Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Rinnovamento

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.

Rinnovamento


Ed eccomi in viaggio, controvoglia ed insicuro, giù per questo stretto viottolo nel bosco, che a
tratti scompare del tutto, nascosto dalle foglie dai faggi possenti che, dorate o brunastre ormai, cominciano a cadere copiose.
A cavallo di quest’asino saggio, incredibilmente piccolo, incredibilmente forte, vecchio forse come il vecchio che mi ha quasi obbligato a montarlo.

Non ci so andare, sull’asino, mai montato uno, ma non ho paura. Il vecchio mi ha rassicurato, e naturalmente non è possibile non credere al vecchio:

«Vai tranquillo, mi ha detto. Ci pensa lui, a non farti cadere. Tu stai solo seduto. Lui sa dove andare, dove deve portarti e dove lasciarti. Gliel’ho detto io. Poi tu smonti, fai il tuo dovere, e prosegui per la tua strada. Non hai più motivo di restare quassù nella macchia.
Vai tranquillo e non darti pena. L’asino conosce la strada, e ritorna da solo…
».

Tanta fiducia, nel vecchio, mi ha lasciato un po’ incredulo. Sono tempi difficili, questi, difficili per tutti. Se qualcuno mi vede, l’asino me lo prende di certo, per mangiarlo.
O forse lo nasconde gelosamente, riservandolo per domani quando, si sa, avremo fame davvero.

Fino alla fine, avevo sperato nel fondo del cuore che il vecchio venisse con me, mi accompagnasse, e non mi sarebbe importato far tutta la strada a piedi, per lasciar lui sulla groppa. Ma il vecchio è testardo, non c’è modo di fargli cambiare d’idea.

«Vai a votare.
Vai a votare il tuo mondo, tu che sei giovane.
Per me non ha senso venire
.
– le sue frasi lente e staccate mi si incidono dentro profondamente –
Vota la Repubblica.
Il Re se ne è andato, e con lui la democrazia.
Il Duce lo hanno appeso per i piedi, insieme con la disciplina, prima che ci desse la grandezza promessa.
Io non vengo, e non serve che venga.
E’ il tuo mondo che sta nascendo ed io non ho niente da spartirci, ché il mio è morto.

Poi, hai sentito? per votare ci vuole una carta che dice tu chi sei.
Io una carta così non l’ho mai avuta, perché io lo so, chi sono.
E lo sa tutto il mio mondo, tutto il mondo che conta, per me,
lo sanno tutti quelli della valle, tutti quelli che ho conosciuto, in cent’anni.
Ed a quelli di fuori, che gli importa conoscermi?... né a me importa di loro!
Io sono Beppe, il Carbonaro, e non ho bisogno di nessuna carta, a garanzia.
E non la voglio.

Io sono un uomo, ed un uomo, finora,
era più importante di una carta timbrata…
»



Lucio Musto 18 giugno 2009

Vedi il profilo dell'utente
2
anna85
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
---------
KleanaOcchiolino



@Lucio Musto ha scritto:.

Rinnovamento


Ed eccomi in viaggio, controvoglia ed insicuro, giù per questo stretto viottolo nel bosco, che a
tratti scompare del tutto, nascosto dalle foglie dai faggi possenti che, dorate o brunastre ormai, cominciano a cadere copiose.
A cavallo di quest’asino saggio, incredibilmente piccolo, incredibilmente forte, vecchio forse come il vecchio che mi ha quasi obbligato a montarlo.

Non ci so andare, sull’asino, mai montato uno, ma non ho paura. Il vecchio mi ha rassicurato, e naturalmente non è possibile non credere al vecchio:

«Vai tranquillo, mi ha detto. Ci pensa lui, a non farti cadere. Tu stai solo seduto. Lui sa dove andare, dove deve portarti e dove lasciarti. Gliel’ho detto io. Poi tu smonti, fai il tuo dovere, e prosegui per la tua strada. Non hai più motivo di restare quassù nella macchia.
Vai tranquillo e non darti pena. L’asino conosce la strada, e ritorna da solo…
».

Tanta fiducia, nel vecchio, mi ha lasciato un po’ incredulo. Sono tempi difficili, questi, difficili per tutti. Se qualcuno mi vede, l’asino me lo prende di certo, per mangiarlo.
O forse lo nasconde gelosamente, riservandolo per domani quando, si sa, avremo fame davvero.

Fino alla fine, avevo sperato nel fondo del cuore che il vecchio venisse con me, mi accompagnasse, e non mi sarebbe importato far tutta la strada a piedi, per lasciar lui sulla groppa. Ma il vecchio è testardo, non c’è modo di fargli cambiare d’idea.

«Vai a votare.
Vai a votare il tuo mondo, tu che sei giovane.
Per me non ha senso venire
.
– le sue frasi lente e staccate mi si incidono dentro profondamente –
Vota la Repubblica.
Il Re se ne è andato, e con lui la democrazia.
Il Duce lo hanno appeso per i piedi, insieme con la disciplina, prima che ci desse la grandezza promessa.
Io non vengo, e non serve che venga.
E’ il tuo mondo che sta nascendo ed io non ho niente da spartirci, ché il mio è morto.

Poi, hai sentito? per votare ci vuole una carta che dice tu chi sei.
Io una carta così non l’ho mai avuta, perché io lo so, chi sono.
E lo sa tutto il mio mondo, tutto il mondo che conta, per me,
lo sanno tutti quelli della valle, tutti quelli che ho conosciuto, in cent’anni.
Ed a quelli di fuori, che gli importa conoscermi?... né a me importa di loro!
Io sono Beppe, il Carbonaro, e non ho bisogno di nessuna carta, a garanzia.
E non la voglio.

Io sono un uomo, ed un uomo, finora,
era più importante di una carta timbrata…
»



Lucio Musto 18 giugno 2009

Vedi il profilo dell'utente
3
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lucio Musto ha scritto:.

Rinnovamento


, e naturalmente non è possibile non credere al vecchio:

[/i][/b]»



Lucio Musto 18 giugno 2009

Perdonami Lucio se ti intervengo alla "Boia chi crolla" tipo antiregime, ma vedi , carissimo, io ho un amico che ha un como' che e' stato in una soffitta per quasi ottant'anni e quel como' non ha imparato mai niente di niente. Scusami se ti sono intervenuto cosi' populisticamente ma tu mi capisci. Adesso scappo sul Diagramma. Un abbraccio. cool

Vedi il profilo dell'utente
4
anna85
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

le persone mature
mi hanno insegnato tanto
anche se penso,anzi sono convinta che
non finiro' mai di imparare
"ciao nonno puffo"
hug tenderly

Vedi il profilo dell'utente
5
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum