Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La pazzia cos'è davvero?

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Zingara
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Il vocabolario definisce la pazzia come:

qualsiasi forma di alterazione, persistente o temporanea, delle facoltà mentali (è termine raro nel linguaggio scient., dove si parla invece di infermità o malattia mentale, o più specificamente di psicosi, psicopatia, ecc.): dare segni di p. (non com., dare in p.); esser colto da p.; estens., ci dev’essere in lui un ramo di p., di chi fa cose strambe e si comporta in modo poco assennato. P. ereditaria, espressione con cui gli scienziati.



Questi comportamenti poco assennati, come vengono definiti?

In rapporto alla normalità quotidiana della nostra società?

Ma quindi non è un valore assoluto la pazzia, ma relativo, in primis per la diversa struttura che ogni società elabora?

Insomma, la pazzia cos'è davvero?

Vedi il profilo dell'utente
2
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Siamo noi tutti...chi di piu e chi di meno..La pazzia è una variabile della natura umana..Poi chi cerca di porle un limite e inchiodarla in una spiegazione..be ne ha di lavoro da fare..

Vedi il profilo dell'utente
3
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
In parte è una creazione del sistema.

Vedi il profilo dell'utente
4
halak
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Io penso che in parte sia così: la pazzia è ciò che la società definisce tale.
Se uno sente le voci, può essere definito pazzo o santo, bruciato o pregato sugli altari, a seconda delle voci che sente, dell'ambiente e delle circostanze.
D'altra parte esistono stati mentali e conseguenti comportamenti che sono probabilmente incompatibili con la sopravvivenza in qualsiasi società.
Credo che bisogna contentarsi di una definizione di questo tipo: una definizione mista e di misura.

Vedi il profilo dell'utente
5
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La pazzia esiste e non é che lo dice la societá secondo qualche improvvisato parametro o preconcetto infondato.
credo sia una sorta di discrepanza all'interno di un risultato statisticamente generato.
il sistema non la crea ma l'individua e la classifica.

Vedi il profilo dell'utente
6
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
@Zingara ha scritto:Il vocabolario definisce la pazzia come:

qualsiasi forma di alterazione, persistente o temporanea, delle facoltà mentali (è termine raro nel linguaggio scient., dove si parla invece di infermità o malattia mentale, o più specificamente di psicosi, psicopatia, ecc.): dare segni di p. (non com., dare in p.); esser colto da p.; estens., ci dev’essere in lui un ramo di p., di chi fa cose strambe e si comporta in modo poco assennato. P. ereditaria, espressione con cui gli scienziati.



Questi comportamenti poco assennati, come vengono definiti?

In rapporto alla normalità quotidiana della nostra società?

Ma quindi non è un valore assoluto la pazzia, ma relativo, in primis per la diversa struttura che ogni società elabora?

Insomma, la pazzia cos'è davvero?
Vorrei esprimere la mia opinione, magari ha senso.

Noi si fa questo per quasi tutte le cose di cui studiamo bontà, durata, precisione, etc...


  • si sceglie un campione e si fa la media della cosa specifica che si vuole stimare e viene fuori un numero "M";
  • si riprende ogni elemento del campione e si calcola la differenza rispetto a M ed il risultato viene moltiplicato con se stesso (così anche spariscono i segni meno "meno per meno diventa più") e sommato in "Q";
  • la somma Q viene divisa dal numero del campione scelto e fatta la radice quadrata si ottiene "s";
  • "s" è la stima di quanto si discosta il campione dai suoi valori standard, la media. La Standard Deviation;

    Poi si confrontano le nostre specificità con il valore "s" e siamo normali o fuori dalla norma rispetto a questa deviazione standard;

    Ci siamo accorti che sui grandi numeri tutti questi studi riportano lo stesso andamento ovvero trovarsi nel 33% è normale, nel 66% è un po' meno apprezzato e nel 99% c'è tutta la popolazione... chi sta fuori dal 99% diciamo che sta fuori.


Per osservare comportamenti "strani" si prende nota di cose scontate, tipo dalle più strane come mettere la carne negli armadi ed i panni in frigorifero alle più comuni come suscettibilità, fobie, aggressività.

Che dire, le mogli somigliano alle madri? Se si perché? E parte una verifica osservando il rapporto tra madre e figlio, si fanno domande agli adolescenti, agli uomini sposati e si scoprono i comportamenti come il grado di incestuosità tra madre e figlio. Poi finisce che è normale per i maschi durante l'infanzia, poi si studia e si fanno proposte.


Non esistono i valori assoluti, nemmeno per le religioni - quello che è assoluto per una religione è per definizione relativo ad essa.

Per me la pazzia esiste, il problema non sono gli estremi tipo genio e follia o il pazzo omicida. Il problema sono quelle piccole cose che sommate rendono le persone diverse rispetto ai benpensanti, etc... bolle culturali, fissazioni. Per me tutto ciò che appare irrazionale è pazzesco eppoi quanti di noi vorrebbero fare pazzie ed essere raggiunti o per impazzire insieme o per essere riportati alla normalità - qualunque cosa significhi.

Vedi il profilo dell'utente
7
Jack lo Smilzo
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
rotolarsi dal ridere 
Dicesi pazzo colui che pensa e parla in modo diverso dal 51% dell'umanità
Pazzi famosi erano il Gesù Storico ,la filosofa Ipazia ,Galileo
Galilei ,Giordano Bruno ,Maurice Ravel ,Tesla ecc.
 sadness 

Vedi il profilo dell'utente
8
FUCKTOTUM
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Follia è continuare a fare le stesse cose sperando che producano risultati divers.

Vedi il profilo dell'utente
9
Jack lo Smilzo
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
no 
Anno 1620 : pazzìa = credere che la terra gira attorno al sole.

Anno 2014:pazzìa = credere nell'esistenza degli Alieni.

Vedi il profilo dell'utente
10
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ma se uno sente delle voci e queste voci dicono cose molto intelligenti è pazzo ad ascoltarle o è pazzo a non ascoltarle?

Vedi il profilo dell'utente
11
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Riguardo alla questione, seguo un mio personale criterio assai utilitaristico. PAZZIA è un disordine psicologico di vario tipo e variamente categorizzabile che ti impedisce di poter vivere in maniera autonoma. Sic et simpliciter. Ovviamente diversificherei il ritardo mentale dovuto alle più diverse cause, che comunque porta alle stesse conseguenze. Chi può vivere in maniera autonoma senza fare del male al prossimo né a se stesso, non può essere un pazzo. Perché in tal caso si dovrebbe rispondere alla fatidica domanda: che cos'è la NORMALITA'?

Vedi il profilo dell'utente
12
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
a volte è un abito che non puoi cambiare
o una seconda pelle
o nessuna pelle
o non avere niente da indossare
o non aver più voglia di vestirsi

Vedi il profilo dell'utente
13
biba
14
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ti svegliavi sempre così?  KleanaStupore 

Vedi il profilo dell'utente
15
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non c'è bisogno di spiegazioni.
Quando la incontri, la riconosci subito.
A meno che il pazzo sia tu.


Vedi il profilo dell'utente
16
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum