Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Stephen Hawking spiega perchè Dio non esiste

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente

Giuro che è l'ultimo video Linguino

Vedi il profilo dell'utente
2
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Dio non esiste eppure Hawking gli ha praticamente dedicato tutta la sua carriera e il suo successo.

Vedi il profilo dell'utente
3
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Interessante. Peccato che negli ultimi 15 secondi del video sconfessi tutto ciò che ha detto nei rimanenti 4:15.

Vedi il profilo dell'utente
4
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
inchino Hawking si riferisce al Dio Ebraico Cristiano e non sa
che gli dei sono circa 27.000.



Vedi il profilo dell'utente
5
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@Rupa Lauste ha scritto:Dio non esiste eppure Hawking gli ha praticamente dedicato tutta la sua carriera e il suo successo.
Davvero.
Tutto ciò ha un che di miracoloso SGHIGNAZZARE 


@rebel ha scritto:Interessante. Peccato che negli ultimi 15 secondi del video sconfessi tutto ciò che ha detto nei rimanenti 4:15.
Perchè?

@hakimsanai43 ha scritto:inchino Hawking si riferisce al Dio Ebraico Cristiano e non sa
che gli dei sono circa 27.000.



Quello che dice non vale per altri dei?

Vedi il profilo dell'utente
6
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Direi che sulla divinità si è detto tutto e di più.

Penso che se lo si ritiene utile si puo' credere qualsiasi cosa.

In caso contrario non cambia nulla, se non qualche abitudine religiosa sostituita da altre abitudini.

Dio è un ottimo passatempo e fonte di chiacchiere e riflessioni, che magari servono a conoscere meglio noi stessi e le nostre paure profonde [che poi sono quelle di tutti].

Vedi il profilo dell'utente
7
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Dream memories ha scritto:
@rebel ha scritto:Interessante. Peccato che negli ultimi 15 secondi del video sconfessi tutto ciò che ha detto nei rimanenti 4:15.
Perchè?
Hawking: "abbiamo solo questa vita per apprezzare il grande disegno dell'universo".
Di che cavolo di disegno va cianciando se ha appena negato l'esistenza di Dio?
Se ritiene che l'Universo sia intelligente ha solo dato a Dio un altro nome.
Senza Dio c'è solo il caos e il caso, non c'è alcun disegno, e se Hawking se ne rendesse conto si ucciderebbe all'istante.
Ma poi che argomentazione sarebbe quella secondo la quale non vi era un tempo in cui Dio potesse creare l'universo dal momento che ogni teologia un pò elaborata afferma che Dio è, per sua natura, al di fuori del tempo?
Insomma, a mio parere ha detto in 4 minuti una serie di fregnacce colossali.

Vedi il profilo dell'utente
8
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
In effetti questo video, e la tesi in esso contenuto, fa ridere.
Fa ridere perchè è incredibile che nel 2013 ci sia ancora qualcuno che pensa a Dio come a un signore con la barba bianca che fa e disfa...che crea e distrugge. Insomma...qualcuno pensa ancora a Dio come a un signore di terza età che se ne sta da qualche parte a fare non si sa bene che cosa.
Con tutto rispetto per Hawking quello di cui lui sta parlando non è Dio...si chiama Babbo Natale. SGHIGNAZZARE 

In realtà qualunque ricerca seria su Dio ha già superato da un pezzo la contrapposizione ideologica tra Creazionismo ed Evoluzionismo. Nessuna persona che si sia interrogata seriamente su questa questione crede davvero che Dio sia un signore con la barba bianca che a un certo punto ha creato l'universo con la becchetta magica.

La ricerca più seria su questo argomento ha portato a una conclusione...che poi è un nuovo inizio. E questa conclusione ci porta a questa nuova definizione:

Dio è E. Dove E sta per Energia.
Ed E è uguale a MC^2

Tutto ciò che è, cioè l'universo, è creato da E...ed è una manifestazione, in varie forme e a vari livelli, di E (dal microcosmo al macrocosmo).

Puoi forse affermare che E non esiste?
Puoi forse affermare che E non sia "intelligente"? No. Perchè l'intelligenza è una delle tante manifestazioni dell'energia
Puoi forse affermare che E non sia "amore"? No. Perchè l'amore è una delle tante manifestazioni dell'energia.
Tutto è E ed una manifestazione di E...e quindi tutto "è creato da Dio".

Prova a ragionare su questo....anche se dubito che tu possa capirci qualcosa SGHIGNAZZARE



Ultima modifica di xmanx il Dom 29 Set 2013 - 12:40, modificato 2 volte

Vedi il profilo dell'utente
9
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
vuoi dire che dio è relativo ?

Vedi il profilo dell'utente
10
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
E (energia) non è relativa.
Quella ad essere relativa è la teoria...che si chiama teoria della relatività. SGHIGNAZZARE 

Devi avere le idee un po' confuse....ma questo si era capito da un pezzo SGHIGNAZZARE 

Vedi il profilo dell'utente
11
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
ne approfitti perché Einstein è morto, se ti avesse letto ti avrebbe già chiamato il 118.

Vedi il profilo dell'utente
12
rebel

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@xmanx ha scritto:
La ricerca più seria su questo argomento ha portato a una conclusione...che poi è un nuovo inizio. E questa conclusione ci porta a questa nuova definizione:

Dio è E. Dove E sta per Energia.
Ed E è uguale a MC^2

Tutto ciò che è, cioè l'universo, è creato da E...ed è una manifestazione, in varie forme e a vari livelli, di E (mal microcosmo al macrocosmo).

Puoi forse affermare che E non esiste?
Puoi forse affermare che E non sia "intelligente"? No. Perchè l'intelligenza è una delle tante manifestazioni dell'energia
Puoi forse affermare che E non sia "amore"? No. Perchè l'amore è una delle tante manifestazioni dell'energia.
Tutto è E ed una manifestazione di E...e quindi tutto "è creato da Dio".

Prova a ragionare su questo....anche se dubito che tu possa capirci qualcosa SGHIGNAZZARE 
Se sono io a dover ragionare su questo ti posso dire che anche l'esatto contrario è perfettamente vero:

Puoi forse dire che la stupidità non sia una delle manifestazionei dell'energia al pari dell'odio?

Ergo Dio=Energia=Odio. Non fa una piega.

Se vuoi definire Dio nella sua essenza puoi solo dire....niente.

Vedi il profilo dell'utente
13
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
a x, il vino, di mattina gli piglia così.

Vedi il profilo dell'utente
14
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Nessuno scienziato e fisico non sorriderebbe davanti all'affermazione che "l'energia è niente".

Vedi il profilo dell'utente
15
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@xmanx ha scritto:In effetti questo video, e la tesi in esso contenuto, fa ridere.
Fa ridere perchè è incredibile che nel 2013 ci sia ancora qualcuno che pensa a Dio come a un signore con la barba bianca che fa e disfa...che crea e distrugge. Insomma...qualcuno pensa ancora a Dio come a un signore di terza età che se ne sta da qualche parte a fare non si sa bene che cosa.
Con tutto rispetto per Hawking quello di cui lui sta parlando non è Dio...si chiama Babbo Natale. SGHIGNAZZARE 

In realtà qualunque ricerca seria su Dio ha già superato da un pezzo la contrapposizione ideologica tra Creazionismo ed Evoluzionismo. Nessuna persona che si sia interrogata seriamente su questa questione crede davvero che Dio sia un signore con la barba bianca che a un certo punto ha creato l'universo con la becchetta magica.

La ricerca più seria su questo argomento ha portato a una conclusione...che poi è un nuovo inizio. E questa conclusione ci porta a questa nuova definizione:

Dio è E. Dove E sta per Energia.
Ed E è uguale a MC^2

Tutto ciò che è, cioè l'universo, è creato da E...ed è una manifestazione, in varie forme e a vari livelli, di E (mal microcosmo al macrocosmo).

Puoi forse affermare che E non esiste?
Puoi forse affermare che E non sia "intelligente"? No. Perchè l'intelligenza è una delle tante manifestazioni dell'energia
Puoi forse affermare che E non sia "amore"? No. Perchè l'amore è una delle tante manifestazioni dell'energia.
Tutto è E ed una manifestazione di E...e quindi tutto "è creato da Dio".

Prova a ragionare su questo....anche se dubito che tu possa capirci qualcosa SGHIGNAZZARE 
se qualcuno ci capisse qualcosa, si preoccupi, e prenoti un TSO.

Pirlino ha scritto:l'intelligenza è una delle tante manifestazioni dell'energia
Pirlino, hai dimostrato che l'energia della stupidità è molto forte in te!

Vedi il profilo dell'utente
16
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

       

Vedi il profilo dell'utente
17
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Le parole di Hawking producono confusione perché usa il termine Dio, ma in realtà vuole far comprendere allo spettatore che non c'è una volontà dietro alla configurazione dell'universo.

I valori delle masse delle particelle subatomiche e l'intensità delle forze che ne governano il comportamento non richiedono necessariamente l'esistenza di un architetto, e quindi di un progetto.

L'universo è così perché:

- non poteva essere altrimenti

oppure

- è frutto del caso

La prima ipotesi è quella che rientrerebbe in una teoria del tutto, una spiegazione ultima della natura dell'universo.

La seconda comporterebbe il prendere in considerazione una serie veramente incredibile di coincidenze (una Fortuna Cosmica, basterebbe che l'intensità delle forze e la massa delle particelle avessero assunto valori infinitamente diversi da quelli reali e noi non saremmo qui), ma solo ammettendo che questo sia l'unico universo esistente, cosa che per il principio di mediocrità non possiamo prednere in considerazione.

Vedi il profilo dell'utente
18
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Primo principio della termodinamica:
l'energia non si crea, non si distrugge ma può solo passare
da una forma all'altra

Secondo principio della termodinamica:
ogni trasformazione dell'energia comporta una
dissipazione di una quota di essa sotto forma
di calore a bassa temperatura, non più utilizzabile

Vorrei soffermarmi sul primo principio e parlare, ad esempio, della intelligenza umana.
Che cos'è l'intelligenza umana? E una particolare manifestazione dell'energia.
Infatti oggi sappiamo che il nostro cervello è solo un insieme di particelle come elettroni e protoni, che interagiscono attraverso il campo elettromagnetico.
Ogni processo biologico è dovuto soltanto a reazioni chimiche che a loro volta sono dovute all'interazione elettromagnetica tra gli elettroni ed i protoni degli atomi che costituiscono il nostro organismo.

In sostanza il nostro cervello è una "macchina" in grado di trasformare energia...dando vita a una particolare forma di energia che si chiama "intelligenza".
Proprio per il primo principio della termodinamica, l'intelligenza (come forma di energia) non è stata creata dal nulla, ma è figlia di un processo di trasformazione dell'energia stessa.
Ciò significa che la forma "intelligenza" dell'energia è sempre stata presente nell'universo anche se era presente in uno stato latente.
E' grazie alla macchina "cervello" che tale forma di energia (già presente in uno stato latente) ha potuto manifestarsi in quella che noi comunemente chiamiamo "intelligenza" o "pensiero".

Un po' come la nostra automobile...che è una macchina in grado di trasformare l'energia contenuta nella benzina in energia cinetica e dare forma al "movimento"...che a sua volta è un'altra manifestazione dell'energia.

Quante manifestazioni dell'energia esistono? Indefinite. Si sono già tutte realizzate? Ovviamente no.
La legge E=MC^2 dimostra in modo inequivocabile che l'Energia è il risultato (o la manifestazione) della interazione tra la Massa, lo Spazio e il Tempo (essendo C la velocità della luce, cioè la relazione Spazio/Tempo).

Cioè l'Energia prende forma e si manifesta come risultato della interazione tra M (massa), S (spazio) e T (tempo).

Ora, secondo il primo principio della termodinamica noi sappiamo che l'energia non si crea, non si distrugge, ma cambia forma. Cioè l'ENERGIA (come entità UNICA presente nell'universo sotto molteplici forme) è IMMORTALE. E noi sappiamo che l'immortalità è una delle caratteristiche di Dio (secondo la tradizione, infatti, Dio esiste da sempre ed esisterà per sempre....proprio come l'Energia).

Inoltre sappiamo che l'ENERGIA è INTELLIGENTE...o meglio sappiamo che l'INTELLIGENZA è una particolare manifestazione (o stato) dell'ENERGIA.

In effetti l'ENERGIA, come entità unica che pervade tutto l'universo attraverso le sue molteplici forme, è quanto di più vicino c'è al concetto di Dio.
E l'ENERGIA ha dentro di sè l'intelligenza (in quanto se non fosse già presente in uno stato latente, non avrebbe mai potuto prendere forma nel cervello umano).

Tutto questo dimostra, per me in modo evidente, che scienza e religione parlano esattamente della stessa cosa, ma usando linguaggi diversi, metafore diverse e partendo da punti di vista diversi. Ma l'oggetto della indagine è sempre lo stesso: l'ENERGIA.

Vedi il profilo dell'utente
19
Aleister
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vito Mancuso.....

Vedi il profilo dell'utente
20
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Non credo che Vito Mancuso conosca i principi della termodinamica....

Vedi il profilo dell'utente
21
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Automaalox ha scritto:Le parole di Hawking producono confusione perché usa il termine Dio, ma in realtà vuole far comprendere allo spettatore che non c'è una volontà dietro alla configurazione dell'universo.
a mio modesto parere non ci riesce. Anche perché nessuno glielo ha chiesto visto che l'onere di cimentarsi in quest'ardua impresa spetterebbe a chi postula l'esistenza di dio.
Purtroppo hawking, come hai detto tu, giunge semplicemente alla conclusione che certi fenomeni non richiedono necessariamente l'esistenza di un artefice.
tutto qui.
il problema di hawking sono i suoi testi divulgativi con tanto di frasi ad effetto...del tipo ora vi spiego perché dio non esiste...quando in realtá si limita a spiegare ben altro.

e poi entrambi i casi da te elencati non escludono una volontá, un architetto...al massimo ne limitano la possibilitá.

Vedi il profilo dell'utente
22
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:

Inoltre sappiamo che l'ENERGIA è INTELLIGENTE...o meglio sappiamo che l'INTELLIGENZA è una particolare manifestazione (o stato) dell'ENERGIA.

é qui che caschi...peccato mi avevi quasi convinto

Vedi il profilo dell'utente
23
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
L'intelligenza umana, è una particolare manifestazione dell'Energia. Non sarebbe mai potuto nascere l'homo sapiens se l'intelligenza non esistesse già nell'universo come forma di energia....proprio in virtù del primo principio della termodinamica.
L'homo sapiens è semplicemente una macchina che la manifesta.

Esattamente come il sole (che è a sua volta una "macchina") e le stelle manifestano l'energia sotto forma di luce e calore.

Le "macchine" presenti nell'universo manifestano varie forme dell'energia. Tutte queste forme di energia appartengono all'entità ENERGIA presente nell'universo fin dal Big Bang. E siccome l'intelligenza è una particolare forma (o stato o manifestazione) di energia, se ne deduce che l'energia E' (anche) intelligente. Esattamente come l'energia E' (anche) luce e l'energia E' (anche) calore.

Potremmo riformulare il primo principio della termodinamica in questo modo: l'energia non si crea, non si distrugge perchè, semplicemente, "l'ENERGIA E'". "L'ENERGIA E'" da sempre....e "L'ENERGIA E'" per sempre.

Vedi il profilo dell'utente
24
Aleister
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La sostanza che forma il mondo e tutte le cose in esso, esseri umani compresi, è una sola, è l’essere- energia. Questa energia però si dispone in molti e diversi modi dentro l’essere umano, a seconda del livello di complessità delle relazioni atomiche, molecolari, cellulari.

L’evoluzione, in altri termini, è la logica che riguarda non solo la filogenesi (la specie) ma anche l’ontogenesi (l’individuo), e non solo l’essere venuto all’esistenza dell’individuo ma anche il suo permanere all’esistenza. Ogni essere umano esiste come un fenomeno in continua evoluzione, in continuo lavoro (si consideri, per esempio, il continuo ricambio cellulare). Ognuno di noi è soma, corpo, il quale per il 99 per cento della sua massa materiale è composto da sei elementi atomici: ossigeno, carbonio, idrogeno, azoto, calcio, fosforo (il restante i per cento è formato da dodici elementi atomici tra cui potassio, zolfo, ferro, magnesio, rame...). A questo primo livello della nostra ontogenesi noi siamo un gas, una pietra, una nuvola, una goccia d’acqua.
I corpi inanimati si fermano qui nella loro evoluzione ontogenetica, nel senso che il totale dell’essere-energia che li costituisce si traduce totalmente nella loro massa corporea. Ovvero: Energia totale-Energia condensata come massa = O. Per questo si parla di corpi in-animati, perché non rimane neppure una minima quantità di energia libera che li animi, che dia loro vita.
Quando si è in presenza della vita si assiste a un fenomeno che si può rappresentare mediante quest’altra semplice equazione: Energia totale-Energia condensata come massa = x. L’incognita x designa l’energia libera che consente al corpo di muoversi, di essere vivo. Questa energia libera in cui consiste la vita è stata denominata “anima”, o anche “soffio vitale”, de-rivando il termine “anima” proprio dal greco dnemos, cioè ‘vento’, ‘aria’, ‘soffio’. In questo senso si può dire che noi “abbiamo” l’anima, in quanto abbiamo un’eccedenza di energia libera rispetto alla massa corporea che ci rende vivi, vitali, e l’anima appare proprio come il termine escogitato dalla mente per dire la vita. E più corretto però dire che “siamo” siamo cioè animati, viventi. La vita (che potremmo definire materia animata da un surplus di energia libera, non condensata in materia) si presenta in diversi modi, sempre più raffinati e organizzati a seconda dell’aumento della quantità di energia libera. In particolare la nostra vita di esseri umani si presenta come segue:

- bios, vita biologica, vita a livello vegetativo: il metabolismo nelle due fasi di catabolismo e anabolismo, il sistema circolatorio, digerente, linfatico...;

- zoe, vita animale, vita a livello sensitivo: libido, emozione, aggressività, cura per la prole, istinti sociali...;

- lògos, vita razionale, vita a livello della mente: capacità di calcolo, astrazione, progettualità, immaginazione...

- pneuma, pura energia spirituale, raffinatissima disposizione dell’essere-energia che consente all’uomo di agire e non solo di reagire, di essere attivo e non solo passivo, creativo e non solo recettivo, di poter produrre insomma qualcosa di nuovo nel mondo traendolo da sé. Aristotele denomina questo raffinatissimo livello dell’energia spirituale che può giungere ad abitare l’essere umano nous poietikos, scrivendo nel celebre passo del De anima che, "separato, esso è solo quel che realmente è, e questo solo è immortale ed eterno". Qui risiede il livello più nobile della nostra personalità e insieme la nostra partecipazione ontologica al divino.

Vedi il profilo dell'utente
25
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
In effetti c'è del vero in questo scritto.

"Siamo fatti a sua immagine e somiglianza" appare del tutto logico e comprensibile. Perche l'energia che alimenta e scaturisce dalla nostra macchina-corpo è una parte dell'ENERGIA che è presente nell'universo. E' la stessa energia.

Io mi fermerei qui, però. Non andrei su sentieri impervi e non trarrei conclusioni azzardate.

Quello che è sicuro è che la "pietra" è una macchina che manifesta un certo "stato" dell'energia. La "scimmia" è una macchina che rappresenta un altro "stato" dell'energia (che non può pensare e comporre musica).
L'homo sapiens è una macchina che rappresenta un altro "stato" dell'energia (capace di compassione, di pensare e comporre musica).

Come sempre nella sua storia, l'uomo soffre troppo di una visione uomocentrica dell'universo e della evoluzione. In realtà non è così.
Esisteranno altre macchine più evolute di quello che siamo noi, in grado di esprimere altre e più sofisticate forme di energia, che gli consentiranno una maggiore comprensione dell'universo....verso le quali noi saremo come sono le scimmie in confronto all'uomo.

Avventurarsi nel tentativo di definire queste forme doi energia è un lavoro inutile e sciocco. Sarebbe un po' come chiedere a una scimmia di descrivere le capacità dell'uomo.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum