Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

I gay e Papa Francesco: questione di interesse, ma interesse per chi?

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
ll Santo Padre, durante il volo di rientro dal Brasile che lo portava a Roma concedendosi ad un’intervista durata un’ora e mezza, ai giornalisti che viaggiavano con lui, toccando un tema molto delicato, come quello dell’omosessualità presente anche nella Chiesa ha risposto “Si scrive tanto sulla lobby gay nella Santa Sede, ma ancora non ho una cartella con le identità di chi ne farebbe parte“, aggiungendo anche “Chi sono io per giudicare i gay?“.“

Il Papa, ha sottolineato, però, che “Il problema non è avere questa tendenza omosessuale ma piuttosto fare lobby, lobby politiche, lobby massoniche, e anche lobby gay omosessuali”“, affermando di voler approfondire anche il ruolo delle donne nella Chiesa, ribadendo, che “Non si può immaginare una Chiesa senza donne attive” però, dice “no” al sacerdozio femminile.“

Ma il Vescovo di Roma, non si ferma qui, e pone una particolare attenzione anche nei confronti dei divorziati. Il Papa infatti, ha spiegato ai giornalisti che “La Misericordia è più grande“, promettendo che in occasione del prossimo Sinodo affronterà il tema e cercherà di recuperare anche lo studio avviato da Joseph Ratzinger per trovare una soluzione ai processi canonici di annullamento, che attualmente sono l’unica strada per chi vuole tornare ai sacramenti.

Fonte

Dunque, analizziamo questo discorso
- si parla di gruppi di omosessuali in vaticano organizzati in gruppi tali da avere potere politico -> chi siamo noi per giudicare i gay?

KleanaFurbo  È una mia impressione o questo discorso serve a difendere qualcosa di diverso dagli omosessuali?

- si parla di gruppi di omosessuali in vaticano organizzati in gruppi tali da avere potere politico -> chi siamo noi per giudicare i gay? -> no agli omosessuali organizzati in movimenti in grado di esercitare pressioni politiche

  Il mio ragionamento per ora regge.

E no al sacerdozio delle donne.

Insomma cosa c'è di rivoluzionario in questo discorso?
Se i gay acquisiranno più diritti, sarà per via indiretta perchè è un male necessario da pagare per proteggere altro.

Che la pedofilia fosse un reato lo dissero già Woytila e Ratzinger ( sempre più criticato perchè meno glamour)



Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum