Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il sol dell'avvenire

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico

Visualizza il profilo
27
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Visualizza il profilo
28
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@laura

Esiste una subcultura di sinistra-comunista, alimentata da 40 anni di guerra fredda.
Questa subcultura, sviluppatasi in occidente, era in realtà concepita per "colpire il nemico direttamente a casa loro, per digregarne la compattezza dal di dentro".
Fanno parte di questa subcultura i cosiddetti "movimenti pacifisti" degli anni '80...molto attivi contro l'occidente, ma silenti sui crimini dell '"impero dei lavoratori".

Questa subcultura di sinistra-comunista, che ha invaso e pervaso le scuole, le università, i luoghi di lavoro per decenni, si basa su una presunta superiorità "del comunista".
Il comunista invece è solo un criminale. Al pari del suo "fratello" nazista. Sono fatti della stessa pasta.
L'atto ufficiale che sancisce l'uguaglianza "di visione del mondo" tra comunisti e nazisti fu proprio il patto milotov-ribbentrop....che mise d'accordo due criminali diversi, che avevano sistemi diversi e piani diversi, ma che avevano un solo obiettivo: assoggettare i popoli con la violenza.

La subcultura di sinistra-comunista, la cui puzza aleggia ancora oggi, si basa sul colpire sistematicamente tutti gli elementi identificativi della nostra identità europea e occidentale.
Tra questi elementi c'è la chiesa cattolica...ci sono gli  americani...ci sono i partiti socialdemocraitici e di ispirazione cristiana.

Fu una massiccia operazione ideologica che aveva l'obiettivo di distruggere dal di dentro l'identità nazionale italiana.

Ovviamente i signorini che hanno pianificato questa enorme operazione ideologica appartenevano "all'altro schieramento". Quello dei criminali comunisti.

Ora il comunismo sovietico non c'è più. Ma l'onda lunga di quella subcultura di sinistra-comunista, e la sua puzza, giunge ancora fino a noi. Con i suoi miti, con i suoi nemici, e con le sue battaglie (vedi causa dei Palestinesi).
Quella subcultura è ben codificata. Le sue parole d'ordine sono note e stranote.
Vuoi che te ne dica una? Le torri gemelle le ha buttate giù Bush con l'appoggio della CIA.  SGHIGNAZZARE 
Vuoi che te ne dica un'altra? l'attacco ideologico, pregiudiziale e sistematico alla chiesa cattolica (che non è una santa, ma che è un elemento identificativo della nostra cultura e della nostra civiltà)  SGHIGNAZZARE 
E quando tu....cara Laura....fai i tuoi interventi brillanti pensando di essere originale, non ti accorgi ma stai attingendo proprio ai cavalli di battaglia di quella cultura. Che evidentemente hai assorbito acriticamente.  echeneso


E' questo quello che volevo dimostrare. E cioè che la guerra è finita....ma esistono in giro ancora tanti "giapponesi nelle isole deserte" che continuano a combattere dei nemici inesistenti (mentre i nemici sono altri). E ci sono altri imbecilli che continuano a reclutare giapponesi per continuare a scagliarsi contro i vecchi simboli....gli americani, la chiesa, israele, Berlusconi.....Il problema vero è che siete tutti fatti con lo stampino. Ripetete a pappagallo tutti le solite stronzate. E non vi accorgete di essere ridicoli

E sai qual è l'esito ridicolo di tutto questo? Che vi scagliate contro dei nemici che esistono solo nella vostra testa....e poi chi vi ha usato come pietre contro "i soliti nemici", mette al governo - grazie a voi - gente come Monti e Letta.  SGHIGNAZZARE 



Ultima modifica di xmanx il Gio 23 Gen 2014 - 17:23, modificato 1 volta

Visualizza il profilo
29
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:La subcultura di sinistra-comunista, la cui puzza aleggia ancora oggi, si basa sul colpire sistematicamente tutti gli elementi identificativi della nostra identità europea e occidentale.
Tra questi elementi c'è la chiesa cattolica...ci sono gli  americani...
allora, l'epitteto di catto-comunista da dove viene fuori ?

americani, modernisti, protestanti ma edonisti e liberal, per la centralità dell'economia, ecc... e chiesa cattolica sono antitetici;
i comunisti sono sempre stati aderenti al filone catto-mortificatorio e moralista dell'austerità, e nonostante l'abbaglio politico, per almeno 20 anni dopo la guerra moralmente irreprensibili e monastici sul piano della condotta personale; molto più vitaioli i DC, al confronto
Enrico Berlinguer additava ai giovani comunisti l'esempio di Maria Goretti  SGHIGNAZZARE 

chi era davvero anticlericale in Italia, messo da parte il cliché di Peppone, erano le élites liberali e repubblicane, e un ramo del socialismo libertario, fino ai radicali;

ma tu questa distinzione di fondo delle famiglie ideologiche proprio non la capisci e continui ad attribuire ai "comunisti" anche cose estranee al loro pool ideologico;
forse perché non c'è il capitolo apposito su wikiminkya  rotolarsi dal ridere 

Visualizza il profilo
30
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma come, fino a ieri difendeva la chiesa ed oggi la definisce comunista?
Gli americani sono comunisti?

       

Visualizza il profilo
31
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
occazzo questa perla me l'ero persa:

"Ora il comunismo sovietico non c'è più. Ma l'onda lunga di quella subcultura di sinistra-comunista, e la sua puzza, giunge ancora fino a noi. Con i suoi miti, con i suoi nemici, e con le sue battaglie (vedi causa dei Palestinesi)."

i palestinesi... comunismo sovietico marooooooo!        

Visualizza il profilo
32
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Caro magonzo, a parte che il discorso non è legato solo all'anticlericalismo....ma è più generale.

Ma tu non capisci una cosa: è verissimo che anche le elite liberali e repubblicane, socialiste e radicali sono anticlericali.
Tuttavia Craxi fece il concordato con la Chiesa cattolica.
Craxi era alleato con gli americani....ma disse NO all'ingerenza a Sigonella.
Spadolini di certo non voleva cancellare la chiesa....o gli americani.

L'intelligenza di riconoscere cosa fa parte della nostra identità.....anche criticandoli.

Magonzo....io mica sto dicendo che bisogna essere filo-cattolici. Sto dicendo che avere l'ossessione di colpire sempre e comunque la chiesa ...come gli americani...come berlusconi....è tipico di una certa subcultura sinistra-comunista.

La stessa subcultura che ha fatto un governo con Berlusconi turandosi il naso.....ma imputa a Renzi il fatto di aver cercato di fare un accordo con B. sulla legge elettorale.
Io critico l'imbecillità di chi "vede in B. il demonio". Questo fondamentalismo è tipico di una certa subcultura di sinistra IMBECILLE.

IMBECILLE perchè fa i governi con B. ma poi critica Renzi.
IMBECILLE perchè scende in piazza contro B. quando attacca i lavoratori....e poi quando è al governo toglie l'art 18 e cancella le pensioni.
Critico questo fondamentalismo imbecille....che è tipico di una certa subcultura di sinistra-comunista che pensa di essere depositaria del bene e del male...decide chi è il diavolo e chi no, chi deve essere eliminato e chi no.

Visualizza il profilo
33
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
blutti cattivi che cliticate bellusconcino nostlo!

Visualizza il profilo
34
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@xmanx ha scritto:
Critico questo fondamentalismo imbecille....che è tipico di una certa subcultura di sinistra-comunista che pensa di essere depositaria del bene e del male...decide chi è il diavolo e chi no, chi deve essere eliminato e chi no.
ooooh, invece i governi di destra, la stessa chiesa o Berlusconi a queste cose sono estranei, vero?
Povero ignorantello.

Visualizza il profilo
35
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:Caro magonzo, a parte che il discorso non è legato solo all'anticlericalismo....ma è più generale.

Ma tu non capisci una cosa: è verissimo che anche le elite liberali e repubblicane, socialiste e radicali sono anticlericali.
Tuttavia Craxi fece il concordato con la Chiesa cattolica.
Craxi era alleato con gli americani....ma disse NO all'ingerenza a Sigonella.
Spadolini di certo non voleva cancellare la chiesa....o gli americani.

L'intelligenza di riconoscere cosa fa parte della nostra identità.....anche criticandoli.

Magonzo....io mica sto dicendo che bisogna essere filo-cattolici. Sto dicendo che avere l'ossessione di colpire sempre e comunque la chiesa ...come gli americani...come berlusconi....è tipico di una certa subcultura sinistra-comunista.

La stessa subcultura che ha fatto un governo con Berlusconi turandosi il naso.....ma imputa a Renzi il fatto di aver cercato di fare un accordo con B. sulla legge elettorale.
Io critico l'imbecillità di chi "vede in B. il demonio". Questo fondamentalismo è tipico di una certa subcultura di sinistra IMBECILLE.

IMBECILLE perchè fa i governi con B. ma poi critica Renzi.
IMBECILLE perchè scende in piazza contro B. quando attacca i lavoratori....e poi quando è al governo toglie l'art 18 e cancella le pensioni.
Critico questo fondamentalismo imbecille....che è tipico di una certa subcultura di sinistra-comunista che pensa di essere depositaria del bene e del male...decide chi è il diavolo e chi no, chi deve essere eliminato e chi no.
vedi ics, tu stai cercando di far quadrare tue predilezioni e opinioni in modo improprio;

non è tutto sbagliato di per sé quello che scrivi, ma il modo in cui ricomponi il puzzle presenta un quadro assurdo e deforme perché, preso dalla foga polemica, non riordini idee e categorie, confondi opportunismi episodici con congruenze ideologiche, in modo tale da rendere congruente il quadro interpretativo che vuoi ottenere;

davvero fare ordine in questo marasma di cose che scrivi sarebbe lungo, ma anche interessante per te; e ti capisco, perché sono questioni che appassionano anche me;

il tuo errore è che confondi manifestazioni che si collocano su piani diversi, come gli strati del terreno:
a) in Italia, tutti hanno una mentalità cattolica, sostanzialmente anti-moderna e pauperista, che è il presupposto di una forte presenza comunista; praticamente non esistono comunisti nei paesi di tradizione riformata, perché non c'è una dominante francescano-pauperista;
anche se la chiesa cattolica nell'Ottocento e Novecento si è alleata con i ceti feudali e reazionari per la conservazione, la famiglia filosofica è la stessa del social-comunismo, e cioè quella dello stato etico, anche nella declinazione clericale del fascismo concordatario; il fondamento comune è quello del moralismo, e persino i repubblicani e gli azionisti avevano questo tratto, e te lo posso dire con una certa cognizione perché una parte della mia famiglia viene da quella tradizione: anticlericali moralisti, con mogli bigotte  SGHIGNAZZARE

ma non è che in Italia sia mai esistita una corrente davvero "liberale" o moderna cui si sono contrapposti i comunisti; lo stato unitario pre-concordatario era anti-clericale per necessità nazionalista, non per vero orientamento ideologico;

i "comunisti" che tu vedi come supponenti e arroganti lo sono davvero, ma fondamentalmente questa idea è molto precedente alla cultura comunista e nasce dal giacobinismo mazziniano e garibalidinismo, assortito col moralismo e pauperismo cattolico, e dalla constatazione che la totalità del popolo era un "ventre molle" di baciapile comandati da cinici affaristi; siccome quel filone della sinistra italiana è sempre stato molto minoritario, si è arroccato nel dominio della cultura e dell'impegno civico, e perciò ti spieghi l'arroganza e la presunzione; però è anche vero che un intellettuale di destra, degno di questo nome, non lo trovi nemmeno a pregare in aramaico, perché in Italia fuori dalla sinistra - purtroppo - non c'è praticamente nulla;

anzi, con tutta probabilità, la diffidenza e il sostanziale disprezzo per una certa idea di popolo cafone, analfabeta e feudalizzato, quello meridionale e sanfedista pronto a trucidare i fratelli Bandiera, nasce già all'epoca dei comuni; infatti, l'Italia comunista è quella del centro-nord, la fascia compresa tra Roma e Genova, di tradizione artigiana e poi industriale;

Craxi e Berlusconi non hanno rappresentato politicamene niente di liberale o particolarmente eccentrico; il primo - che ho pure conosciuto SGHIGNAZZARE - ha cercato un ruolo personale di potere rimanendo intrappolato in un meccanismo troppo più forte di lui;
il secondo ha gestito consociativamente con la sinistra il ventre molle clientelare, finche ha potuto, come un vecchio doroteo;

tuttavia, una rivoluzione importante i due l'hanno fatta, ma solo sul piano psicologico:

e cioè, con tutto il pacchiano dell'era dell'affluenza, gli anni '80, hanno legittimato, come degli zii che danno di nascosto i dolcetti ai nipoti, il Desiderio degli italiani educati da secoli alla goduria, purché dissimulata, clandestina, vergognosamente coperta del precetto cattolico "si fa ma non di dice";
quando Berlusconi dice che "i comunisti" sono invidiosi perché lui tromba con le attricette, non ha tutti i torti; quei "comunisti" sono la parte civicamente attiva del moralismo cattolico, laddove i berlusconiani osannanti sono gli wannabe, come i giovani di FI che si mettono giacca e cravatta al circolo, giocano all'aspirante manager e sognano un po' anche loro di trombare un giorno l'attricetta;

ma questa è roba da psicologia sociale, forse da psicanalisi lacaniana del desiderio; poco di politica vera...
 

Visualizza il profilo
36
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Caro X...purtroppo o per fortuna mia io non ho religione e neanche ambizzioni politiche...io dico sempre(a volte con il rischio di fare figure di m..a)quello che penso e sento...e più leggo i tuoi topic più mi rendo conto di quanto confuso tu sia...Forse non te ne rendi conto ,ma non hai una continuità di idee e credi..salti da una all'altra come se niente fosse,provando a manipolare la tua confusione facendola sembrare "normalità".Detto questo..se ti ricordi tempo fa aprii un topic dove si parlava delle differenze tra i fascisti e i comunisti..e tutti siamo arrivati alla conclusione che le due correnti politiche hanno radici in comune e non solo.La politica cambia secondo i tempi..persino le monarchie tradizionaliste per eccellenza si stanno adattando agli tempi odierni.Detto questo...che tipo di conduzione politica dovrebbero avere i russi o i cinesi,vista la vastità del loro territorio,e la moltitudine di etnie che ci vivono dentro i loro perimetri?Pensa anche alle loro culture,che sono molto diverse come mentalità da quelle esistenti nel ovest Europeo..Poi stai difendendo a occhi chiusi un cattolicesimo o una chiesa cristiana ,che durante i secoli si è macchiata dalle più crudeli e vaste atrocità,nel nome di un Dio pacifico..non ti sembra un nonsenso?La tua cultura ti dice che devi difendere a qualsiasi costo una cosa che potrebbe essere sbagliata,essendone cosciente?Allora la tua cultura è sbagliata..(secondo il mio umile parere)

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum