Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 3]

26
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


Paccheri o'scarpariello

300 g di filetto di pomodoro
400 g di paccheri
olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
peperoncino
pecorino
basilico fresco
sale

In una padella fate soffriggere olio, peperoncino e aglio e quando quest’ultimo è diventato biondo, aggiungete il filetto di pomodoro. Tenete sul fuoco per un quarto d’ora. Nel frattempo, cuocete i paccheri al dente e, una volta scolati, passateli in padella e conditeli con abbondante pecorino. Girate il tutto per qualche minuto finché il sugo non si amalgama bene alla pasta e, prima di servire, aggiungete qualche fogliolina di basilico e un filo d’olio a crudo.


blugipsy

Ott 18, 2011



_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
27
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder

Tutti i miei Cous Cous

Soltanto per Palati Senza Paura



Serve una padellona il più possibile anti-aderente.... una Wok è il massimo.
Serve anche una pentola larga e non troppo alta.
La prima serve per il cicci, l'altra per il cous cous.

Cous Cous
Fai bollire dell'acqua ( 1 quarto di litro per 25o gr di cous cous)... quando giunge ad ebollizione sala e metti il cous cous girando. copri e lascia gonfiare. Quando sono passati 2 minuti sgrana con la forìchetta e aggiungi unpo' di olio o burro e mentre fai questo accendi il fuoco e cuoci ancora per 3 minuti!. A volte lo aromatizzo con curcuma e rosamarino o con lu zafferano.

Il cicci e il cous cous non vanno mescolati prima ma serviti uno accanto all'altro

Cicci Cous Cous 1

Arsenale di Spezie Necessario:

Curcuma
Gram Masala ( straordinario lega ogni tipo di sapore)
Curry Hot Madras
Curry Bombay
Zafferano indiano ( arancione e fortissimo... le dita restano gialle dai 3 ai 6 giorni!)
Chili rosso
Cardamono
Cumino
Coriandolo
Pepe
Peperoncino
Santoreggia
Alloro
Rosmarino


Tagliare finemente 2 cipolle rosse, 1 scologno, un porro e due carote. Metterlli nell'olio già scaldato nella Wok e aggiungere 2 spicchi di aglio spremuti. Aggiungere il peperoncino: io ne metto 2. Poi aggiungere 1 o 2 melanzane tagliate a quadretti piccoli piccoli. Dopo poco 4 zucchine tagliate a pezzettini o a spicchietti. Intanto grigliare 2 peperoni carnosi gialli e lessare dei fagiolini e poca zucca gialla ( 2 fette bastano ).
Intanto aiutare le verdure a cuocere aggiungendo un giro di Bianco e uno di salsa di soya. Quando è evaporata metterci della salsa ci pomodoro circa 1/2 bicchiere ma va a gusti, e aggiungere del brodo di verdure... non affogare il tutto... usarne quanto basta per non farlo attaccare! Nel brodo sono state sciolte le spezie:
Curcuma 1/ cucchiaino raso
Gram Masala 1/2 cucchiaino raso
Curry Hot Madras o Curry Bombay 1/ cucchiaino raso
Zafferano indiano come a mettere il sale... pochissimo o copre tutto
Chili rosso 1/2 cucchiaino raso
Cardamono 1 seme sgusciato e tritato
Cumino a piacere ( troppo sa di matita)
Coriandolo a piacere
Pepe a piacere
Peperoncino 2
Santoreggia tanta, anche un cucchiaino
Alloro 1 foglia ( predomina)
Rosmarino non più di qualche foglia (o rende tutto amaro)
Quando le verdure sono quasi a tiro mettere i fagiolini ( circa 50gr) e il peperone. Aggiungere i ceci ed i fagioli messicani ( 80 gr in tutto) in scatola.
Prima di spegnere metterci anche la zucca a dadini e un giro di olio.
Con il sale vado a occhio e a volte se la passata è acida metto un po' di zucchero!
più o meno ci impiegherete mezz'ora


Al tutto può essere aggiunto del pollo, cotto insieme alle verdure o cotto a parte, impanato con semi di sesamo.


cicci Cous-Cous 2.... variante della Ricetta Marocchina

100 gr ceci ammolati
- 600gr agnello
- 2 cipolle
- 2 carote
-olio
-pepe Cayenna
-sale
-50 gr uvetta
-100gr piselli
-2 pomodori freschi
- 4 zucchine
-coriandolo freco ( sapore molto diverso da quello secco)
-Prezzemolo
- Paprika forte
- 4 peperoni verdi piccanti lunghi
- 1 melanzana
- 1 o 2 fette di zucca
- fettine di rapanelli
- Zafferano forte ( mi ha detto che è simile a quello indiano ma non l'ho mai provato)

Quando si parte i ceci sono già in ammolo da 24 ore. Serve la couscoussiera.
Si taglia la carne di agnello in pezzi piuttosto grossi e si sistema nella parte inferiore della couscoussiera insieme alle le cipolle tagliate fini, ai ceci sciacquati, alle le carote preventivamente fettine, all’olio, al pepe e allo zafferano. Poi si copre tutto e si fa cuocere 1 ora.
Intanto che la carne cuoce, bisogna inumidire il cous cous con un po’ d’acqua fredda sgranandolo con le dita ( non si parla di quello istantaneo!). Poi quando la carnne con la sua acqua bolle si mette nella parte alta della coscoussiera e si lascia cuocere 30 minuti. Dopo, lo si versa in una pirofilona si spruzza ( non significa fargli la doccia) con acqua fredda e si ravana un po' con le mani tipo "gatto nella lettiera" per intenderci! Lo scopo è eliminare eventali grumi. Si aggiunge un filo di olio e si rimette
il cous cous nella parte superiore della cuscussiera, aggiungendo l’uvetta, i piselli, i pomodori tagliati a pezzi grossolani, le zucchine tagliate a fette, il prezzemolo e il coriandolo tritati nella parte sotto.
Deve cuocere ancora pianino per altri 20-30 minuti. Aggiungere le varie verdure, tranne la zucca ed i ravanelli.Poi si pesca una tazza della puccia dell'agnello che si è formata nella parte inferiore della cuscussiera, ci si scoglie il pepe di Cajenna e la papriKa forte.
Sgranare con il burro il cous cous. metterolo in un grande piatto e accanto il cicci. Apppena prima di toglierlo avete messo la zucca, i ravanelli... poche fettine vanno messi sopra il cicci già nel piatto. La salsa piccante va tenuta a parte in una ciotolina



NinfaEco

Set 09, 2010


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
28
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina10


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
29
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina11


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
30
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder

Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina12


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
31
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina14


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
32
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina15


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
33
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina16


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
34
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina17


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
35
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina18


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
36
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina19


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
37
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Cucina20


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
38
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Pani410


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
39
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi110


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
40
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi210


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
41
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi310


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
42
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi410


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
43
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi510


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
44
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi610


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
45
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi112


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
46
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
47
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi113


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
48
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi114


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
49
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder
Archivio Ricette - I Primi ( Pasta, Riso, Zuppe, Focacce e affini) : classici, etnici e Inventati dai Viandanti - Pagina 2 Primi115


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
50
Admin@
Admin@
Admin Founder
Admin Founder


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 3]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.