Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Classificazione Breve delle Perversioni

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Il termine perversione, così come viene usato nel quotidiano, ha una sfumatura negativa e di a-normalità.
In realtà ciò che si osserva nel perverso è presente in tutti noi e come per il perverso è stato nella forsta profonda e dimenticata dell'infanzia predominante. Il termine perversione va preso letteralmente: deviazione della pulsione dalla meta e fissazione, senza altre sfumature.
La sua origine risale a tappe di sviluppo e distinzione dell'io dal mondo che tutti abbiamo vissuto.
Nella sua genesi entrano in gioco esperienze consce o inconsce vissute nella vita infantile o nell’adolescenza, per le quali l’atto perverso rappresenta un appagamento oppure una «punizione», una «vendetta» verso qualcuno (anche se stessi) o qualche simbolo.
I perversi hanno subito uno scacco del normale sviluppo psico-affettivo. Gli atti perversi quindi vanno intesi come una riedizione metaforica di un trauma sessuale, in cui il soggetto (per lo più da bambino) ha sofferto l'esperienza amara dell'esclusione e della gelosia.Il fatto che le perversioni spesso si sviluppino in reazione a disillusioni sessuali, conferma il ruolo della regressione.
La perversione rivela un mancato rapporto con l'altro come soggetto di desiderio e di piacere. Nel perverso manca sostanzialmente il rapporto oggettuale, la percezione dell’altro come persona ed altro da sé.
Nelle perversioni la sessualità è "sostituita" da una componente della sessualità infantile, cioè lo sviluppo sessuale si arresta e si fissa ad una fase o ad una componente della sessualità diversa dalla genitalità che diventa la meta. Dato che la perversione esprime un bisogno attraverso la domanda di altro non è mai appagabile.



Alcune Perversioni o Parafilie

Apotemnofilia
Mania che spinge a cercare partner sessuali con menomazioni fisiche.

Astinenza Coatta
Esprime il desiderio ossessivo di onnipotenza, che si manifesta con l'astinenza sessuale autoimposta. Come l'anoressia (che implica la rinuncia assoluta del cibo fino a morire di fame) questo disturbo origina dall'esigenza di dimostrare a se stessi e agli altri la propria forza interiore.

Bestialismo
Definito anche zoofilia è la tendenza esclusiva ad avere rapporti con gli animali. In passato era tipico degli ambienti rurali, in generale è praticata come limite estremo di immoralità o desiderio di sensazioni eccentriche.

Complesso del Re Marco
Si riferisce al marito di Isotta, Marco appunto, che invia Tristano a cercare sua moglie rendendosi responsabile così del tradimento di lei. Questo complesso detto anche "del terzo escluso" indica l'atteggiamento ambivalente della persona che teme il tradimento, ma nello stesso tempo lo provoca perché animato dal desiderio inconscio di essere punito.

Coprofagia
Deviazione sessuale che spinge il soggetto a mangiare gli escrementi per eccitarsi e raggiungere l'orgasmo.

Coprofilia
Il soggetto si eccita alla vista della defecazione, all'odore e contatto con gli escrementi.

Chelidolagnia
E' la ricerca del piacere attraverso gesti di disprezzo nei confronti della donna. Ne è un esempio tipico l'impulso di strappare gli abiti alla partner e contemporaneamente offenderla, umiliarla. Qualche volta l'individuo raggiunge l'orgasmo deturpando il viso, il corpo, o un abito femminile. Altre si limita a sporcare fotografie, statue o disegni di donne.

Deviazione del pungitore
Combinazione sado-maso che consiste nel punzecchiare con un qualsiasi oggetto accuminato parti del corpo del partner. Il pungitore di solito è un uomo, raggiunge l'orgasmo senza bisogno di masturbarsi e spesso punge una parte specifica del corpo femminile: braccia, gambe, seno, orecchie, genitali, glutei). Il gesto è il surrogato della penetrazione.

Efefilia
Attrazione sessuale per i tessuti come la seta e il velluto.

Esibizionismo
E' una deviazione tipicamente maschile che si manifesta con il bisogno incontrollato di mostrare i genitali in pubblico, specie alle donne. Nasconde l'angoscia di castrazione o comunque il complesso di avere organi genitali inadeguati. Ne soffrono spesso uomini che in passato si sono sentiti umiliati da una donna e cercano un riscatto con l'esibizionismo.

Feticismo
Per raggiungere l'orgasmo è necessario un oggetto inanimato, di solito un capo di biancheria intima, ma anche scarpe, stivali, guanti, cappelli, oppure oggetti che richiamano la femminilità come gioielli o prodotti cosmetici. In altri casi il "feticcio" è rappresentato da parti del corpo: gli occhi, le mani, i piedi, le gambe, i glutei. Esiste anche una particolare forma di feticismo detto tricofilo che spinge l'individuo a tagliare i capelli delle donne. E' passato alla storia il "tagliatore di trecce" che sul finire del secolo scorso aggrediva le donne di Parigi con un paio di forbici.

Fobolagnia
Si riesce a fare l'amore soltanto in situazioni pericolose. Può essere passiva: si raggiunge l'orgasmo soltanto quando si è in preda alla paura Oppure attiva: si prova piacere terrorizzando il partner.

Frotteurismo
Consiste nello sfregamento dei genitali contro un soggetto sconosciuto. Di solito avviene nei luoghi affollati, ma non in modo esibizionistico per garantirsi l'anonimato.

Iconolagnia
E' l'esclusiva ricerca della soddisfazione sessuale attraverso le immagini. Non va confusa con la ricerca sporadica dell'eccitazione attraverso film o giornali hard. Chi ha questo problema raggiunge l'orgasmo esclusivamente combinando la contemplazione delle immagini e l'autoerotismo.

Gerontofilia
Attrazione sessuale per le persone anziane. Le cause sono il mancato superamento dei complessi infantili di Edipo (amore per la madre) e di Elettra (amore per il padre).

Ipossifilia
Forma grave di masochismo con la quale l'individuo ricerca il piacere attraverso qualsiasi gesto che provochi una difficoltà respiratoria. Lacci intorno al collo, sacchetti calati sul viso, maschere, inalazione di sostanze chimiche, compressione del torace sono spesso all'origine di morti accidentali.

Masochismo
E' la ricerca del piacere attraverso la violenza fisica o morale, spesso coesiste col sadismo nella stessa persona o all'interno di una coppia in cui i partner si scambiano i ruoli. In questo caso si parla di sadomasochismo. I masochisti, si sottopongono a violenze al limite della sopportabilità: fustigazione, tortura, ma anche comportamenti che si combinano con altre deviazioni come il feticismo.

Monumentofilia
E' l'attrazione sessuale per i monumenti funebri che combina esibizionismo, necrofilia e feticismo. Il soggetto si eccita guardando, toccando e tentando il rapporto sessuale con la statua.

Necrofilia
Il piacere deriva dall'osservare, ma anche dal contatto sessuale con un cadavere. Può manifestarsi anche in persone apparentemente normali che hanno una vita affettiva e sessuale molto povera. In questi casi di solito si manifesta nella forma di necrofilia simbolica in cui il piacere erotico viene ricercato attraverso la messa in scena e la contemplazione di scene macabre: riti funebri col partner che si finge morto, bare e candelabri.

Nevrosi della Carmelitana
Disturbo femminile tipico di chi ha avuto un'infanzia infelice e anormale. Si traduce nella ricerca della sofferenza in tutte le sue forme: dalla malattia alla relazione con un omosessuale, un sadico, un pervertito. L'obbiettivo è essere comunque vittima.

Ospressiofilia
E' la ricerca del piacere fiutando odori sgradevoli in particolare quello delle feci, dell'urina, del sudore, della sporcizia personale. Di solito ne sono affetti i masochisti.

Paggismo
Forma poetica del masochismo: non implica il sesso ma solo l'idea di servire, proprio come un paggio, una bella donna. Il rapporto quindi è esclusivamente platonico. Nasce come reazione a una tendenza al sadismo che genera sensi di colpa e quindi desiderio di autopunizione che si manifesta con atteggiamenti di servilismo e di rinuncia.

Picacismo
Il termine deriva dal latino pica, cioè gazza, uccello che si ciba anche di alimenti normalmente non commestibili, per esempio, prodotti organici.

Ropofobia
Paura irrazionale della sporcizia caratterizzata da comportamenti iperigienisti e divieti che ostacolano del tutto anche i più semplici rapporti sociali. Meno che mai facilitano la sessualità.

Pedofilia
Letteralmente significa amore per i bambini e mira al raggiungimento del piacere con individui non ancora adolescenti. Il pedofilo è un individuo debole, spesso sessualmente impotente che sceglie i bambini come oggetto delle proprie attenzioni perché incapace di reggere il confronto con gli adulti. Esiste anche una pedofilia immaginaria: consiste nell'inventare giochi tra "presunti" bambini. I soggetti che ne sono affetti si accontentano quasi sempre di simulacri: donne vestite da bambine o uomini travestiti da scolaretti.

Sadismo
Il piacere deriva dall'infliggere dolore e umiliazione al partner. Sembra che derivi dal bisogno di capovolgere un ruolo vissuto da piccoli in cui il soggetto è stato vittima di abusi e maltrattamenti.

Travestitismo
E' la deviazione più frequente tra gli uomini che si vestono da donne per eccitarsi. Benché il travestitismo si associ a un'omosessualità latente, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, l'obiettivo non è un rapporto omosessuale, ma il coito con una donna oppure la masturbazione.

Voyerismo
La soddisfazione erotica avviene attraverso la masturbazione mentre si spia da luoghi protetti coppie che fanno l'amore o persone che si stanno spogliando. La caratteristica di questa deviazione è legata alla segretezza della scena erotica, tant'è che il voyeur (guardone) non spia i nudisti sulla spiaggia, dove il nudo è una consuetudine: preferisce guardare a loro insaputa persone che non conosce. La soddisfazione che ne trae è proporzionale al piacere della trasgressione e al rischio di essere scoperto. Il voyeurismo è una forma di impotenza psicologica.

Urofilia
Attrazione verso l'atto della minzione, usato come eccitante. E' una condizione ricercata da molte coppie. Non va confusa con l'urolagnia che indica invece la ricerca esclusiva del piacere attraverso la vista della minzione, il contatto e soprattutto l'assunzione di urina.


Cosa vi viene da dire?
Davvero non vi riconoscete parzialmente in nulla?
Cosa vi suscita più disgusto tra le perversioni elencate e perchè?
Via, liberi....

Vedi il profilo dell'utente
2
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Signora Ninfetta, io soffro di paggismo nei suoi confronti... sad

Vedi il profilo dell'utente
3
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
Il più "rassicurante" è la gerontofilia.
Sarà che trattandosi di passione per le persone mature, è rassicurante per forza Sorriso Scemo

Ma nelle perversioni l'amore non c'entra nulla?
E poi un'altra domanda le perversioni hanno una loro "esclusività"? Cioè sono persone che cercano SOLO quel tipo di rapporti?



Vedi il profilo dell'utente
4
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
a me m'arrazzano quelle che c'hanno le fossette sopra i glutei: che è, "fossettismo" ?
il picacismo è la pervrsione di Picachu ? scratch

seriamente, se si parla di patologie che comportano esclusività, non credo di ritrovarmi in nessuna di queste;
una moderata predilezione per alcune parti del corpo femminile che trovo indici di desiderabilità, e forse una moderata disinibizione per l'esibizionismo di coppia, nel senso che ho scoperto di non essere troppo infastidito dall'ipotesi che sconosciuti potessero vederci durante un rapporto.

altro non saprei e forse potrei arrivarci per esclusione: mi piace un rapporto affettuoso cn una donna/compagna di pari livello intellettivo e pari potere contrattuale, quindi escluderei sado-masochismo, paggismo, ecc...
cerco una certa gradevolezza fisica, ma non ho fobie che mi fanno cercare l'asetticità e temere odori e umori di moderata consistenza...

insomma, penso di essere un po' impiegatino; forse è il Fantozzismo, la medietà?

Vedi il profilo dell'utente
5
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
A parte un pò di banale feticismo per alcune porzioni della persona amata (paradossalmente i suoi "difetti"), direi che sono normalissima...
Mi fanno orrore i rapporti con defunti, bimbi e animali. Tra adulti consenzienti non mi scandalizza niente.

Vedi il profilo dell'utente
6
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
Come beautiful stranger per quanto riguarda le cose che mi fanno orrore, ovviamente compresa la coprofilia e quant'altro.

Vedi il profilo dell'utente
7
Don Chisciotte 83
avatar
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
@NinfaEco ha scritto:
Alcune Perversioni o Parafilie


Se queste perversioni comportano l'esclusività, tutte sono indice di grossi problemi psichici.
Ammettendo che sia comprese all'interno di una complessa sessualità:


Apotemnofilia
Mania che spinge a cercare partner sessuali con menomazioni fisiche.
Se la persona è attratta da queste caratteristiche, non sono io che vado a sindacare su sui gusti.


Astinenza Coatta
Esprime il desiderio ossessivo di onnipotenza, che si manifesta con l'astinenza sessuale autoimposta. Come l'anoressia (che implica la rinuncia assoluta del cibo fino a morire di fame) questo disturbo origina dall'esigenza di dimostrare a se stessi e agli altri la propria forza interiore.
Contento/a lui/lei...


Bestialismo
Definito anche zoofilia è la tendenza esclusiva ad avere rapporti con gli animali. In passato era tipico degli ambienti rurali, in generale è praticata come limite estremo di immoralità o desiderio di sensazioni eccentriche.
Qui invece sono "contrario", a maggior ragione perché si parla di tendenza esclusiva e credo sia in ogni caso una cosa squallida e una violenza sugli animali inaccettabile.


Complesso del Re Marco
Si riferisce al marito di Isotta, Marco appunto, che invia Tristano a cercare sua moglie rendendosi responsabile così del tradimento di lei. Questo complesso detto anche "del terzo escluso" indica l'atteggiamento ambivalente della persona che teme il tradimento, ma nello stesso tempo lo provoca perché animato dal desiderio inconscio di essere punito.
Contento/a lui/lei...


Coprofagia
Deviazione sessuale che spinge il soggetto a mangiare gli escrementi per eccitarsi e raggiungere l'orgasmo.
Contento/a lui/lei...


Coprofilia
Il soggetto si eccita alla vista della defecazione, all'odore e contatto con gli escrementi.
Contento/a lui/lei...


Chelidolagnia
E' la ricerca del piacere attraverso gesti di disprezzo nei confronti della donna. Ne è un esempio tipico l'impulso di strappare gli abiti alla partner e contemporaneamente offenderla, umiliarla. Qualche volta l'individuo raggiunge l'orgasmo deturpando il viso, il corpo, o un abito femminile. Altre si limita a sporcare fotografie, statue o disegni di donne.
E' una cosa squallida, ma se lei è consensiente, alla fine sono fatti loro.


Deviazione del pungitore
Combinazione sado-maso che consiste nel punzecchiare con un qualsiasi oggetto accuminato parti del corpo del partner. Il pungitore di solito è un uomo, raggiunge l'orgasmo senza bisogno di masturbarsi e spesso punge una parte specifica del corpo femminile: braccia, gambe, seno, orecchie, genitali, glutei). Il gesto è il surrogato della penetrazione.
Mi sembra una follia, ma come sopra se lei/lui sono consensienti, fatti loro.


Efefilia
Attrazione sessuale per i tessuti come la seta e il velluto.
Non ci vedo nulla da condannare.


Esibizionismo
E' una deviazione tipicamente maschile che si manifesta con il bisogno incontrollato di mostrare i genitali in pubblico, specie alle donne. Nasconde l'angoscia di castrazione o comunque il complesso di avere organi genitali inadeguati. Ne soffrono spesso uomini che in passato si sono sentiti umiliati da una donna e cercano un riscatto con l'esibizionismo.
Mah, è una cosa che non approvo, perché è una "violenza" nei confronti della persona che subisce questa pratica.


Feticismo
Per raggiungere l'orgasmo è necessario un oggetto inanimato, di solito un capo di biancheria intima, ma anche scarpe, stivali, guanti, cappelli, oppure oggetti che richiamano la femminilità come gioielli o prodotti cosmetici. In altri casi il "feticcio" è rappresentato da parti del corpo: gli occhi, le mani, i piedi, le gambe, i glutei. Esiste anche una particolare forma di feticismo detto tricofilo che spinge l'individuo a tagliare i capelli delle donne. E' passato alla storia il "tagliatore di trecce" che sul finire del secolo scorso aggrediva le donne di Parigi con un paio di forbici.
Non ci vedo nulla da condannare.


Fobolagnia
Si riesce a fare l'amore soltanto in situazioni pericolose. Può essere passiva: si raggiunge l'orgasmo soltanto quando si è in preda alla paura Oppure attiva: si prova piacere terrorizzando il partner.
Se entrambi sono d'accordo, non c'è nulla di male. Se invece è una pratica imposta, è una violenza psicologica ingiusta.


Frotteurismo
Consiste nello sfregamento dei genitali contro un soggetto sconosciuto. Di solito avviene nei luoghi affollati, ma non in modo esibizionistico per garantirsi l'anonimato.
Come per l'esibizionismo, è una violenza nei confronti della persona che la subisce.


Iconolagnia
E' l'esclusiva ricerca della soddisfazione sessuale attraverso le immagini. Non va confusa con la ricerca sporadica dell'eccitazione attraverso film o giornali hard. Chi ha questo problema raggiunge l'orgasmo esclusivamente combinando la contemplazione delle immagini e l'autoerotismo.
Credo sia un grosso problema per la persona in oggetto, ma alla fine non fa del male a nessuno, quindi contenta lei...


Gerontofilia
Attrazione sessuale per le persone anziane. Le cause sono il mancato superamento dei complessi infantili di Edipo (amore per la madre) e di Elettra (amore per il padre).
Non ci vedo nulla da condannare, contento/a lui/lei...


Ipossifilia
Forma grave di masochismo con la quale l'individuo ricerca il piacere attraverso qualsiasi gesto che provochi una difficoltà respiratoria. Lacci intorno al collo, sacchetti calati sul viso, maschere, inalazione di sostanze chimiche, compressione del torace sono spesso all'origine di morti accidentali.
Beh, credo che la malattia mentale sia molto avanzata. Ovviamente non approvo, non mi pare sia una cosa sana.


Masochismo
E' la ricerca del piacere attraverso la violenza fisica o morale, spesso coesiste col sadismo nella stessa persona o all'interno di una coppia in cui i partner si scambiano i ruoli. In questo caso si parla di sadomasochismo. I masochisti, si sottopongono a violenze al limite della sopportabilità: fustigazione, tortura, ma anche comportamenti che si combinano con altre deviazioni come il feticismo.
Se sono entrambi consensienti, contenti loro...


Monumentofilia
E' l'attrazione sessuale per i monumenti funebri che combina esibizionismo, necrofilia e feticismo. Il soggetto si eccita guardando, toccando e tentando il rapporto sessuale con la statua.
Non voglio sapere come vogliono tentare il rapporto sessuale con la statua...


Necrofilia
Il piacere deriva dall'osservare, ma anche dal contatto sessuale con un cadavere. Può manifestarsi anche in persone apparentemente normali che hanno una vita affettiva e sessuale molto povera. In questi casi di solito si manifesta nella forma di necrofilia simbolica in cui il piacere erotico viene ricercato attraverso la messa in scena e la contemplazione di scene macabre: riti funebri col partner che si finge morto, bare e candelabri.
Per quanto la cosa mi schifi come tante cose sopra, nel caso della necrofilia simbolica, se il/la partner è consensiente facciano come vogliono, contenti loro...


Nevrosi della Carmelitana
Disturbo femminile tipico di chi ha avuto un'infanzia infelice e anormale. Si traduce nella ricerca della sofferenza in tutte le sue forme: dalla malattia alla relazione con un omosessuale, un sadico, un pervertito. L'obbiettivo è essere comunque vittima.
Andrebbe curata la persona.


Ospressiofilia
E' la ricerca del piacere fiutando odori sgradevoli in particolare quello delle feci, dell'urina, del sudore, della sporcizia personale. Di solito ne sono affetti i masochisti.
Contento/a lui/lei...


Paggismo
Forma poetica del masochismo: non implica il sesso ma solo l'idea di servire, proprio come un paggio, una bella donna. Il rapporto quindi è esclusivamente platonico. Nasce come reazione a una tendenza al sadismo che genera sensi di colpa e quindi desiderio di autopunizione che si manifesta con atteggiamenti di servilismo e di rinuncia.
Non ci vedo nulla da condannare, se lui ne è felice.


Picacismo
Il termine deriva dal latino pica, cioè gazza, uccello che si ciba anche di alimenti normalmente non commestibili, per esempio, prodotti organici.
Schifosa come altre cose, ma alla fine come già detto, contento/a lui/lei...


Ropofobia
Paura irrazionale della sporcizia caratterizzata da comportamenti iperigienisti e divieti che ostacolano del tutto anche i più semplici rapporti sociali. Meno che mai facilitano la sessualità.
Se è felice così, buon per lui/lei.


Pedofilia
Letteralmente significa amore per i bambini e mira al raggiungimento del piacere con individui non ancora adolescenti. Il pedofilo è un individuo debole, spesso sessualmente impotente che sceglie i bambini come oggetto delle proprie attenzioni perché incapace di reggere il confronto con gli adulti. Esiste anche una pedofilia immaginaria: consiste nell'inventare giochi tra "presunti" bambini. I soggetti che ne sono affetti si accontentano quasi sempre di simulacri: donne vestite da bambine o uomini travestiti da scolaretti.
Piena condanna della cosa. Quella immaginaria, se non nasconde la pedofilia vera, alla fine può essere un gioco come altri. La condanna infatti è per la violenza contro i bambini (anche nel caso in cui quel bambino/a sia "consensiente"), non tanto per l'attrazione per i pre-adolescenti, anche se non propriamente sana come cosa.


Sadismo
Il piacere deriva dall'infliggere dolore e umiliazione al partner. Sembra che derivi dal bisogno di capovolgere un ruolo vissuto da piccoli in cui il soggetto è stato vittima di abusi e maltrattamenti.
Se il/la partner è consensiente, sono affari loro. Altrimenti è una violenza da condannare e perseguire.


Travestitismo
E' la deviazione più frequente tra gli uomini che si vestono da donne per eccitarsi. Benché il travestitismo si associ a un'omosessualità latente, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, l'obiettivo non è un rapporto omosessuale, ma il coito con una donna oppure la masturbazione.
Non ci vedo nulla da condannare. Se sono felici così, buon per loro.


Voyerismo
La soddisfazione erotica avviene attraverso la masturbazione mentre si spia da luoghi protetti coppie che fanno l'amore o persone che si stanno spogliando. La caratteristica di questa deviazione è legata alla segretezza della scena erotica, tant'è che il voyeur (guardone) non spia i nudisti sulla spiaggia, dove il nudo è una consuetudine: preferisce guardare a loro insaputa persone che non conosce. La soddisfazione che ne trae è proporzionale al piacere della trasgressione e al rischio di essere scoperto. Il voyeurismo è una forma di impotenza psicologica.
Qui sono perplesso, da una parte c'è il diritto alla privacy della coppia in effusioni o della persona che si sta spogliando, dall'altra se queste persone fanno certe cose in luoghi pubblici con l'ebrezza di poter essere scoperti... alla fine, la colpa non è del guardone, ma degli incauti.


Urofilia
Attrazione verso l'atto della minzione, usato come eccitante. E' una condizione ricercata da molte coppie. Non va confusa con l'urolagnia che indica invece la ricerca esclusiva del piacere attraverso la vista della minzione, il contatto e soprattutto l'assunzione di urina.

Se entrambi sono d'accordo, nulla da dire.


Cosa vi viene da dire?
Davvero non vi riconoscete parzialmente in nulla?
Cosa vi suscita più disgusto tra le perversioni elencate e perchè?
Via, liberi....

Vedi il profilo dell'utente
8
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico

Aho', un attimo, no eh.
La vita è fatta di fasi, si apre una fase si chiude un fasone e si apre un fasùlo, sia chiaro che IO non sono esclusivista.
Va bene che ormai ho chiuso il portone, la porta, il portoncino e il cancello con otto mandate, però che si sappia che io ho risolto sprangando tutto.

Vedi il profilo dell'utente
9
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
Cerco l'interruttore nel tunnel, perché non ci sto capendo una mazza.

Vedi il profilo dell'utente
10
Don Chisciotte 83
avatar
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
@Gèca ha scritto:
Aho', un attimo, no eh.
La vita è fatta di fasi, si apre una fase si chiude un fasone e si apre un fasùlo, sia chiaro che IO non sono esclusivista.
Va bene che ormai ho chiuso il portone, la porta, il portoncino e il cancello con otto mandate, però che si sappia che io ho risolto sprangando tutto.

o.O confused

a cosa ti riferisci? non ho capito il tuo intervento...

Vedi il profilo dell'utente
11
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
@Gèca ha scritto:
Aho', un attimo, no eh.
La vita è fatta di fasi, si apre una fase si chiude un fasone e si apre un fasùlo, sia chiaro che IO non sono esclusivista.
Va bene che ormai ho chiuso il portone, la porta, il portoncino e il cancello con otto mandate, però che si sappia che io ho risolto sprangando tutto.

o.O confused

a cosa ti riferisci? non ho capito il tuo intervento...


Al fatto che per me non c'è mai stata la tendenza a cercare solo storie con persone più grandi di me.
Quindi domando se siano questione di scelte naturali e senza pensare alle conseguenze, oppure se ci sia qualcosa di meditato in queste "scelte".
Insomma, se uno fa sesso con un animale, sa che sta compiendo un atto contro natura e lo fa comunque oppure è talmente accecato dalla perversione da perdere la ragione?

Vedi il profilo dell'utente
12
Don Chisciotte 83
avatar
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
@Gèca ha scritto:
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
@Gèca ha scritto:
Aho', un attimo, no eh.
La vita è fatta di fasi, si apre una fase si chiude un fasone e si apre un fasùlo, sia chiaro che IO non sono esclusivista.
Va bene che ormai ho chiuso il portone, la porta, il portoncino e il cancello con otto mandate, però che si sappia che io ho risolto sprangando tutto.

o.O confused

a cosa ti riferisci? non ho capito il tuo intervento...


Al fatto che per me non c'è mai stata la tendenza a cercare solo storie con persone più grandi di me.
Quindi domando se siano questione di scelte naturali e senza pensare alle conseguenze, oppure se ci sia qualcosa di meditato in queste "scelte".
Insomma, se uno fa sesso con un animale, sa che sta compiendo un atto contro natura e lo fa comunque oppure è talmente accecato dalla perversione da perdere la ragione?

Ah, ok, ora ho capito.
Beh spesso è una questione di istinto o di meccanismi mentali involontari, e questo può portare a pensare alle conseguenze ma essere schiavo di queste pulsioni, oppure completamente inconsapevole delle possibili conseguenze.
Ad esempio, uno che si eccita a fare sesso in situazioni "pericolose" e che possano farlo scoprire, sa benissimo le conseguenze che ci possono essere, ma è proprio quel brivido a farlo eccitare.
Altre volte, si tratta di problemi psicologi gravi, dovuti spesso a violenze subite, in quel caso credo che possano essere cose meditate.

Uno che fa sesso con un animale, credo abbia problemi relazionali e una sessualità incontrollata che lo porta a perdere la ragione.

Vedi il profilo dell'utente
13
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
@Gèca ha scritto:
@Don Chisciotte 83 ha scritto:
@Gèca ha scritto:
Aho', un attimo, no eh.
La vita è fatta di fasi, si apre una fase si chiude un fasone e si apre un fasùlo, sia chiaro che IO non sono esclusivista.
Va bene che ormai ho chiuso il portone, la porta, il portoncino e il cancello con otto mandate, però che si sappia che io ho risolto sprangando tutto.

o.O confused

a cosa ti riferisci? non ho capito il tuo intervento...


Al fatto che per me non c'è mai stata la tendenza a cercare solo storie con persone più grandi di me.
Quindi domando se siano questione di scelte naturali e senza pensare alle conseguenze, oppure se ci sia qualcosa di meditato in queste "scelte".
Insomma, se uno fa sesso con un animale, sa che sta compiendo un atto contro natura e lo fa comunque oppure è talmente accecato dalla perversione da perdere la ragione?

Ah, ok, ora ho capito.
Beh spesso è una questione di istinto o di meccanismi mentali involontari, e questo può portare a pensare alle conseguenze ma essere schiavo di queste pulsioni, oppure completamente inconsapevole delle possibili conseguenze.
Ad esempio, uno che si eccita a fare sesso in situazioni "pericolose" e che possano farlo scoprire, sa benissimo le conseguenze che ci possono essere, ma è proprio quel brivido a farlo eccitare.
Altre volte, si tratta di problemi psicologi gravi, dovuti spesso a violenze subite, in quel caso credo che possano essere cose meditate.

Uno che fa sesso con un animale, credo abbia problemi relazionali e una sessualità incontrollata che lo porta a perdere la ragione.

Poi l'altra domanda che ho fatto prima è: ma in questo discorso delle perversioni manca l'aspetto affettivo, almeno così mi pare.
E' un semplice sbrigare la pulsione e nulla più?

Vedi il profilo dell'utente
14
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
Perché ho l'impressione che quelle più "gravi" abbiano alla base una forte violenza, come se ci fosse dell'aggressività sopìta che viene fuori solo in quel modo. E' per questo che tendo ad escludere l'aspetto sentimentale, non c'entra nulla. O sbaglio?

Vedi il profilo dell'utente
15
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Secondo me la consapevolezza della propria perversione aumenta il piacere di chi la esercita.
Ma avere la tendenza a relazioni con persone più grandi può essere definita una perversione? A meno che non si tratti di differenze di età davvero enormi, dai venti, venticinque anni in su, io non credo proprio... Può spingerci a questa "preferenza" un dato caratteriale, o culturale. Io mi trovo decisamente meglio con persone più grandi di almeno una decina d'anni, ma non vale solo per gli uomini, anche per le amiche. E non c'entra niente il sesso: mi ci trovo meglio a parlare, come mentalità. L'attrazione sessuale è una conseguenza di ciò.

Vedi il profilo dell'utente
16
Don Chisciotte 83
avatar
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
In realtà questo non lo so.

Cercando di trovare una logica, penso che l'aspetto sentimentale in alcuni casi può anche centrarci, se la/il partner è consensiente e le/gli piace quella pratica, potresti voler fare quella pratica anche per dare maggior piacere all'altra persona e per vivacizzare la vostra vita sessuale.

Non è da dimenticare che fino a qualche tempo fa, il sesso orale era considerato una perversione, ma credo che in quel caso il sentimento ci possa essere. Stesso discorso (forse addirittura amplificato) per il sesso anale.

Anche l'omosessualità era catalogata tra le perversioni, eppure l'omosessualità è una forma d'amore come l'eterosessualità.

Spero di essere stato utile alla discussione. :)

Vedi il profilo dell'utente
17
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
@beautiful stranger ha scritto:Secondo me la consapevolezza della propria perversione aumenta il piacere di chi la esercita.
Ma avere la tendenza a relazioni con persone più grandi può essere definita una perversione? A meno che non si tratti di differenze di età davvero enormi, dai venti, venticinque anni in su, io non credo proprio... Può spingerci a questa "preferenza" un dato caratteriale, o culturale. Io mi trovo decisamente meglio con persone più grandi di almeno una decina d'anni, ma non vale solo per gli uomini, anche per le amiche. E non c'entra niente il sesso: mi ci trovo meglio a parlare, come mentalità. L'attrazione sessuale è una conseguenza di ciò.

Oddio, io mi son posta il problema dell'età quando è successo, praticamente da subito.
Il punto è che non è qualcosa che "cerco", visto che non è mia abitudine cercare e cercare quel tipo di rapporto.
La differenza d'età c'era, e l'ho proprio vista per quello che è: "cercavo" un padre e non lo "sapevo" prima e dovevo smaltire il peso della figura paterna. Insomma ho fatto tutto un giro complicato ed incasinato, ma devo dire che era una figura positiva, completa per me.
Poi forse la mia visione è tendenzialmente positiva perché, e l'ho capito dopo, se non avessi vissuto quell'esperienza, non sarei mai stata capace di fidarmi degli uomini in generale. ( Ovviamente ci hanno pensato un paio di loro dopo a farmi tornare sulla mia idea. Sorriso Scemo )

Per me è stata una tappa in un percorso, me la sono "elaborata" così.

Quanto al discorso che facevi sul piacere di confrontarsi con persone più grandi, mi trovi d'accordo; ma anche con persone di poco più grandi di me.

Vedi il profilo dell'utente
18
Gèca

Viandante Storico
Viandante Storico
@Don Chisciotte 83 ha scritto:In realtà questo non lo so.

Cercando di trovare una logica, penso che l'aspetto sentimentale in alcuni casi può anche centrarci, se la/il partner è consensiente e le/gli piace quella pratica, potresti voler fare quella pratica anche per dare maggior piacere all'altra persona e per vivacizzare la vostra vita sessuale.

Non è da dimenticare che fino a qualche tempo fa, il sesso orale era considerato una perversione, ma credo che in quel caso il sentimento ci possa essere. Stesso discorso (forse addirittura amplificato) per il sesso anale.

Anche l'omosessualità era catalogata tra le perversioni, eppure l'omosessualità è una forma d'amore come l'eterosessualità.

Spero di essere stato utile alla discussione. :)

A me sì, grazie. :)

Vedi il profilo dell'utente
19
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
l'unica in cui mi ci ritrovo un po' é il feticismo (scarpe e reggiseni femminili )...il resto non mi interessa

Vedi il profilo dell'utente
20
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
uhm...che robe complicate.

mi scusi dottoressa....il piacere di vedere la propria partner che si masturba è una perversione grave? sadness
ah...eppoi scarpe, calze, lingerie....possiamo definirla una perversione? scratch

oddio...mi vergogno un casino nascondersi

Vedi il profilo dell'utente
21
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
M'attizzano le donne che indossano stivali, come si chiama stivalismo??

Vedi il profilo dell'utente
22
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
mmmmhhhh gli stivali sadness
si chiama "masochismo"...ci piacciono le donne con gli stivali...che richiamano la divisa...insomma è il fascino della divisa e il voler essere sottomessi da un sergente in gonnella. rotolarsi dal ridere

Vedi il profilo dell'utente
23
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Già, ma anche stile cavallerizza non è male

Vedi il profilo dell'utente
24
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@xmanx ha scritto:

mi scusi dottoressa....il piacere di vedere la propria partner che si masturba è una perversione grave? sadness

Credo possa essere una forma di voyerismo.... se poi non si quaglia....
ma niente è grave, se condiviso :ç-*:

Vedi il profilo dell'utente
25
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Visto l'aria che tira sul forum in questi giorni, sono andata a ripescare questa pregevole discussione, introdotta, manco a dirlo, dalla Ninfa. Aspettiamo l'autorevole parere dell'autorevolissimo Dudù... Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum