Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

il respiro del pianeta terra

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Il pianeta Terra è un sistema vivo che "respira". E tutto ciò che accade sulla Terra è legato in modo inscindibile ai "cicli respiratori" della terra.

Uno di questi "cicli respiratori" è rappresentato da una leggera oscillazione dell'asse terrestre su se stesso che si completa ogni 20mila anni circa. Ogni 20mila anni l'asse si sposta in uno dei due estremi di questa oscillazione.

Questa oscillazione determina una diversa irradiazione solare sulla superficie del pianeta con il conseguente spostamento verso nord (o verso sud) dei monsoni africani (e delle relative piogge). E' questa oscillazione che da' vita ciclicamente al deserto del Sahara.

Circa 5000-7000 anni fa si è compiuta l'ultima oscillazione e i monsoni africani si sono spostati verso sud, determinando l'inaridimento della zona che chiamiamo Sahara e la nascita dell'immenso deserto. Fino a 5000-7000 anni fa il deserto del Sahara era una foresta lussureggiante piena di vegetazione e grandi laghi.

La desertificazione e l'inaridimento del Sahara ha determinato la concentrazione e lo spostamento simultaneo verso nord-nordest dei clan di homo sapiens dispersi nella giungla Sahariana....determinando con questo la nascita di una delle più grandi civiltà della antichità: la civiltà egizia. E la nascita della odissea del popolo Ebraico e con esso la nascita del monoteismo.

In sostanza tutti gli esseri viventi aspirano alla vita e si muovono all'unisono con le condizioni di vita che il nostro pianeta determina nei suoi "cicli respiratori". Attraverso i tempi enormi della terra le forme di vita cambiano all'interno di un processo "evolutivo".

Ora...il processo evolutivo non è solo "cambiamento". Ma è anche e soprattuto "cambiamento verso forme di energia sempre più sofisticate dinamiche malleabili"....cioè verso forme di energia "superiori".
Dalle pietre si è passati alle piante. E dagli organismi monocellulari nei mari si è passati alla intelligenza dell'homo sapiens...una forma di energia molto sofisticata.
Tutto questo percorso lo si può osservare nello sviluppo dell'embrione umano...che partendo dall'organismo monocellulare in acqua (liquido amniotico) sintetizza in 9 mesi di gestazione circa 5 miliardi di storia evolutiva sul pianeta.
Senza dimenticare che nell'homo sapiens è sintetizzata anche la fase "della pietra".....si trova nelle nostre ossa.

A questa "evoluzione" corrisponde anche una crescita e una maturazione del "senso religioso", già molto evoluto nella civiltà egizia, ma che si è ulteriormente raffinato nel monotesimo ebraico. Tra l'altro il senso religioso egizio e quello ebraico hanno vissuto uno scontro epico nella antichità....questo scontro ha accompagnato le civiltà del mediterraneo per parecchi millenni....fino a quando cristianesimo, ebraismo e islam hanno definitivamente scalzato le religioni "degli dei" dal bacino del mediterraneo e poi in europa, africa e medio oriente.

Vedi il profilo dell'utente
2
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
l' asse terrestre, oltre che durante il cambio di stagione, oscilla per il movimento dell' immane blocco di ghiaccio che è il polo nord; tant' è che le carte nautiche son da rifare ogni 3-4 anni per la variazione di posizione del nord magnetico, perché il nord nel goniometro stampato sulla carta è incoerente con la bussola.

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum