Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

slacker uprising

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
film documentario di moore sul suo giro negli states per le elezioni 2004 a favore di Kerry, si potrebbe anche postare in "politica" ma la cosa che mi colpisce non sono i contenuti, mi colpisce il fatto che abbia deciso di mostrare la propria sconfitta...quanto si è dato da fare! ...e quanto non è servito a un cazzo, eppure ha deciso di farlo lo stesso il film, che sia quello che zadig chiama "il desiderio di ogni menomato di farsi vedere"? Una sorta di voyerismo della sconfitta? E' un obeso, ha fallito (quanto ti sento vicino michael Sorriso Scemo ) e deve narcisisticamente mostrare al mondo la sua sconfitta...o è il desiderio di far vedere che almeno ci ha provato? O cos'altro?

E' esibizionismo mostrare i propri fallimenti o autocritica?

Visualizza il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum