Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Reincarnazione e vite precedenti

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 3 di 4]

51
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@euvitt ha scritto:
@laura18 ha scritto:Si ma Tu eri Tu...o eri solo la tua coscienza?Perchè sinceramente mi sembra altamente improbabile che tu sia uguale e identico ,passando da una vita all'altra come cambiarsi i vestiti.
ottima domanda...
non lo so, ovvero non lo so come sento di doverlo sapere perché tra i vestiti che ti cambi c'è anche l'abito mentale
ora tu sei Laura...e qualunque cosa tu sia in profondità quello che vediamo alla superficie dipende dai tuoi trascorsi irripetibili in questa esistenza...dai genitori che hai avuto, dalla casa dove sei cresciuta dagli amichetti, dalla maestra brava e dalla supplente stronza........il tutto in Italia e in quest'epoca
in Cina nella dinastia Tang eri tu...ma non eri tu....tutto ciò che è esteriore cambia completamente
Infatti..mi è capitato di vivere una cosa cosi un uno stato di ipnosi.Ma che sia stato un ricordo,o frutto della mia immaginazione non lo so.Sapevo di essere io...ma non ero io.Era il mio io nel corpo di un altro..

Vedi il profilo dell'utente
52
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Può succedere a tutti quello che è successo a te, l'importante secondo me è non lasciarsi suggestionare troppo. Paura 

Vedi il profilo dell'utente
53
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Lady Joan Marie ha scritto:Può succedere a tutti quello che è successo a te, l'importante secondo me è non lasciarsi suggestionare troppo. Paura 
Il punto è secondo me..come mai a tutti o quasi tutti succedono queste cose?Cosa si nasconde dietro "le quinte"di questa vita?E come mai alcuni ne hanno la coscienza ed altri invece no?

Vedi il profilo dell'utente
54
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:
@euvitt ha scritto:
@laura18 ha scritto:Si ma Tu eri Tu...o eri solo la tua coscienza?Perchè sinceramente mi sembra altamente improbabile che tu sia uguale e identico ,passando da una vita all'altra come cambiarsi i vestiti.
ottima domanda...
non lo so, ovvero non lo so come sento di doverlo sapere perché tra i vestiti che ti cambi c'è anche l'abito mentale
ora tu sei Laura...e qualunque cosa tu sia in profondità quello che vediamo alla superficie dipende dai tuoi trascorsi irripetibili in questa esistenza...dai genitori che hai avuto, dalla casa dove sei cresciuta dagli amichetti, dalla maestra brava e dalla supplente stronza........il tutto in Italia e in quest'epoca
in Cina nella dinastia Tang eri tu...ma non eri tu....tutto ciò che è esteriore cambia completamente
Infatti..mi è capitato di vivere una cosa cosi un uno stato di ipnosi.Ma che sia stato un ricordo,o frutto della mia immaginazione non lo so.Sapevo di essere io...ma non ero io.Era il mio io nel corpo di un altro..
una donna sotto ipnosi parlava di una sua vita precedente....e sin qui tutto normale tutto opinabile
la cosa sorprendente era un'altra, lei ha un braccio paralizzato che sotto ipnosi muoveva tranquillamente...infatti nella sua altra esistenza la sua mente non sapeva di avere un braccio paralizzato

...comunque queste sono solo prove a sostegno...ma io non ho proprio voglia di metterla su questo piano

Vedi il profilo dell'utente
55
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@euvitt ha scritto:
@laura18 ha scritto:
@euvitt ha scritto:
@laura18 ha scritto:Si ma Tu eri Tu...o eri solo la tua coscienza?Perchè sinceramente mi sembra altamente improbabile che tu sia uguale e identico ,passando da una vita all'altra come cambiarsi i vestiti.
ottima domanda...
non lo so, ovvero non lo so come sento di doverlo sapere perché tra i vestiti che ti cambi c'è anche l'abito mentale
ora tu sei Laura...e qualunque cosa tu sia in profondità quello che vediamo alla superficie dipende dai tuoi trascorsi irripetibili in questa esistenza...dai genitori che hai avuto, dalla casa dove sei cresciuta dagli amichetti, dalla maestra brava e dalla supplente stronza........il tutto in Italia e in quest'epoca
in Cina nella dinastia Tang eri tu...ma non eri tu....tutto ciò che è esteriore cambia completamente
Infatti..mi è capitato di vivere una cosa cosi un uno stato di ipnosi.Ma che sia stato un ricordo,o frutto della mia immaginazione non lo so.Sapevo di essere io...ma non ero io.Era il mio io nel corpo di un altro..
una donna sotto ipnosi parlava di una sua vita precedente....e sin qui tutto normale tutto opinabile
la cosa sorprendente era  un'altra, lei ha un braccio paralizzato che sotto ipnosi muoveva tranquillamente...infatti nella sua altra esistenza la sua mente non sapeva di avere un braccio paralizzato

...comunque queste sono solo prove a sostegno...ma io non ho proprio voglia di metterla su questo piano
Il fatto sta che io,come penso anche altri qui,non stiamo parlando di prove(scientifiche o meno)..ma di sensazioni.Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste,ma neanche che esiste..Non c'è nessuna prova materiale,ne teorica..Ma spirituali ci sono?E se ci fossero come possiamo distinguerle dalle patologie?(non mi capire male)

Vedi il profilo dell'utente
56
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@laura18 ha scritto:
...comunque queste sono solo prove a sostegno...ma io non ho proprio voglia di metterla su questo piano
Il fatto sta che io,come penso anche altri qui,non stiamo parlando di prove(scientifiche o meno)..ma di sensazioni.Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste,ma neanche che esiste..Non c'è nessuna prova materiale,ne teorica..Ma spirituali ci sono?E se ci fossero come possiamo distinguerle dalle patologie?(non mi capire male)[/quote]

Un fatto, quando esiste, non lo si può ignorare.
Ed esso, ad un certo punto, narra della vita biologica che termina.
Sono le eccedenze a tutto ciò a dover essere dimostrate, se si vuole assegnare loro la qualità di fatto certo.

Vedi il profilo dell'utente
57
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@nextlife ha scritto:
@laura18 ha scritto:
...comunque queste sono solo prove a sostegno...ma io non ho proprio voglia di metterla su questo piano
Il fatto sta che io,come penso anche altri qui,non stiamo parlando di prove(scientifiche o meno)..ma di sensazioni.Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste,ma neanche che esiste..Non c'è nessuna prova materiale,ne teorica..Ma spirituali ci sono?E se ci fossero come possiamo distinguerle dalle patologie?(non mi capire male)

Un fatto, quando esiste, non lo si può ignorare.
Ed esso, ad un certo punto, narra della vita biologica che termina.
Sono le eccedenze a tutto ciò a dover essere dimostrate, se si vuole assegnare loro la qualità di fatto certo.....[i]Quello che volevo dire è che scientificamente la vita in un corpo materiale ha una finalità...ma spiritualmente parlando non si può dimostrare che essa finisca li......[/i]non riesco a fare quote..

Vedi il profilo dell'utente
58
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Un conto sono le esigenze di un individuo – in vita – relative agli aspetti spirituali, altra cosa è riferirsi a qualcosa che dovrebbe sopravvivere alla morte biologica.
Devi comprendere che è quello l’aspetto da dimostrare se si vuole catalogare la vicenda ad un certo livello.
Fermo restando, ovviamente, che ognuno può coltivare le proprie convinzioni, impressioni, speranze, quellocheè.

Vedi il profilo dell'utente
59
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@nextlife ha scritto:Un conto sono le esigenze di un individuo – in vita – relative agli aspetti spirituali, altra cosa è riferirsi a qualcosa che dovrebbe sopravvivere alla morte biologica.
Devi comprendere che è quello l’aspetto da dimostrare se si vuole catalogare la vicenda ad un certo livello.
Fermo restando, ovviamente, che ognuno può coltivare le proprie convinzioni, impressioni, speranze, quellocheè.
Ma infatti io lo capisco..se non erro è quello che ho chiesto anche io qualche paragrafo sopra..

Vedi il profilo dell'utente
60
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Non mi trovo in uno di quei giochi di ruolo che fate ogni tanto? Farei padre Amorth...acci-vostri! uscite subito dai corpi dei miei amici!

Vedi il profilo dell'utente
61
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@SergioAD ha scritto:Non mi trovo in uno di quei giochi di ruolo che fate ogni tanto? Farei padre Amorth...acci-vostri! uscite subito dai corpi dei miei amici!
Eddaiiii..stiamo solo indagando su noi stessi qui..o no?

Vedi il profilo dell'utente
62
Silentis
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste

Universo olografico. Aggiungici Lavoisier, se vuoi, ma è come mettere il parmigiano sulla caciotta.

Per dire.

Vedi il profilo dell'utente
63
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Silentis ha scritto:
@laura18 ha scritto:Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste

Universo olografico. Aggiungici Lavoisier, se vuoi, ma è come mettere il parmigiano sulla caciotta.

Per dire.
Io faccio sempre un intruglio con i formaggi  commosso bava 

Vedi il profilo dell'utente
64
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:
l
Il fatto sta che io,come penso anche altri qui,non stiamo parlando di prove(scientifiche o meno)..ma di sensazioni.Scientificamente non posso provare che la reincarnazione non esiste,ma neanche che esiste..Non c'è nessuna prova materiale,ne teorica..Ma spirituali ci sono?E se ci fossero come possiamo distinguerle dalle patologie?(non mi capire male)
anche questa è una buona domanda
a volte ci sono esperienze profonde che ti portano ad essere scambiato per pazzo...(potrei raccontare storielle interessanti....) specialmente se capitano spontaneamente a individui non preparati
se vedi l'aurea e sai di cosa si tratta te lo tieni per te ma se ti spaventi e vai dal dottore bene che ti va ti prescrive una curetta....per non parlare del vedere e sentire cose normalmente fuori dalla portata dei sensi
sei pazzo o troppo sano?
o trovi qualcuno che c'è passato o devi risolverti i dubbi da te...ma se trovi qualcuno come te immediatamente capisce di cosa stai parlando

Vedi il profilo dell'utente
65
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:
qui non si tratta di pensare e di farlo possibilmente in modo logico
si tratta di venire a conoscere....e in un modo diverso dalla visione diretta dalla logica dall'inferenza dalla testimonianza dalla....boh? ci sono altri modi?
e in un modo che non lascia spazio a dubbi...se io in tal guisa venissi a conoscere come un lampo mentre mi rado che c'è un topino nell'armadio.....non c'è niente da fare....c'è un topo
...ora ripeto il quesito
se nelle ultime mie vite sono stato un calzolaio austriaco un ballerino ispanico un agricoltore bosniaco...(niente santi ed eroi, quelli sono già tutti presi ...anzi spicciati anche tu a prenderti una qualche buona vita passata che ci sono rimasti un po' di maestri delle medie, alcuni fornai e un po' di muratori...dopo di che solo mignotte e 'mbriaconi) ....insomma...qual'è il filo conduttore di queste vite?
perchè IO ero IO pure prima?
questa mi sembra l'unica domanda interessante di tutta la storia perché tanto andare a vedere che eri un soldato inglese morto schiacciato sotto un carrarmato tedesco non è entusiasmante

Insomma, se esiste un fenomeno definito grossolanamente "reincarnazione", cosa sarà mai che si reincarna? In che cosa consiste l'eventuale "continuità" dell'essere umano? Partiamo dalla constatazione che ognuno di noi è un essere unico, mentalmente e fisicamente, che ha vissuto esperienze uniche alle quali ha risposto unicamente a modo suo. Secondo me potrebbe essere questo patrimonio UNICO di esperienze con le relative UNICHE risposte che si reincarna per proseguire il proprio viaggio.
In quanto a me, lasciatemi in quella tenera e vellutata terza nuvoletta a sinistra, dopo che sarò morto, con questa Terra non voglio più aver niente a che fare...  no 

Vedi il profilo dell'utente
66
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
C'è chi ritiene opera di un dio sadico la dottrina cristiana della risurrezione dei morti, ma non è ancora più sadica la reincarnazione in un corpo senza avere memoria della vita precedente?

È una questione logica: se non c'è memoria delle vite precedenti ( e non c'è, salvo per qualcuno che, non si sa bene come, ritiene di esserne consapevole) qual'è il motivo della reincarnazione? Solo puro e semplice sadismo.

Personalmente credo che la dottrina della reincarnazione sia stata molto fraintesa proprio circa l'oggetto della reincarnazione, ovvero ciò che va a reincarnarsi.

Vedi il profilo dell'utente
67
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@rebel ha scritto:C'è chi ritiene opera di un dio sadico la dottrina cristiana della risurrezione dei morti, ma non è ancora più sadica la reincarnazione in un corpo senza avere memoria della vita precedente?

È una questione logica: se non c'è memoria delle vite precedenti ( e non c'è, salvo per qualcuno che, non si sa bene come, ritiene di esserne consapevole) qual'è il motivo della reincarnazione? Solo puro e semplice sadismo.

Personalmente credo che la dottrina della reincarnazione sia stata molto fraintesa proprio circa l'oggetto della reincarnazione, ovvero ciò che va a reincarnarsi.
Secondo me il discorso è molto più ampio..Non per forza si deve aver ricordo di una vita(nascere,vivere,morire)...ma il ricordo di una esperienza acquisita in una vita passata,che dona maturità e consapevolezza riguardo a tante cose in questa..

Vedi il profilo dell'utente
68
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non cambia nulla. Penso che tra i miliardi di persone che popolano la terra il 99% non abbia ricordo alcuno nè di vite nè di esperienze (come si faccia a dissociare la vita dalle esperienze è tutto da capire...). Dunque?

Vedi il profilo dell'utente
69
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@rebel ha scritto:Non cambia nulla. Penso che tra i miliardi di persone che popolano la terra il 99% non abbia ricordo alcuno nè di vite nè di esperienze (come si faccia a dissociare la vita dalle esperienze è tutto da capire...). Dunque?
Hai detto bene...pensi...Io non credo sia cosi..Credo invece che tanti per paura di non essere giudicati "diversi"nascondono.o peggio "sotterrano"i ricordi di tali esperienze passate.

Vedi il profilo dell'utente
70
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ammettiamo che esista questo fenomeno chiamato "reincarnazione". L'essere umano, al suo livello attuale, non potrebbe reggere senza sbroccare ad un'infinità di ricordi, persone amate e perdute, odiate, morti violente, improvvise, eventi gioiosi e tragici, errori commessi, rimpianti, angosce vissute ecc.ecc.ecc.. Sarebbe per questo che giustamente ci sarebbe risparmiata la memoria, seppure sembri che, una volta distaccatici dal corpo, i ricordi siano assai vividi e oggettivi.

Vedi il profilo dell'utente
71
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@laura18 ha scritto:
@rebel ha scritto:Non cambia nulla. Penso che tra i miliardi di persone che popolano la terra il 99% non abbia ricordo alcuno nè di vite nè di esperienze (come si faccia a dissociare la vita dalle esperienze è tutto da capire...). Dunque?
Hai detto bene...pensi...Io non credo sia cosi..Credo invece che tanti per paura di non essere giudicati "diversi"nascondono.o peggio "sotterrano"i ricordi di tali esperienze passate.
Non cambia nulla. Io ho detto penso e tu hai detto credi. Se la mettiamo sul piano delle credenze si può credere a tutto ciò che si vuole. Se la mettiamo sul piano del ragionamento non si può che constatare che la stragrande maggioranza delle persone non ricorda neppure quello che ha mangiato ieri sera, figuriamoci delle vite precedenti...

Vedi il profilo dell'utente
72
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Candido ha scritto:Ammettiamo che esista questo fenomeno chiamato "reincarnazione". L'essere umano, al suo livello attuale, non potrebbe reggere senza sbroccare ad un'infinità di ricordi, persone amate e perdute, odiate, morti violente, improvvise, eventi gioiosi e tragici, errori commessi, rimpianti, angosce vissute ecc.ecc.ecc.. Sarebbe per questo che giustamente ci sarebbe risparmiata la memoria, seppure sembri che, una volta distaccatici dal corpo, i ricordi siano assai vividi e oggettivi.
Ma secondo me, e posso sbagliare,è piu una questione di sensazioni,di esperienza di "vissuto"..ma non di ricordi chiari..

Vedi il profilo dell'utente
73
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@rebel ha scritto:
@laura18 ha scritto:
@rebel ha scritto:Non cambia nulla. Penso che tra i miliardi di persone che popolano la terra il 99% non abbia ricordo alcuno nè di vite nè di esperienze (come si faccia a dissociare la vita dalle esperienze è tutto da capire...). Dunque?
Hai detto bene...pensi...Io non credo sia cosi..Credo invece che tanti per paura di non essere giudicati "diversi"nascondono.o peggio "sotterrano"i ricordi di tali esperienze passate.
Non cambia nulla. Io ho detto penso e tu hai detto credi. Se la mettiamo sul piano delle credenze si può credere a tutto ciò che si vuole. Se la mettiamo sul piano del ragionamento non si può che constatare che la stragrande maggioranza delle persone non ricorda neppure quello che ha mangiato ieri sera, figuriamoci delle vite precedenti...
Si ma scusa...tu non puoi parlare per la stragrande maggioranza.Come fai te a sapere quello che loro si ricordano o meno,se lo nascondono o meno?

Vedi il profilo dell'utente
74
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Il Cristianesimo rifiuta la reincarnazione - il suo pensiero è nettamente negativo. Il concilio Vaticano II informa della irripetibiltà della vita terrena, "gli uomini muoiono una sola volta, poi viene il giudizio".

Avete il purgatorio per purificarvi per li peccati e le eresie, pagherete il prezzo nel purgatorio dunque ma, attenti che negare i concili significa "anatema" e so' cacchi so' - si dovrebbe andare dritto, dritto in inferno senza passare per il via. O ci credi, o non ci credi. A tale proposito mi sa che di quel 2 miliardi di cristiani dovrebbero essere davvero pochi i "fedeli" - dico senza ma e senza se.

Meditate gente, quanta bontà dovrebbe avere la vostra divinità per questi pezzi di apostasia e già perché mi sa che i perdoni terreni sono quei 70 volte 7 mentre, quelli celestiali se ricordate bastò un morso solo!

Sostanzialmente siete belli che atei pure voi, voi qualche volta dite agnostici per comodità.

Però c'è qualcosa di inquietante, o almeno tortuoso, investire nella predizione di certezze irrazionali.


  • Un po' come vivere come se non si dovesse morire mai e poi morire senza aver mai vissuto; Oppure
  • stancarsi di essere bambini, crescere in fretta e poi voler ritornare bambini; Oppure
  • perdere la salute per fare soldi e poi perdere i soldi per riacquistare la salute; Oppure
  • pensare con ansia al futuro, trascurare il presente, e finire senza aver vissuto ne presente ne futuro;


Essendo animali sociali non ho chiaro in mente di avere davanti sempre ed ogni volta degli esseri in grado di formulare idee uniche sugli scopi della vita, le divinità soggettive. Preferisco rifarmi a quello che si può leggere da qualche parte, che sia approvato appunto dalla società - se rifiuto quello è apostasia altrimenti appunto parono tortuosi questi riferimenti parziali.

Il solito rasoio di occam.

Vedi il profilo dell'utente
75
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:
@Candido ha scritto:Ammettiamo che esista questo fenomeno chiamato "reincarnazione". L'essere umano, al suo livello attuale, non potrebbe reggere senza sbroccare ad un'infinità di ricordi, persone amate e perdute, odiate, morti violente, improvvise, eventi gioiosi e tragici, errori commessi, rimpianti, angosce vissute ecc.ecc.ecc.. Sarebbe per questo che giustamente ci sarebbe risparmiata la memoria, seppure sembri che, una volta distaccatici dal corpo, i ricordi siano assai vividi e oggettivi.
Ma secondo me, e posso sbagliare,è piu una questione di sensazioni,di esperienza di "vissuto"..ma non di ricordi chiari..
Sì, per questo è cosa soggettiva, legata alla singola persona. Io non ho di questi "ricordi", ricordo solo che a volte, tanti anni fa, ho avuto dei sogni vividi e colorati...Davanti a me si estendeva un paesaggio nordico, con rade piante tipo erica, e piccoli laghetti a perdita d'occhio. Come sfondo, delle montagne. Rimiravo questo paesaggio e dentro di me c'era un senso di profonda felicità...
Ma come dici tu per me è soprattutto una sensazione, legata però a un'intuizione, ad una MIA logica.
http://www.webalice.it/cipidoc/news17.htm

Vedi il profilo dell'utente
76
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 3 di 4]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum