Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Autunno

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Doninz
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
Quando la calda estate giunge al termine, l'Autunno ci porta i suoi toni. Nei boschi ormai spogli solo un'immensa distesa di gamme cromatiche del rosso del giallo dell'arancione del violetto ravvivano la natura che adesso sembra morta in un silenzio profondo. La foresta ha ormai perso i suoi canti di gioia e di allegria, le giornate di sole radioso sono svanite a far posto a giornate che poco ci offriranno della luce intensa a cui si era abituati.Tutto resta immobile, una leggera brezza scivola senza muovere foglia. In lontananza il battere delle scuri dei boscaioli, nel fiume il gorgogliare dell'acqua. Il freddo si avventa sugli uomini e sulle rocce che sgretolandosi, come in un percorso ad ostacoli rovinano a valle.

Vedi il profilo dell'utente
2
Doninz
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
In uno spesso manto di neve vagano gli uomini e le loro auto. Presso un vantaggioso fuoco, un ragazzo di fronte a una vetrina suona la chitarra e viene circondato da una manciata di persone, sui tetti gocciolanti un gatto avanza e poi si mette a miagolare, avvolte in quel bianco in tutte le menti c'è una spiaggia e una sdraio insabbiata. Alzandomi in quella mattina vedo attraverso i vetri appannati una mamma ed un bimbo incapppucciati, mille fiocchi di neve cadere sulla strada già innevata e sui rami degli alberi, un ragazzo che scherza con uno spalaneve, poi guardo il pavimento mentre nei ricordi non si sente più quel chiasso di un'Estate finita troppo in fretta.

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum