Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La paura è una forma di rispetto?

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La definizione di rispetto che io conosco è questa: osservare i propri doveri come si osservano i propri diritti. E non è paura è buon senso.

Vedi il profilo dell'utente
27
il pilota
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
laura18 ha scritto:Sai che non lo so di sicuro?Sarà per  l'educazione ricevuta...sarà per il mio passato..o per il fatto di non aver mai capito certi meccanismi mentali umani..mai capirò le dittature, il meccanismo scatenato da esse,e come mai nessuno o quasi si ribella..
Perchè solitamente (solitamente) fanno funzionare quello che serve ai "comuni cittadini".
Mussolini si vantava di far arrivare i treni in orario (mi chiedo che fine avrebbe fatto Moretti... cavernicolo ), Stalin qualcosa di simile: un dissidente sovietico, dopo la fuga in occidente fu intervistato da un giornalista; alla domanda "se secondo Stalin c'era tanta gente che cospirava contro di lui, perchè non lo hanno ucciso davvero?" la disarmante risposta fu "perchè i tram funzionavano".
Tralasciamo che nemmeno questo dissidente sapeva (e non lo sapremo probabilmente nemmeno noi) se davvero ci fossero stati complotti per eliminare "lo zio Giuseppe". Per analogia, visto che Hitler hanno tentato di ucciderlo 42 volte, l'ultima da un fedelissimo (Speer aveva preparato 80 kg di Zyklon B da buttare nell'aeratore del bunker della Cancelleria per poi cercare una resa più onorevole, ma i russi sono arrivati troppo presto), direi che qualche tentativo di assassinare il leader sovietico ci può esser stato. Diversi dicono che i suoi fedelissimi lo hanno lasciato morire mentre potevano salvarlo perchè temevano che prima o poi li avrebbe "sostituiti" nel modo che sappiamo.

Vedi il profilo dell'utente
28
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
laura18 ha scritto:Ecco sono stata illuminata da una frase che mi ha inseguita per un periodo della mia vita...non mi ricordo dove ho letto che la paura è una forma di rispetto..perchè?... chiederete voi.Partiamo dal significato dell rispetto...sentimento e atteggiamento che nasce dalla consapevolezza del valore di qualcosa o di qualcuno.Paura....è un'intensa emozione derivata dalla percezione di un pericolo, reale o supposto.Partendo da questi due presupposti si può avere rispetto(in una maniera contorta)verso una persona,o un qualcosa che ci fa paura?Cosa ne dite?Io una mia idea me la sono fatta tempo fa,e pensavo che i due termini fossero in conflitto.Non posso aver rispetto per qualcuno/qualcosa di cui ho paura,proprio perche il rispetto è un sentimento spontaneo.Ma la paura non è altrettanto un sentimento spontaneo?Possono essere collegati tra di loro?..Ma pensando alla storia,alla educazione dei bambini e delle masse..è possibile?

La paura è una risposta emotiva e istintiva verso qualcosa che mette a rischio la tua integrità.

Se c'e' rispetto verso chi è piu' potente di te, vuol dire che costui.ei ti puo' far male, e istintivamente lo percepisci.

Vedi il profilo dell'utente
29
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
doctor faust ha scritto:
La paura è una risposta emotiva e istintiva verso qualcosa che mette a rischio la tua integrità.

Se c'e' rispetto verso chi è piu' potente di te, vuol dire che costui.ei ti puo' far male, e istintivamente lo percepisci.

Il rispetto non necessariamente si ha verso chi è più potente.
E non è istintivo.

Vedi il profilo dell'utente
30
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum