Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Psicosi e Cannabis

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Riporto quanto ho letto.

L'uso precoce di cannabis può avvicinare alla schizofrenia.

Secondo una ricerca condotta su un campione di quasi 4000 giovani americani tra i 18 e i 23 anni, esaminando la relazione tra uso precoce di cannabis e maggior frequenza di sintomi psicotici nei giovani adulti tra i quali, appunto, schizofrenia e allucinazioni, emerge che le regioni cerebrali coinvolte nella schizofrenia sono strettamente collegate e fortemente sensibili ai cannabinoidi, in quanto hanno per essi specifici recettori.

In sostanza l'uso precoce di cannabis da parte dei ragazzi determina un'alta probabilita' di soffrire di disturbi psicotici e di allucinazioni in eta' adulta.

La cannabis rappresenta la sostanza psicoattiva piu' utilizzata nella popolazione generale di molti paesi e, dall'analisi sistematica della letteratura scientifica, emerge una significativa prevalenza d'uso da parte di persone che soffrono di schizofrenia, manifestando tale malattia dopo un uso in eta' adolescenziale.


I cannabinoidi esogeni ( contenenti il princio attivo Delta-9-tetraidrocannabinolo) e cioe' quelli che si trovano nella cannabis interagiscono pesantemente con specifici recettori (Cb1) presenti in quelle regioni cerebrali coinvolte nella schizofrenia. E' stata infatti verificata una maggiore densita' di tali recettori in aree cerebrali coinvolte nella schizofrenia, tra cui la corteccia prefrontale dorso laterale e la corteccia cingolata anteriore.
Tutte aree importantissime anche per le funzioni del controllo volontario dei comportamenti e della capacita' di percepire ed interpretare la realta.

Un numero crescente di evidenze scientifiche internazionali dimostrano un legame significativo e complesso tra cannabis e psicosi, mentre la ricerca in ambito neurobiologico ha raggiunto importanti risultati che sostengono l'evidenza biologica di tale legame.


Che io sappia, perchè insorga una psicosi sono necessari una serie di fattori concomitanti: relazioni famigliari disturbanti, predisposizione ereditaria, struttura caratteriale debole ecc.
Credo che sia eccessivo imputare ad una sostanza queste cose. Può causare psicosi se ci sono altri fattori.
Sbaglio?

Vedi il profilo dell'utente
2
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sbagli. Disturbi ce ne sono sempre, immediati o posticipati.

La loro gravità varia dalla predisposizione soggettiva.
Comunque nei sert e nei centri psicosociali l'ingresso di persone con precedenti di fumatore di cannabis sono sempre di più.

Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose.

Ormai le informazioni ci sono, e sono chiare.
Chi continua ad ignorarle poi non può dare la colpa che a se stesso.

Vedi il profilo dell'utente
3
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@doctor faust ha scritto:Sbagli. Disturbi ce ne sono sempre, immediati o posticipati.
Ad esempio?

Vedi il profilo dell'utente
4
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Dream memories ha scritto:
@doctor faust ha scritto:Sbagli. Disturbi ce ne sono sempre, immediati o posticipati.
Ad esempio?
Non te lo sa dire.
Da uno che scrive "Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose" cosa pretendi?

Vedi il profilo dell'utente
5
Rupa Lauste
6
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Dream memories ha scritto:
@doctor faust ha scritto:Sbagli. Disturbi ce ne sono sempre, immediati o posticipati.
Ad esempio?
Immediatamente o nel giro di 24-48 ore si possono avere intensi stati ansiosi, attacchi di panico, idee ossessive e sensazioni di perdita di identità, insorgenza di dolori psicosomatici o ipocondria.
Questi disturbi possono passare in breve tempo, o persistere per settimane o mesi.

A distanza di tempo, anche di anni, i disturbi si possono ripresentare sia come effetto rebound, in occasione di situazioni o stimoli che riportino alla memoria il ricordo, sia sotto forma di effetti degenerativi dell'attività cerebrale, come perdita di memoria, ipersensibilità agli stimoli, ipersensibilità emotiva, insofferenza ed aggressività, perdita di interessi ed estraneazione.

Del resto non si dimentichi che i danni da cannabis non sono soltanto cerebrali ma in tutto il sistema nervoso e tessuti affini.

@Yale ha scritto:Da uno che scrive "Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose" cosa pretendi?
Linguino

Vuol dire che se sintomi simili si presentano a distanza di anni, si pensa ad una malattia nervosa nuova, che non viene collegata all'uso di sostanze.[Specie se si evita di parlarne per vergogna o amor proprio].

Vedi il profilo dell'utente
7
Dudù
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Da qualcuno è definita l'erba medica

Vedi il profilo dell'utente
8
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@doctor faust ha scritto:
@Dream memories ha scritto:
@doctor faust ha scritto:Sbagli. Disturbi ce ne sono sempre, immediati o posticipati.
Ad esempio?
Immediatamente o nel giro di 24-48 ore si possono avere intensi stati ansiosi, attacchi di panico, idee ossessive e sensazioni di perdita di identità, insorgenza di dolori psicosomatici o ipocondria.
Questi disturbi possono passare in breve tempo, o persistere per settimane o mesi.

A distanza di tempo, anche di anni, i disturbi si possono ripresentare sia come effetto rebound, in occasione di situazioni o stimoli che riportino alla memoria il ricordo, sia sotto forma di effetti degenerativi dell'attività cerebrale, come perdita di memoria, ipersensibilità agli stimoli, ipersensibilità emotiva, insofferenza ed aggressività, perdita di interessi ed estraneazione.

Del resto non si dimentichi che i danni da cannabis non sono soltanto cerebrali ma in tutto il sistema nervoso e tessuti affini.
Ma come? Prima sostieni che di disturbi ce ne sono SEMPRE, e poi "possono presentarsi..."?
E cosa intendi con "tessuti affini" al sistema nervoso?

@doctor faust ha scritto:
@Yale ha scritto:Da uno che scrive "Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose" cosa pretendi?
Linguino

Vuol dire che se sintomi simili si presentano a distanza di anni, si pensa ad una malattia nervosa nuova, che non viene collegata all'uso di sostanze.[Specie se si evita di parlarne per vergogna o amor proprio].
Ah certo. Mentre tu, che sei un super-non-dottore, di fronte ad una sintomatologia psichiatrica non ti viene da pensare che la maggior parte dei disturbi psichiatrici ha esordio in età adulta, ma pensi "questo si faceva le canne ma si vergogna a dirlo". Complimentoni! E sapresti anche dimostrarlo?
Sorvoliamo sull'utilizzo ad canis cazzum di termini quali "nervosa".

Vedi il profilo dell'utente
9
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Meno male che la Cannabis ha effetti rilassanti SGHIGNAZZARE 

@ Doctor Faust

Come si fa a correlare con certezza sintomi successivi ad un uso di droghe leggere precedenti? Statistiche? o c'è altro?
Se ci sono studi in merito potresti linkarli?

@ Yale
 

Vedi il profilo dell'utente
10
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Yale ha scritto:
Ma come? Prima sostieni che di disturbi ce ne sono SEMPRE, e poi "possono presentarsi..."?
E cosa intendi con "tessuti affini" al sistema nervoso?
Cara...sei la solita pre-venuta...SGHIGNAZZARE  l'uno non esclude l'altro.

Poi...i danni alla mente non esistono. A meno che non si parli di e-duc-azione traviata.

Invece esistono i danni neurologici che producono una mente alterata. Se non si è ancora capito che il funzionamento della mente dipende dal sistema nervoso, di cui il cervello è una parte e non il tutto, ...che ci posso fa...non posso ricominciare sempre dalle pappe. Ormai sono anni che lo faccio.

@Yale ha scritto:Da uno che scrive "Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose" cosa pretendi?
Da te nulla.baby  Spera che non ti capitino .Peace 

Ah certo. Mentre tu, che sei un super-non-dottore, di fronte ad una sintomatologia psichiatrica non ti viene da pensare che la maggior parte dei disturbi psichiatrici ha esordio in età adulta, ma pensi "questo si faceva le canne ma si vergogna a dirlo". Complimentoni! E sapresti anche dimostrarlo?
Basta che frequenti tribù di fumati, o li vedi poi ai sert, ai centri di igiene mentale o ai centri psicosociali.
Ciccia...  hug tenderly  in quanto al dottore, io uno o più titoli di dottore li posso esibire.Linguino 

Se poi alludi al titolo di medico, allora ti dirò che un medico oculista di droghe ne sa meno che un pusher abbronzato sbarcato dal suo panfilo un mese fa a Pantelleria.
A meno che non ne faccia uso anche lui[il medico]...fame 

Sorvoliamo sull'utilizzo ad canis cazzum di termini quali "nervosa".
Si sorvoliamo. Non vorrei che si cominciasse a parlare di organi sessuali desiderati e frigidità...lecca 



@ Doctor Faust

Come si fa a correlare con certezza sintomi successivi ad un uso di droghe leggere precedenti? Statistiche? o c'è altro?
Se ci sono studi in merito potresti linkarli?
Sei piu' bravo di me a fare ricerche nel web. Vai tranquillo che qualcosa trovi. Se ti interessa trovarlo.

Vedi il profilo dell'utente
11
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@doctor faust ha scritto:
@Yale ha scritto:
Ma come? Prima sostieni che di disturbi ce ne sono SEMPRE, e poi "possono presentarsi..."?
E cosa intendi con "tessuti affini" al sistema nervoso?
Cara...sei la solita pre-venuta...SGHIGNAZZARE  l'uno non esclude l'altro.

Poi...i danni alla mente non esistono. A meno che non si parli di e-duc-azione traviata.

Invece esistono i danni neurologici che producono una mente alterata. Se non si è ancora capito che il funzionamento della mente dipende dal sistema nervoso, di cui il cervello è una parte e non il tutto, ...che ci posso fa...non posso ricominciare sempre dalle pappe. Ormai sono anni che lo faccio.
Non ci siamo capiti.
Conosco bene i danni neurologici e le loro conseguenze: di certo non sei tu a dovermeli spiegare cominciando dalle pappe che, oltretutto, nemmeno sai riscaldare.
Ti ho solo fatto una domanda relativa ai "tessuti affini", e non hai risposto. Guarda caso.


@doctor faust ha scritto:
@Yale ha scritto:
Da uno che scrive "Da notare che chi ne ha fatto un uso intenso in età adolescenziale può ritrovarsi con sintomi psicotici anche a 30-35 anni, senza riuscire a collegare le due cose" cosa pretendi?
Da te nulla.baby  Spera che non ti capitino .Peace .
Stavamo parlando di te. Non sono io ad essermi posta come l'esperta del settore senza avere un minimo di scienza e conoscenza.

@doctor faust ha scritto:
@Yale ha scritto:
Ah certo. Mentre tu, che sei un super-non-dottore, di fronte ad una sintomatologia psichiatrica non ti viene da pensare che la maggior parte dei disturbi psichiatrici ha esordio in età adulta, ma pensi "questo si faceva le canne ma si vergogna a dirlo". Complimentoni! E sapresti anche dimostrarlo?
Basta che frequenti tribù di fumati, o li vedi poi ai sert, ai centri di igiene mentale o ai centri psicosociali.
Ciccia...  hug tenderly  in quanto al dottore, io uno o più titoli di dottore li posso esibire.Linguino 

Se poi alludi al titolo di medico, allora ti dirò che un medico oculista di droghe ne sa meno che un pusher abbronzato sbarcato dal suo panfilo un mese fa a Pantelleria.
A meno che non ne faccia uso anche lui[il medico]...fame .
Certo che alludo al titolo di medico: non stiamo mica parlando del mercato delle patate.
Forse lì puoi anche esibirli con orgoglio, i tuoi titoli.


@doctor faust ha scritto:
@Yale ha scritto:
Sorvoliamo sull'utilizzo ad canis cazzum di termini quali "nervosa".
Si sorvoliamo. Non vorrei che si cominciasse a parlare di organi sessuali desiderati e frigidità...lecca 
Frigidità...eccollallà!
Sei prevedibile e inconsistente.
Non hai detto una-parola-una per motivare le tue affermazioni.
Non che avessi aspettative a riguardo...

Vedi il profilo dell'utente
12
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
sorriso  e che vuoi sapere da me?

Non ti basta sapere tutto tu?KleanaSaputello 

Lascia che io giochi un pò senza continuare a tirare sassate. festA 

Tanto ti voglio bene lo stesso KleanaBacioNonCompro

Vedi il profilo dell'utente
13
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Finalmente!
Giochi.
Basta chiarirlo...sennò rischiamo che qualcuno ti prenda sul serio.

Vedi il profilo dell'utente
14
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Per tessuti affini si intendono i tessuti che hanno la stessa orgine embriogenetica, cioe' da uno dei tre foglietti embrionali.

In particolare l'ectoderma andrà a costituire i sistemi nervosi centrale e periferico [simpatico-vago], ma anche il sistema cutaneo e mucoso, cioè il rivestimento interno di quasi tutti gli organi, ma anche di ghiandole endocrine come surrenali, tiroide, pancreas, fegato e la stessa iposifi, nonchè l'epifisi e parti dell'occhio.

Va da se che l'irritazione con sostanze tossiche del sistema nervoso porta ad una irritazione per simpatia di tutti gli altri tessuti collegati. Ecco perché, per esempio, i danni epatici sono in diretta rispondenza ai danni nervosi, e viceversa.

Contenta?YES 

PS A breve ci sarà una campagna di vaccinazione gratuita antirabbica. Magari ti faceva piacere saperlo...SGHIGNAZZARE 

Vedi il profilo dell'utente
15
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Beh, ma ...
A parte i contenuti, con i quali se la vedrà Yale; non avevi scritto di volerle bene?

Vedi il profilo dell'utente
16
doctor faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Certo. Per questo mi preoccupo della sua salute...YES 

Vedi il profilo dell'utente
17
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum