Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Psciologia dell'Ottimismo e del Pessimismo

Condividere 

Siete ottimisti o pessimisti? Cercate di spiegare il perchè

100% 100% [ 1 ]
0% 0% [ 0 ]
0% 0% [ 0 ]
Totale dei voti : 1

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Seligman ritiene che ciascuna persona abbia un proprio stile esplicativo , cioè una propria modalità di interpretare le cause degli eventi . Tale modalità, origina dalla visione che ciascuno ha del proprio posto nel mondo, dal percepirsi come persona degna di valore e meritevole oppure indegna e immeritevole. Nel primo caso avremo facilmente a che fare con una persona ottimista, nel secondo con una pessimista.
Lo stile esplicativo è caratterizzato da tre dimensioni cruciali: la permanenza , la pervasività e la personalizzazione

La permanenza riguarda il tempo e quel modo di spiegarsi gli eventi secondo cui le cause dei propri successi o fallimenti perdurano nel tempo e non sono modificabili [/color].Da questo punto di vista, le persone pessimiste sono portate a credere con facilità che la causa dei loro fallimenti sia da ricercarsi in aspetti negativi della loro persona o nella mancanza di abilità che non riusciranno mai ad avere. identificano come causa dei loro successi qualità e abilità che appartengono loro.
La pervasività riguarda invece lo spazio. Si tratta in particolare, dello spiegarsi gli eventi in modo specifico . Ad esempio, alcune persone tendono a fare di tutto una catastrofe, così che quando un aspetto della loro vita fallisce, tutto va in rovina. Queste ultime, qualificabili come persone pessimiste, tendono a dare spiegazioni universali ai loro fallimenti Anche avere o non avere speranza è connesso a questi due diversi modi di spiegarsi gli eventi: infatti è più facile riuscire a sperare quando si trovano cause temporanee e specifiche alle avversità . Da questo punto di vista, spiegarsi gli eventi con cause temporanee limita l'impotenza nel tempo e spiegarsi gli eventi usando cause specifiche limita l'impotenza alla situazione d'origine, impedendole così di dilagare in tutti i campi dell'esistenza.
Un ultimo aspetto dello stile esplicativo è quello della personalizzazione che consiste ne dare una causa personale agli eventi negativi, cioè a noi stessi. Le persone che si autoaccusano quando falliscono hanno come conseguenza una diminuzione dell'autostima, le altre danno la colpa ad eventi esterni.
In questo senso, mentre la pervasività e la permanenza riguardano le cose che si fanno, la personalizzazione riguarda come ci si percepisce .
Secondo Selingam ottimisti o pessimisti non si nasce, ma lo si diventa.

Da anche indicazioni su come cambiarsi. Ma io vorrei sapere da voi quelle che secondo voi sono le cause di un atteggiamento ottimista o di uno pessimista, e come agire in modo da cambiare punto di vista.
Sapete dirmelo? E voi, siete ottimisti o pessimisti?


Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum