Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La reputazione di Moratti...

Condividi 

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
cinquestelle
cinquestelle
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".




2
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@cinquestelle ha scritto:Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".





Si vede che Della Valle è abituato a trattare con la politica, sono di più i concetti espressi tra le righe rispetto a quelli che ha voluto spiegare chiaramente!

Vorrei sentire il parere di Ganzerli su questa lettera del suo presidente a quello che per me è un Verme, spiegami cosa ci hai capito..

3
cinquestelle
cinquestelle
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@carnil_carani ha scritto:
@cinquestelle ha scritto:Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".





Si vede che Della Valle è abituato a trattare con la politica, sono di più i concetti espressi tra le righe rispetto a quelli che ha voluto spiegare chiaramente!

Vorrei sentire il parere di Ganzerli su questa lettera del suo presidente a quello che per me è un Verme, spiegami cosa ci hai capito..

Hai ragione Carnil, ha detto molto tra le righe.
Con uno stile elegante ha praticamente dato dell'uomo di mer.. a Moratti.

4
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
Leggete quello che volete tra le righe. Tra le righe bicolor hanno già letto a fondo...
Il messaggio chiave è limpido, niente affatto politichese:
Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie
e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora
e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare

DDV prosegue la lettera precedente dove auspicava un tavolo aperto fra le società e chiama Moratti a farsi avanti per primo, essendo il sciur Massimo nell'occhio del ciclone.
In linea con l'onda mediatica avversa, potrebbe questa essere una mossa di riscatto per Moratti, che sedendosi a un tavolo non inquisitorio avrebbe tutto il tempo e i modi di spiegare le sue "ragioni".

5
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ganzerli ha scritto:Leggete quello che volete tra le righe. Tra le righe bicolor hanno già letto a fondo...
Il messaggio chiave è limpido, niente affatto politichese:
Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie
e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora
e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare

DDV prosegue la lettera precedente dove auspicava un tavolo aperto fra le società e chiama Moratti a farsi avanti per primo, essendo il sciur Massimo nell'occhio del ciclone.
In linea con l'onda mediatica avversa, potrebbe questa essere una mossa di riscatto per Moratti, che sedendosi a un tavolo non inquisitorio avrebbe tutto il tempo e i modi di spiegare le sue "ragioni".

A dir la verità ha chiaramente chiesto a Moratti una spiegazione sul fatto che all'epoca l'Inter fu "dimenticata" da chi ha condotto l'inchiesta e lo ha esortato a METTERSI SULLO STESSO PIANO DEGLI ALTRI (so che non sai cosa vuol dire e che non ci arriverai mai!!).
Ti assicuro che se Farsopoli non verrà riveduta ufficialmente nelle sedi opportune la tranquillità se la può scordare il presidente fiorentino, forse non te ne sei reso conto ma l'Internazionale F.C. ha avuto un trattamento DIVERSO della tua tua squadra davanti alla giustizia sportiva.
E questo caro Ganzerli è una constatazione dei fatti occorsi 5 anni fa, non un'interpretazione di un tifoso deluso.
Hai idea di cosa vuol dire oppure visto che in fondo da Farsopoli voi viola tanti danni di più non ne avete avuti (Mutu col cazzo che veniva da voi senza, senza contare che siete rimasti in Serie A con penalizzazione come condanna per aver "trafficato" per salvarvi dalla retrocessione in Serie B..) ti mantieni sulla linea di difendere il Verme e la sua società perchè in fondo da Juventus-haters quale sei Moratti per te è un eroe?

6
euvitt
euvitt
Viandante Storico
Viandante Storico
cazzo Carnil!!
sto tifando per voi juventini!...chi l'avrebbe mai detto rotolarsi dal ridere

una sola cosa...si è anche ipotizzato che quel famoso scudetto 2006 possa finire alla Roma... e qui considerando che la Maggica finì 5° siamo sul ridicolo... tuttavia lo accetterei solo per pulirmici il culo alla facciazza del verme dai denti marci

7
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@cinquestelle ha scritto:Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".





La cosa più bella che ha detto Della Valle riguarda il cattivo gusto tenuto dall'Inter nel difendersi dietro una persona che purtroppo non c'è più.
Cose che tutti pensiamo, ma lui ha avuto il coraggio di dire per primo: Moratti è un uomo infame che si trincera dietro un cadavere da 5 anni, senza la minima idea di cosa voglia dire la parola "dignità".

8
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ganzerli ha scritto:Leggete quello che volete tra le righe. Tra le righe bicolor hanno già letto a fondo...
Il messaggio chiave è limpido, niente affatto politichese:
Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie
e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora
e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare

DDV prosegue la lettera precedente dove auspicava un tavolo aperto fra le società e chiama Moratti a farsi avanti per primo, essendo il sciur Massimo nell'occhio del ciclone.
In linea con l'onda mediatica avversa, potrebbe questa essere una mossa di riscatto per Moratti, che sedendosi a un tavolo non inquisitorio avrebbe tutto il tempo e i modi di spiegare le sue "ragioni".

Ebbene caro Ganzerli, il tavolo tra i tuoi due eroi non si farà, Moratti ha risposto a Della Valle che lui non partecipa a nessun tavolo, non ha nulla di cui giustificarsi... Con buona pace tua ha deciso di rinchiudersi nel suo bunker mentre i fedelissimi combattono per le strade, come Hitler alla fine del suo delirio, niente "tranquillità"..
Chissà se finirà come per Hitler con il Verme suicida tra le possenti mura del suo bunker?

9
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
@carnil_carani ha scritto:ha chiaramente chiesto a Moratti una spiegazione sul fatto che all'epoca l'Inter fu "dimenticata" da chi ha condotto l'inchiesta e lo ha esortato a METTERSI SULLO STESSO PIANO DEGLI ALTRI
Leggendo tra le righe...
Queste parole non le vedo; leggo: questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo... con "spirito costruttivo" etc.



@carnil_carani ha scritto:l'Internazionale F.C. ha avuto un trattamento DIVERSO della tua tua squadra davanti alla giustizia sportiva
La mia mia squadra, nonchè Milan Lazio ...
Però i polveroni dell'odio li alzate voi gobbi



@carnil_carani ha scritto:ti mantieni sulla linea di difendere il Verme e la sua società perchè in fondo da Juventus-haters quale sei Moratti per te è un eroe?
Tu farnetichi; le uniche difese che ho offerto a Moratti sono dai vostri insulti, mafioso, verme, uomo di merda etc. e parliamo dei tempi di libero.it.
Gli insulti vengono solo da voi juventini; fiorentini, laziali, milanisti, zero, a parte qualche milanista del forum ultimamente.
Eroe? ma valà va, eroe... sono altri quelli che potrebbero aspettarsi da me questo titolo e con il calcio non c'entrano proprio NIENTE.



@carnil_carani ha scritto:Ebbene caro Ganzerli, il tavolo tra i tuoi due eroi
A RIDAJE! Mii ma sei de coccio!!
@carnil_carani ha scritto:Moratti ha risposto a Della Valle che lui non partecipa a nessun tavolo, non ha nulla di cui giustificarsi...
E cosa ti devo dire... ti aspetti che adesso mi metta a insultare Moratti?
Nessuno gli chiedeva "giustificazioni". Solo che raccontasse cosa era successo, visto dalla sua parte.
Comunque vedrai che si farà il "tavolo"; DDV non molla facilmente.
Intanto se ne va Montolivo (Gobbolivo mai!) arrivano Lazzari e Munari, che non valgono il Riccardo in due, ma sono buoni elementi.

10
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Chiunque cerchi parole per giustificare Moratti, adesso che ha perfino rifiutato sdegnosamente la mano tesa da Della Valle ha due opzioni: o è idiota o è in malafede.
Non ci sono appigli giuridici, elucubrazioni filosofiche o etiche che tengano.
Quando il sole sorge è luminoso: ciò è oggettivo, non soggetto ad interpretazioni, e chi lo nega ha dei problemi.
Quando emergono intercettazioni di Facchetti gravi come se non di più di quelle emerse ai danni di Milan, Fiorentina, Lazio e Reggina nel 2006, ciò vuol solo dire che SE fossero emerse allora, l'Inter sarebbe stata punita come le altre quattro, ergo non avrebbe vinto quello scudetto.
Chi lo nega ha dei problemi, o è in malafede, come Moratti, uomo che giorno dopo giorno diventa più disgustoso ogni volta che apre bocca.
Se prima i milanisti tacevano, era perchè queste intercettazioni non erano emerse, e nemmeno la requisitoria di Palazzi, che più chiara di così non poteva essere.
Certo, lo sospettavamo, ne eravamo convinti, che gli "onesti" erano marci come gli altri.
Ma adesso è evidenza.
L'impunità (per ora) dell'Inter mi ricorda quella scandalosa che ha lasciato la Franzoni fuori dalla galera per 5 anni, dopo che per chiunque avesse un briciolo di cervello era chiaro che era lei ad avere ammazzato il piccolo Samuele.
Sofismi, nulla più.
Ma il sole quando sorge è luminoso. Punto.

Ora vado in vacanza per due settimane, almeno mi disintossico...

11
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ganzerli ha scritto:
@carnil_carani ha scritto:ha chiaramente chiesto a Moratti una spiegazione sul fatto che all'epoca l'Inter fu "dimenticata" da chi ha condotto l'inchiesta e lo ha esortato a METTERSI SULLO STESSO PIANO DEGLI ALTRI
Leggendo tra le righe...
Queste parole non le vedo; leggo: questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo... con "spirito costruttivo" etc.



@carnil_carani ha scritto:l'Internazionale F.C. ha avuto un trattamento DIVERSO della tua tua squadra davanti alla giustizia sportiva
La mia mia squadra, nonchè Milan Lazio ...
Però i polveroni dell'odio li alzate voi gobbi



@carnil_carani ha scritto:ti mantieni sulla linea di difendere il Verme e la sua società perchè in fondo da Juventus-haters quale sei Moratti per te è un eroe?
Tu farnetichi; le uniche difese che ho offerto a Moratti sono dai vostri insulti, mafioso, verme, uomo di merda etc. e parliamo dei tempi di libero.it.
Gli insulti vengono solo da voi juventini; fiorentini, laziali, milanisti, zero, a parte qualche milanista del forum ultimamente.
Eroe? ma valà va, eroe... sono altri quelli che potrebbero aspettarsi da me questo titolo e con il calcio non c'entrano proprio NIENTE.



@carnil_carani ha scritto:Ebbene caro Ganzerli, il tavolo tra i tuoi due eroi
A RIDAJE! Mii ma sei de coccio!!
@carnil_carani ha scritto:Moratti ha risposto a Della Valle che lui non partecipa a nessun tavolo, non ha nulla di cui giustificarsi...
E cosa ti devo dire... ti aspetti che adesso mi metta a insultare Moratti?
Nessuno gli chiedeva "giustificazioni". Solo che raccontasse cosa era successo, visto dalla sua parte.
Comunque vedrai che si farà il "tavolo"; DDV non molla facilmente.
Intanto se ne va Montolivo (Gobbolivo mai!) arrivano Lazzari e Munari, che non valgono il Riccardo in due, ma sono buoni elementi.

Moratti deve rispondere di tante cosette dalle quali prima o poi dovrà persino giustificarsi, e non solo davanti al mondo del calcio italiano tutto ma persino davanti ai suoi stessi tifosi.
Rimane il fatto che tu come al solito c'hai capito poco o nulla visto che il Della Valle ha deciso di prendersi qualche giorno per far "raffreddare" le parole del Verme prima di rispondere..
E pensare che DDV è persino un ex consigliere d'amministrazione dell'Inter...

12
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@nonsidirebbe ha scritto:Chiunque cerchi parole per giustificare Moratti, adesso che ha perfino rifiutato sdegnosamente la mano tesa da Della Valle ha due opzioni: o è idiota o è in malafede.
Non ci sono appigli giuridici, elucubrazioni filosofiche o etiche che tengano.
Quando il sole sorge è luminoso: ciò è oggettivo, non soggetto ad interpretazioni, e chi lo nega ha dei problemi.
Quando emergono intercettazioni di Facchetti gravi come se non di più di quelle emerse ai danni di Juventus, Milan, Fiorentina, Lazio e Reggina nel 2006, ciò vuol solo dire che SE fossero emerse allora, l'Inter sarebbe stata punita come le altre quattro, ergo non avrebbe vinto quello scudetto.
Chi lo nega ha dei problemi, o è in malafede, come Moratti, uomo che giorno dopo giorno diventa più disgustoso ogni volta che apre bocca.
Se prima i milanisti tacevano, era perchè queste intercettazioni non erano emerse, e nemmeno la requisitoria di Palazzi, che più chiara di così non poteva essere.
Certo, lo sospettavamo, ne eravamo convinti, che gli "onesti" erano marci come gli altri.
Ma adesso è evidenza.
L'impunità (per ora) dell'Inter mi ricorda quella scandalosa che ha lasciato la Franzoni fuori dalla galera per 5 anni, dopo che per chiunque avesse un briciolo di cervello era chiaro che era lei ad avere ammazzato il piccolo Samuele.
Sofismi, nulla più.
Ma il sole quando sorge è luminoso. Punto.

Ora vado in vacanza per due settimane, almeno mi disintossico...

Fixed..

13
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
@nonsidirebbe ha scritto:Chiunque cerchi parole per giustificare Moratti, adesso che ha perfino rifiutato sdegnosamente la mano tesa da Della Valle ha due opzioni: o è idiota o è in malafede.
Non ci sono appigli giuridici, elucubrazioni filosofiche o etiche che tengano.
Quando il sole sorge è luminoso: ciò è oggettivo, non soggetto ad interpretazioni, e chi lo nega ha dei problemi.
Quando emergono intercettazioni di Facchetti gravi come se non di più di quelle emerse ai danni di Milan, Fiorentina, Lazio e Reggina nel 2006, ciò vuol solo dire che SE fossero emerse allora, l'Inter sarebbe stata punita come le altre quattro, ergo non avrebbe vinto quello scudetto.
Chi lo nega ha dei problemi, o è in malafede, come Moratti, uomo che giorno dopo giorno diventa più disgustoso ogni volta che apre bocca.
Se prima i milanisti tacevano, era perchè queste intercettazioni non erano emerse, e nemmeno la requisitoria di Palazzi, che più chiara di così non poteva essere.
Certo, lo sospettavamo, ne eravamo convinti, che gli "onesti" erano marci come gli altri.
Ma adesso è evidenza.
L'impunità (per ora) dell'Inter mi ricorda quella scandalosa che ha lasciato la Franzoni fuori dalla galera per 5 anni, dopo che per chiunque avesse un briciolo di cervello era chiaro che era lei ad avere ammazzato il piccolo Samuele.
Sofismi, nulla più.
Ma il sole quando sorge è luminoso. Punto.

Ora vado in vacanza per due settimane, almeno mi disintossico...
L'hai detto: "Sofismi, nulla più".
Mi pare che nessuno abbia cercato parole per giustificare Moratti.
Però, vedi, dare per scontato delle accuse gravissime, come citato nel tuo infelice esempio, condendo il tutto con insulti e giudizi sommari, non fa parte, a mio parere, di una equilibrata visione della realtà.
Infatti, il sole è luminoso anche quando è tramontato... (o sono le stelle degli scudetti a illuminare la luna?)
Senza polemiche, soprattutto personali: anche se sembra "doloroso" e "ingiusto", credo sia meglio abbassare i toni, e ridimensionare il tutto.
Anche prima delle "nuove" intercettazioni il Milan avrebbe avuto ragione di incazzarsi, ma non lo fece perchè fu in grado di risalire subito la china, vincendo addirittura la champions. Un chiodo che schiaccia un paracarro.
Si continua a vedere un nemico nell'Inter, ma a mio parere, il nocciolo irrisolto di tutto questo è all'interno della federazione. "Ha deciso Rossi, quindi noi non c'entriamo".
Questo è un paradosso, su questo punto si può lavorare giuridicamente.
Attaccare Moratti come se fosse il regista di tutto questo mi pare altrettanto paradossale, non tanto per "giustificarlo", in quanto giuridicamente è una causa persa.
Persa come l'occasione del tavolo rifiutato, per ora...
DDV, per tornare in topic, ci sta anche dicendo come muoversi, sul piano umano, senza condanne preventive.

14
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
@carnil_carani ha scritto:
@ganzerli ha scritto:
@carnil_carani ha scritto:ha chiaramente chiesto a Moratti una spiegazione sul fatto che all'epoca l'Inter fu "dimenticata" da chi ha condotto l'inchiesta e lo ha esortato a METTERSI SULLO STESSO PIANO DEGLI ALTRI
Leggendo tra le righe...
Queste parole non le vedo; leggo: questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo... con "spirito costruttivo" etc.



@carnil_carani ha scritto:l'Internazionale F.C. ha avuto un trattamento DIVERSO della tua tua squadra davanti alla giustizia sportiva
La mia mia squadra, nonchè Milan Lazio ...
Però i polveroni dell'odio li alzate voi gobbi



@carnil_carani ha scritto:ti mantieni sulla linea di difendere il Verme e la sua società perchè in fondo da Juventus-haters quale sei Moratti per te è un eroe?
Tu farnetichi; le uniche difese che ho offerto a Moratti sono dai vostri insulti, mafioso, verme, uomo di merda etc. e parliamo dei tempi di libero.it.
Gli insulti vengono solo da voi juventini; fiorentini, laziali, milanisti, zero, a parte qualche milanista del forum ultimamente.
Eroe? ma valà va, eroe... sono altri quelli che potrebbero aspettarsi da me questo titolo e con il calcio non c'entrano proprio NIENTE.



@carnil_carani ha scritto:Ebbene caro Ganzerli, il tavolo tra i tuoi due eroi
A RIDAJE! Mii ma sei de coccio!!
@carnil_carani ha scritto:Moratti ha risposto a Della Valle che lui non partecipa a nessun tavolo, non ha nulla di cui giustificarsi...
E cosa ti devo dire... ti aspetti che adesso mi metta a insultare Moratti?
Nessuno gli chiedeva "giustificazioni". Solo che raccontasse cosa era successo, visto dalla sua parte.
Comunque vedrai che si farà il "tavolo"; DDV non molla facilmente.
Intanto se ne va Montolivo (Gobbolivo mai!) arrivano Lazzari e Munari, che non valgono il Riccardo in due, ma sono buoni elementi.

Moratti deve rispondere di tante cosette dalle quali prima o poi dovrà persino giustificarsi, e non solo davanti al mondo del calcio italiano tutto ma persino davanti ai suoi stessi tifosi.
Rimane il fatto che tu come al solito c'hai capito poco o nulla visto che il Della Valle ha deciso di prendersi qualche giorno per far "raffreddare" le parole del Verme prima di rispondere..
E pensare che DDV è persino un ex consigliere d'amministrazione dell'Inter...
Rimane il fatto che io come al solito ho capito poco o nulla delle vostre farneticazioni da tifosissimo, quello che ha la fede...
Apropos, grazie per non aver preso Aquilani, che tanto bene aveva fatto con voi, così adesso viene a sostituire il Monto.
Vedrai che da noi falletti innocenti non ne farà più, altro a cui pensare, costruire e registrare,.,. caporeparto a centrocampo.

15
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ganzerli ha scritto:
Rimane il fatto che io come al solito ho capito poco o nulla delle vostre farneticazioni da tifosissimo, quello che ha la fede...
Apropos, grazie per non aver preso Aquilani, che tanto bene aveva fatto con voi, così adesso viene a sostituire il Monto.
Vedrai che da noi falletti innocenti non ne farà più, altro a cui pensare, costruire e registrare,.,. caporeparto a centrocampo.

Riesci in due frasi a contraddirti...

Prima ti metti fuori dal "tifosissimo" che ha la fede dopodichè rivendichi una superiorità "morale" e di "sportività" della tua squadra, anzi, escludi che una squadra su tutte ce l'abbia dimostrando di essere un "fedele" che da la caccia a quelli che secondo lui sono infedeli...

Ho ricominciato a risponderti nel momento in cui ti sei lamentato che non lo facevo, ma secondo te esistono le basi per avere una discussione con uno che non riesce nemmeno a mantenere la stessa linea nell'arco di una cinquantina di parole?

Acquilani farà i suoi falletti innocenti a Firenze come li faceva a Roma, Liverpool e Torino perchè è così che gioca ed è così che si gioca a calcio, ma son sicuro che come al solito durante questa stagione sarai tranquillamente in grado di negare l'evidenza dei fatti e delle tue stesse parole come fai dalla prima volta che ti ho letto.

P.s.:
io sono un tifosissimo, uno di quelli che ha fede. Magari è un pò esagerato come atteggiamento ma è sicuramente preferibile al tuo, quello dell'"anti-tifosissimo" che riesce a dire tutto e il contrario di tutto per andare contro a ciò che odia!

Ora ti rimetto nella tua tana piccola ed inutile talpa, possano i tuberi che troverai sulla tua strada darti le soddisfazioni che cerchi..




16
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
@carnil_carani ha scritto:Riesci in due frasi a contraddirti...

Prima ti metti fuori dal "tifosissimo" che ha la fede dopodichè rivendichi una superiorità "morale" e di "sportività" della tua squadra, anzi, escludi che una squadra su tutte ce l'abbia dimostrando di essere un "fedele" che da la caccia a quelli che secondo lui sono infedeli
ah ah ah
ma di cosa stai parlando...
ah già, tu leggi tra le righe, quindi qualsiasi cosa scriva viene rivoltata contro, secondo il tuo personale comprendomio.
Continui a darmi addosso, ma finora non hai riportato nulla di concreto. Sei autoreferenziale e monotonale, simpatico come un gatto attaccato ai maroni con le unghie.
@carnil_carani ha scritto:Ho ricominciato a risponderti nel momento in cui ti sei lamentato che non lo facevo
Ma dove, ma quando, ma cosa dici... ma smettila.
@carnil_carani ha scritto:Ora ti rimetto nella tua tana piccola ed inutile talpa, possano i tuberi che troverai sulla tua strada darti le soddisfazioni che cerchi
Ecco bravo, adesso torna a giocare col big jim, così darai stangate a tutti premendo un bottone. E' la tua aspirazione, no?

17
opob
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@ganzerli ha scritto:
Vedrai che da noi falletti innocenti non ne farà più, altro a cui pensare, costruire e registrare,.,. caporeparto a centrocampo.

Giudizio di una persona equilibrata che non odia esta qui a discutere...... ma vai a cagare, asino....

18
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
azz vi appigliate a tutto; era solo una battutina, che però nascondeva il mio desiderio di vedere Aquilani in un ruolo creativo, che gli compete perchè ha talento da vendere.

19
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ganzerli ha scritto:azz vi appigliate a tutto; era solo una battutina, che però nascondeva il mio desiderio di vedere Aquilani in un ruolo creativo, che gli compete perchè ha talento da vendere.

Non sei ancora andato in pellegrinaggio a Bruxelles? Davanti all'Heysel, a commemorare il giorno in cui tu e i tuoi amici viola avete gioito più di tutti!

Non prendertela, è una battutina!

20
orvix
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@cinquestelle ha scritto:Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".







ragazzi, vado un po' controcorrente, non voglio ovviamente difendere Moratti, persona che non mi piace nei modi e negli atteggiamenti, ed oltretutto falsa, ma qui stiamo sbagliando il bersaglio.
Moratti, l'Inter, Tronchetti sono parte in causa, e' ovvio che difenderanno fino alla morte la loro inesistente purezza in un mondo di disonesti.
Quelli con cui ce la dobbiamo prendere sono quelli che hanno investigato, quelli che hanno giudicato , insomma quelli che hanno gestito in maniera ignobile e vergognosa moggiopoli condannando alcuni e salvando altri.
Adesso che Palazzi, il grande accusatore di una volta, benvoluto dagli interisti, certifica con 5 anni di ritardo quello che tutti sapevamo, sarebbe da chiedergli..."ma brutto st...., perche' queste cose le dici proprio adesso...perche' quell altro pezzo di....del colonnello Auricchio ha nascosto le intercettazioni riguardanti l'Inter???? e mille altre domande.
Moratti cosa volete che dica.....

21
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@orvix ha scritto:
@cinquestelle ha scritto:Dalla Gazzetta dello Sport.

Della Valle a Moratti
"Ora spiega Calciopoli"

FIRENZE, 21 luglio 2011
Lettera aperta del patron viola: "Inter e Fiorentina hanno avuto trattamenti e destini diversi. Perché?". Secondo l'azionista dei gigliati, in ballo c'è la reputazione del numero uno nerazzurro.

Diego della Valle torna a chiedere chiarezza sulla vicenda Calciopoli. In una lettera aperta ha invitato il presidente dell'Inter Massimo Moratti a sedersi attorno ad un tavolo "per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora", perché due società amiche come Fiorentina e Inter "abbiano avuto trattamenti diversi e destini diversi".

REPUTAZIONE — Diego Della Valle, dunque, chiede con "spirito costruttivo" a Massimo Moratti "di sedersi pubblicamente intorno a un tavolo insieme a me per cercare di spiegare ai tanti che vogliono sapere cosa sia veramente accaduto allora, perché due società amiche come le nostre, che condividevano gli stessi principi e gli stessi valori, abbiamo avuto trattamenti diversi e destini diversi. E sarebbe per me, e non solo per me - spiega il patron della Fiorentina - sicuramente importante sapere cosa Moratti pensa di quello che abbiamo dovuto subire ingiustamente".

Spero che Moratti non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, ma è in discussione la sua reputazione personale

"Tutto questo - aggiunge - servirebbe a riportare tranquillità ad alcune tifoserie e soprattutto a dare fiducia alla gente, dimostrando che i valori veri esistono ancora e che nessuna ambiguità o ipocrisia li può cambiare". "Spero che Moratti - conclude Diego Della Valle - non perda questa occasione perché non è in discussione la reputazione di una società seria come l'Inter, che nulla c'entra con il comportamento degli individui, ma è in discussione la sua reputazione personale. Si parla spesso di voler rifondare il calcio riportandolo ai valori veri dello sport; questa potrebbe essere per noi due l'occasione di dare un ottimo contributo a questo obiettivo".







ragazzi, vado un po' controcorrente, non voglio ovviamente difendere Moratti, persona che non mi piace nei modi e negli atteggiamenti, ed oltretutto falsa, ma qui stiamo sbagliando il bersaglio.
Moratti, l'Inter, Tronchetti sono parte in causa, e' ovvio che difenderanno fino alla morte la loro inesistente purezza in un mondo di disonesti.
Quelli con cui ce la dobbiamo prendere sono quelli che hanno investigato, quelli che hanno giudicato , insomma quelli che hanno gestito in maniera ignobile e vergognosa moggiopoli condannando alcuni e salvando altri.
Adesso che Palazzi, il grande accusatore di una volta, benvoluto dagli interisti, certifica con 5 anni di ritardo quello che tutti sapevamo, sarebbe da chiedergli..."ma brutto st...., perche' queste cose le dici proprio adesso...perche' quell altro pezzo di....del colonnello Auricchio ha nascosto le intercettazioni riguardanti l'Inter???? e mille altre domande.
Moratti cosa volete che dica.....

Il pm Narducci, oggi assessore al comune di Napoli, è socio della ONLUS di Xavier Zanetti. Il Narducci riesce persino a scrivere e a vedere i suoi lavori pubblicati, l'ultima sua fatica ha avuto una prefazione scritta nientemeno che da Moratti Massimo, il quale, non contento dell'aiuto all'amico ha addirittura presenziato di persona alla presentazione romana del libro sedendo in prima fila al fianco di un certo Auricchio (anche lui neo assessore al Comune di Napoli...) col quale ha convesrato fitto fitto, per poi lasciare la sala della presentazione in ascensore con l'autore del libro e lo stesso Auricchio..
Dovrebbe iniziare a spiegare da qui mr. Moratti...

22
ganzerli
ganzerli
Viandante Residente
Viandante Residente
Quindi il potere di Moratti arriva fino alla politica del comune di Napoli... Napoletani, cosa andate a fare a votare? Tanto poi arriva Moratti e piazza i suoi uomini, quelli dell'ascensore.
Aver fede, Carani, non significa perdere il raziocinio e vedere tutto in funzione dell'odio e dell'irrazionalità. Ci stanno riuscendo perfino i cattolici... tutto dire.
Le parole di orvix sono sagge, sono quelle di un tifoso che ragiona e dà la giusta dimensione ai fatti. Quoto.
Il nemico non è l'Inter, perchè così sarebbe se il suo presidente fosse il regista occulto di tutto questo. Fatto che per ora puoi solo ipotizzare.
Quanto ai pellegrinaggi li lascio a quelli che hanno fede cieca. Ci sarà, fra costoro, chi va all'Heysel e chi va a Superga. La fede cieca, ovunque la metti, non ci vede.

23
Contenuto sponsorizzato

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.