Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Calcio e calciatori storici

Condividi 

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
NinfaEco
NinfaEco
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Apro questo thread in cui raccogliere tutti i calciatori che hanno fatto la storia del calcio e se volete anche gli eventi più significativi della storia di questa sport.
Ovviamente non sono in grado di stenderla io, e quindi vi passo la palla.





Però...
sono in grado di iniziarla...
con un mio parente

... ecchilo

costui era lo zio del mio nonno materno.

Calcio e calciatori storici Barbieri_3Calcio e calciatori storici 200px-Barbieri

http://it.wikipedia.org/wiki/Ottavio_Barbieri

chi se lo ricorda?


.... io!
e lo metto nellaa storia del calcio... guarda un po' Calcio e calciatori storici 214252

2
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
Ci ho pensato a lungo sul calciatore che più di ogni altro ha fatto la storia.. il primo pensiero è andato a Pelè e Maradona, poi a Zidane che ha portato europeo e mondiale in doble alla Francia, o magari Platini. Poi l'illuminazione, il calciatore che ha fatto la storia del calcio è questo qui. Tacci sua.

Calcio e calciatori storici Bosman

3
cinquestelle
cinquestelle
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@istinto ha scritto:Ci ho pensato a lungo sul calciatore che più di ogni altro ha fatto la storia.. il primo pensiero è andato a Pelè e Maradona, poi a Zidane che ha portato europeo e mondiale in doble alla Francia, o magari Platini. Poi l'illuminazione, il calciatore che ha fatto la storia del calcio è questo qui. Tacci sua.

Calcio e calciatori storici Bosman

Jean Marc Bosman ha fatto la storia del calcio dal punta di vista della regolamentazione dei trasferimenti.
Se però intendiamo la storia del calcio quei giocatori che con le loro giocate hanno contribuito a rendere questo sport il più amato del mondo io dico MARADONA.

4
Blasel
5
gasperinig
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Non è facile, ci sono grandissimi calciatori però penso, Pelè, maradona, Marco Van Basten. In Italia ti dico: Rivera, Baggio, Franco Baresi e Paolo Maldini.

6
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Cara Ninfa, ci vorrebbe un forum apposta.
Però se devo fare un nome dico Pelè.
E tra gli italiani... posso giudicare gli ultimi 35 anni circa, da quando seguo il calcio con passione.
E allora dico Gianni Rivera (da tifoso del Milan) e Paolo Rossi (da tifoso dell'Italia).
Sono i primi nomi che mi vengono in mente.

7
Blasel
Blasel
Banned
Banned
Non so quanto siate bravi tecnici del 'pallone', rispetto al vostro grado di tifosi. Credo che alcuni divoi sono parte dei milioni d'italiani 'commissari tecnici' della nazionale in pectore (a parar loro).

Cio' premesso e' gia' impossibile fare un confronto (paragone) tra due atleti, che gareggiavano in singolo, in epoche diverse, figurarsi poi per quelli che la loro indiscussa classe, hanno dovuto esprimerla attraverso una squadra composta da moltissimi altri atleti.

Quindi : Paolo Rossi e' stato un bravo calciatore, un ottimo goleador, ma di certo non un eccelso campione.

Di Rivera ho gia' detto ; ottimo, un vero campione, e' stato alla scuola di Dino Sani che gli ha insegnato a fare i lanci di 60 epiu' m. sul piede del compagno in area avversaria.., ma...

Ma Pele', che giudicate, in assoluto il piu' grande, a mio parere, non lo e' stato, poiche', avendolo visto personalmente, al dubutto dei campionati mondiali di calcio in Svezia ed avendolo seguito successivamente, posso assicurarvi che poteva esprimere il suo talento solo in quelle squadre, nazionali e di club, che avevano altrettanti campioni e fra essi era il migliore mentre il Maradona calciatore e' stato superlativo. Le sue invenzioni, i suoi dribling, i suoi calci piazzati (anche corner) hanno sempre provocato o goal oppure gra ve pericolo per le reti avversarie.

Ricordo un Sampdoria - Napoli a Genova in una giornata piovosa al massimo, campo letteralmente impraticabile, si giocava per non far mancare il risultato alla sc hedina del Totocalcio, ebbene, solo con una sua invenzione il Napoli pote' segnare e vincere, per 1 a 0.
Alzo', con il piede la palla di qualche centimetro dal fango e tiro' un imprendibile tiro all'incrocio dei pali alla sinistra del portiere.

Ne avbete la possibilita', dimenticate che ha giocato con i colori celesti, e guardatevi le partite giocate da lui, le sue giocate, e poi ditemi se siete ancora convinti che Pele' sia stato il piu' grande...

8
istinto
istinto
Viandante Storico
Viandante Storico
quale questo?


9
Blasel
Blasel
Banned
Banned
Si, proprio questo, GRAZIE Istinto.

10
carnil_carani
carnil_carani
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@blasel ha scritto:Non so quanto siate bravi tecnici del 'pallone', rispetto al vostro grado di tifosi. Credo che alcuni divoi sono parte dei milioni d'italiani 'commissari tecnici' della nazionale in pectore (a parar loro).

Cio' premesso e' gia' impossibile fare un confronto (paragone) tra due atleti, che gareggiavano in singolo, in epoche diverse, figurarsi poi per quelli che la loro indiscussa classe, hanno dovuto esprimerla attraverso una squadra composta da moltissimi altri atleti.

Quindi : Paolo Rossi e' stato un bravo calciatore, un ottimo goleador, ma di certo non un eccelso campione.

Di Rivera ho gia' detto ; ottimo, un vero campione, e' stato alla scuola di Dino Sani che gli ha insegnato a fare i lanci di 60 epiu' m. sul piede del compagno in area avversaria.., ma...

Ma Pele', che giudicate, in assoluto il piu' grande, a mio parere, non lo e' stato, poiche', avendolo visto personalmente, al dubutto dei campionati mondiali di calcio in Svezia ed avendolo seguito successivamente, posso assicurarvi che poteva esprimere il suo talento solo in quelle squadre, nazionali e di club, che avevano altrettanti campioni e fra essi era il migliore mentre il Maradona calciatore e' stato superlativo. Le sue invenzioni, i suoi dribling, i suoi calci piazzati (anche corner) hanno sempre provocato o goal oppure gra ve pericolo per le reti avversarie.

Ricordo un Sampdoria - Napoli a Genova in una giornata piovosa al massimo, campo letteralmente impraticabile, si giocava per non far mancare il risultato alla sc hedina del Totocalcio, ebbene, solo con una sua invenzione il Napoli pote' segnare e vincere, per 1 a 0.
Alzo', con il piede la palla di qualche centimetro dal fango e tiro' un imprendibile tiro all'incrocio dei pali alla sinistra del portiere.

Ne avbete la possibilita', dimenticate che ha giocato con i colori celesti, e guardatevi le partite giocate da lui, le sue giocate, e poi ditemi se siete ancora convinti che Pele' sia stato il piu' grande...

Io non l'ho mai pensato, ho sempre preferito Maradona a Pelè, anche se non ho mai visto Pelè dal vivo quindi mi mancano le emozioni...

Però, e credo di essere uno dei pochi, io ho sempre preferito a Maradona e Pelè un altro giocatore. Uno che era nato per fare quello che faceva, giocare a calcio. Il suo nome è Marco Van Basten e te lo dice uno che non è di certo milanista...
Sotto quei tre c'è Michel Platini, se Pelè era un "cavallo di razza", se il piede sinistro di Mradona finiva con un pallone, se Van Basten era il sinonimo di "calcio" Platini era la poesia fatta calcio, capace di fare cose meravigliose da singolo e contemporaneamente di essere un uomo-squadra unico che la dirigeva, finalizzava, andava alla conclusione e picchiava quando la palla ce l'avevano gli altri. E tutto questo correndo la metà dei suoi compagni ed avversari...

11
nonsidirebbe
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
[quote="blasel"] Non so quanto siate bravi tecnici del 'pallone', rispetto al vostro grado di tifosi. Credo che alcuni divoi sono parte dei milioni d'italiani 'commissari tecnici' della nazionale in pectore (a parar loro). [ /quote]

Blasel, ho letto due tuoi interventi, e mi pare di avere in entrambi i casi avvertito un po' di supponenza da parte tua, come se le opinioni altrui, se diverse dalle tue, fossero indice di faziosità (in un caso) o di poca competenza (nell'altro). Se non è così me ne scuso. Ma credo che anche tu sia uno dei milioni di commissari tecnici... A meno che il tuo non sia lo pseudonimo di Marcello Lippi! BeautyfulSuina

[quote="blasel"]
Cio' premesso e' gia' impossibile fare un confronto (paragone) tra due atleti, che gareggiavano in singolo, in epoche diverse, figurarsi poi per quelli che la loro indiscussa classe, hanno dovuto esprimerla attraverso una squadra composta da moltissimi altri atleti. [ /quote]

Totalmente d'accordo su questo punto, infatti a Ninfa ho risposto per il piacere del "gioco", ma sono classifiche impossibili da stilare, e non possono esulare dalle emozioni personali.

[quote="blasel"]
Quindi : Paolo Rossi e' stato un bravo calciatore, un ottimo goleador, ma di certo non un eccelso campione. [ /quote]

Si chiedeva chi "ha fatto la storia". E Paolo Rossi è il nome che in tutto il mondo ricorda l'Italia Campione del Mondo 1982. In quegli anni stavo moltissimo negli USA, e appena sapevano che ero italiano, tutto dicevano "Italia! Paulorrossi!!!". Anche se a mio avviso in quel Mondiale fu più decisivo tecnicamente Bruno Conti, è innegabile che Pablito fu l'emblema di quell'Italia.

[quote="blasel"]
Ma Pele', che giudicate, in assoluto il piu' grande, a mio parere, non lo e' stato, poiche', avendolo visto personalmente, al dubutto dei campionati mondiali di calcio in Svezia ed avendolo seguito successivamente, posso assicurarvi che poteva esprimere il suo talento solo in quelle squadre, nazionali e di club, che avevano altrettanti campioni e fra essi era il migliore mentre il Maradona calciatore e' stato superlativo. Le sue invenzioni, i suoi dribling, i suoi calci piazzati (anche corner) hanno sempre provocato o goal oppure gra ve pericolo per le reti avversarie.[ /quote]

Dici "a tuo parere", e quindi ti rispetto come tutti quelli che preferiscono Maradona a Pelè.
Io no, io preferisco Pelè. Perchè per 12 anni è stato il simbolo del gioco del calcio, perchè fece cose (certo, erano altri tempi) che nessuno riusciva a fare e le ha fatte per un periodo di tempo molto più lungo rispetto a Maradona, che ha vinto il Mondiale 1986 in modo almeno opinabile (il gol di mano all'Inghilterra non è roba da grande campione, ma da disonesto: per dire, Pelè non ne ha mai fatti, e Messi non si sognerebbe di farlo). A Napoli è stato idolatrato, ma non si allenava, andava a donne, si legava ai camorristi ecc ecc. Cosa c'entra questo col grande calciatore? Nulla, d'accordo. Ma se devo scegliere un solo nome che rappresenti la storia del calcio preferisco un esempio su tutti i fronti come Pelè ad uno dotato di tecnica divina, ma che in fin dei conti ha bruciato presto il suo talento.
E Maradona l'ho visto giocare tante volte: non è stato nemmeno un esempio di continuità... Non ho bisogno di rivederlo.

12
Contenuto sponsorizzato

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.