Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Calciatori Gay: inizierà mai l'era dei coming out in Italia?

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Faust
Faust
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Una settimana fa un giocatore della Bundesliga ha rivelato anonimamente di essere gay, spiegando di avere paura di farlo sapere in pubblico, nonostante gli incoraggiamenti avuti dalla federazione tedesca e persino della cancelliera Angela Merkel ( Fluter). C'è la paura della pressione, della stampa e - naturalmente - dei tifosi a tenerlo lontano dalla tanto attesa dichiarazione. E c'è la coscienza che la vita attuale è una finzione e che lui si trova ad essere prima ancora attore che calciatore.

Certo l'atleta tedesco non è il solo e non si sentirà rinfrancato dal fatto che, come racconta Clarke Carlisle (capo del management dei calciatori inglesi), "sette degli otto giocatori gay di Premier League non vogliono esporsi perchè hanno paura della reazione dei mezzi di informazione" (GFSN). Per tutti il rischio dichiarato è quello che si rompa il giocattolo, un po' come accadde a Justin Fashanu, emarginato dopo il suo coming-out e poi morto suicida a seguito delle accuse di molestie di un diciassettenne.

Ma in realtà, oltre a quello che direbbero la stampa, la tv e la gente, a preoccupare è probabilmente ancora più di ogni altra cosa, cosa direbbero i tifosi. Il calcio è considerato dal 25% degli inglesi unosport omofobico mentre "solo" il 10% pensa che sia anche razzista. E' quanto emerge da una ricerca condotta nel maggio scorso per conto della Camera dei Comuni e diffusa nei giorni scorsi (House of Commons). E, nonostante sia sempre più combattuta, l'omofobia non viene considerata un'emergenza come la discriminazione razziale, secondo Tom Price, calciatore della squadra gay londinese dei Falcons: "L'omofobia è l'ultimo tabù. C'è ancora il razzismo, ma non è neanche lontanamente paragonabile al passato perché la Football Association lo prende molto più seriamente" ( Gay Star News).

Il coming out di un giocatore di primo piano è comunque atteso. Se lo aspetta anche Paolo Colombo, giornalista sportivo de La7 e calciatore gay: "Sogno che un grande campione, di quelli che riempiono gli stadi e guadagnano milioni e milioni di euro, facesse coming out. In quel caso vorrei vedere le reazioni dei tifosi. Secondo me alla gente interessa come gioca a pallone un calciatore, nient’altro. Diventerebbe normale e non farebbe più clamore e darebbe coraggio anche ad altri che potrebbero uscire allo scoperto" ( Sport News).

Intanto, però, a risollevare l'immagine dei calciatori italiani, visti come omofobi dopo le brutte dichiarazioni di Antonio Cassano agli ultimi Europei, ci ha pensato un ex di lusso, Alessandro "Billy" Costacurta. Il quale, intervistato da Amica (nel numero che sarà in edicola ad ottobre) si è fatto fotografare vestito da donna, rilasciando dichiarazioni di grande apertura su un possibile coming out (ancora una volta erroneamente chiamato outing anche dal giornalista che riporta la notizia) nel mondo del pallone e risolvendo la questione tifosi con un'idea che riprende il discorso di Colombo: "Se a dire 'sono gay' fosse un grande campione amato da tutti, allora lui potrebbe fare la differenza" (Corriere della Sera).


21 settembre 2012

http://www.ilgrandecolibri.com

2
lupo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
boh, io sarò strano ma non vedo perchè qualcuno deve venire a raccontare a me e a qualche altro milione di persone in che modo e con chi (consenziente e maggiorenne) intende fare sesso e/o mettere in piedi un rapporto di coppia.

3
Yale
Yale
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Concordo con Lupo. Dopotutto non ho mai sentito dichiarare a un Maldini: "sono etero"

4
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
Messi o Iniesta possono essere anche omosessuali.. sai che mi frega se poi giocano come sanno! il problema è semmai il tipo di vita che poi conducono, se vanno a mignotte o a gigoló trascurando gli allenamenti o non condicendo vita da atleti, se fanno parlare di se anche fuori dal campo, se li beccano una sera si e l'altra pure in discoteca... ecco, lì si che mi infastidisco. È anche auesta la differenza che hanno quei duei con un CR O Balotelli, preferisco uno che trascorre le sue vacanze in giro per il mondo organizzando partite benefiche o con i ragazzi del suo campus, a uno che fa a gara con la Hilton per chi spende di più al tavolo oppure ad avere rapporti con pseudo starlette.
Quanto all'omosessialità, se Elton John è dichiaratamente gay e la gente continua ad osannarlo oppure Freddie Mercury è ancora nel cuore di tutti, anche di quello chenon lo hanno sentito cantare dal vivo, beh... forse il pubblico centra poco ed i problmi sono altri!

5
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
Il fallo da dietro è da espulsione diretta.

6
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.