Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

I segni del primo avvento di Cristo.

Condividi 

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Cristo2
Cristo2
Viandante Residente
Viandante Residente
Dall’antologia degli scritti di ‘Abdu’l – bahá (20):

Quando Cristo apparve venti secoli fa, gli Ebrei,
sebbene Ne attendessero ansiosamente l'arrivo e pregassero
giornalmente con le lacrime agli occhi, dicendo: «O Dio,
affretta la Rivelazione del Messia», pure quando il Sole
della Verità sorse, Lo contraddissero sollevandosi contro di
Lui con asperrima inimicizia e infine crocifissero quello
Spirito Divino, il Verbo di Dio, e Lo chiamarono Belzebù, il
maligno, com'è narrato nel Vangelo. Ciò fu dovuto al fatto
che ragionavano così: ‘La Rivelazione di Cristo, secondo il
chiaro testo della Torà, deve essere attestata da certi segni e,
fino a che questi segni non siano apparsi, chiunque avanzi la
pretesa di essere un Messia non è che un impostore. Fra
questi segni v'è quello che il Messia deve venire da un luogo
sconosciuto, invece noi tutti sappiamo che la casa di
quest'uomo è a Nazareth, e che cosa di buono può venire da
Nazareth? Il secondo segno è che Egli dovrà governare con
una verga di ferro, cioè a dire che Egli dovrà adoperare la
spada: questo Messia invece non ha neanche un bastoncello.
Un'altra delle condizioni e dei segni è che Egli deve sedere
sul trono di Davide e instaurarne la sovranità. Orbene, lungi
dall'essere assiso su di un trono, quest'uomo non ha nemmeno
una stuoia su cui sedersi. Un'altra condizione è questa: la
promulgazione di tutte le leggi della Torà; ma quest'uomo ha
abrogato tali leggi e ha perfino violato il Sabato, sebbene sia
chiaramente prescritto nella Torà che chiunque pretenda
d'esser profeta, riveli miracoli e profani il Sabato deve essere
condannato a morte. Un altro segno è che il suo regno di
giustizia avrebbe dovuto essere così progredito che la
rettitudine e il ben operare avrebbero dovuto estendersi dagli
esseri umani financo agli animali; la serpe e il topo avrebbero
dovuto condividere la stessa tana, l'aquila e la pernice lo
stesso nido, il leone e la gazzella dimorare nella stessa
pastura e il lupo e l'agnello bere alla stessa fonte. Ingiustizia e
tirannia sono invece ora così prevalenti ai suoi tempi, che lo
hanno crocifisso! Un'altra condizione è che nei giorni del
Messia gli Ebrei avrebbero prosperato e trionfato su tutti gli
altri popoli del mondo, mentre essi ora vivono in uno stato di
infimo abbrutimento e di servitù nell'Impero dei Romani.
Com'è possibile dunque che costui sia il Messia promesso
nella Torà?’
In questo modo essi disconobbero quel Sole di Verità, e
invece quello Spirito di Dio era certamente quello promesso
nella Torà. Senza dunque comprendere il significato di questi
segni, crocifissero il Verbo di Dio! I Bahá'í sostengono che i
predetti segni si ebbero effettivamente nella Manifestazione
di Cristo, sebbene non nel senso interpretato dagli Ebrei,
poiché la descrizione della Torà è allegorica. Per esempio:
nel caso della sovranità, i Bahá'í dicono che la sovranità di
Cristo fu celestiale, divina, sempiterna, e non una sovranità
napoleonica che svanisce in breve tempo. Da circa duemila
anni questa sovranità di Cristo è stata solidamente stabilita e
dura tuttora, e per tutta l'eternità quell'Essere Santo sarà
esaltato su un trono immortale.
Similmente tutti gli altri segni furono manifestati, ma gli
Ebrei non lo compresero. Nonostante che questi venti secoli
siano ormai trascorsi, dacché Cristo apparve nello splendore
divino, gli Ebrei sono ancora in attesa del Messia, negando
che Cristo lo sia stato, e ritenendo di essere nel vero.

Devo aggiungere che alcuni segni si riferiscono al secondo avvento di Cristo e si manifesteranno solo quando il suo regno si sarà diffuso a sufficienza.

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.