Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Gruppo di Ricercatori della Valle dell'Eco

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
http://www.biomedica.unica.it/MaterialeDidattico/materiale_biosensori/2012/4_Sensori_Chimici_2.pdf

Se mi sarà consentito vorrei precisare di quale ossigeno sto parlando, si tratta dell'ossigeno disciolto presente nel sangue in circa il 2% del totale dell'ossigenazione sanguigna, come si può leggere a pag. 12 dello studio che invio.
Questa forma di ossigeno è paramagnetico nel sangue, ed è indispensabile per far generare i Potenziali Elettrici di Membrana (potenziali d'azione) necessari per tutte le Attività Cerebrali e Organiche.
Per questo motivo un'eventuale carenza di O2 paramagnetico (diminuzione di pO2) causa la riduzione dei Potenziali Elettrici di Membrana e il conseguente deterioramento cellulare che si riscontra nelle malattie degenerative.
Al contrario, quando l'O2 paramagnetico aumenta nel sangue (aumento di pO2) per merito del regolare Esercizio Aerobico, otteniamo un'aumento dei Potenziali Elettrici di Membrana grazie ai quali si verifica una migliore Attività Bioelettrica delle Cellule del Cervello e del Corpo, prevenendo le malattie, gratificandoci così della Salute Mentale e Fisica.

Visualizza il profilo dell'utente
27
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
per quanto crudele possa essere o sembrare, la vivisezione è indispensabile, soprattutto nella ricerca delle tecnologie per la connessione di protesi ai tessuti nervosi.



Visualizza il profilo dell'utente
28
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:Io mi auguro che il signor Onesto abbia ragione...che veramente abbia fatto una scoperta che possa cambiare il mondo...
Attenzione, questo atteggiamento possibilista a oltranza, oltre ogni principio di ragionevolezza, è pericoloso.

Se l'uomo della strada non è in grado di cogliere gli evidenti strafalcioni tecnici proposti dal sedicente ricercatore di turno, deve munirsi del rasoio di occam e valutare le circostanze in maniera critica.

tante scoperte sono state fatte da gente comune..molti passi avanti in medicina sono stati fatti anche grazie alle persone che con la medicina non avevano nulla a che fare tranne il fatto di aver l'interesse o il bisogno di scoprire nuove cure.
Questa è una chiacchiera da bar, infatti se ti chiedessi di portare qualche esempio risponderesti che hai urgente bisogno di andare al bagno a incipriarti il naso.

Oggi sono rarissimi i casi in cui una scoperta in campo medico viene fatta al di fuori degli ambienti preposti. Non si tratta di imposizioni lobbistiche, ma di limiti tecnici.

Io conosco solo un caso che può corrispondere a ciò che tu dici, quello di Jorge Odon, il meccanico argentino che ha inventato un dispositivo per facilitare i parti complicati, oggi molto diffuso nei reparti di ostetricia.

Ma si tratta veramente di un evento eccezionale, oltretutto in un ambito (la realizzazione di uno strumento) in cui ingegno, intuito e competenze specifiche (non mediche) si sono rivelati utili.


Visualizza il profilo dell'utente
29
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Automaalox ha scritto:
@laura18 ha scritto:Io mi auguro che il signor Onesto abbia ragione...che veramente abbia fatto una scoperta che possa cambiare il mondo...
Attenzione, questo atteggiamento possibilista a oltranza, oltre ogni principio di ragionevolezza, è pericoloso.

Se l'uomo della strada non è in grado di cogliere gli evidenti strafalcioni tecnici proposti dal sedicente ricercatore di turno, deve munirsi del rasoio di occam e valutare le circostanze in maniera critica.

tante scoperte sono state fatte da gente comune..molti passi avanti in medicina sono stati fatti anche grazie alle persone che con la medicina non avevano nulla a che fare tranne il fatto di aver l'interesse o il bisogno di scoprire nuove cure.
Questa è una chiacchiera da bar, infatti se ti chiedessi di portare qualche esempio risponderesti che hai urgente bisogno di andare al bagno a incipriarti il naso.

Oggi sono rarissimi i casi in cui una scoperta in campo medico viene fatta al di fuori degli ambienti preposti. Non si tratta di imposizioni lobbistiche, ma di limiti tecnici.

Io conosco solo un caso che può corrispondere a ciò che tu dici, quello di Jorge Odon, il meccanico argentino che ha inventato un dispositivo per facilitare i parti complicati, oggi molto diffuso nei reparti di ostetricia.

Ma si tratta veramente di un evento eccezionale, oltretutto in un ambito (la realizzazione di uno strumento) in cui ingegno, intuito e competenze specifiche (non mediche) si sono rivelati utili.


............sono d'accordo con te..e vero che le scoperte in campo medico sono sempre state fatte ,come giusto che sia,da biologi,medici ,e scienziati vari...anche perchè, se io come persona normale per caso scopro una cosa ,non vengo neanche guardato..non so spiegare la mia scoperta,non so argomentarla..so solo che funziona...

Visualizza il profilo dell'utente
30
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Ti posso dare esempi di piante che la medicina non degna neanche ,ma hanno un utilizzo vario per disaggi non gravi..Io non voglio incoraggiare questo signore,perche le sue spiegazioni non convincono,ma sinceramente io mi auguro che possa trovare qualcosa che agli specialisti è sfuggito.Anche perche i medici hanno questa tendenza di snobbare e criticare le proposte fatte dai non specializzati..Voi siete medici,avete studiato a lungo per ottenere questo titolo,capite tante cose che a me per esempio suonano come una lingua diversa..ma e non offendetevi..e proprio impossibile che lui abbia torto?Non li do ragione,mi dissocio dalle sue parole,ma non può aver ragione da qualche parte,solo che non essendo della categoria non sa argomentare bene la sua presupposta scoperta?

Visualizza il profilo dell'utente
31
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Un Forte Abbraccio Laura!
La mia scoperta è facile da capire: quando diminuisce più o meno consistentemente la pO2 arteriosa a causa dell'insufficiente Attività Fisica, si indeboliscono le Difese Immunitarie facilitando l'insorgenza delle malattie.

Al contrario, quando aumenta la pO2 arteriosa per merito della regolare Attività Fisica Aerobica, otteniamo una maggiore Energia Elettrochimica per tutte le nostre cellule, RAFFORZANDO le Difese Immunitarie e consentendo la RIGENERAZIONE cellulare la quale ci permette di Vivere più a lungo e in Buona Salute.
Posso parlare a ragion veduta perchè, da qualche anno a questa parte, quasi tutti i giorni pratico l'Esercizio Aerobico del camminare, trenta, quaranta minuti al giorno.
A seguito dell'Esercizio ho ottenuto l'aumento della mia pO2, e sinceramente posso dire che, prima non stavo bene, ora ho una buona condizione fisica.
Sono riuscito ad argomentare quello che ho capito svolgendo la ricerca?
Ciao Laura



Ultima modifica di Onesto il Mar 3 Dic 2013 - 11:08, modificato 1 volta

Visualizza il profilo dell'utente
32
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Ma abbraccio di che?? aspetto  Guada bene e leggi bene quello che ho scritto...non ho detto che tu hai ragione..non sono un medico,ne un ricercatore,non posso darti ragione perchè non ho le conoscenze giuste,ma non posso darti torto proprio per questo.Posso solo fare delle domande,da comune mortale.Io anche ho una dieta molto equilibrata,faccio molto movimento"aerobico"come lo chiami tu...ma non sono immune a nulla...Spero di vivere in salute e a lungo grazie al mio stile di vita,ma non oserei mai dire che grazie ad esso sono immune alle malattie degenerative..scherzi?

Visualizza il profilo dell'utente
33
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
@laura18 ha scritto:Io mi auguro che il signor Onesto abbia ragione...che veramente abbia fatto una scoperta che possa cambiare il mondo...tante scoperte sono state fatte da gente comune..molti passi avanti in medicina sono stati fatti anche grazie alle persone che con la medicina non avevano nulla a che fare tranne il fatto di aver l'interesse o il bisogno di scoprire nuove cure.
....mi rimangio quello che ho detto...cè troppo spazio per interpretazioni errate..

Visualizza il profilo dell'utente
34
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
una scoperta che può cambiare il mondo è un microchip sensibile all' acetilcolina o altri mediatori.

Visualizza il profilo dell'utente
35
db_cooper
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Automaalox ha scritto:Io conosco solo un caso che può corrispondere a ciò che tu dici, quello di Jorge Odon, il meccanico argentino che ha inventato un dispositivo per facilitare i parti complicati, oggi molto diffuso nei reparti di ostetricia.

Ma si tratta veramente di un evento eccezionale, oltretutto in un ambito (la realizzazione di uno strumento) in cui ingegno, intuito e competenze specifiche (non mediche) si sono rivelati utili.
C'è anche l'olio di lorenzo, inventato dai suoi genitori (non medici) che rallenta una malattia (sindrome di addison-schilder) anche se non la guarisce.
Prima di loro non esisteva nulla di così efficace.

@Onesto: in tutta onestà, camminare 40' è acqua fresca. Non la definirei attività aerobica.

Visualizza il profilo dell'utente
36
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Cooper non ci siamo capiti, se tu cammini quaranta minuti al giorno alla fine dell'anno percorri circa 1400 Km, (ho controllato io stesso giorno dopo giorno) e garantisco che aumenterai anche tu la pO2 arteriosa, perchè quando cammini aumentano adeguatamente gli Atti Respiratori, per questo motivo possiamo definirla Attività Fisica Aerobica.

Visualizza il profilo dell'utente
37
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@laura18 ha scritto:
............sono d'accordo con te..e vero che le scoperte in campo medico sono sempre state fatte ,come giusto che sia,da biologi,medici ,e scienziati vari...
Non è giusto, nel senso che non sono moralmente più meritevoli. Che le scoperte in ambito scientifico vengano fatte dai professionisti è più probabile, per questo motivo ottengono maggiore attenzione le persone del settore; si tratta di ottimizzare i costi e i tempi, sarebbe assurdo e impossibile assecondare (con conferenze o addirituttra sperimentazioni) le ricerche di chiunque.

Resta il fatto che in ambito scientifico non esiste il principio di autorità, quindi nessuno può pensare di far valere i propri risultati o, addirittura, opinioni, solo sulla base della propria carica. Tutti sono soggetti all'onere della dimostrazione e condivisione.


anche perchè, se io come persona normale per caso scopro una cosa ,non vengo neanche guardato..non so spiegare la mia scoperta,non so argomentarla..so solo che funziona...
Se SAI che funziona e non hai le allucinazioni allora puoi dimostrarlo, anche senza avere particolari competenze. Cioè, in un contesto controllato, riproduci esattamente le condizioni che ti hanno portato a SAPERE che qualcosa funziona.

@laura18 ha scritto:Ti posso dare esempi di piante che la medicina non degna neanche ,ma hanno un utilizzo vario per disaggi non gravi..Io non voglio incoraggiare questo signore,perche le sue spiegazioni non convincono,ma sinceramente io mi auguro che possa trovare qualcosa che agli specialisti è sfuggito.Anche perche i medici hanno questa tendenza di snobbare e criticare le proposte fatte dai non specializzati..Voi siete medici,avete studiato a lungo per ottenere questo titolo,capite tante cose che a me per esempio suonano come una lingua diversa..ma e non offendetevi..e proprio impossibile che lui abbia torto?Non li do ragione,mi dissocio dalle sue parole,ma non può aver ragione da qualche parte,solo che non essendo della categoria non sa argomentare bene la sua presupposta scoperta?
I medici (e tutti gli scienziati in generale) sono uomini, quindi non sono necessariamente esenti da comportamenti umani, primo fra tutti l'avere pregiudizi. Sono persone che dispongono di un riconoscimento ufficiale delle loro competenze, questo non significa essere sempre competenti o svegli.



@db_cooper ha scritto:
@Automaalox ha scritto:Io conosco solo un caso che può corrispondere a ciò che tu dici, quello di Jorge Odon, il meccanico argentino che ha inventato un dispositivo per facilitare i parti complicati, oggi molto diffuso nei reparti di ostetricia.

Ma si tratta veramente di un evento eccezionale, oltretutto in un ambito (la realizzazione di uno strumento) in cui ingegno, intuito e competenze specifiche (non mediche) si sono rivelati utili.
C'è anche l'olio di lorenzo, inventato dai suoi genitori (non medici) che rallenta una malattia (sindrome di addison-schilder) anche se non la guarisce.
Prima di loro non esisteva nulla di così efficace.
Sì, non ci avevo pensato.
I genitori di Lorenzo sono stati caparbi e hanno avuto un'intuizione elementare frutto di studi da autodidatti. L' Olio di Lorenzo è stato però sopravvalutato, e pur essendo basato su un meccanismo plausibile dal punto di vista biochimico (per questo motivo la comunità scientifica l'ha poi accolto e sperimentato) non ha portato i benefici che si sperava.

Visualizza il profilo dell'utente
38
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
anche io ho pensato al olio di Lorenzo..ma poi ho letto che ha funzionato solo per un po...poi con l'andare della malattia non ha funzionato piu bene..e come i genitori di Lorenzo ci sono anche altri genitori al mondo che fanno ricerca,imparano per poter offrire un sollievo,anche se piccolo,ai loro figli...sopratutto quando si parla di malattie rare,o molto rare..

Visualizza il profilo dell'utente
39
db_cooper
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Onesto ha scritto:Cooper non ci siamo capiti, se tu cammini quaranta minuti al giorno alla fine dell'anno percorri circa 1400 Km, (ho controllato io stesso giorno dopo giorno) e garantisco che aumenterai anche tu la pO2 arteriosa, perchè quando cammini aumentano adeguatamente gli Atti Respiratori, per questo motivo possiamo definirla Attività Fisica Aerobica.
10'/km, sono acqua fresca.
Io ho capito quello che hai scritto.
La SLA colpisce anche sportivi. Gente che di sport ne ha fatto davvero tanto. Qual è la cosa che non ti è chiara?
Parlane, sù.

Visualizza il profilo dell'utente
40
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Mi è tutto chiaro Cooper, vuoi sapere qual'è la causa della SLA?
Faccio un breve riassunto.

La malattia neuromuscolare Sclerosi Laterale Amiotrofica è causata dalla frequente carenza di Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue (diminuzione della pO2 arteriosa), che si verifica praticando le Attività ANAEROBICHE Prolungate, cioè, le attività occupazionali di lavoro o sportive intense e affaticanti, svolgendo le quali a causa dei continui sforzi fisici si riscontra nelle Persone la RIDUZIONE degli Atti Respiratori, causando le desaturazioni di Ossigeno nel sangue le quali indicano la diminuzione transitoria della pO2 arteriosa.
La frequente carenza di Ossigeno Disciolto (diminuzione di pO2) è molto rischiosa, perchè l'ossigeno è indispensabile per elettrificare tutto il sangue irradiando il suo paramagnetismo, consentendo alle membrane cellulari polarizzate di generare i potenziali elettrici di membrana (potenziali d'azione) tramite la funzionalità elettrolitica, necessari per tutte le Attività Cerebrali e Organiche.
Si può così capire che, la carenza di Ossigeno Paramagnetico che si verifica praticando le Attività di lavoro o sportive intense e affaticanti, RIDUCE l'Attività Bioelettrica per i Motoneuroni della Corteccia Cerebrale (SNC) e per le altre altre Cellule del Cervello, causando la neurodegenerazione progressiva che si riscontra nella malattia neuromuscolare SLA.
Le ricerche epidemiologiche hanno riscontrato certe attività occupazionali di lavoro e attività sportive intense che possono definirsi attività anaerobiche prolungate, praticando le quali si riscontra più frequentemente la SLA, alcune di esse sono: Agricoltori, Saldatori, Scaricatori di porto, Selvicoltori, Sollevatori di pesi, e in genere Operai occupati in lavori affaticanti e continuati.
La SLA si riscontra più frequentemente anche in attività sportive intense, alcune delle quali sono: Giocatori di calcio, Baseball, Football, Maratoneti, alcuni Arbitri, ma anche Giocolieri, Stuntmen, intensi esercizi di palestra e altri sport.
Anche queste sono attività anaerobiche più o meno prolungate, svolgendo le quali a causa dei continui sforzi fisici frequentemente e soggettivamente le Persone trattengono il respiro per alcuni secondi, compiono gli sforzi con brevi apnee, causandosi le desaturazioni di ossigeno nel sangue e le conseguenti e rischiose diminuzioni della pO2 arteriosa.

Questa è una breve sintesi che descrive la molto probabile causa della SLA, per capire bene sarebbe necessario osservare direttamente le azioni fisico-motorie nei lavori e negli sport affaticanti che possono causare la Sclerosi Laterale Amiotrofica, io ho controllato su me stesso, per questo motivo sono certo di quello che affermo.



Ultima modifica di Onesto il Mer 4 Dic 2013 - 8:08, modificato 1 volta

Visualizza il profilo dell'utente
41
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Adesso anche la SLA?!
Riassumendo...le passeggiate prevengono:
Alzheimer
Parkinson
Tumori
SLA

Non ti sorge il dubbio che malattie tanto diverse possano non avere un'eziologia comune?
Io capisco che tu sia davvero convinto di quanto affermi (anche perché ho visto che hai infestato il web con le tue idee), ma ritengo sia il caso di fermarsi un attimo e provare a pensare in termini popperiani.

Visualizza il profilo dell'utente
42
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:Una tizia, di quelle che Fabio Fazio definirebbe "speciali", che mi capita a volte di incontrare per strada e che mi racconta le sue storie "speciali", qualche settimana fa mi ha fermato (nonostante come al solito cercassi di occultarmi dietro  qualche cassonetto, automobile o turista per non essere fermato, perché tutti vogliamo bene alle persone speciali, ma a volte  preferiamo volergli bene senza perdere tempo).

Mi fa: "Ho la cura per il cancro!".
Prende un fogliaccio e una penna e mi scrive come procedere con la terapia. Quindi me lo consegna soddisfatta e se ne va.

Quel fogliaccio ce l'ho  ancora; la calligrafia è da prima elementare, ma il testo è scritto senza particolari errori grammaticali o sintattici. Le indicazioni, per quanto elementari e pseudoscientifiche (o meglio: metascientifiche), potrebbero anche essere ritenute valide da qualche soggetto particolarmente vulnerabile.



L'ho incontrata ancora, e ancora la mia tecnica dell'invisibilità ninja non ha funzionato. Quindi mi ha fermato di nuovo, ed essendo dotata di ottima memoria mi ha chiesto come procede la sua cura per il cancro.

Le ho detto che, sì, insomma, è a buon punto, e così e cosà e non è tanto il freddo ma l'umidità. Lei molto soddisfatta mi ha anche rivelato come è venuta a conoscenza della cura per il cancro: gliel'ha detta Gesù.

Il babbo fa i danni e poi al figlio tocca rimediare.

Visualizza il profilo dell'utente
43
db_cooper
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Onesto ha scritto:Mi è tutto chiaro Cooper, vuoi sapere qual'è la causa della SLA?
Faccio un breve riassunto.

La malattia neuromuscolare Sclerosi Laterale Amiotrofica è causata dalla frequente carenza di Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue (diminuzione della pO2 arteriosa), che si verifica praticando le Attività ANAEROBICHE Prolungate, cioè, le attività occupazionali di lavoro o sportive intense e affaticanti, svolgendo le quali a causa dei continui sforzi fisici si riscontra nelle Persone la RIDUZIONE degli Atti Respiratori, causando le desaturazioni di Ossigeno nel sangue le quali indicano la diminuzione transitoria della pO2 arteriosa.
La frequente carenza di Ossigeno Disciolto (diminuzione di pO2) è molto rischiosa, perchè l'ossigeno è indispensabile per elettrificare tutto il sangue irradiando il suo paramagnetismo, consentendo alle membrane cellulari polarizzate di generare i potenziali elettrici di membrana (potenziali d'azione) tramite la funzionalità elettrolitica, necessari per tutte le Attività Cerebrali e Organiche.
Si può così capire che, la carenza di Ossigeno Paramagnetico che si verifica praticando le Attività di lavoro o sportive intense e affaticanti, RIDUCE l'Attività Bioelettrica per i Motoneuroni della Corteccia Cerebrale (SNC) e per le altre altre Cellule del Cervello, causando la neurodegenerazione progressiva che si riscontra nella malattia neuromuscolare SLA.
Le ricerche epidemiologiche hanno riscontrato certe attività occupazionali di lavoro e attività sportive intense che possono definirsi attività anaerobiche prolungate, praticando le quali si riscontra più frequentemente la SLA, alcune di esse sono: Agricoltori, Saldatori, Scaricatori di porto, Selvicoltori, Sollevatori di pesi, e in genere Operai occupati in lavori affaticanti e continuati.
La SLA si riscontra più frequentemente anche in attività sportive intense, alcune delle quali sono: Giocatori di calcio, Baseball, Football, Maratoneti, alcuni Arbitri, ma anche Giocolieri, Stuntmen, intensi esercizi di palestra e altri sport.
Anche queste sono attività anaerobiche più o meno prolungate, svolgendo le quali a causa dei continui sforzi fisici frequentemente e soggettivamente le Persone trattengono il respiro per alcuni secondi, compiono gli sforzi con brevi apnee, causandosi le desaturazioni di ossigeno nel sangue e le conseguenti e rischiose diminuzioni della pO2 arteriosa.

Questa è una breve sintesi che descrive la molto probabile causa della SLA, per capire bene sarebbe necessario osservare direttamente le azioni fisico-motorie nei lavori e negli sport affaticanti che possono causare la Sclerosi Laterale Amiotrofica, io ho controllato su me stesso, per questo motivo sono certo di quello che affermo.
Onesto, ok, allora ti racconto una storia.
Io ho un vicino di casa, che fa il contadino.
Ogni mattina il suo fottuto gallo cantava, e come per magia dopo un po' cominciava ad albeggiare, e il sole sorgeva.
Oh, succedeva ogni mattina. Ogni mattina quel gallo cantava, e dopo un po' il sole sorgeva. Attraverso questa geniale osservazione, che nessuno ha fatto, ho capito che era il gallo che faceva sorgere il sole. Per vedere se era vero, ho tirato il collo al gallo, ma niente, il sole continuava a sorgere.
Così iniziato a fare delle ricerche e ho scoperto dopo un po' che anche gli altri galli cantano poco prima che il sole sorga.
Vuoi vedere che è l'interconnessione del canto di questi galli sparsi qua e là sul pianeta che fa sorgere il sole?

Visualizza il profilo dell'utente
44
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Ottima intuizione cooper, a questo punto non serve continuare la ricerca sul forum, grazie per l'attenzione.

Visualizza il profilo dell'utente
45
Diego
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Era ora.. VODOO DOLL 

Visualizza il profilo dell'utente
46
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Onesto io non capisco perchè hai avuto il desiderio di cercare ricercatori in rete e per di più in un forum generico come questo. Se ripassi me lo spiegheresti?
Grazie

Visualizza il profilo dell'utente
47
db_cooper
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@NinfaEco ha scritto:Onesto io non capisco perchè hai avuto il desiderio di cercare ricercatori in rete e per di più in un forum generico come questo. Se ripassi me lo spiegheresti?
Grazie
Io sì. Onesto crede di avere avuto un'intuizione, che però non riesce a provare. Non ha mezzi per provarla, o perché non è del settore o perché non ha tempo da perdere.
Chiede di poter scambiare opinioni con altri utenti del forum, per costruire, per dar voce alla sua intuizione. Non può averne la certezza, perché le uniche misurazioni che fa sono su se stesso.
Onesto, credo che già un buon libro di fisica2 del mio vecchio prof mazzoldi, potrebbe aiutarti, a non perdere altro tempo. Già che ci sono anche uno base di statistica inferenziale, per quando dovrai scontrarti con la realtà che fin'ora rimane solo inventata.

Ah visto che sei qui, secondo te, respiro troppo poco ossigeno paramagnetico?

Visualizza il profilo dell'utente
48
Onesto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
La prima parte del tuo discorso è ben ragionata cooper, quando però parli dei libri di fisica allora non ci siamo.
La fisica e la medicina non considerano proprio il paramagnetismo dell'ossigeno, l'unica scuola che studia un pò l'ossigeno paramagnetico è la chimica universitaria.
Cooper fidati, si tratta di una realtà mai studiata finora, ancora gli studiosi non hanno capito che, per generare energia nel sangue e nell'aria è indispensabile l'interazione fisica fra l'idrogeno elettromagnetico e l'ossigeno paramagnetico.
In mancanza di ossigeno paramagnetico non si genera nessun tipo di energia, anche il sole e le stelle sarebbero spente in assenza di ossigeno paramagnetico.

Non capisco bene cosa vuol dire quel 41, così pare.

Visualizza il profilo dell'utente
49
db_cooper
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Onesto ha scritto:La fisica e la medicina non considerano proprio il paramagnetismo dell'ossigeno, l'unica scuola che studia un pò l'ossigeno paramagnetico è la chimica universitaria.
Ma scherzi? Danno al paramagnetismo dell'ossigeno il giusto peso che si merita.

@Onesto ha scritto:Cooper fidati, si tratta di una realtà mai studiata finora, ancora gli studiosi non hanno capito che, per generare energia nel sangue e nell'aria è indispensabile l'interazione fisica fra l'idrogeno elettromagnetico e l'ossigeno paramagnetico.
Eeeeeeh?? Idrogeno elettromagnetico?? Cos'è diventato? Luce? E' un'onda?

@Onesto ha scritto:In mancanza di ossigeno paramagnetico non si genera nessun tipo di energia, anche il sole e le stelle sarebbero spente in assenza di ossigeno paramagnetico.
Onesto, tutto l'ossigeno O² (non posso metterlo a pedice, e giuro, soffro per questo) che è presente in questo mondo è paramagnetico. E' una sua caratteristica intrinseca. La sua paramagneticità è spiegata nella teoria dell'orbitale molecolare (MO) perché ha due elettroni spaiati negli orbitali di antilegame. Stop. Non c'è altro da dire.

@Onesto ha scritto:Non capisco bene cosa vuol dire quel 41, così pare.
Heart rate 41 BPM. Di notte arrivo anche a 36, che dici, mi devo preoccupare per il poco ossigeno che circola?

Visualizza il profilo dell'utente
50
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@db_cooper ha scritto: tutto l'ossigeno O² (non posso metterlo a pedice, e giuro, soffro per questo)
Puoi ridurre il font size: O2

Visualizza il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum