Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La metafora di Pandora

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Comincerei evidenziando il complesso sistema di riti, simboli e miti della civiltà Na'vi. Ogni cultura li possiede. Ed ovviamente rappresentano il sistema identitario di quella cultura. Altrettanto ovviamente riti, simboli e miti non sono importanti in sè, ma sono importanti in quanto rimandano a un sistema di valori e a una visione del mondo, che sono alla base della civiltà dei Na'vi.

Appaiono anche evidenti i ruoli di morale ed etica, che costituiscono un sistema di regole di comportamento accettato e condiviso perchè è un sistema maturo e consapevole in piena sintonia con la realtà...e non, invece, come spesso accade, un sistema legato a una visione ideologica della realtà e quindi scollegato da essa.

Inoltre il sistema di valori dei Na'vi è un sistema democratico, indirizzato allo sviluppo della piena consapevolezza di ogni individuo, in piena armonia con la realtà e nel totale rispetto della libertà individuale. Ed è proprio a questo che si deve il suo successo.

Nella società Na'vi esiste una gerarchia. Ma la gerarchia è al servizio della colletività e del bene comune. La gerarchia, quindi, non è espressione di una sete di potere, egemonia e controllo di alcuni individui sugli altri. Tutti gli individui hanno pari dignità, uguali diritti e doveri. La gerarchia ha uno scopo solo "organizzativo"....non crea, cioè, delle disparità e delle disuguaglianze.
I Na'vi sono tutti "uguali", perchè hanno pari dignità, pur nella diversità delle funzioni nella gerarchia sociale.

La società dei Na'vi è una società aperta, disposta ad accettare individui e culture diverse, se però rispettano il loro sistema di valori. Gli avatar della dottoressa Grace, pur essendo "diversi", vengono accettati, purchè rispettino il sistema di valori e la visione del mondo dei Na'vi. Questo è il vero significato di "apertura"...che non significa affatto distruggere, disperdere o annacquare la propria identità. La vera "apertura" ha sempre come precondizione il rispetto e l'accettazione della cultura ospitante.

Si potrebbe dire che la società dei Na'vi è una società "collettivista" dove però l'unicità e l'iniziativa e la crescita individuale vengono sviluppate e incoraggiate. L'attenzione al "collettivo" non è mai a discapito dell'individuo. La libertà di ogni individuo è sacra tanto quanto lo è il bene supremo della collettività.

--------------------------------------------------------------------------------

L'aspetto educativo: Jake Sully viene introdotto al sistema di valori, ai simboli, riti e miti, alla moralità e all'etica dei Na'vi. I quali, durante l'iniziazione, curano entrambi gli aspetti: spiegano i simboli e i riti, ma, al tempo stesso, mostrano il sistema di valori e la visione del mondo dai queli quei riti derivano la loro giustificazione.

Nessun sistema educativo può limitarsi a chiedere l'adesione passiva ai "riti", senza mettere ben in risalto il sistema di valori all'interno del quale quei riti assumono un significato e una loro realtà.

Tutto il mondo dei Na'vi, compreso il loro sistema educativo, è orientato allo sviluppo di una piena consapevolezza dell'individuo. In piena sintonia con la realtà.

Infatti il sistema di valori dei Na'vi non è un sistema "ideologico". Ma nasce in piena simbiosi e sintonia con la realtà, col mondo reale nel quale sono inseriti. I Na'vi hanno una profonda conoscenza del "reale"...e il loro sistema di valori è profondamente ancorato alla realtà per quello che è. Cioè il loro sistema di valori non è figlio di una ideologia o di una visione ideologica del mondo, ma è ancorato ai valori che derivano direttamente dalla loro conoscenza profonda della realtà per quello che è veramente.

Ed è per questo che i Na'vi sono in perfetta sintonia col loro sistemi di valori. Perchè sentono che il sistema di valori è in piena sintonia con la loro natura e con la realtà che li circonda.

----------------------------------------------------------------------------------

Dall'altra parte ci sono i "terrestri". Moderni, pragmatici...che vedono nel sistema di valori dei Na'vi solo delle "superstizioni". Ma quello che viene nascosto con un apparente "pragmatismo" e "modernismo" altro non è che Individualismo. Cioè la velleità di elevare a sistema di valori universale la propria e individuale sete di potere, di dominio, di controllo.

Dietro a ogni visione del mondo c'è un sistema di valori. E l'individualismo si pone l'obiettivo di porre le aspirazioni individuali, l'ansia di potere individuale...il mito del successo individuale e della onnipotenza individuale, come sistema di valori universale al quale gli altri si devono sottomettere....costretti dall'uso della violenza.

L'individualismo è figlio di una visione ideologica e malata della vita. E' completamente scollegato dalla realtà. Ed è il risultato di un infantilismo mai cresciuto. In sostanza gli individualisti sono dei bambini mai cresciuti, convinti come sono di essere al centro del mondo, convinti come sono che le loro personali esigenze e bisogni sono il Totem al quale gli altri si devono sottomettere.

Vedi il profilo dell'utente
2
blane
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Scusa la domanda..ma Na'vi del film "Avatar"?

Vedi il profilo dell'utente
3
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
la metafora di Pandora, quella del vaso che conteneva tutti i mali del mondo, è un po' come l' archivio segreto di Giulio Andreotti ( Piazza Fontana, Ustica, Bologna, Aldo Moro, ecc. ), la curiosità di aprirlo è forte, ma...

Vedi il profilo dell'utente
4
blane
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@paolo iovine ha scritto:la metafora di Pandora, quella del vaso che conteneva tutti i mali del mondo, è un po' come l' archivio segreto di Giulio Andreotti ( Piazza Fontana, Ustica, Bologna, Aldo Moro, ecc. ), la curiosità di aprirlo è forte, ma...
Non credo intendesse "il vaso" con questo thread!
Pandora era il pianeta dove vivevano I Na'vi (sempre se si riferisce al film "Avatar")

Vedi il profilo dell'utente
5
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Si...Pandora è il pianeta del film Avatar. YES 

Vedi il profilo dell'utente
6
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
"Si potrebbe dire che la società dei Na'vi è una società "collettivista" dove però l'unicità e l'iniziativa e la crescita individuale vengono sviluppate e incoraggiate. L'attenzione al "collettivo" non è mai a discapito dell'individuo. La libertà di ogni individuo è sacra tanto quanto lo è il bene supremo della collettività."..................."Dall'altra parte ci sono i "terrestri". Moderni, pragmatici...che vedono nel sistema di valori dei Na'vi solo delle "superstizioni". Ma quello che viene nascosto con un apparente "pragmatismo" e "modernismo" altro non è che Individualismo. Cioè la velleità di elevare a sistema di valori universale la propria e individuale sete di potere, di dominio, di contro"........Voi siete piu Na'vi...o poi terrestri??

Vedi il profilo dell'utente
7
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Mi sembrano tanto due ideologie diverse...la società utopistica(uguaglianza,pari opportunità,etc),e la società realistica dove l'individuo si ritrova da solo contro una massa di individui che ,come lui ,cercano di affermarsi...

Vedi il profilo dell'utente
8
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ma cavolo X….
Certo che a te il famoso slogan di Star Trek.. «… per arrivare fin là, dove nessun uomo è mai giunto prima», ti fa una pippa.
Ma ti pare che uno – scorgendo un thread intitolato in questo modo  e aprendolo - si debba imbattere nientemeno che nel pianeta di Avatar??
E contempla prego, l’apertura di credito potenziale che tale affermazione contiene.
Vabbè, ora in preda allo sconforto, verifico se nella mia chioma sia presente la possibilità di connettermi con il mondo circostante; magari con il Ginorisauro.

Vedi il profilo dell'utente
9
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@next
In realtà, caro Next, una analisi attenta della religiosità dei Na'vi ci rivela che la loro spiritualità è ispirata ai principi della fisica quantistica.
E' per questo che ho parlato di "metafora di Pandora".

Gli autori di Avatar hanno attinto ai principi della fisica quantistica per disegnare Pandora e descrivere la spiritualità dei Na'vi.

Pandora è animata e prende forma da una rete interconnessa di energia che lega tutti gli esseri viventi. La materia è spressione e forma di questa energia.
I Na'vi usano l'estremità della chioma per "connettersi" direttamente a questa rete e comunicare con essa, come fosse una spina che si connette alla rete elettrica.

Eywa, la Grande Madre, è, nella spiritualità Na'vi, la "fonte di tutta l'energia".

In sostanza, gli autori di Avatar, hanno voluto creare, con Pandora, una grande metafora espressa con il linguaggio cinematrografico per rappresentare i principi di base di materia ed energia scoperti dalla fisica quantistica.

In questa splendida metafora c'è un messaggio molto chiaro e preciso: la scienza, la fisica da una parte....e il linguaggio religioso dei mistici con i suoi miti, riti, e simboli dall'altra....in realtà parlano della stessa cosa partendo da punti di vista differenti.

La fisica quantistica ha dimostrato come le "visioni" dei grandi mistici che hanno attraversato la storia dell'umanità sono assolutamente fondate e descrivono la vera essenza della realtà.
Per contro, i terrestri, negli alberi di Pandora vedono solo....alberi. "Essi hanno occhi ma non vedono, sono un bicchiere già colmo, e sono stupidi come dei bambini"...per citare alcuni passaggi fondamentali della sceneggiatura.

Caro Next.....mi rendo conto che tutte queste considerazioni vadano e siano oltre la tua capacità di comprensione. D'altra parte non ho mai preteso che tu potessi vedere e cogliere l'idea di fondo che ha dato origine alla metafora di Pandora....sarebbe, onestamente, chiederti troppo.

E considera, ti prego, l'apertura di credito potenziale che tale mia affermazione contiene.

Che vuoi che ti dica? Apri i tuoi occhi....apri la tua mente...apri il tuo cuore.

Vedi il profilo dell'utente
10
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@laura18 ha scritto:Mi sembrano tanto due ideologie diverse...la società utopistica(uguaglianza,pari opportunità,etc),e la società realistica dove l'individuo si ritrova da solo contro una massa di individui che ,come lui ,cercano di affermarsi...
No, non sono due ideologie diverse.
Da una parte c'è la comprensione della realtà per quello che è davvero.
Dall'altra, invece, c'è una visione ideologica che porta a concepire le persone come "individui distinti e separati" e un atteggiamento infantile, puerile, stupido che cerca di affermare la propria individualità e il proprio presunto potere sugli altri.

Vedi il profilo dell'utente
11
laura18

Viandante Mitico
Viandante Mitico
Però ce da dire anche che nella vita di tutti i giorni..quello che tu chiami come "visione ideologica che porta a concepire le persone come individui separati e distinti"..e realtà.Ci possono essere dei casi che la scienza non sa spiegare(telepatia)...ma sono molto rari.La maggior parte di noi siamo individui distinti,con sentimenti,caratteri diversi che ci rendono unici nel modo in qui interagiamo con il mondo che ci circonda..E anche vero però che tutti noi siamo parte dell universo,della natura che in qualche modo ci collega un l'altro...ma questo ci distingue dagli animali..io so di essere parte di una grafica universale che supera le mie conoscenze,ma so anche di essere un individuo unico nei miei sentimenti,pensieri e modo di interazione...

Vedi il profilo dell'utente
12
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Laura....esiste una "realtà vera" e una "realtà percepita o ideologica" (cioè la realtà così come ce la fanno vedere gli strumenti occhio-cervello).

Nella "realtà percepita" noi siamo individui separati e distinti, ciascuno con le proprie caratteristiche uniche...ma non siamo tutti figli della stessa Madre (o Padre) e quindi non siamo fratelli nella sostanza e nella natura (siamo cioè isolati).

Nella "realtà vera", invece, noi siamo individui separati e distinti, ciascuno con le proprie caratteristiche uniche....ma siamo tutti figli della stessa Madre (o Padre) e quindi siamo fratelli nella sostanza e nella natura (siamo cioè uniti).

Vivere essendo sintonizzati con la "realtà vera" porta a tutta una serie di implicazioni...anche sociali e politiche.
Vivere, invece, essendo ingabbiati nell'inganno (o illusione) e autoinganno della "realtà percepita" porta a tutta una serie di altre implicazioni....anche sociali e politiche.

Vedi il profilo dell'utente
13
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum