadre di medio livello...poi si perde....

il Milan di Sacchi aveva almeno 5 giocatori che erano i migliori del mondo nel loro ruolo (i tre olandesi più Maldini e Baresi) e gli altri erano minimo da nazionale....
ma se non hai quella gente non puoi giocare in quel modo, non puoi imporre il tuo gioco fregandotene di quello che fanno gli altri perché tanto il più forte sei tu
uno come Guidolin (che non ho citato a caso) passa la settimana a pensare ai punti deboli dell'avversario e a come metterlo in difficoltà, senza per questo rinunciare al gioco (basta vedere l'Udinese)
questo è quello che fanno le squadre con l'organico della forza del Milan attuale
....questo volevo dire....


ho capito, ma questo lo possono fare proprio perche' ti chiami Udinese o Atalanta o Chievo....ma se sei il Milan, comunque per storia, tradizione, aspettative, tutti si aspettano da te molto di piu' ed i giocatori o il tecnico , anche se scarsi, hanno comunque tanta pressione addosso, inimmaginabile se giocassero in alte squadre.....

12
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Yale ha scritto:A me manca Vogel.
E ho detto tutto.

Sorriso Scemo Sorriso Scemo Malaga - Milan 1-0: pagelle rossonere 274731 Malaga - Milan 1-0: pagelle rossonere 274731
Bellissima!!!!

13
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@opob ha scritto:La squadra gioca contro il mister che non è una cima di suo, ma se leggo nomi tipo Acerbi e Constant sarebbe più sensato contestare la società per un mercato ridicolo. Sbaglio?

Opob, secondo me sbagli, perchè Acerbi non è una pippa, e Constant vale un Padoin qualunque.
Il problema è che l'Idiota li mette in campo con un modulo mai provato prima nella partita più difficile del girone di Champions, quando avrebbe potuto fare anche lo stesso modulo con Yepes invece di Acerbi e Nocerino o Antonini invece di Constant (e Abate invece di De Sciglio, e Bojan messo prima, come suggerisce Isti).
Non è la squadra che gioca contro l'allenatore... E' l'allenatore che gioca contro se stesso.

14
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@euvitt ha scritto:sentite...il Milan non è più stellare e va bene....ma cacchio! questa squadra è più forte di quello che sembra....si è fatta strapazzare dalla Lazio ma oltre a Klose e Hernanes (e forse Ledesma) quali giocatori di quella squadra vorreste nel Milan?
il fatto è che deve cambiare la testa, il modo di giocare e probabilmente allenatore...non puoi più imporre il tuo gioco la superiorità individuale l'uno contro uno dei fuoriclasse....
devi mordere il pallone e rendere la vita difficile all'avversario
....lasciamo perdere gli scienziati del pallone....ma con un onesto allenatore abituato a far fruttare ciò che ha per le mani....un Guidolin per esempio...ora il Milan sarebbe terzo-quarto e la coppia Yepes Mexes sarebbe tra le migliori del campionato

Concordo: con un allenatore degno di questo nome il Milan non farebbe così schifo (ma farebbe comunque fatica ad arrivare in Europa League).
Chiedi quali giocatori della Lazio vorrei nel Milan al posto di quelli attuali? Dici "forse" Ledesma, e io tolgo il forse, perchè dopo Pizarro è quello che più si avvicina a Pirlo come interpretazione del ruolo di centrocampista centrale.
Poi... Candreva non è meglio di Constant? Konko non è meglio di De Sciglio? Dias non è meglio di Acerbi e Zapata messi assieme? Non dico che con quei tre saremmo fortissimi: rispondo solo alla tua domanda! party

15
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@cinquestelle ha scritto:
Sulle pagelle dico che per Pazzini ed Acerbi sei stato generoso.
Pazzini si sta confermando il più scarso attaccante del campionato se gioca fuori area, se poi sbaglia le poche palle che ha a disposizione in area diventa il più scarso in assoluto.
Acerbi imbarazzante non trovo altro aggettivo.
De Sciglio non sufficiente ma nemmeno da 4,5.
El Shaarawy 4 mi pare una bestemmia. Se c'è uno che ha dimostrato un pò di grinta e classe è stato proprio lui.
Per il resto, soprattutto su Allegri concordo in pieno.
Prima lo cacciano meglio è.

Forse su Pazzini e Acerbi sono stato generoso, può essere.
Ma De Sciglio... per favore!
Su El Shaarawy: ti giuro, sarò un pazzo maniaco, ma ho contato tutte le azioni vanificate per palle perse o dribbling sbagliati da Stephan. Sono state sette. Di buono ha fatto solo il tiro alla fine. Sono convinto che sia forte, e che sia una delle poche speranze che abbiamo. Ma ieri sera non ne ha imbroccata una. Ha 20 anni, temo che si stiano mettendo troppe aspettative su di lui...

16
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@euvitt ha scritto:
il Milan di Sacchi aveva almeno 5 giocatori che erano i migliori del mondo nel loro ruolo (i tre olandesi più Maldini e Baresi) e gli altri erano minimo da nazionale....
ma se non hai quella gente non puoi giocare in quel modo, non puoi imporre il tuo gioco fregandotene di quello che fanno gli altri perché tanto il più forte sei tu

vado un po' fuori tema, ma voglio ancora una volta eliminare il luogo comune per cui il Milan di Sacchi era fatto di fuoriclasse...
Il Milan che Sacchi prese nell'estate dell'87 e che vinse lo scudetto '88 era fatto così:
G.Galli in porta (buono)
Difesa con Tassotti (da 7 anni al Milan, serie B compresa, all'epoca non certo considerato un fenomeno), F.Galli (idem come Tassotti), Baresi (ora sappiamo che è stato un immenso giocatore, ed era sicuramente un pilastro anche allora), Maldini (nemmeno 20 anni, giovane promessa (mica De Sciglio) ma tutta da confermare).
Centrocampo con: a destra Colombo (semi-sconosciuto mediano ex-Udinese), al centro Ancelotti (mollato dalla Roma perchè ritenuto finito e rotto) e a sinistra Evani (dalle giovanili al Milan, sempre fatto il terzino sinistro negli anni bui del Milan inizio anni' 80 senza mai brillare). Trequartista Donadoni (grande acquisto soffiato alla concorrenza, potenziale fuoriclasse confermatosi tale). In attacco Gullit (fenomeno semi-sconosciuto ai più) e Virdis (più di mezza carriera passata come eterna promessa non mantenuta).
Van Basten giocò solo l'ultimo mese quell'anno. I primi rincalzi erano Mussi, Bianchi, Bortolazzi (portati da Parma per volere di Sacchi), e poco altro.
Solo DOPO il Milan divenne quello dei tre olandesi e della massa di fuoriclasse (della quale beneficiò più Capello di Sacchi).
Ma intanto Arrigo aveva dato un'impronta di gioco, di convinzione, di tattica, di preparazione atletica... insomma, di tutto, che si è trasmessa per anni e anni, fino ad Ancelotti, con le dovute modifiche.

Questo per dire che un grande allenatore (oltre a Sacchi mi viene in mente Guardiola) FORMA i giocatori, ne vince i difetti, li fa rendere al massimo, inventa un sistema di gioco.
Troppo facile vincere contro nessuno se hai Ibra, Thiago Silva, Nesta, Gattuso, Seedorf ecc ecc.

17
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
@nonsidirebbe ha scritto:
vado un po' fuori tema, ma voglio ancora una volta eliminare il luogo comune per cui il Milan di Sacchi era fatto di fuoriclasse...
Il Milan che Sacchi prese nell'estate dell'87 e che vinse lo scudetto '88 era fatto così:
G.Galli in porta (buono)
Difesa con Tassotti (da 7 anni al Milan, serie B compresa, all'epoca non certo considerato un fenomeno), F.Galli (idem come Tassotti), Baresi (ora sappiamo che è stato un immenso giocatore, ed era sicuramente un pilastro anche allora), Maldini (nemmeno 20 anni, giovane promessa (mica De Sciglio) ma tutta da confermare).
Centrocampo con: a destra Colombo (semi-sconosciuto mediano ex-Udinese), al centro Ancelotti (mollato dalla Roma perchè ritenuto finito e rotto) e a sinistra Evani (dalle giovanili al Milan, sempre fatto il terzino sinistro negli anni bui del Milan inizio anni' 80 senza mai brillare). Trequartista Donadoni (grande acquisto soffiato alla concorrenza, potenziale fuoriclasse confermatosi tale). In attacco Gullit (fenomeno semi-sconosciuto ai più) e Virdis (più di mezza carriera passata come eterna promessa non mantenuta).
Van Basten giocò solo l'ultimo mese quell'anno. I primi rincalzi erano Mussi, Bianchi, Bortolazzi (portati da Parma per volere di Sacchi), e poco altro.
Solo DOPO il Milan divenne quello dei tre olandesi e della massa di fuoriclasse (della quale beneficiò più Capello di Sacchi).
Ma intanto Arrigo aveva dato un'impronta di gioco, di convinzione, di tattica, di preparazione atletica... insomma, di tutto, che si è trasmessa per anni e anni, fino ad Ancelotti, con le dovute modifiche.

Questo per dire che un grande allenatore (oltre a Sacchi mi viene in mente Guardiola) FORMA i giocatori, ne vince i difetti, li fa rendere al massimo, inventa un sistema di gioco.
Troppo facile vincere contro nessuno se hai Ibra, Thiago Silva, Nesta, Gattuso, Seedorf ecc ecc.

È ESATTAMENTE il discorso che faccio ogni volta io con Guardiola, che alla squadra dell'anno prima, ha seccato tutte le star e starlette (Ronaldinho e Deco su tutti, Etóo l'anno dopo) e l'unico rinforzo vero preso è stato Dani Alves, poi largo ai giovani

18
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
Sacchi era un grande e non fosse stato schizzato sarebbe stato un grandissimo!
a costo di farmi insultare vi dico che di lui, più del gioco offensivo, ho apprezzato le tattiche difensive....se non ricordo male fu lui a inventare l'elastico ed a perfezionare fuorigioco difesa alta e diagonali...il tutto facilitato da Baresi che non ti sovrastava fisicamente come il miglior Nesta ma era sempre dove doveva essere e per di più guidava i compagni
....su Ancelotti giocatore....la Roma aveva preso Manfredonia (gran bel giocatore) e il Milan offriva una bella cifretta....fu una decisione sofferta perchè Carlo era il capitano ed era amatissimo, però si era rotto già due volte e a milano si ruppe anche una terza volta....credo sia uno dei calciatori che ho amato di più

su Capello allenatore....ha le sue qualità ma secondo me è più da juve che da milan; lo metto al livello di Trapattoni e Lippi anche se è decisamente il più antipatico dei tre, ha trovato i campioni e ha fatto quel che doveva fare senza inventarsi nulla di nuovo tranne l'inventarsi nuove posizioni in campo a gente come Desailly o Massaro...ma questo rientra nella sua capacità di gestione dei giocatori che è una qualità che gli riconosco

19
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:Sacchi era un grande e non fosse stato schizzato sarebbe stato un grandissimo!
a costo di farmi insultare vi dico che di lui, più del gioco offensivo, ho apprezzato le tattiche difensive....

in effetti solo perchè sono una personcina mite ed educata ...
a me risultava che capello ereditò il milan solo perchè sacchi voleva far fuori 2 o 3 campioni

ps
ma baresi f., se all'epoca ci fosse stata l'espulsione per fallo da ultimo uomo su chiara occasione da rete come 'mo, quante partite giocava?

20
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
@lupo ha scritto:
@euvitt ha scritto:Sacchi era un grande e non fosse stato schizzato sarebbe stato un grandissimo!
a costo di farmi insultare vi dico che di lui, più del gioco offensivo, ho apprezzato le tattiche difensive....

in effetti solo perchè sono una personcina mite ed educata ...
a me risultava che capello ereditò il milan solo perchè sacchi voleva far fuori 2 o 3 campioni

ps
ma baresi f., se all'epoca ci fosse stata l'espulsione per fallo da ultimo uomo su chiara occasione da rete come 'mo, quante partite giocava?
mi par di ricordare che Van Basten non sopportava più i suoi sistemi...e forse anche Gullitt
per cui Sacchi disse o io o loro e Berlusconi cacciò lui....ma forse ricordo male
l'ho detto, era un grande ma era nevrotico e andava bene per periodi brevi, poi c'era il rigetto
Baresi...be'....lui alzava il braccio e l'arbitro ti fischiava il fuorigioco contro pietra
...nelle grandi squadre capita ma non posso dire che nel suo ruolo non fosse il migliore del mondo

21
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Malaga - Milan 1-0: pagelle rossonere Gaetano_scirea_20


mai espulso, mai subito una squalifica

22
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.