Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Davvero "senza ragione"? riflessioni sulla psichiatria

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Zingara
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Ho trovato un filmato che allego. Parla di come sarebbe stata gestita a livello istituzionale la malattia mentale. Fermo restando il fondamento scientifico che non mi sogno di togliere alla psichiatria attuale, e tenendo conto del taglio sensazionalistico e senza sfumature del filmato, la gestione di certe cose da parte del governo è davvero neutra?
Io personalmente non lo credo per un motivo banalissimo:  non c'è niente di più naturale che interpretare la realtà in base alla propria visione del mondo. Questo influenza ogni uomo, anche gli specialisti e la storia della disciplina psichiatrica ce lo ricorda. Influenza certamente anche i politici. Emerge anche da questo un'idea di malattia, una di cura e una visione di come il rapporto tra i due termini vada gestito.
A questo va aggiunto l'utilizzo volutamente strumentale di certe cose, che nella storia è avvenuto.

Vedi il profilo dell'utente
2
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Gli ospedali psichiatrici sono stati chiusi sopratutto per motivi economici, dopo una pianificazione sull'uso degli psicofarmaci, che permettevano una contenzione chimica, invece che fisica.

Cosa successa anche per i sanatori.

Mantre ora si sente la necessità di ospizi per anziani non autosufficienti e comunita di recupero per tossici.

Gli ospedali psichiatrici detentivi invece sarebbe bene restassero aperti [o meglio...ben chiusi]. cool 

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum