Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

una sosta

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
Pazza_di_Acerra ha scritto:Non è male il racconto. Perseveri e ne pubblichi qui altri.
come si vede sono stato istigato ed ogni minaccia è un debito
il raccontino vuole, vorrebbe dare l'idea di una sosta, uno stop in senso lato



"Martedì, tardo pomeriggio, auto aziendale sotto il culo e l'Appennino da scavalcare.
E nevica.
L'ultima settimana l'ho macinata al ritmo di 12 ore di lavoro al giorno, domani presenterò il progetto.
Mi sa che quello macinato sono io.
Sulla strada leggo SERVIZIO DI AREA
Al diavolo la cena col vicedirettore, mi fermo.
Più tardi lo chiamerò, darò la colpa al tempo, tanto sono già in ritardo.

Nell'autogrill, oltre al ragazzo dietro al banco, ci siamo solo io e una donna, forse un poco più giovane di me.
Evidentemente è un'ora morta, e poi è un tempo del cazzo.
Prendo un panino, una birra e mi siedo.

Quarantadue anni, gli ultimi passati a correre dietro al lavoro e alla carriera, chi l’avrebbe detto, proprio io.
Neanche poi strano che il matrimonio stia andando a rotoli.
Vuoi vedere che mi son fatto fregare?

Fuori la nevicata attutisce i rumori, nel locale il silenzio è disturbato solo dal ronzio di qualche macchinario.

La signora sembra non abbia niente da fare, jeans, stivali, maglione beige a collo alto, capelli neri e corti, occhi neri.
Non ha l’aria di una prostituta e perchè poi dovrebbe esserlo ?
Però non sembra neppure una in procinto di ripartire dopo un caffè.
Vorrei attaccare discorso ma non so come,

“senti, senti ti vorrei parlare”
poi prendendole la mano:
“Non so come cominciare, non la vedi, non la tocchi oggi la malinconia?
Non lasciamo che trabocchi: vieni, andiamo, andiamo via.”


“Scusi posso offrirle da bere?” le chiedo.
Lei mi guarda, sembra mi veda solo ora,
“siamo solo noi due…” insisto “...giusto un bicchiere, tanto per parlare”.
Finalmente sorride, prendo bottiglia, bicchiere e quel che resta del panino e mi sposto al suo tavolo.
E ora che faccio?

“Vergognandomi, ma solo un poco appena, misi un disco nel juke-box
per sentirmi quasi in una scena di un film vecchio della Fox”


e chiedo al ragazzo di far andare lo stereo.
Mi presento, si presenta, parliamo; la musica, provvidenziale, colma i silenzi.
Ormai è buio, fuori i fari delle auto e le luci dell’area di sosta evidenziano la nevicata.
Sembra di essere in una specie di grande bolla ovattata.
Pochi minuti di cazzeggio e già c’è un po’ di confidenza, di complicità, quasi ci unisca qualcosa di non detto, di non visto.
La vita sembra si sia presa una pausa, le parlo guardandola negli occhi che lei mantiene nei miei senza difficoltà.
Il tempo è come sospeso, le prendo la mano, non la ritrae ma mi guarda, tra il divertito e l’interrogativo.
“Vai di fretta” mi dice, seria.
“È la vita che va in fretta, ma se stanotte rimani con me la mettiamo in standby … dai … andiamo via...” mi sento dire, io per primo sorpreso delle mie parole.
Per alcuni interminabili secondi mi guarda con gli occhi socchiusi come a capire cosa si nasconda nei miei, poi apre bocca per rispondere e...

le squilla il cellulare;
poche frasi, sottovoce, e in un attimo la bolla si rompe, la magia è finita.

Pago il conto - non ci siamo scambiati neppure il telefono - “si certo, anche le consumazioni della signora, quant’è?” - se mi sbrigo forse ancora arrivo in tempo.

La sosta è terminata."

 
[youtube]www.youtube.com/watch?v=7vo6CcszcWI [/youtube]


oh bimbi se un mi dite di farla finita potrebbero arrivarne anche altri,
'zzi vostri!

Vedi il profilo dell'utente
2
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
io v'ho avvertito, o mi fermate o io continuo.

Vedi il profilo dell'utente
3
Icestar
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente


Mi sono sistemata, continua...

Vedi il profilo dell'utente
4
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
anch'io mi sono messo comodo, continua.

La storia non ha nulla di eccezionale, a tutti noi è capitato, almeno una volta nella vita di vivere un momento così, e non fa notizia.

ma questo non è un TG, è un racconto. E tu racconti bene, mettendo le giuste parole in fila e legandole con le emozioni.
Non troppe parole, non maree di emozioni da costruire su quelle parole fino ad affaticarsi e distrarsi.

La giusta mescolanza di frasi, sorrisi, ansie, aspettative.

Continua a raccontare, lo sai fare bene.
Un altro goccio di quel rosso "da meditazione" messo a respirare sul piano caldo del caminetto acceso?

Vedi il profilo dell'utente
5
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
caminetto acceso, rosso da meditazione ma anche caldarroste e novello nel casolare in collina mentre fuori piove

Vedi il profilo dell'utente
6
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
meno il novello... abbiamo tutto, pioggia inclusa in questo momento.

ma potremo arrangiare col verdicchio...

Vedi il profilo dell'utente
7
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
il verdiccho va benissimo

Vedi il profilo dell'utente
8
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Se sostituite il verdicchio con un rosso corposo mi aggrego

Vedi il profilo dell'utente
9
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
volentieri, se uscisse un pò di sole si potrebbe andare a funghi.




Vedi il profilo dell'utente
10
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
c'entra niente con le castagne ecc... però a me è venuto in mente



se sostituiamo il giradischi col caminetto forse ...

Vedi il profilo dell'utente
11
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
io metto il Verdicchio ed il Lacrima di Morro d'Alba
qualcuno portasse i funghi e soprattutto un pezzo di pane decente!

Vedi il profilo dell'utente
12
lupo

Viandante Storico
Viandante Storico
il nostro toscano è sciocco, quello di altopascio, cotto a legna, è buono

Vedi il profilo dell'utente
13
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
quello toscano è sciocco intelligentemente... perché va mangiato col salame!

(una volta, in quel di Castellina, il patriarca di un salumificio in espansione ci accolse facendoci assaggiare dei salamini confezionati apposta per i visitatori dicendo:
gustate e vedrete che son buoni... infatti questi fan venir la sete... e la mantengono!

Mi piango Kleana... lei si che avrebbe potuto portare il pane adatto!

Vedi il profilo dell'utente
14
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum