Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Psicologia dello Scambismo

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Dream memories ha scritto:
Innocentisti: io credo bisogni mettersi una mano sulla coscienza e guardarsi dentro. Come vi sentireste se il partner vi proponesse lo scambismo? Lo pratichereste? Non credete che in un rapporto appagante non ne avreste bisogno? Oggi va più di moda l'innocentismo che manifestare la propria presa di distanza.

si chiama Pensiero Laico, e non è una moda recente;
posti i vincoli della legge, consiste nel distinguere tra le proprie personali propensioni e ciò che può essere considerato ammissibile o normale per altre persone che la pensano diversamente, senza stabilire gerarchie.

Vedi il profilo dell'utente
27
Icestar
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Dream memories ha scritto:
Lo scambismo è un comportamento sessuale che consiste nella promiscuità consenziente tra più coppie.
Io condivido l'interpretazione di molti psicologi secondo cui lo scambismo, come le perversioni sessuali, consiste in una regressione a fasi infantili e pre-adolescenziali della sessualità, quando la netta divisione tra i sessi e il rapporto a due erano concetti non ancora acquisiti. Il comportamento trasgressivo secondo queste teorie sarebbe volto a confermare attraverso l’altro la propria personalità e il proprio valore sessuale. Il rapporto sessuale rirrebbecosì su un piano narcisistico e risulterebbe incapace di contenere sentimenti di amore verso il partner.
Secondo me lcoppia che si rivolge a questo tipo di pratica sessuale, generalmente proposta dall’uomo, è una coppia in crisi, sessualmente insoddisfatta, priva di attrazione reciproca tra i partner e che cerca un “nuovo inizio” attraverso la regressione ad un livello di sessualità pregressa. Tuttavia il carattere fondamentalmente narcisistico di questo comportamento difficilmente contribuirà ad unire i partner e a rinforzare i sentimenti reciproci. Oltre a ciò è importante tenere presente che un atteggiamento regressivo di questo genere rischia di portare l’evoluzione della coppia ad un livello di maturazione sempre più distante da quello desiderato.

Voi cosa ne pensate? Avete praticato o pratichereste lo scambismo? Credete nasconda immaturità e/o insicurezza?

Puoi provare quanto affermi? Basta qualche link "serio", perché non mi risulta ...

Vedi il profilo dell'utente
28
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
non ho mai praticato nè praticherei lo scambismo.
ma non credo nasconda immaturità o insicurezza,e nemmeno che chi lo pratica abbia una relazione insoddisfacente.
forse semplicemente vive la coppia in modo diverso.

Vedi il profilo dell'utente
29
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Dream memories ha scritto:
Innocentisti: io credo bisogni mettersi una mano sulla coscienza e guardarsi dentro. Come vi sentireste se il partner vi proponesse lo scambismo? Lo pratichereste? Non credete che in un rapporto appagante non ne avreste bisogno? Oggi va più di moda l'innocentismo che manifestare la propria presa di distanza.


Io invece credo che l'unico interesse che tu hai, nel porre queste domande, sia quello di far aumentare il numero di commenti.
Ad ogni modo non serve mettersi la mano sulla coscienza: la risposta di Magonzo dice tutto.

Vedi il profilo dell'utente
30
cinzia
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La sessualità non ha regole: partendo dal presupposto che chi è coinvolto sia consenziente e nel pieno delle proprie facoltà, ogni gioco o trasgressione è lecito. E una delle fantasie erotiche più comuni è lo scambismo.
Quest’ultima si deve coltivare in privato in ogni caso, trasgressioni o no. Però può mettere una bella dose di pepe tra le lenzuola festA … tutto sta nel capire se il gioco vale la candela.


Io sono vecchia scuola...di partner, fiore uno oppure uno alla volta
Peace

Vedi il profilo dell'utente
31
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
cinzia ha scritto:La sessualità non ha regole: partendo dal presupposto che chi è coinvolto sia consenziente e nel pieno delle proprie facoltà, .....
Io sono vecchia scuola...di partner, fiore uno oppure uno alla volta
Peace


io pure

Vedi il profilo dell'utente
32
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Bah....

... vi dico la mia opinione di essere umano.
Io credo che chi cerca questo tipo di rapporto debba costantemente giocare con ciò che teme esibendolo, mostrandolo, osservandolo, infliggendolo e subendolo.
La paura diventa ebrezza, non so se è una cosa che avete mai provato.
E vi siete mai morsicati le labbra mettendoci poi sopra un dito e gustandovi il bruciore?
E' la stessa cosa.
Bene. Secondo me scambisti, coppie aperte e simili temono profondamente la separazione. Fare del tradimento un gioco significa fare di un punto di debolezza un fattore di potere su se stessi, sull'altro e sul caso. Significa rendere un fatto doloro ( il tradimento) qualcosa di evocabile in modo controllato, come se fosse in nostro potere, gustando il piacere di commetterlo, il dolore di subirlo, la passione del ripigliarsi dopo e postendo gustare anche l'impossibile: la condivisione di ciò che avrebbe divisioni, le reciproce fantasie "eversive". E quest'ultimo aspetto rivela come non solo ci sia il timore della separazione ma anche un bisogno profondo di sciogliere il confine che separa ogni essere umano da un altro rendendolo singolo e irrevocabilmente separato anche da chi ama.
Anche la coppia istituzionale nasce da queste esigenze, a cui risponde spesso in modo repressivo, ma trovo molto più insidiosa e meno sana questa illusione d'onnipotenza inconsapevole.
E poi ci sarebbe tutto un discorsone sulla collusione narcisistica sottostante....
Comunque questo è un parere "psicologgggico"... è il mio.

Peccato che non ci sia qui Sick che ne avrebbe di cose da dire.

Vedi il profilo dell'utente
33
Icestar
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
La monogamia è innaturale, tutto il resto sono storie che ci raccontiamo per poterci adeguare al mondo in cui viviamo.

Vedi il profilo dell'utente
34
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
NinfaEco ha scritto:Bene. Secondo me scambisti, coppie aperte e simili temono profondamente la separazione. Fare del tradimento un gioco significa fare di un punto di debolezza un fattore di potere su se stessi, sull'altro e sul caso. Significa rendere un fatto doloro ( il tradimento) qualcosa di evocabile in modo controllato, come se fosse in nostro potere, gustando il piacere di commetterlo, il dolore di subirlo, la passione del ripigliarsi dopo e postendo gustare anche l'impossibile: la condivisione di ciò che avrebbe divisioni, le reciproce fantasie "eversive".

sono d'accordo; credo anche io che lo sfondo sia questo;

magari nelle circostanze pratiche difficilmente la situazione è simmetrica tra i partners, anche affiatati, e comunque in una coppia ci sono sempre anche altri profili che incidono, e modulano una propensione di questo tipo.

Vedi il profilo dell'utente
35
lisandro
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
NinfaEco ha scritto:

... vi dico la mia opinione di essere umano.
[...]
Comunque questo è un parere "psicologgggico"... è il mio.


E poi ci sarebbe tutto un discorsone sulla collusione narcisistica sottostante....




...comunque sì, e c'è anche un bel testo che s'intitola "I vizi non sono crimini".

Vedi il profilo dell'utente
36
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
NinfaEco ha scritto:
Peccato che non ci sia qui Sick che ne avrebbe di cose da dire.

E dove l'è finito Sick?

Vedi il profilo dell'utente
37
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
le figurine si scambiano e anche i regali di natale.

Vedi il profilo dell'utente
38
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Yale ha scritto:
NinfaEco ha scritto:
Peccato che non ci sia qui Sick che ne avrebbe di cose da dire.

E dove l'è finito Sick?
giuro che non l'ho fatto scappare io.

Vedi il profilo dell'utente
39
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Magonzo ha scritto:
NinfaEco ha scritto:Bene. Secondo me scambisti, coppie aperte e simili temono profondamente la separazione. Fare del tradimento un gioco significa fare di un punto di debolezza un fattore di potere su se stessi, sull'altro e sul caso. Significa rendere un fatto doloro ( il tradimento) qualcosa di evocabile in modo controllato, come se fosse in nostro potere, gustando il piacere di commetterlo, il dolore di subirlo, la passione del ripigliarsi dopo e postendo gustare anche l'impossibile: la condivisione di ciò che avrebbe divisioni, le reciproce fantasie "eversive".

sono d'accordo; credo anche io che lo sfondo sia questo;

magari nelle circostanze pratiche difficilmente la situazione è simmetrica tra i partners, anche affiatati, e comunque in una coppia ci sono sempre anche altri profili che incidono, e modulano una propensione di questo tipo.

Lo penso anche io... e difficilmente la parte debole ammetterà che questo non gli garba prima che sia troppo tardi.


lisandro ha scritto:
NinfaEco ha scritto:

... vi dico la mia opinione di essere umano.
[...]
Comunque questo è un parere "psicologgggico"... è il mio.


E poi ci sarebbe tutto un discorsone sulla collusione narcisistica sottostante....




...comunque sì, e c'è anche un bel testo che s'intitola "I vizi non sono crimini".


Eh beh hai ragione... un accenno mi è scappato
.... però non l'ho sviluppato.... faccio passi avanti Sorriso Scemo

Chi ha scritto quel libro?

Io però non ritengo queste cose dei "vizi" e non li condanno moralmente. Al di la di ciò che si crede, ciò che è umano non è morale e ciò che è morale è disumano. Almeno per me è così.
La ritengo una strategia per ovviare ad una realtà temuta che a me appare triste e fallimentare.

Vedi il profilo dell'utente
40
Icestar
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
NinfaEco ha scritto:

Lo penso anche io... e difficilmente la parte debole ammetterà che questo non gli garba prima che sia troppo tardi.


Non in tutte le coppie c'è una parte debole e non in tutte le coppie che fanno scambismo c'è una parte che lo subisce.

Vedi il profilo dell'utente
41
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
lisandro ha scritto:



...comunque sì, e c'è anche un bel testo che s'intitola "I vizi non sono crimini".

E se uno ha il vizio di compiere atti criminosi...? Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
42
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Se andiamo su un forum di scambisti sicuramente ci sarà un post dove si interrogano su quale sia la ragione psicologica per cui c'è gente che tromba per 50 anni con la stessa persona

Vedi il profilo dell'utente
43
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
50 anni!
boia deh! ci vole stoma'o
e anche resistenza

Vedi il profilo dell'utente
44
lisandro
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
NinfaEco ha scritto:Chi ha scritto quel libro?

La ritengo una strategia per ovviare ad una realtà temuta che a me appare triste e fallimentare.


Lysander Spooner, classe 1808 facepalm
rotolarsi dal ridere


Come si può giustificare sempre tutto, anche quelle strategie che non danno profitto? Se è per ovviare a delle paure, allora il profitto c'è.
"Triste e fallimentare" aggiungi, quindi non è duraturo. Allora s'indaga le esigenze che determinano certe pulsioni (o meglio, l'origine di quelle paure). Tu hai ritratto un profilo, per stabilire l'ovvietà di quelle esigenze, che si sarebbero dovute aggirare. Mi pare d'individuare quella morale disumana che tu dici, in quel dovere.
Ma esistono sempre delle scappatoie da certi ruoli ferrei. E l'esperienza (nel praticare anche ruoli scomodi) insegna.
Perché si torna sempre al punto di partenza?
Scusami, ma non riesco a scrollarmi 'sto cane che mi morde il polpaccio. Sorriso Scemo





Ultima modifica di lisandro il Mar 21 Mag 2013 - 3:25, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
45
lisandro
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Candido ha scritto:E se uno ha il vizio di compiere atti criminosi...? Sorriso Scemo

copio dal testo:

-I vizi sono quelle azioni con le quali un uomo danneggia se stesso o i suoi averi.

-I crimini sono quelle azioni con le quali un uomo danneggia la persona o gli averi di un altro.

-I vizi sono semplicemente gli errori che un uomo commette nella ricerca della propria felicità. A differenza dei crimini, essi non implicano malvagità nei confronti degli altri né alcuna interferenza con la loro persona o i loro averi.




Vero è che il vizio di scrivere cose che interferiscano sulla mia persona, è da additarsi come un atto criminoso.

l'ultima perla:
- E' strano che gli uomini riconoscano la validità degli argomenti a favore della libera discussione, ma si oppongono a che essi vengano "spinti all'estremo": non vedendo che se le ragioni non sono buone per un caso estremo, non lo sono in alcun caso.

Vedi il profilo dell'utente
46
Icestar
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Lostboy ha scritto:Se andiamo su un forum di scambisti sicuramente ci sarà un post dove si interrogano su quale sia la ragione psicologica per cui c'è gente che tromba per 50 anni con la stessa persona
inchino

Vedi il profilo dell'utente
47
Mononeurone
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Mononeurone: perchè la definisci una pippa mentale? ( potrei condividere)

Scusa il ritardo me l'ero perso.
Perchè probabilmente chi ha espresso tale pensiero ha molti più reconditi psicologici, e quindi si fa le menate, di chi semplicemente segue il suo istinto, tendenza o fa semplicemente ciò che gli piace senza porsi particolari patemi morali.
Regressione, narcisismo, conclusione generalistica...ti pare che non siano pippe mentali? Per due che vogliono alla fine solo trombare in compagnia? Ma beati loro che tentano di risolvere, magari non riuscendoci, i loro problemi ciulando invece che andare dal consulente di coppia che, fra l'altro, facilmente nemmeno lui li risolve. Quindi stesso risultato e vita di una tristezza........
Alla mia ex moglie piacevano le fragole con il cioccolato eppure non ho mai pensato di portarla dallo pischiatra...almeno per quello.

Vedi il profilo dell'utente
48
Mononeurone
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Zadig ha scritto:
Yale ha scritto:
NinfaEco ha scritto:
Peccato che non ci sia qui Sick che ne avrebbe di cose da dire.

E dove l'è finito Sick?
giuro che non l'ho fatto scappare io.


Io un colpettino in amicizia alla tua morosa lo darei volentieri........ma chi lo dice alla mia......?????? rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere

Ci sono problemi gravi nello scambio coppia..... sedere

Vedi il profilo dell'utente
49
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sono per lo scambio. Scambio mia moglie di 60 anni con due da trenta...

Vedi il profilo dell'utente
50
Bonnie Parker
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Candido ha scritto:Sono per lo scambio. Scambio mia moglie di 60 anni con due da trenta...


Vedi il profilo dell'utente
51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum