Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Amore criminale: cosa lega carnefice e vittima?

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
MariThePhilippiz
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@NinfaEco ha scritto:
Ti dico solo che non ti avevo letta a sufficienza fino ad oggi. Sei una donna estremamente intelligente che ha una visione delle cose tutt'altro che scontata. Sono felice che tu sia qui.
Beh, ma... grazie!
...seppure quel "estremamente", lì, mi metta 'n attimino a disagio, eh? Ché sono dovuta andare su Google per capire che Arouet fosse Voltaire... facepalm ahah

Vedi il profilo dell'utente
27
MariThePhilippiz
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@nextlife ha scritto: (cavolochenickchehaisenonesistesseilquoteconilcavolocheriuscireianchesoloapensaredidigitarlo)

Ellossò. E' una storia lungacomeilmionicksenondipiù. Mari va più che bene :o)

In tale ottica, il mio intervento precedente non era una contestazione reale, ma una sorta di gioco, eco di quel tratto autoironico con il quale avevi concluso il tuo post e, se con la tua reply non mi avessi dato modo di specificare, lo avrei fatto autonomamente.

ok 

Vedi il profilo dell'utente
28
MariThePhilippiz
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@nextlife ha scritto:
Quale strategia si adotta per sensibilizzare l’individuo, nei confronti di una condizione che non percepisce in tutta la sua portata, che non può e/o non vuole vedere?
Vicinanza emotiva? Empatica? Sfruttare tutte le possibilità che un canale privilegiato come quello di una consolidata amicizia fornisce?
Certo sì, ma le incognite rimangono così come le difficoltà; infatti non è raro che questi suggerimenti vengano visti come un’indebita ingerenza, oppure minimizzati partendo da una giustificazione - peraltro assai reale - come l’impossibilità di comprendere appieno i meccanismi di quanto non si vive sulla propria pelle.

Questo aspetto, questo «scoglio», è precisamente l’ostacolo primario da superare e mette a dura prova chi si rapporta con esso, compresi  coloro i quali, dell’ascolto/aiuto fanno professione.
Una persona a me cara sta vivendo una brutta fase che, seppure non abbia a che vedere con la questione vittima/carnefice, contiene blocchi psicologici simili. Posso assicurarvi che ho utilizzato tutti i mezzi a mia disposizione per farla uscire dal suo dramma, ma è servito davvero a poco. Mi sono convinta, e non è detto che io abbia ragione, che finchè la persona vittima di un problema psicologico, qualunque esso sia, non decide di dare una svolta, neppure le minacce la sbloccano. Anzi...

Vedi il profilo dell'utente
29
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum