Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Milan - Chievo 4-0: pagelle rossonere

Condividi 

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Tutto bello e tutto facile in una gelida serata.
Il Milan chiude la pratica in 20 minuti, spadroneggia nel primo tempo chiudendolo sul 4-0 e si limita ad una sgambatella per non prendere freddo nella ripresa.
Il Chievo è sembrato molto più debole di quello che è (basti vedere i suoi precedenti risultati) e questa è una bella conferma per un Milan in salute, come visto con Fiorentina e Barcellona.
Non ho molto altro da dire: aspetto martedì e una buona notizia da Napoli, perchè oggi come oggi solo la Juve mi sembra in grado di giocarsi il campionato con i rossoneri.
Una nota importante: Thiago Silva era capitano, e in effetti gli undici iniziali erano tutti giocatori arrivati insieme con lui o dopo di lui. E si diceva che il Milan non rinnova la squadra? Invece mattone dopo mattone, da quando si è riaperto il portafoglio, è stata creata una squadra del tutto nuova rispetto a tre anni fa, e assai competitiva.

Amelia 6,5: Al debutto stagionale non delude: è anzi provvidenziale sull'1-0 ad uscire su Pellissier liberato da un bellissimo schema del Chievo su punizione. Poi ha poco lavoro da sbrigare anche nel secondo tempo, ma non si mostra mai intirizzito.
Abate 6,5: Nel parlare di lui finisco sempre per ripetermi. Quasi sempre perfetto in difesa, pronto e vivace nel proporsi in avanti. Una partita da Abate, insomma.
Thiago Silva 7: Segna il gol del 1-0 piazzando da fuori area col piattone. Ma dimentichiamoci del gol: Thiago Silva è un difensore immenso. La sicurezza e la classe con cui gioca (oggi anche capitano) ne fanno uno dei due centrali della mia personale squadra ideale del Milan degli ultimi 35 anni (cioè da quando seguo il calcio), a fianco di Franco Baresi.
Yepes 6,5: Con Thiago accanto fa bella figura. E' indubbiamente il più arrugginito dei difensori in campo, ma cresce col tempo, e soprattutto nel secondo tempo sventa un paio di occasioni del Chievo con grande tempismo. Di testa è pressochè insuperabile.
Antonini 6,5: Parte maluccio, un po' timido. Anche lui migliora molto col tempo, e nel secondo tempo si proietta con più intensità e continuità, senza dimenticare la fase difensiva. Lo ripeterò fino alla nausea: è il miglior terzino sinistro nella rosa del Milan.
Aquilani 6,5: Non brillantissimo, alcuni errori di troppo in impostazione, ma tantissimo lavoro oscuro. Un paio di lanci importanti li sfodera (quello che lancia Pato verso il rigore, per esempio) e da un suo tiro rimpallato viene il gol di Pato.
Van Bommel 6,5: Un primo tempo di altissimo livello, con grande tempismo negli anticipi e ottima visione di gioco. Anche qualche proiezione offensiva. Nel secondo tempo cala vistosamente, ma nel complesso la sua è stata una prestazione convincente.
Nocerino 6,5: Quantità, grinta e anche qualità dall'inizio alla fine. Ormai perfettamente inserito nel gioco del Milan.
Boateng 5,5: Sotto tono. E' vero che è lui a liberare Thiago Silva per l'1-0, ma per il resto si vede pochissimo. E' un grande ma gli manca continuità.
Pato 6,5: Non è certo ai suoi massimi, a tratti sembra indolente e pigro, ma nei fatti segna un gol (facile dopo il rimpallo sul tiro di Aquilani) e si procura il rigore. Nel secondo tempo piazza un paio di scatti brucianti nel breve senza riuscire a concretizzare. Non si vede molto, ma è anche perchè non sbaglia molto. Concreto.
Ibrahimovic 7: Pronti via e prende una traversa da fuori. Due minuti dopo libera Aquilani con un gran passaggio. Poi segna il 2-0 con un gran tiro a giro da fuori area e trasforma il rigore tirandolo molto bene. In avvio di ripresa spreca la palla del 5-0, poi giochicchia e corricchia e giustamente gli viene dato mezzo tempo di riposo.

Emanuelson 5,5: Mezz'ora al posto di Boateng, senza fare nulla di interessante. Tende a nascondersi invece di proporsi.
Robinho 6: Venti minuti per Ibra. Non arriva in tempo su un bel lancio, e speravo davvero che segnasse. Gioca tranquillo.
El Shaarawy 6: Quindici minuti a partita ormai segnata, senza avere chances per farsi notare.

Allegri 7: All'inizio non ho condiviso la conferma di Van Bommel, ma i fatti danno ragione a lui. Giusto Yepes e non Bonera al posto di Nesta. Cambi giusti. Ad essere pignolo, forse doveva mettere El Shaarawy prima: se non lo fai giocare mezz'ora almeno sul 4-0 col Chievo, quando lo fai giocare?
Comunque Milan che in campionato è una macchina da gol e esprime anche un bel gioco.

2
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Allegri 7: All'inizio non ho condiviso la conferma di Van Bommel, ma i fatti danno ragione a lui. Giusto Yepes e non Bonera al posto di Nesta. Cambi giusti. Ad essere pignolo, forse doveva mettere El Shaarawy prima: se non lo fai giocare mezz'ora almeno sul 4-0 col Chievo, quando lo fai giocare?
Comunque Milan che in campionato è una macchina da gol e esprime anche un bel gioco..



ciao Nonsi, ho l'impressione che non basti e che il Presidente comincia dare segnali di irrequietezza e cominci a rompere l'anima dopo Carletto e Leo anche ad Allegri.......
qui pero' c'e qualcosa che non riesco a capire....Berlusconi l'ha detto tantissime volte , vuole una squadra modello Barca che faccia possesso palla e la nasconda agli avversari...sono tanti anni che lo dice e quando il Milan di Ancelotti, il tecnico piu' indicato per quel modulo, non e' piu' riuscito a fare quel tipo di gioco, l'ha mandato via.
la parentesi Leo sappiamo tutti cosa e' successo, si e' preso Allegri a cui non e' mai piaciuto il gioco melinato e che vuole una manovra rapida ed incisiva, non vuole il regista classico etc etc.
Quindi non capisco ancora di piu', a questo punto, perche' si sia lasciato andare via cosi' Andrea Pirlo che con buone probabilita' portera' la Juve allo scudetto risultandone l'artefice principale....forse che Allegri comanda piu' di Berlusconi?

3
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto:Allegri 7: All'inizio non ho condiviso la conferma di Van Bommel, ma i fatti danno ragione a lui. Giusto Yepes e non Bonera al posto di Nesta. Cambi giusti. Ad essere pignolo, forse doveva mettere El Shaarawy prima: se non lo fai giocare mezz'ora almeno sul 4-0 col Chievo, quando lo fai giocare?
Comunque Milan che in campionato è una macchina da gol e esprime anche un bel gioco..



ciao Nonsi, ho l'impressione che non basti e che il Presidente comincia dare segnali di irrequietezza e cominci a rompere l'anima dopo Carletto e Leo anche ad Allegri.......
qui pero' c'e qualcosa che non riesco a capire....Berlusconi l'ha detto tantissime volte , vuole una squadra modello Barca che faccia possesso palla e la nasconda agli avversari...sono tanti anni che lo dice e quando il Milan di Ancelotti, il tecnico piu' indicato per quel modulo, non e' piu' riuscito a fare quel tipo di gioco, l'ha mandato via.
la parentesi Leo sappiamo tutti cosa e' successo, si e' preso Allegri a cui non e' mai piaciuto il gioco melinato e che vuole una manovra rapida ed incisiva, non vuole il regista classico etc etc.
Quindi non capisco ancora di piu', a questo punto, perche' si sia lasciato andare via cosi' Andrea Pirlo che con buone probabilita' portera' la Juve allo scudetto risultandone l'artefice principale....forse che Allegri comanda piu' di Berlusconi?

Ciao Orvix.
In realtà non sapevo che si parlasse di dissapori tra Allegri e Berlusconi.
Credo che adesso come adesso sarebbe follia pura.
Ma se è così, è l'ennesima dimostrazione che quell'uomo non ha più il cervello...

4
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto:Allegri 7: All'inizio non ho condiviso la conferma di Van Bommel, ma i fatti danno ragione a lui. Giusto Yepes e non Bonera al posto di Nesta. Cambi giusti. Ad essere pignolo, forse doveva mettere El Shaarawy prima: se non lo fai giocare mezz'ora almeno sul 4-0 col Chievo, quando lo fai giocare?
Comunque Milan che in campionato è una macchina da gol e esprime anche un bel gioco..



ciao Nonsi, ho l'impressione che non basti e che il Presidente comincia dare segnali di irrequietezza e cominci a rompere l'anima dopo Carletto e Leo anche ad Allegri.......
qui pero' c'e qualcosa che non riesco a capire....Berlusconi l'ha detto tantissime volte , vuole una squadra modello Barca che faccia possesso palla e la nasconda agli avversari...sono tanti anni che lo dice e quando il Milan di Ancelotti, il tecnico piu' indicato per quel modulo, non e' piu' riuscito a fare quel tipo di gioco, l'ha mandato via.
la parentesi Leo sappiamo tutti cosa e' successo, si e' preso Allegri a cui non e' mai piaciuto il gioco melinato e che vuole una manovra rapida ed incisiva, non vuole il regista classico etc etc.
Quindi non capisco ancora di piu', a questo punto, perche' si sia lasciato andare via cosi' Andrea Pirlo che con buone probabilita' portera' la Juve allo scudetto risultandone l'artefice principale....forse che Allegri comanda piu' di Berlusconi?

Perdonami orvix, non ti ho capito..
Dici che Berlusconi vuole un Milan in stile Barcellona, che ha cacciato Ancelotti che non riusciva più a farlo e quindi ha preso... ALLEGRI per ottenere il risultato? Non mi pare che il Cagliari di Allegri abbia mai mostrato un gioco simile a quello dei catalani, semmai il contrario. Perchè lo ha scelto allora?
Lo vuoi sapere?
Perchè il Milan, come tutte le altre big italiane, non ha le risorse per potersi permettere quel tipo di gioco, ci vogliono i giocatori adatti a farlo, non basta l'allenatore che indica la strada. Guarda alle ultime campagne acquisti del Milan, se escludi Pato e T. Silva gli investimenti sono tutti orientati al risparmio, Ibrahimovic è arrivato grazie ad una serie di eventi che ne hanno abbassato di brutto il costo del cartellino, idem per Tevez se arriverà a Milanello a gennaio. Bravissimi a cogliere le occasioni, ma non fai una squadra che domina se non spendi anche per gli altri reparti. Non puoi pretendere di andare a Manchester, Monaco di Baviera o in Spagna a dominare il gioco se le "travi portanti" del tuo centrocampo son due olandesi ultratrentenni dalle carriere fantastiche ma dal futuro "corto". E non lo puoi pretendere se a complemento di quei due ci inserisci Nocerino (che è un ottimo giocatore ma non uno di quelli che ti domina il reparto..) e un Aquilani che negli ultimi 4 anni ha fatto vedere più black-out che luce. E anche questi due sono arrivati in saldo..
Capitolo Pirlo.
negli ultimi 6 mesi ho notato una costante nei tuoi post in tema calcistico: lo rimpiangi. E di brutto. io che lo vedo con la mia maglia ti capisco ma la "colpa" del suo trasferimento non è di Allegri. E' della società e di Pirlo stesso!
Un 32enne che pretende 4 milioni di € all'anno nel Milan attuale non esiste. Così come non esiste nell'Inter o nel Napoli, il discorso Juventus è diverso. Il "salasso" per l'ingaggio di Pirlo ha una sua importanza nella contingenza di situazioni che hanno portato la Juventus attuale ad essere ciò che è. A Torino si punta alla vittoria dello scudetto (anche se non lo ammetterà nessuno prima di 2 o 3 anni..) dal giorno in cui è stato esonerato Del Neri e Pirlo è stato il primo "step" in quella direzione. Conte è "arrivato" dopo Pirlo, lo han preso perchè trasuda "juventinità" da ogni poro della sua pelle e perchè si è dimostrato bravo nelle sue precedenti esperienze. Ma Pirlo gli è stato imposto e lui ha dovuto lavorare intorno al regista bresciano. Al Milan non sarebbe stato così, a Pirlo sarebbero mancati gli "stimoli". Perchè il Milan si trova in una specie di limbo, troppo forte in patria per dare stimoli "forti" e troppo "debole" in Europa per darne di "credibili".
Il divorzio tra il Milan e Pirlo è stato consensuale e se mi consenti un bene per entrambe le parti. Perchè ora il Milan può "lavorare" anche in chiave futura (perchè uno come Pirlo è ingombrante soprattutto da quel punto di vista..) e lui si trova nella situazione ideale per un campione del suo livello che ha la sua età, mettere la sua classe e la sua esperienza a disposione di un "progetto" nuovo ed ambizioso come leader incontrastato. E alla Juventus lo sanno. Un particolare lo dimostra, nello spogliatoio banconero dello Juventus Stadium ci sono due "posti" separati, quasi come fossero "a capotavola", da lì si "domina" il resto della squadra prima di ogni partita. A chi sono stati assegnati? Uno ovviamente a Del Piero e l'altro a Pirlo. Che è appena arrivato e quindi verrebbe "dopo" gente come Buffon, Chiellini e Marchisio.
Al Milan sarebbe lo stesso? No...


5
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@carnil_carani ha scritto:
@orvix ha scritto:Allegri 7: All'inizio non ho condiviso la conferma di Van Bommel, ma i fatti danno ragione a lui. Giusto Yepes e non Bonera al posto di Nesta. Cambi giusti. Ad essere pignolo, forse doveva mettere El Shaarawy prima: se non lo fai giocare mezz'ora almeno sul 4-0 col Chievo, quando lo fai giocare?
Comunque Milan che in campionato è una macchina da gol e esprime anche un bel gioco..



ciao Nonsi, ho l'impressione che non basti e che il Presidente comincia dare segnali di irrequietezza e cominci a rompere l'anima dopo Carletto e Leo anche ad Allegri.......
qui pero' c'e qualcosa che non riesco a capire....Berlusconi l'ha detto tantissime volte , vuole una squadra modello Barca che faccia possesso palla e la nasconda agli avversari...sono tanti anni che lo dice e quando il Milan di Ancelotti, il tecnico piu' indicato per quel modulo, non e' piu' riuscito a fare quel tipo di gioco, l'ha mandato via.
la parentesi Leo sappiamo tutti cosa e' successo, si e' preso Allegri a cui non e' mai piaciuto il gioco melinato e che vuole una manovra rapida ed incisiva, non vuole il regista classico etc etc.
Quindi non capisco ancora di piu', a questo punto, perche' si sia lasciato andare via cosi' Andrea Pirlo che con buone probabilita' portera' la Juve allo scudetto risultandone l'artefice principale....forse che Allegri comanda piu' di Berlusconi?

Perdonami orvix, non ti ho capito..
Dici che Berlusconi vuole un Milan in stile Barcellona, che ha cacciato Ancelotti che non riusciva più a farlo e quindi ha preso... ALLEGRI per ottenere il risultato? Non mi pare che il Cagliari di Allegri abbia mai mostrato un gioco simile a quello dei catalani, semmai il contrario. Perchè lo ha scelto allora?
Lo vuoi sapere?
Perchè il Milan, come tutte le altre big italiane, non ha le risorse per potersi permettere quel tipo di gioco, ci vogliono i giocatori adatti a farlo, non basta l'allenatore che indica la strada. Guarda alle ultime campagne acquisti del Milan, se escludi Pato e T. Silva gli investimenti sono tutti orientati al risparmio, Ibrahimovic è arrivato grazie ad una serie di eventi che ne hanno abbassato di brutto il costo del cartellino, idem per Tevez se arriverà a Milanello a gennaio. Bravissimi a cogliere le occasioni, ma non fai una squadra che domina se non spendi anche per gli altri reparti. Non puoi pretendere di andare a Manchester, Monaco di Baviera o in Spagna a dominare il gioco se le "travi portanti" del tuo centrocampo son due olandesi ultratrentenni dalle carriere fantastiche ma dal futuro "corto". E non lo puoi pretendere se a complemento di quei due ci inserisci Nocerino (che è un ottimo giocatore ma non uno di quelli che ti domina il reparto..) e un Aquilani che negli ultimi 4 anni ha fatto vedere più black-out che luce. E anche questi due sono arrivati in saldo..
Capitolo Pirlo.
negli ultimi 6 mesi ho notato una costante nei tuoi post in tema calcistico: lo rimpiangi. E di brutto. io che lo vedo con la mia maglia ti capisco ma la "colpa" del suo trasferimento non è di Allegri. E' della società e di Pirlo stesso!
Un 32enne che pretende 4 milioni di € all'anno nel Milan attuale non esiste. Così come non esiste nell'Inter o nel Napoli, il discorso Juventus è diverso. Il "salasso" per l'ingaggio di Pirlo ha una sua importanza nella contingenza di situazioni che hanno portato la Juventus attuale ad essere ciò che è. A Torino si punta alla vittoria dello scudetto (anche se non lo ammetterà nessuno prima di 2 o 3 anni..) dal giorno in cui è stato esonerato Del Neri e Pirlo è stato il primo "step" in quella direzione. Conte è "arrivato" dopo Pirlo, lo han preso perchè trasuda "juventinità" da ogni poro della sua pelle e perchè si è dimostrato bravo nelle sue precedenti esperienze. Ma Pirlo gli è stato imposto e lui ha dovuto lavorare intorno al regista bresciano. Al Milan non sarebbe stato così, a Pirlo sarebbero mancati gli "stimoli". Perchè il Milan si trova in una specie di limbo, troppo forte in patria per dare stimoli "forti" e troppo "debole" in Europa per darne di "credibili".
Il divorzio tra il Milan e Pirlo è stato consensuale e se mi consenti un bene per entrambe le parti. Perchè ora il Milan può "lavorare" anche in chiave futura (perchè uno come Pirlo è ingombrante soprattutto da quel punto di vista..) e lui si trova nella situazione ideale per un campione del suo livello che ha la sua età, mettere la sua classe e la sua esperienza a disposione di un "progetto" nuovo ed ambizioso come leader incontrastato. E alla Juventus lo sanno. Un particolare lo dimostra, nello spogliatoio banconero dello Juventus Stadium ci sono due "posti" separati, quasi come fossero "a capotavola", da lì si "domina" il resto della squadra prima di ogni partita. A chi sono stati assegnati? Uno ovviamente a Del Piero e l'altro a Pirlo. Che è appena arrivato e quindi verrebbe "dopo" gente come Buffon, Chiellini e Marchisio.
Al Milan sarebbe lo stesso? No...





Carnil, il tuo discorso non farebbe una piega, il sacrificio di non rinnovare a Pirlo al limite, ma proprio al limite, lo puoi fare se il giocatore va in un campionato estero...ma non puoi lasciarlo andare ad una storica rivale, anche se i rapporti tra le due societa' sono sempre stati buoni, a rafforzarla enormemente proprio nel ruolo in cui da anni la Juve e' deficitaria. Questo e' farsi male da soli, e' masochismo allo stato puro, gia' non rinnovare a Pirlo e' una semifollia(non mi parlare di risparmi, basta non prendere giocatori inutili come Taiwo o non rinnovare ad Inzaghi e Bonera e Zambrotta e ti tieni Pirlo), lasciare che vada alla tua diretta concorrente per lo scudetto e' pazzia totale.

6
Contenuto sponsorizzato

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.