Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Depersonalizzazione e derealizzazione: la perdita dei fondamentali

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Questo topic lo scrivo per Darkmoon, che aveva tirato in ballo il termine depersonalizzazione, chiedendosi se il termine esistesse.
Ho messo in piedi un pugno di informazioni tratte da vecchi appunti dell'università ( li vendevo, quindi li conservo .... chi ha detto che lo studio non paga? fischio rotolarsi dal ridere ) nella forma più chiara che riuscivo a dargli.
Sono poche, ma so che qui c'è chi potrà integrarle e anche rettificarle se serve.

La depersonalizzazione è la condizione di chi non riesce a possedere un senso di se sicuro e consistente. Chi sperimenta questo stato, ha difficoltà anche nel percepire l'essere reale della realtà. L'esperienza di depersonalizzazione implica cioè quella di derealizzazione. I due stati sono aspetti di uno stesso fenomeno psicologico che sono differenziabili poichè catturano due differenti direzioni del movimento di alterazione.
Chi vive in questa condizione percepisce con incertenza profonda ciò che per una persona estranea a tali vissuti costituisce una condizione di partenza con valore di dato di fatto, sufficiente solide da costituire coordinate di senso con vore orientativo. La percezione di sé e della realtà sono oggetto di dubbi profondi e desatrutturanti. Vengono percepite come artificiali, senza che sia possibile un contatto spontaneo ed immediato con esse capace di restituire quel senso di appartentenza ed auto-appartenze chiamate identità e senso di realtà.
Il legame con se stessi e con la realtà che si è corrotto è di tipo emotivo. Sono le emozioni infatti a graduare le nostre relazioni con gli oggetti e la nostra percezione di questi ultimi. Sono le emozioni cioè a farci percepire una cosa come lontana o vicina oppure a farcela percepire come viva o morta. Emozioni discordanti tra loro rispetto a noi stessi possono condurre a smarrire l'oggetto che non appare più localizzato nel nostro spazio di significati.


Lascio un link che è interessante, perchè rimanda ad un blog che appartiene ad una persona che vive questa condizione
Io,me,straniera a me stessa
http://stranieraamestessa.blogspot.it/2006/01/la-depersonalizzazionestranieri-se.html
La rete è bella anche perchè trovi queste cose


Vi siete mai sentiti estranei al mondo e a voi stessi, insicuri di ciò che siete, incerti su cosa è vero e su cosa non lo è a sufficienza per potervi rappresentare la condizione descritta sopra?
Vi siete mai chiesti in che cosiste il senso di realtà e/o il senso di se?
A me è venuto da chiedermelo leggendo.
Ho la sensazione di sentire parlare della perdita di qualcosa, come se questa cosa fosse semplice come un uovo sodo, mentre descrivere di cosa si tratta è difficile. Per descrivere come sta chi perde certe cose, dovremmo saperle descrivere. Questo vuoto mi fa credere ancora di pià che il possesso di un senso di se e di un senso di realtà non sia scontato per nessuno.

Vedi il profilo dell'utente
2
paolo iovine Online
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
perché Per Darkmoon ? E' del M5S ?

Vedi il profilo dell'utente
3
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
letto....ci sono nato con queste sensazioni...

Negare la realtà delle cose è non cogliere la loro realtà;
Asserire la vanità delle cose è non cogliere la loro realtà.
Più parli e pensi a ciò, più ti allontani dalla verità.
Smetti di parlare e pensare e non ci sarà nulla che non sarai in grado di sapere
(Il Libro del Nulla Sosan Hsin Hsin Ming)

Vedi il profilo dell'utente
4
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Posso farcela a smettere di parlare,
ma smettere di pensare... vigliacca di una malora ladra... no

Vedi il profilo dell'utente
5
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
NinfaEco ha scritto:Posso farcela a smettere di parlare,
ma smettere di pensare... vigliacca di una malora ladra... no
è giusto
con la tua mente ordini al tuo corpo di tacere ma non hai nulla che possa ordinare qualcosa alla tua mente
.....
per il resto se ti può servire io mi sono sempre guardato allo specchio facendomi domande che ad altri sembravano scontate
mi chiamo euvitt?
ho 20 anni?
vivo a Roma?
sicuro?
e che vuol dire tutto ciò?
e fidati... so bene di non essere matto ...

Vedi il profilo dell'utente
6
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
io mi fido, per fidarmi mi fido

Vedi il profilo dell'utente
7
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
euvitt ha scritto:
NinfaEco ha scritto:Posso farcela a smettere di parlare,
ma smettere di pensare... vigliacca di una malora ladra... no
è giusto
con la tua mente ordini al tuo corpo di tacere ma non hai nulla che possa ordinare qualcosa alla tua mente

.... a parte il lambrusco

Vedi il profilo dell'utente
8
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
lupo ha scritto:io mi fido, per fidarmi mi fido

De che?

Vedi il profilo dell'utente
9
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
NinfaEco ha scritto:
euvitt ha scritto:
NinfaEco ha scritto:Posso farcela a smettere di parlare,
ma smettere di pensare... vigliacca di una malora ladra... no
è giusto
con la tua mente ordini al tuo corpo di tacere ma non hai nulla che possa ordinare qualcosa alla tua mente

.... a parte il lambrusco
preferisco il morellino di Scanzano party

Vedi il profilo dell'utente
10
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
euvitt ha scritto:............
e fidati... so bene di non essere matto ...

NinfaEco ha scritto:
lupo ha scritto:io mi fido, per fidarmi mi fido

De che?

Vedi il profilo dell'utente
11
paolo iovine Online
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
secondo me può essere che ci siano persone di sesso maschile o femminile che non percepiscono se stessi o il loro corpo come tali.

Vedi il profilo dell'utente
12
MagicLight
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
lupo ha scritto:io mi fido, per fidarmi mi fido

io seguo molto il mio istinto in merito alla fiducia.. SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
13
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum