Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Non sentirsi a proprio agio nel proprio corpo

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Sadako_
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
A me è capitato, e a volte capita ancora, di pensare di essere nata nel corpo sbagliato... forse sono solo gli ormoni dell'adolescenza che mi scombussolano, ma fin da quand'ero piccola ho sempre pensato "wow e se ero nata maschio? com'ero?" e quindi ad immaginarsi tutta la mia vita nei panni di un maschio. A volte ho proprio l'impressione che madre natura abbia sbagliato. Ciò però non compromette la mia sessualità, cioè io mi ritengo quasi completamente etero, e quando appunto mi immagino in un corpo da uomo mi vedo con a fianco il mio ragazzo...
Fortunatamente ultimamente mi capita di meno, ma ci sono stati periodi in cui la cosa mi affliggeva, sentivo il peso di essere nata "sbagliata".
Poi io adoro scrivere, ma riesco ad esprimermi al massimo solo se scrivo in prima persona e dal punto di vista di un maschio e penso sia una specie di valvola di sfogo.
A qualcuno è mai capitato? A me questa cosa genera molto imbarazzo, l'ho detto ad una sola persona e non credo abbia capito che la cosa mi ha fatto stare male.

Vedi il profilo dell'utente
2
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Forse nella vita passata eri un uomo e ti sono rimasti dei ricordi inconsci... sorriso

Vedi il profilo dell'utente
3
Meer
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Sadako per me è normale. Tutti nasciamo indistinti e definiamo il nostro sesso poi. Anche dopo in ogni uomo c'è una donna e in ogni donna c'è un uomo. Inoltre per noi donne l'essere maschi è tutt'ora sinonimo di libertà e oggetto di invidia inconsapevole. Il maschio  Sadako è forse una parte di te che tu percepisci come maschile perchè non ti sembra da donna, ed invece sei sempre tu.

Vedi il profilo dell'utente
4
An Boum
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io penso che l'educazione femminile sia, al giorno d'oggi, molto meno sessualmente indirizzata rispetto a quella maschile.
Fondamentalmente, una bambina, può fare tutto quello che fa un maschio senza che i genitori si preoccupino. Anzi, spesso, certi atteggiamenti o propensioni mascoline sono esaltate in quanto fanno presupporre un segnale di forza che è un carattere che alle donne, nel 2013, viene richiesto.

A certi padri fa poi piacere avere una figlia di carattere un pò maschile perchè vedono uno scudo nei confronti degli altri uomini di cui sono fondamentalmente piuttosto gelosi.

Se sei giovane, non farti paranoie e non cercare di catalogarti per forza in degli schemi, i media ci bombardano con diktat sessuali.

Vedi il profilo dell'utente
5
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum