Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Orfeo ed Euridice: riflessioni

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente


Orfeo, era poeta e musicista che aveva imparato dalle Muse a suonare la lira divenendo tanto brava che chiunque si fermava ad ascoltarlo. Era sposato con la ninfa Euridice. ma non era il solo ad amarla. Un giorno Euridice, mentre correva per sfuggire ad Aristeo, venne morsa da un serpente nascosto tra l’erba alta e morì all’istante. Orfeo decise allora di andare a riprendersela scendendo nell’Ade, nell’oscuro regno dei morti. Commovendo tutti con la sua musica riuscìa giungere fino ad Ade che tanto rapito da quelle note concesse ad Orfeo di riportare Euridice con sé. La condizione da rispettare però era un: Euridice l’avrebbe seguito lungo la buia via degli inferi senza, ma lui non aavrebbe mai dovuto voltarsi a guardarla prima di arrivare nel mondo dei vivi . I due erano ormai vicini alla superficie terrestre quando Orfeo temendo di perderla e preso dal forte desiderio di vederla si voltò perdendola per sempre.


I miti nascondono molti significati, tanti qanti i loro lettori.
Cosa vedete in questo mito?


Vedi il profilo dell'utente
2
LieveMente
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

La stupidità delle regole a priori...

Vedi il profilo dell'utente
3
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Che se avesse avuto un lieto fine nessuno avrebbe parlato di loro.

Vedi il profilo dell'utente
4
ReLear
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@LieveMente ha scritto:
La stupidità delle regole a priori...


Perchè?


@Rupa Lauste ha scritto:Che se avesse avuto un lieto fine nessuno avrebbe parlato di loro.


Il lato positivo della sfiga?

Vedi il profilo dell'utente
5
An Boum
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Che si deve andare decisi verso l'obiettivo con la massima concentrazione.

Vedi il profilo dell'utente
6
giamburrata

Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
@victorinox ha scritto:




I miti nascondono molti significati, tanti qanti i loro lettori.
Cosa vedete in questo mito?


Che se vuoi che un amore continui oltre 'la morte', cioè che sopravviva alle avversità più dure, devi accettare di non guardarlo, cioè di non  renderlo visibile alla ragione. Devi accettare di sentirlo vicino a te, o dietro di te, anche solo di un passo, sopportando il dubbio, che ti può cogliere, di averlo perso.
Che, in fondo, ti deve bastare il sentimento che nutri tu, senza bisogno di conferme

Vedi il profilo dell'utente
7
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Che le donne si ficcano sempre nei casini.
A noi, poi, ci tocca andare a tirarle fuori....e dopo tanta fatica, quando ormai le hai quasi tirate fuori, basta che ti distrai un attimo e...ZAC! Lei è già sparita col primo che passa infilandosi in un altro casino

Psssssst pssst Orfeo....sent'amme Lascia stare i morti con i morti che tanto è fatica sprecata...e lascia che i morti seppeliscano i loro morti......e andiamo dove c'è.....vita

Vedi il profilo dell'utente
8
LieveMente
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
[quote="ReLear"]
@LieveMente ha scritto:
La stupidità delle regole a priori...


Perchè?


Perchè in molti casi non hanno un senso, ne una ragione di essere.

Vedi il profilo dell'utente
9
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Orfeo nell'Ade aveva perso Euridice, ma era anche riuscito a portarla via con se. Poi si gira a controllare che davvero lei lo stia seguendo e la perde per sempre.

Tutti abbiamo perso qualcuno e tutti possiamo perderlo.
È una cosa certa come la morte ( appunto).
In un certo senso succede ogni giorno se non ci occupiamo del nostro amore.
Ma possiamo anche richiamarlo a noi, dedicandoci ad esso.
Per farlo dobbiamo credere in ciò che sappiamo fare e dobbiamo essere convinti che non sia irrilevante.
In caso contrario ci gireremo in continuazione a vedere se il nostro amore sta lì, ricacciandolo nell'Ade delle cose non vissute.
Chi non crede in se stesso non va da nessuna parte. Quindi nessuno puà andare con lui.


Vedi il profilo dell'utente
10
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum