Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La vera verginità gradita a Dio.

Condividi 

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Cristo2
Cristo2
Viandante Residente
Viandante Residente
Dal libro dell’Apocalisse (14):

1 E vidi: ed ecco l'Agnello ritto sul monte Sion e con esso centoquarantaquattromila, che hanno il suo nome e il nome del Padre suo scritto sulle loro fronti. 2 E udii una voce dal cielo, come voce di molte acque e come voce di tuono grande, e la voce che udii era come di arpisti arpeggianti sulle loro arpe. 3 E cantano come un canto nuovo davanti al trono e davanti ai quattro viventi e agli anziani. E nessuno poteva imparare il canto, all’infuori dei centoquarantaquattromila, i quali sono stati riscattati dalla terra. 4 Questi sono coloro che non si son macchiati con donne: sono infatti vergini. Questi sono coloro che seguono l'Agnello ovunque vada. Questi furono riscattati dalla massa degli uomini, primizia per Dio e l'Agnello. 5 E nella loro bocca non si trovò menzogna: sono integri.

Escluderei un’interpretazione letterale del verso 4. Per non macchiarsi è sufficiente fare ogni cosa con distacco, senza passione. La verginità letterale è una condizione contro natura sia per l’uomo che per la donna.
Escluderei pure che si tratti di soli uomini. Le opere femminee sono quelle che nascono dalla malizia. Una donna senza malizia è vergine, anche se ha fatto l’amore con dieci uomini. La verginità dal peccato corrisponde alla circoncisione del cuore; la verginità letterale corrisponde alla circoncisione del prepuzio. Chi non ha capito questo, non ha capito nulla.
Nel "Vangelo degli egiziani":


Il Salvatore in persona dice: - Sono venuto a distruggere le opere della donna. -

Le opere della donna da distruggere sono quelle maliziose, sono quelle fatte con ipocrisia. Un esempio? “Non lo fo per piacer mio, ma per far piacere a Dio.” Un altro esempio? “Lo faccio per dar dei figli a Dio.” Ancora un esempio? “Prima ci sposiamo, poi lo facciamo.”
Nel "Corano" (56:34-39):


Noi, invero, producemmo esse (le hûri, le vergini del paradiso) con una creazione [speciale]; le facemmo infatti [eternamente] vergini, affezionate [e] coetanee [dei loro uomini], per i compagni della destra. Un gran numero [di essi] sarà delle antiche [generazioni] e un gran numero vi sarà delle ultime.

Anche qui l’interpretazione della verginità non può essere letterale. Siccome è assodato che nel paradiso terrestre si avranno rapporti sessuali, un’eterna verginità sarà impossibile. Non si può nemmeno pensare a un ricostituirsi della verginità dopo ogni rapporto sessuale, che per una vergine può essere anche doloroso. È evidente che si tratta di verginità di cuore, purezza di cuore, verginità dal peccato, dai cattivi pensieri e dalle cattive azioni.
Quanto al fatto che queste vergini siano coetanee dei loro uomini, ciò perché abbiano gusti simili.

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.