Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

il giorno della memoria

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem


Questo è quello che accadde nel Ghetto di Varsavia.
Ma non va mai dimenticato che (grazie al patto molotov-ribbentrop), mentre i nazisti occupavano la polonia occidentale, i comunisti con l'Armata Rossa occupavano la polonia orientale e le repubbliche baltiche.


E mentre siamo pieni di ricostruzioni storiche sui crimini nazisti, poco si sa sui crimini comunisti.
Questa è la lettera che Berija scrisse a Stalin il 5 marzo 1940, e che squarcia il velo su quanto stava avvenendo in europa orientale mentre Hitler aggrediva la Francia.

LETTERA A STALIN DI L. BERIJA,
commissario del popolo per gli Affari interni, del 5 marzo 1940; segretissimo.


"Al compagno Stalin.
E' attualmente detenuto nei campi per prigionieri di guerra, sotto custodia dell'N.K.V.D. dell'URSS,
e in prigioni situate nelle regioni occidentali del l'Ucraina e della Bielorussia, un gran numero di ex
ufficiali dell'esercito polacco, di ex funzionari di polizia e dei servizi di informazione polacchi, di
membri dei partiti nazionalisti controrivoluzionari, di membri di organizzazioni controrivoluzionarie dell'opposizione, debitamente smascherati, di transfughi e di altri: tutti nemici giurati del potere sovietico e traboccanti di odio contro il sistema sovietico.

Gli ufficiali dell'esercito e della polizia reclusi nei campi di concentramento cercano di proseguire
le loro attività controrivoluzionarie e animano la propaganda antisovietica. Ciascuno di loro non
aspetta che di essere liberato per intraprendere la vera e propria lotta contro il potere sovietico.

Gli organi dell'N.K.V.D. nelle regioni occidentali dell'Ucraina e della Bielorussia hanno scoperto un
numero considerevole di organizzazioni controrivoluzionarie ribelli: gli ex ufficiali dell'esercito e
della polizia polacchi svolgono una funzione attiva a capo di tutte queste organizzazioni.
Fra gli ex transfughi e coloro che hanno varcato illegalmente le frontiere dello Stato figura un
notevole numero di persone che sono state identificate come affiliate a organismi controrivoluzionari di spionaggio e di resistenza.

Nei campi di concentramento per prigionieri di guerra sono detenuti 14.736 fra ufficiali, funzionari, proprietari terrieri, poliziotti, gendarmi, guardie carcerarie, coloni insediati nelle regioni di frontiera (osadnik) e agenti del servizio informazioni (polacchi per il 97 per cento). Da tale cifra sono esclusi sia i soldati semplici sia i sottufficiali.

Nel dettaglio, vi sono compresi:
- generali, colonnelli e tenenti colonnelli: 295
- comandanti e capitani: 2080
- tenenti, sottotenenti e aspiranti: 6049
- ufficiali e sottufficiali della polizia, delle guardie confinarie e della gendarmeria: 1030
- agenti di polizia, gendarmi, guardie carcerarie e agenti del servizio informazioni: 5138
- funzionari, proprietari terrieri, sacerdoti e coloni delle regioni di frontiera: 144

Inoltre, nelle prigioni delle regioni occidentali dell'Ucraina e della Bielorussia sono detenuti 18.632 uomini (di cui 10.685 polacchi).

Nel dettaglio sono costituiti da:
- ex ufficiali: 1207
- ex agenti del servizio informazioni, della polizia e della gendarmeria: 5141
- spie e sabotatori: 347
- ex proprietari terrieri, proprietari di impianti industriali e funzionari: 465
- membri di diverse organizzazioni controrivoluzionarie di resistenza ed elementi diversi: 5345
- transfughi: 6127

Dal momento che tutti costoro sono nemici accaniti e irriducibili del potere sovietico, l'N.K.V.D. dell'URSS stima necessario:

1. Disporre che l'N.K.V.D. dell'URSS deferisca al giudizio dei tribunali speciali:
a. 14.700 detenuti nei campi di concentramento per prigionieri di guerra, popolati da ex ufficiali, funzionari, proprietari terrieri, agenti di polizia , agenti dei servizi informazioni, gendarmi, coloni delle regioni di frontiera e guardie carcerarie;
b. e inoltre 11 mila individui affiliati alle diverse organizzazioni controrivoluzionarie di spie e sabotatori, ex proprietari terrieri e proprietari di impianti industriali, ex ufficiali dell'esercito polacco, funzionari e transfughi, che sono stati arrestati e sono detenuti nelle prigioni delle regioni occidentali dell'Ucraina e della Bielorussia,

per APPLICARE A TUTTI COSTORO IL CASTIGO SUPREMO: LA PENA DI MORTE PER FUCILAZIONE.


2. Che l'esame dei singoli incartamenti sia compiuto senza convocazione dei detenuti e senza atto di accusa; le conclusioni dell'istruttoria e la sentenza finale saranno presentate nei modi seguenti:
a. per quanto riguarda gli individui detenuti nei campi di concentramento per prigionieri di guerra, sotto forma di certificati presentati dall'amministrazione preposta agli Affari dei prigionieri di guerra dell'N.K.V.D. dell'URSS;
b. per quanto riguarda gli altri arrestati, sotto forma di certificati presentati dall'N.K.V.D. della R.S.S. di Ucraina e dall'N.K.V.D. della R.S.S. di Bielorussia.

3. Che gli incartamenti siano esaminati, e le sentenze emanate, da un tribunale composto da tre
persone, i compagni Merkulov, Kobulov e Bashtalov.

Firmato:
Il commissario del popolo per gli Affari interni dell'URSS, L. Berija


---------------------------------------------------------------------------------------------

Ora la domanda è: come mai nelle scuole italiane, egemonizzate dalla subcultura comunista, non si parla di cosa stava facendo il regime comunista nell'europa dell'est mentre Hitler aggrediva la polonia e la francia? eh?
Come mai?

Questi luridi bastardi comunisti!

Vedi il profilo dell'utente
2
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Cavolo X...che ti succede?Mi sto preoccupando..Forse perchè qui in Italia 'ideale comunista è molto spesso confuso con quello socialista..Si assomigliano parecchio ma sono un pò diverse..

Vedi il profilo dell'utente
3
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
devi capire che pirlino è intellettualmente limitato, infantile, e quindi ha bisogno sempre di un nemico terribile da esorcizzare.
Ma non è colpa sua se ha subito una diaspora di neuroni, tanto per usare un termine sionista.

Tra l'altro il povero ignorante non sa nemmeno che il programma della scuola italiana è stato impostato da americani, non da comunisti, quindi ha sparato una cazzata esagerata, una delle tante che lo rende ridicolo, e non lo sa.

Vedi il profilo dell'utente
4
il pilota
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:
Ora la domanda è: come mai nelle scuole italiane, egemonizzate dalla subcultura comunista, non si parla di cosa stava facendo il regime comunista nell'europa dell'est mentre Hitler aggrediva la polonia e la francia? eh?
Come mai?

Al di là di considerazioni politiche interne, la risposta può essere molto semplice: "perchè i nazisti la guerra l'hanno persa, i comunisti l'hanno vinta". L'hanno vinta con 20 e fischia milioni di morti...
Avessi 20 milioni di persone da far macellare dal nemico (se le ha tutte macellate il nemico...), vincerei anch'io, che di strategia militare non so un tubo.

Vedi il profilo dell'utente
5
Jack lo Smilzo
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
SGHIGNAZZARE 
Se in Italia sono immatricolate 45 Rolls Royce ,si può dir che gli Italiani viaggiano in Rolls Royce?
La mente inconscia collettiva dice di no ,non si può generalizzare.
Se nel mondo 45 Ebrei detengono il monopolio dei diamanti ,si può dire che gli Ebrei
sono i padroni di tutti i diamanti del mondo?
La mente inconscia dice di sì ,in questo caso si può generalizzare.
 facepalm 

Vedi il profilo dell'utente
6
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Jack lo Smilzo ha scritto:SGHIGNAZZARE 
Se in Italia sono immatricolate 45 Rolls Royce ,si può dir che gli Italiani viaggiano in Rolls Royce?
La mente inconscia collettiva dice di no ,non si può generalizzare.
Se nel mondo 45 Ebrei detengono il monopolio dei diamanti ,si può dire che gli Ebrei
sono i padroni di tutti i diamanti del mondo?
La mente inconscia dice di sì ,in questo caso si può generalizzare.
 facepalm 
...e che c'è frega...sono solo pietre luccicanti.. fischio 

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum