Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

I tiddiggi e la barzelletta delle barzellette dei pazzi

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.


I Tiddiggì e la barzelletta delle barzellette dei pazzi





Che poi te li vedi arrivare al cancello di casa così, lemme lemme e tranquilli, che nemmeno i cani, che sbranerebbero anche quel sant’uomo del postino, si curano di abbaiare.   Sembrano davvero innocui, ma tu speri lo stesso che proseguano verso altri destini, verso altri martiri...   ma no, sei proprio tu l’eletto; oggi ce l’hanno proprio con te.

Per educazione, ma solo per quella e maledicendo mammà che te la diede, ti fai incontro e li saluti.

Si scordano di risponderti e non ti dicono chi sono e che cosa vogliono (non che ci voglia granché a riconoscerli con quel bel cravattino sulla camicia a maniche corte, la distanza interpersonale di precisi trentadue centimetri e le borse nere gonfie di torri e di guardie da assemblare), ma stupiti che per una volta non sono stati scacciati subito, attaccano di gran lena l’”argomento”.

«Ma “Lei”, è certo di voler vivere in questo mondo?... e non ne vuole uno senza guerra e senza sangue?..»  comincia sparatissimo il più sveglio dei due (sono quasi sempre in due, in tre solo quando in due non riescono a farne uno)  - « ... e se la bomba... e l’anticristo che già sta qui e lei non lo sa... e coi quattrocentoquarataquattromila...»

E via come una mitragliatrice.   Cominci ad impappinarti, e già non lo segui più.   Non sai cosa dice e se voglia dire qualcosa, non capisci dove voglia arrivare e, per non perdere in dignità “ammorzi”, come si dice a Roma, cioè cerchi di barcamenarti, dai mezze risposte, infili qualche osservazione a caso (rigorosamente ignorata), cercando di non prendere posizione, di non impegnarti con qualche affermazione precisa.   Cerchi solo di far intendere che segui perfettamente il discorso.

Intanto pensi a quello che stavi facendo prima, ed i cani, che nel frattempo si sono avvicinati e che il filo delle parole l’hanno perso pure loro, impazienti ti sollecitano.   Vogliono giocare con te e non capiscono (sono bestie!) perché tu continui a perder tempo...

Ed inevitabilmente ti distrai e non senti più nemmeno le parole e la mente divaga...   ed è così che noti che l’altro visitatore (quello dall’aria più rincoglionita), fa da contrappunto alla musica del primo (lo sveglio, che continua a sparare sentenze a mille all’ora) con mugugni sommessi e quasi cabalistici.   Porgi orecchio  e riesci ad intercettare:    ”...2 SAM 3,2 ... NM 4... 23... , LAM 4... , GB 6,4, ... AP 3 ... Qo, ... 3 RE ... 4 RE ... , 1 MAC 4,4 ... AB ... , ABD 5 ..., AG 1 .....”.

Sei del tutto fuori attenzione... e ti viene in mente la barzelletta delle barzellette dei pazzi.   (La racconto? ... dopo; ora finisco di dire)

Allora, sempre per educazione e sempre chiedendoti perché mammà te l’ha data, cerchi di rientrare in conversazione....   conversazione? monologo direi, ed anche strano!.   Parla solo lo sveglio,  ed il rincoglionito dà i numeri (o viceversa? è più sveglio quello dei numeri e l’altro lo segue?... mah!...).   Risultato zero; non ti sentono.

E ti ritorna in mente la barzelletta (fra poco la racconto), e ci provi anche tu.

Ti infili deciso in un rifiato, (devi aspettare un po'  perché questi hanno poco tempo per respirare), e con voce netta e convinta, quasi urlando, come per affermare che anche tu hai la tua da dire, sbotti:  «1 COR 2,2. ... ...»  e quelli si bloccano e scappano via subito perché, contemporaneamente, si sono ricordati di un cosa urgentissima che devono fare.

Ma si sono raffreddati ed hanno la faccia incazzata.

E qui si interrompe la storia e racconto la barzelletta:

“In caritatevole visita in un manicomio, un signore nota un gruppo di ricoverati
“che intervalla momenti di silenzio a corali sonori scrosci di risate.
“Si avvicina per capire e: «27!...»   ... e scroscio di risate... « 12!...»-  ... altre
“risate... « 44!...»   ... e ancora risate.
“Giustamente il visitatore è un po' interdetto, ma un matto con la faccia intelligente
“ gli si avvicina, e spiega: «Vede, signore, qui siamo sempre gli stessi, sempre
“chiusi dentro, ed abbiamo poco da fare...   Più che altro, per passare il tempo,
“ci raccontiamo barzellette.   Ma anche quelle sono poche e tutti le conosciamo
“tutte a memoria.   Per cui, invece di ripetercele, le abbiamo numerate e ce le
“raccontiamo così,  solo citando l’indice...»
“Il caritatevole signore capisce, e caritatevolmente decide di stare al gioco.
“E in una pausa, fra una risata e l’altra: « 33!...»  ... ... ... e nessuno ride.
“ «Mbè... scusate, forse questa barzelletta non è troppo valida...» -  il signore è
“certamente assai imbarazzato.   Ma il matto con la faccia intelligente gli spiega
“di nuovo:  «Al contrario, signore, la 33 è estremamente divertente ma, scusi
“se mi permetto, lei l’ha massacrata!,... lei, le barzellette, non le sa proprio
“raccontare,... ... le barzellette!!!...»

Epilogo:

Qualche giorno dopo, penso ancora a quell’incontro, ne parlo col prete; lui è laureato e capisce quasi tutto.   Gli racconto tutto il fatto; forse mi spiega.   Certo mi dispiacerebbe aver mancato in ospitalità:  chissà avrei dovuto offrire un liquorino, o almeno un caffè...  

Ma il prete sghignazza: «No, caro figliolo, non sei stato scortese, ma hai offeso i tuoi graditi ospiti (‘graditi?...’ sigh!!..) in modo molto grave, ed è stata colpa della tua barzelletta!...   Vedi, figliolo, le sigle che citava quel signore che a te sembrava meno pronto (e non dire più quella parolaccia!) erano riferimenti biblici, per avvalorare l’autenticità delle citazioni che faceva l’Oratore!   Ed infine, proprio come nella barzelletta, hai fatto anche tu la tua citazione, voglio sperare senza intenzione di far male (e qui il Prete mi fissa, ma non so perché, con lo sguardo furbetto che fa qualche volta), e l’hai fatta anche bene, ma certamente inopportuna ed offensiva per loro.   Lo sai che significavano i numeri che hai ‘a caso’ citato? [S.Paolo, prima lettera ai Corinzi, capitolo 2 versetto 2].  E sai, lì che c’è scritto?...   C’è scritto, pressappoco «...Io non vengo a voi con discorsi sapienti... perché io non so che di Cristo, e di Cristo crocifisso e risuscitato!».

«Mi sembra normale, figliolo, che li hai fatti adirare....  e non dire più nemmeno quell’altra parolaccia!...»

                                                                                                        Lucio Musto

Vedi il profilo dell'utente
2
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
forte la barzelletta...  YES ....grazie

Vedi il profilo dell'utente
3
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
buongiorno sig.lucio, sono contento di rileggerla
quasi quasi mi torna voglia di scrivere 200 parole

Vedi il profilo dell'utente
4
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ciao carissimo lupo... in realtà io non ho mai smesso di scrivere... solo che scrivo da un'altra parte!

Ma tu non rinunciare mai a scrivere, non farti passare la voglia, e non buttare mai niente (io l'ho capito molto tardi!) che tutto può tornare utile, anche quello che oggi ti sembra bruttino!
In fondo, ogni cosa che scrivi è un pezzetto di te, e tu sei importante tutto!

Vedi il profilo dell'utente
5
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum