Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Napoli 1 Parma 2

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Blasel
Blasel
Banned
Banned
Potra' anche dispiacere ai tifosi, come dispiace anche a me, ma le sconfitte possono anche esser giovevoli se da esse s'impara e servono per ridimensionare e riportare con i piedi per terra coloro che vivono in un mondo di sogni.

2
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@blasel ha scritto:Potra' anche dispiacere ai tifosi, come dispiace anche a me, ma le sconfitte possono anche esser giovevoli se da esse s'impara e servono per ridimensionare e riportare con i piedi per terra coloro che vivono in un mondo di sogni.

Secondo te (se hai visto la partita) il Napoli aveva troppo la testa al Bayern o è stata una di quelle partite dove prendi 2 gol su 2 azioni dell'avversario? Il Parma ha meritato?

3
Blasel
Blasel
Banned
Banned
@nonsidirebbe ha scritto:Secondo te (se hai visto la partita) il Napoli aveva troppo la testa al Bayern o è stata una di quelle partite dove prendi 2 gol su 2 azioni dell'avversario? Il Parma ha meritato?


Con la massima sincerita' : non ho visto la partita per intero, solo i primi 20' e gli ultimi 10' (dal 40° del II tempo) e quindi non posso dare alcun giudizio sul gioco..

Comunque, se si aspira ad essere una Grande del calcio, devi saper giocare con le Hrandi, ma anche, e sopratutto, con chi tale non e' e da questo punto di vista, a mio parere, il Napoli ha ancora moltissimo da imparare.

Quando Ottavio Bianchi prese la guida del Napoli di Maradona, stava rischiando la retrocessione, poi comprese che NON doveva andare a giocare le trasferte sperando di non prenderle, ma che doveva attaccare anche in trasferta, per vincere.

Erano altri tempi ed un calcio molto, ma molto diverso dall'attuale.

Forse, se giocato BENE, questo di oggi e' molto piu' spettacolare.

4
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@blasel ha scritto:Potra' anche dispiacere ai tifosi, come dispiace anche a me, ma le sconfitte possono anche esser giovevoli se da esse s'impara e servono per ridimensionare e riportare con i piedi per terra coloro che vivono in un mondo di sogni.

Te lo scrivevo in altro post dopo le vittorie su Villareal e Milan, attenzione ad entusiasmarsi ai primi bei risultati ma lo stesso vale adesso, attenzione a deprimersi alle prime difficoltà.
E anche vero che voi napoletani portate l'umoralità all'estremo ma fidati di me, non credo esista un solo tifoso milanista che si sia fatto illusioni sul crollo del Napoli di ieri sera, siete comunque una delle due candidate a vincere il campionato insieme ai rossoneri per rosa, "crescendo" delle stagioni passate e fame di vincere.




@blasel ha scritto:
@nonsidirebbe ha scritto:Secondo te (se hai visto la partita) il Napoli aveva troppo la testa al Bayern o è stata una di quelle partite dove prendi 2 gol su 2 azioni dell'avversario? Il Parma ha meritato?


Con la massima sincerita' : non ho visto la partita per intero, solo i primi 20' e gli ultimi 10' (dal 40° del II tempo) e quindi non posso dare alcun giudizio sul gioco..

Comunque, se si aspira ad essere una Grande del calcio, devi saper giocare con le Hrandi, ma anche, e sopratutto, con chi tale non e' e da questo punto di vista, a mio parere, il Napoli ha ancora moltissimo da imparare.

Quando Ottavio Bianchi prese la guida del Napoli di Maradona, stava rischiando la retrocessione, poi comprese che NON doveva andare a giocare le trasferte sperando di non prenderle, ma che doveva attaccare anche in trasferta, per vincere.

Erano altri tempi ed un calcio molto, ma molto diverso dall'attuale.

Forse, se giocato BENE, questo di oggi e' molto piu' spettacolare.
Andiamo sul tecnico...
Ieri sera il Napoli non aveva davanti una squadra già spacciata, anzi, in quel Parma lì gioca un ex campione del Mondo, il capocannoniere della Serie A e quello che ultimamente è considerato "l'uomo nuovo" del nostro calcio (Giovinco) e un attaccante che fin'ora a mio parere non ha ancora mostrato chi può essere veramente cioè Floccari... Oltretutto questo Parma è decisamente in fase crescente dopo l'amnesia della prima di campionato.
E molti giocatori del Napoli venivano da due partite giocate con le proprie nazionali in giro per il globo terraqueo...
Non scarterei a priori l'ipotesi di Nonsi, mercoledì giocate contro uno squadrone in una competizione che vi vede come sorpresa che vuol trasformarsi in realtà, ci sta che le energie mentali possano pendere verso il Bayern Monaco piuttosto che verso il Parma.
A questo proposito mi vien da pensare che alcune dichiarazioni "dall'alto" possono essere state e continuare ad essere deleterie per la squadra, mi riferisco alla dichiarata "preferenza" del proprietario del Napoli per la Champions... Mi sembra ovvio che un dipendente vada direttamente a privilegiare gli obbiettivi-desideri fissati da chi gli paga lo stipendio.. E questo è un errore a mio avviso, soprattutto ad inizio stagione, anzi fino a Febbraio-Marzo, sarebbe più giusto non caricare i giocatori di pressioni ed aspettative eccessive ad inizio stagione, meglio lasciarli lavorare tranquilli per poi chiedere loro il 101% e oltre quando e se si ritroveranno ad essere ancora presenti e protagonisti nelle fasi decisive delle competizioni a cui partecipano.
Soprattutto quando si parla in pubblico bisognerebbe fare attenzione alle "spavalderie" vere o presunte che siano, le pressioni incidono sulla testa dei calciatori anche se sono "interne", figurati tu se si spiattellano davanti a milioni di tifosi che già normalmente ti esaltano o ti insultano in base ai risultati...

Tranquillità Blasel, di quello ha bisogno il Napoli...

5
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.