Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La madre di tutte le domande

Condividere 

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 3]

1
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
Dunque, immaginatevi un genio della lampada che sa tutto, ma proprio tutto: passato, presente e futuro di tutto ciò che esiste, cause efficienti e cause finali di ogni cosa. Questo genio è venuto da non si sa dove per rispondere a una domanda - una sola - che gli verrà fatta da un uomo. A questa domanda il genio risponderà sinceramente, ma, attenzione!, SOLO CON UN SÌ O CON UN NO, senza aggiungere altro. Dopo aver risposto, sparirà per sempre, perché la sua missione è compiuta.

Che domanda sarebbe opportuno fare al genio?

n.b. Tenete conto che la domanda deve essere tale da risolvere il maggior numero di questioni fondamentali, e sufficientemente precisa da non mettere in imbarazzo il genio, che può esclusivamente rispondere sì o no.

Vedi il profilo dell'utente
2
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
spero non sia il genio cattivo, quello che se uno gli chiede di avere il cazzo così lungo da strusciare a terra, esaudisce il desiderio tagliando le gambe di chi lo chiede.

Vedi il profilo dell'utente
3
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
comunque la tua sembra la domanda posta a pensiero profondo: http://it.wikipedia.org/wiki/Pensiero_Profondo

Vedi il profilo dell'utente
4
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Se fosse un genio buono, gli chiederei se i miei obiettivi buoni un giorno si realizzino...

Vedi il profilo dell'utente
5
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
6
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES

Potremmo chiamarlo il genio della filosofia, se vi piace.

Vedi il profilo dell'utente
7
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
[size=11.818181991577148]Conoscendomi...- Ma sei vero?-SI.
Seriamente chiederei:" Ma tutto questo-indicando con il braccio a 360°- ha un senso?" 
Poi pazienza se non posso sapere il senso, ma già che ci sia un senso mi pare una bella cosa o che non ci sia almeno ci pacifichiamo, forse
[/size]



Ultima modifica di Miss.Stanislavskij il Mer 19 Mar 2014 - 11:33, modificato 3 volte

Vedi il profilo dell'utente
8
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES 
sticazzi della finzione !

se tu ammetti logicamente la possibilità di una risposta affermata scientemente hai già attestato una "realtà" ontologica che contiene le domande possibili;
cioè, o neghi la trascendenza, oppure ti trovi di fronte ad un soggetto in grado di tradurtela, e perciò di mediare il trascendente, sostanzialmente un "dio",
cosa vuoi chiedere di più ?

Vedi il profilo dell'utente
9
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Ismaele ha scritto:Dunque, immaginatevi un genio della lampada che sa tutto, ma proprio tutto: passato, presente e futuro di tutto ciò che esiste, cause efficienti e cause finali di ogni cosa. Questo genio è venuto da non si sa dove per rispondere a una domanda - una sola - che gli verrà fatta da un uomo. A questa domanda il genio risponderà sinceramente, ma, attenzione!, SOLO CON UN SÌ O CON UN NO, senza aggiungere altro. Dopo aver risposto, sparirà per sempre, perché la sua missione è compiuta.

Che domanda sarebbe opportuno fare al genio?

n.b. Tenete conto che la domanda deve essere tale da risolvere il maggior numero di questioni fondamentali, e sufficientemente precisa da non mettere in imbarazzo il genio, che può esclusivamente rispondere sì o no.
Domani piove? No perché, ho giusto una magliettina prada che non sono ancora riuscito ad indossare e se fa bello domani la metto su.

Vedi il profilo dell'utente
10
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
@Magonzo ha scritto:
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES 
sticazzi della finzione !

se tu ammetti logicamente la possibilità di una risposta affermata scientemente hai già attestato una "realtà" ontologica che contiene le domande possibili;
cioè, o neghi la trascendenza, oppure ti trovi di fronte ad un soggetto in grado di tradurtela, e perciò di mediare il trascendente, sostanzialmente un "dio",
cosa vuoi chiedere di più ?

Allora, eliminiamo il genio, che crea solo equivoci, e lasciamo la domanda: immaginiamo semplicemente di poter avere (per assurdo) una risposta certa ma sintetica (sì/no) a una domanda che ovviamente ha a che vedere con il senso che l'uomo dà al suo essere al mondo. Quale sarebbe la domanda che elimina più dubbi?

Vedi il profilo dell'utente
11
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
@Miss.Stanislavskij ha scritto:[size=11.82]Conoscendomi...- Ma sei vero?-SI.
Seriamente chiederei:" Ma tutto questo-indicando con il braccio a 360°- ha un senso?" 
Poi pazienza se non posso sapere il senso, ma già che ci sia un senso mi pare una bella cosa o che non ci sia almeno ci pacifichiamo, forse
[/size]

Effettivamente è già una buona domanda, ma secondo me si può fare di meglio  sorriso 

Vedi il profilo dell'utente
12
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES 
sticazzi della finzione !

se tu ammetti logicamente la possibilità di una risposta affermata scientemente hai già attestato una "realtà" ontologica che contiene le domande possibili;
cioè, o neghi la trascendenza, oppure ti trovi di fronte ad un soggetto in grado di tradurtela, e perciò di mediare il trascendente, sostanzialmente un "dio",
cosa vuoi chiedere di più ?

Allora, eliminiamo il genio, che crea solo equivoci, e lasciamo la domanda: immaginiamo semplicemente di poter avere (per assurdo) una risposta certa ma sintetica (sì/no) a una domanda che ovviamente ha a che vedere con il senso che l'uomo dà al suo essere al mondo. Quale sarebbe la domanda che elimina più dubbi?
guarda che non è il genio fonte di equivoci  SGHIGNAZZARE 

la stessa ipotesi di poter avere una risposta sarebbe già "la risposta" a tutte le domande, pensaci un attimo;
poi puoi anche articolare una domanda che contiene un paradosso logico, o qualche altro giochino, ma non cambia molto.

Vedi il profilo dell'utente
13
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Senza dubbio la domanda sarebbe questa: Esiste la CONTINUITA' degli esseri umani?
(Eventuale domanda di riserva: esiste una possibilità di arbitraggi giusti, non a favore della Giuve?)

Vedi il profilo dell'utente
14
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
riflettete un momento:
la stessa realtà di un soggetto in grado di fornire una risposta sì/no a qualsiasi domanda sarebbe già di per sé una risposta concludente, ossia l'affermazione di un'entità comprensiva di tutto e in grado di relazionarsi dialetticamente con un essere umano;

pertanto, l'unica domanda sensata sarebbe quella diretta ad eliminare il dubbio sull'autenticità della capacità di rispondere a tutte le domande, in sostanza sull'identità del rispondente: "tu esisti ?";
poi, dato che nel quesito non si specifica se la risposta è vera o falsa, nulla vieta che il rispondente sia il mago Otelma o il Guzzanti di Qvèlo Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
15
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

oh genio ma chi è il bel Ismaele!

Vedi il profilo dell'utente
16
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
@Magonzo ha scritto:riflettete un momento:
la stessa realtà di un soggetto in grado di fornire una risposta sì/no a qualsiasi domanda sarebbe già di per sé una risposta concludente, ossia l'affermazione di un'entità comprensiva di tutto e in grado di relazionarsi dialetticamente con un essere umano;

pertanto, l'unica domanda sensata sarebbe quella diretta ad eliminare il dubbio sull'autenticità della capacità di rispondere a tutte le domande, in sostanza sull'identità del rispondente: "tu esisti ?";
poi, dato che nel quesito non si specifica se la risposta è vera o falsa, nulla vieta che il rispondente sia il mago Otelma o il Guzzanti di Qvèlo Sorriso Scemo

Il soggetto non è reale. Il risponditore onnisciente e sincero è pura finzione. Quel che conta è la domanda la cui risposta certa risolve più questioni in un solo colpo. E' ovvio che se un simile risponditore esistesse, non occorrerebbe nemmeno porre la domanda  inizio a sorridere 

Vedi il profilo dell'utente
17
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
@PaperMoon ha scritto:
oh genio ma chi è il bel Ismaele!

A questa domanda posso rispondere io: Ismaele è un profugo dei forum di alfemminile.com. Credo che qui dentro ci siano anche altri soggetti provenienti da quei forum sgaruppati.  SGHIGNAZZARE 

Vedi il profilo dell'utente
18
selvatica
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Prendendo sul serio la domanda, e tenendo conto che mi risponderebbe solo con un si o un no gli chiederei "esiste un altro piano di esistenza, oltre al nostro?"

E poi mi incazzerei perché sono curiosa e vorrei sapere ovviamente mooooooooolto di più  aspetto 

Vedi il profilo dell'utente
19
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
io gli domanderei per chi vota.

Vedi il profilo dell'utente
20
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ma davvero per prelevare col bancomat mi tocca pagare?

Vedi il profilo dell'utente
21
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:riflettete un momento:
la stessa realtà di un soggetto in grado di fornire una risposta sì/no a qualsiasi domanda sarebbe già di per sé una risposta concludente, ossia l'affermazione di un'entità comprensiva di tutto e in grado di relazionarsi dialetticamente con un essere umano;

pertanto, l'unica domanda sensata sarebbe quella diretta ad eliminare il dubbio sull'autenticità della capacità di rispondere a tutte le domande, in sostanza sull'identità del rispondente: "tu esisti ?";
poi, dato che nel quesito non si specifica se la risposta è vera o falsa, nulla vieta che il rispondente sia il mago Otelma o il Guzzanti di Qvèlo Sorriso Scemo

Il soggetto non è reale. Il risponditore onnisciente e sincero è pura finzione. Quel che conta è la domanda la cui risposta certa risolve più questioni in un solo colpo. E' ovvio che se un simile risponditore esistesse, non occorrerebbe nemmeno porre la domanda  inizio a sorridere 

Eh sì: visto che l’argomentazione/osservazione del Mago è corretta e insuperabile, tocca riformulare l’intera vicenda tenendo saldo il concetto che si voleva evidenziare.

Credo che per quanto riguarda l’essere umano, nulla possa essere più centrale delle considerazioni e relativo equilibrio che ne scaturisce, relative alla propria finitezza; all’esaurirsi di questa meravigliosa – ed anche tragica- avventura che è la vita.
Penso quindi che la domanda dovrebbe essere riferita a sapere se siamo in possesso di un «one way ticktet»; oppure di un «city pass».
Stabilito, almeno per quanto mi riguarda, questo: si può trovare il modo più conveniente di formularla; laddove il discorso del numero delle «questioni» risolte è sicuramente  (sempre per me)  secondario, rispetto all’importanza di ciò che si viene a stabilire.

Vedi il profilo dell'utente
22
Ismaele

Viandante Residente
Viandante Residente
Certo, le domande tentatrici sarebbero molte, ma dovendo scegliere, tra le tante ne sceglierei una che chiuda la questione sulle maggiori religioni. Chiederei dunque: "l'uomo è il frutto di un progetto preciso?".  Se sì, tutte le possibilità rimangono aperte: creazione, esperimenti di alieni, ecc.. Se no, siamo frutto del caso, e a quel punto non ce ne può fregare di meno di quale sia l'origine dell'universo: se non c'è un perché per noi, non c'è nemmeno per il resto.

Vedi il profilo dell'utente
23
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Ismaele ha scritto:Certo, le domande tentatrici sarebbero molte, ma dovendo scegliere, tra le tante ne sceglierei una che chiuda la questione sulle maggiori religioni. Chiederei dunque: "l'uomo è il frutto di un progetto preciso?".  
questa è la prima cosa che mi è venuta in mente, e suppongo a molti altri, oppure se la continuità della coscienza individuale si estingue con la morte del corpo;

tuttavia, se si ammette che un soggetto possa rispondere a qualsiasi domanda, significa che ci si trova di fronte ad un'entità in grado di amministrare, o confermare l'esistenza di un amministratore di cui il rispondente sia consustanziale, data l'onniscienza, e la corrispondenza dialettica con l'umano inequivocabilmente denuncia un livello di progettualità quantomeno pari, foss'anche solo affidato ad un tiro di dadi.

Vedi il profilo dell'utente
24
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Magonzo ha scritto:
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES 
sticazzi della finzione !

se tu ammetti logicamente la possibilità di una risposta affermata scientemente hai già attestato una "realtà" ontologica che contiene le domande possibili;
cioè, o neghi la trascendenza, oppure ti trovi di fronte ad un soggetto in grado di tradurtela, e perciò di mediare il trascendente, sostanzialmente un "dio",
cosa vuoi chiedere di più ?
un mio amico era disperato ....si inginocchio' alzando gli occhi al cielo e disse....Dio! Non ne posso più! Ora voglio sapere se esisti....rispondi subito, si o no....
E da cielo una grande e potente voce gli rispose
NO!

Vedi il profilo dell'utente
25
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@euvitt ha scritto:
@Magonzo ha scritto:
@Ismaele ha scritto:
@Magonzo ha scritto:beh, l'esistenza stessa del genio in grado di rispondere a qualsiasi domanda almeno con un "sì" o un "no", sarebbe già una risposta a molte domande Sorriso Scemo

Beh, la figura del genio va presa come pura finzione... quel che conta è la domanda  YES 
sticazzi della finzione !

se tu ammetti logicamente la possibilità di una risposta affermata scientemente hai già attestato una "realtà" ontologica che contiene le domande possibili;
cioè, o neghi la trascendenza, oppure ti trovi di fronte ad un soggetto in grado di tradurtela, e perciò di mediare il trascendente, sostanzialmente un "dio",
cosa vuoi chiedere di più ?
un mio amico era disperato ....si inginocchio' alzando gli occhi al cielo e disse....Dio! Non ne posso più! Ora voglio sapere se esisti....rispondi subito, si o no....
E da cielo una grande e potente voce gli rispose
NO!
Bella questa.. SGHIGNAZZARE 

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 3]

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum