Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Come superare una relazione terapeutica?

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Macchia
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Allora illuminati, ho una domanda per voi.

Può la relazione terapeutica, che nasce per sbrogliare i casini crearne?
Può uno diventare dipendete dal terapeuta tanto da non voler interromper?
Cosa deve fare un terapeuta onesto?

Illuminatemi su questo effetto collaterale, oh illuminati!

Vedi il profilo dell'utente
2
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Ciao Macchia!

Non è per il tema che entro ma per te.

Ho notato il tuo tono, ah ah va bene i caffè quelli faranno il loro effetto.

Lo so che non stai dando dell'illuminato a me (caso mai io sarei un po' fulminato) - ma sapendo che i toni appena, appena provocatori qui producono una escalation di messaggi sui modi - a meno che tu non stia facendo proprio questo - perché non aiuti i tuoi interlocutori ad essere come li vorresti tu?

Perché lo dico? Perché da qualche parte avevi postato in modo ironico partecipativo, che è un'altra cosa, almeno a me era sembrato così.

Mia opinione - Terapia? Psicoblabla... bla, bla, bla - diventa così a chi non serve.

Vedi il profilo dell'utente
3
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@SergioAD ha scritto:Ciao Macchia!

Non è per il tema che entro ma per te.

Ho notato il tuo tono, ah ah va bene i caffè quelli faranno il loro effetto.

Lo so che non stai dando dell'illuminato a me (caso mai io sarei un po' fulminato) - ma sapendo che i toni appena, appena provocatori qui producono una escalation di messaggi sui modi - a meno che tu non stia facendo proprio questo - perché non aiuti i tuoi interlocutori ad essere come li vorresti tu?

Perché lo dico? Perché da qualche parte avevi postato in modo ironico partecipativo, che è un'altra cosa, almeno a me era sembrato così.

Mia opinione - Terapia? Psicoblabla... bla, bla, bla - diventa così a chi non serve.

Da te, Sergio, io ho molto da imparare: ho deciso di non rispondere al post proprio perché non saprei utilizzare un tono così pacato.

Vedi il profilo dell'utente
4
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Spero che tu senta il mio abbraccio da farti mancare il respiro!

Vedi il profilo dell'utente
5
Macchia
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente

Non è dovrebbe essere da voi che usate i medesimi scandalizzarvi se altri li usano.
In ogni caso, il mio tono era ironico in ogni mio intervento come immagino siano i vostri. O mi sbaglio allora?  

Comunque chissenefrega.
Scrivo sui forum per rilassarmi e non mi imbavaglio certo pure qui solo perchè qualcuno è suscettibile.  
Se avete voglia di andare oltre, la mia domanda è seria.

Vedi il profilo dell'utente
6
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Macchia ha scritto:Allora illuminati, ho una domanda per voi.

Può la relazione terapeutica, che nasce per sbrogliare i casini crearne?
Può uno diventare dipendete dal terapeuta tanto da non voler interromper?
Cosa deve fare un terapeuta onesto?

Illuminatemi  su questo effetto collaterale, oh illuminati!

Cambiare mestiere, o almeno non farsi pagare.

Vedi il profilo dell'utente
7
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@doctor faust ha scritto:
@Macchia ha scritto:Allora illuminati, ho una domanda per voi.

Può la relazione terapeutica, che nasce per sbrogliare i casini crearne?
Può uno diventare dipendete dal terapeuta tanto da non voler interromper?
Cosa deve fare un terapeuta onesto?

Illuminatemi  su questo effetto collaterale, oh illuminati!

Cambiare mestiere, o almeno non farsi pagare.

Non capisco il senso dei tuoi interventi.
Appari ogni tot mesi per lanciare commenti sarcastici su un argomento che non mastichi affatto, anche se così vorresti far credere.

Vedi il profilo dell'utente
8
Dudù
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Effetto collaterale cronico

Vedi il profilo dell'utente
9
Jack lo Smilzo
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@Macchia ha scritto:Allora illuminati, ho una domanda per voi.

Può la relazione terapeutica, che nasce per sbrogliare i casini crearne?
Può uno diventare dipendete dal terapeuta tanto da non voler interromper?
Cosa deve fare un terapeuta onesto?

Illuminatemi  su questo effetto collaterale, oh illuminati!
  
Se al posto del terapeuta ci metti don Mario tutto dovrebbe risultarti chiaro.
  

Vedi il profilo dell'utente
10
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
 rotolarsi dal ridere 

Vedi il profilo dell'utente
11
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
guarda Macchia...ci sono persone che sono fatte apposta per creare situazioni incasinate.
Più sono incasinate e più gli stanno bene, così possono dedicarsi allo sport che preferiscono: commiserare se stessi.

io aborro le situazioni incasinate.
infatti, come diceva mio nonno, se ti scappa da pisciare è perchè devi pisciare. E se devi piaciare è perchè vuoi pisciare.
Se, invece, cominci a ricamarci su c'è qualcosa che non va.  SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
12
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@xmanx ha scritto:guarda Macchia...ci sono persone che sono fatte apposta per creare situazioni incasinate.
Più sono incasinate e più gli stanno bene, così possono dedicarsi allo sport che preferiscono: commiserare se stessi.

io aborro le situazioni incasinate.
infatti, come diceva mio nonno, se ti scappa da pisciare è perchè devi pisciare. E se devi piaciare è perchè vuoi pisciare.
Se, invece, cominci a ricamarci su c'è qualcosa che non va.  SGHIGNAZZARE
..alla faccia di chi aborra situazioni incasinate..ma se crei solo casino qui.. fischio 

Vedi il profilo dell'utente
13
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Macchia ha scritto:Allora illuminati, ho una domanda per voi.

Può la relazione terapeutica, che nasce per sbrogliare i casini crearne?
Può uno diventare dipendete dal terapeuta tanto da non voler interromper?
Cosa deve fare un terapeuta onesto?

Illuminatemi  su questo effetto collaterale, oh illuminati!

Qualsiasi cosa può provocare dipendenza, se uno è portato a diventare dipendente. La droga, l'alcol, il gioco, la televisione, internet ecc.. Ovviamente il terapeuta onesto deve fare tutto il possibile per risolvere anche il problema della dipendenza. Senza scordare che esistono pure terapeuti dipendenti da alcuni loro pazienti, che esiste il famoso "transfert" sul quale hanno scritto migliaia di volumi...

Vedi il profilo dell'utente
14
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Vedi il profilo dell'utente
15
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum