Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Defecazione

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Mi spiegate perchè io amo questo momento? Perchè mi rilassa da morire?

Voi non lo trovate uno splendido momento della vostra giornata?

2
fantasma76
fantasma76
Viandante Storico
Viandante Storico
una vera liberazione.

3
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
No non la vivo come liberazione, ma proprio come piacere. Lo trovo piacevole.
Qualcuno mi accennò che aveva a che fare con la fase anale di freud, ma non l'ho mai approfondito. E' comunque una fase dei bimbi quindi...
Non so, voi che dire?

4
angela132
angela132
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Basta! Mi rifiuto! Parliamo piuttosto di sesso anale Mad2

5
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Ma la pianti di essere così ninfomane?
Apri un thread e parla di sesso duro e crudo.
Mamma mia oh..

6
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Fase anale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Secondo il modello di sviluppo a fasi di Freud, la fase anale è il secondo periodo di sviluppo del bambino: essa succede alla fase orale e precede la fase fallica. Si colloca a un'età compresa fra i 18 e i 36 mesi circa.

In questo periodo gli interessi del bambino si spostano dalla zona orale a quella anale, in concomitanza con lo sviluppo fisico e l'acquisizione del controllo delle funzioni sfinteriche.

Il bambino prova appagamento nel gestire i movimenti sfinterici in autonomia, e in essi trova il soddisfacimento delle pulsioni imparando così a sviluppare autostima e autonomia.

Il bambino inoltre prova interesse e piacere per i propri escrementi, tanto da considerarli talvolta come un dono fatto alla madre. Anche in questa fase, come in quella orale, il bambino può provare angoscia e frustrazione riconducibili al rapporto individuo/società: le istituzioni esigono dall'individuo adeguamento alle norme e autocontrollo — in questo caso, i genitori esigono che il bambino si abitui ad utilizzare il vasino e si autocontrolli.

Secondo le teorie di Freud, l'incapacità di risolvere i conflitti in questa fase può portare allo sviluppo di una fissazione anale ritentiva o anale espulsiva. Il cambiamento nella capacità di gestione degli sfinteri è il primo passo verso la gratificazione libidica (erotismo anale) e verso l'emergere di un carattere aggressivo (sadismo anale).

La fissazione subentra in questa fase: ove ci sia stata una eccessiva gratificazione nella fase anale, essa porta allo sviluppo di una fissazione anale espulsiva che si ha in genere quando i genitori sono stati troppo permissivi con l'educazione. Il bambino sarà portato a defecare in posti non opportuni, o immediatamente prima o dopo essere stato posto sul vasino.
In futuro il carattere anale espulsivo svilupperà una personalità estremamente disordinata, crudele, e distruttiva, con tendenza alla manipolazione.

Viceversa, quando la gratificazione non sia stata soddisfacente, la fissazione sarà di tipo anale ritentiva e il bambino proverà piacere nel trattenere le feci a dispetto dell'educazione fornita dai genitori. Il carattere anale ritentivo è caratterizzato da un adulto molto attento ai dettagli, parsimonioso, con un estremo senso del possesso, molto organizzato, e nello stesso tempo anche ossessionato per l'ordine e l'igiene, estremamente testardo e ostinato.

7
angela132
angela132
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Cavolo si potrà ben dire che la cacca è solo cacca?
Il problema è pulirla.
Io sono disordinata ma l'opposto di crudele quindi il Freud lo metto sul vasino con la supervisione di Lacan.



Ultima modifica di angela132 il Sab 19 Mar 2011 - 21:13, modificato 1 volta

8
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Angela davvero...se devi parlare sempre e solo di sesso apriti una sezione e sfogati.
Non sei obbligata a venir dire le tue anche qua se non puoi apportare degli interventi non dico attinenti al massimo, ma almeno in linea con il senso del discorso.

9
angela132
angela132
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
No scusa.. volevo solo puntualizzare che ci sono robe meglio della cacca. Svanisco.
Però se mi verrà concesso il momento vorrei dare e scambiare consigli su come distaccare la cacca dal water.



Ultima modifica di angela132 il Sab 19 Mar 2011 - 21:18, modificato 1 volta

10
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Volevo solo puntualizzare che questo topic parla di questo. Se tu hai altro da dire, ripeto, sfogati in un altro thread che parli di sesso (visto che pare che questa sia ormai la tua ossessione)

11
tulip
tulip
Viandante Storico
Viandante Storico
Credo ci sia del vero. Io credo di appartenere alla seconda tipologia. L'atto della defecazione per me è solo necessario alla persona per vivere ma se non esistesse sarebbe meglio...per un periodo( da piccola) credevo fosse solo una perdita di tempo e che avrei potuto occupare il mio tempo in un modo migliore. Riguardo alle caratteristiche credo che siano esatte nel mio caso

12
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Allora forse può essere vero che il modo in cui noi viviamo il momento della defecazione da piccoli influenza in un certo senso il modo in cui lo viviamo da grandicelli?

13
tulip
tulip
Viandante Storico
Viandante Storico
Penso di sì ma non riesco a collegare il momento in cui avviene ,per così dire il blocco , con ilresto

14
fantasma76
fantasma76
Viandante Storico
Viandante Storico
@tulip ha scritto:Credo ci sia del vero. Io credo di appartenere alla seconda tipologia. L'atto della defecazione per me è solo necessario alla persona per vivere ma se non esistesse sarebbe meglio...per un periodo( da piccola) credevo fosse solo una perdita di tempo e che avrei potuto occupare il mio tempo in un modo migliore. Riguardo alle caratteristiche credo che siano esatte nel mio caso
Ma che sei nordica, non puoi perdere un minuto?
Io mi ci sono diplomato nel WC, allora ne avevamo ancora 2, e quello era il luogo più tranquilla della casa, mi ci portavo i libri. E ancora oggi le pause le faccio sul WC con qualcosa da leggere.

Comunque il defecare più curioso lo ho visto al figlio della mia vicina, quel rompiscatole di 2 anni, è stitico, ha la giornata per la cacca prestabilita, si chiudeva quasi al buio nella stanzetta, si accovacciava e non si può far rumore, se no se ne riparla dopo 2 giorni.

Comunque questa è la 3° discussione di merda che aprite, non sono troppe?

15
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Di merda intesa come soggetto o come aggettivo?

16
tulip
tulip
Viandante Storico
Viandante Storico
@fantasma76 ha scritto:
@tulip ha scritto:Credo ci sia del vero. Io credo di appartenere alla seconda tipologia. L'atto della defecazione per me è solo necessario alla persona per vivere ma se non esistesse sarebbe meglio...per un periodo( da piccola) credevo fosse solo una perdita di tempo e che avrei potuto occupare il mio tempo in un modo migliore. Riguardo alle caratteristiche credo che siano esatte nel mio caso
Ma che sei nordica, non puoi perdere un minuto?
Io mi ci sono diplomato nel WC, allora ne avevamo ancora 2, e quello era il luogo più tranquilla della casa, mi ci portavo i libri. E ancora oggi le pause le faccio sul WC con qualcosa da leggere.

Comunque il defecare più curioso lo ho visto al figlio della mia vicina, quel rompiscatole di 2 anni, è stitico, ha la giornata per la cacca prestabilita, si chiudeva quasi al buio nella stanzetta, si accovacciava e non si può far rumore, se no se ne riparla dopo 2 giorni.

Comunque questa è la 3° discussione di merda che aprite, non sono troppe?


Io è la prima a cui partecipo e mi sembra interessante.
Perchè dici che sono nordica?

17
LiQuiRizia91
LiQuiRizia91
Viandante Storico
Viandante Storico
Altra domanda di merda per il mio topic di merda (pare che apra solo topic che parlano di merda, io non me ne sono accorta in tal caso).

Per chi è regolare di intestino e nello stesso tempo prova piacevole andare al bagno (cioè come sopra detto, chi lo trova un momento piacevole, rilassante eccecc) cosa prova quando, per qualche motivo, la sua routine è interrotta? Magari salta un giorno perchè aveva troppo da fare e non gli è venuto lo stimolo eccecc.

So di persone che a tal ora di tal giorno devono assolutamente evacuare perchè se no "se ne riparla il giorno dopo".

18
Giglio Bianco
Giglio Bianco
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non riesco a identificarmi bene in nessuna di queste categorie, forse senza saperlo sono stato un tipo da eccessiva gratificazione, eppure, sebbene ricordi molti dettagli anche molto stupidi della mia primissima infanzia (caso molto raro mi dicono), non sono mai stato sufficientemente attento alla fase "vasino" da ricordarmela cosi' dettagliatamente.

Ricordo il mio estremo desiderio a imparare a usarlo "correttamente", questo si, era come un simbolo di crescita. Nessuno in casa usava i pannolini ne' pareva particolarmente felice del fatto che io ne facessi uso.
E i miei genitori calcavano molto sul fatto che era roba "da grandi". Ricordo anche dettagli scemi come il fatto che l'attrezzo venisse tirato fuori "inseguendomi", e non aveva un posto fisso inizialmente, non venivo "rimosso" dai posti in cui ero per andare a provare con il vasino.

Vado di corpo in maniera molto irregolare e approssimativa, non provo particolare piacere a defecare ne' alcun fastidio nei confronti dell'atto, lo considero naturale. Nonostante le irregolarita' dovuta alla stitichezza, non ho particolari problemi di salute ne' fastidi, quando devo andare vado, non ci faccio neanche caso.

Unica cosa singolare: Spesso ho bisogno di distrarmi con qualcosa da leggere, fosse anche l'etichetta di un prodotto del bagno.
Diciamo che l'atto da consumarsi "sul trono" lo ignoro, principalmente.

19
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.