Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

fifa pazzesca

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
rensi
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
ma allo stesso tempo, tanto entusiasmo!
sono stata accettata stamattina come volontaria della protezione civile per scendere in Emilia ad aiutare le popolazioni terremotate.
io ho scelto di fare l'esperienza di due settimane, e di prestare assistenza didattica ai bambini.

per me è un'esperienza nuova!
non sono mai stata da grandi slanci di altruismo, non ho mai fatto la scout.
a differenza di quando ci fu il terremoto all'Aquila, stavolta essendo veneta, ho sentito io stessa la terra tremare, ho provato io stessa cosa vuol dire svegliarsi alle 4 terrorizzata, perché il tuo letto oscilla paurosamente (io sono distante dall'epicentro, per cui non oso immaginare chi l'ha vissuto in Emilia) e non appena ho visto l'iniziativa promossa dalla mia facoltà, ho deciso di partire per poter fare qualcosa di concreto.


qualcuno di voi ha già vissuto esperienze analoghe a quella che sto per fare?

Visualizza il profilo
2
Coraline
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sarà una bellissima esperienza, vedrai, ma tieni gli occhi aperti e cerca di capire cosa davvero succede intorno a te.

Il volontariato spesso va a riempire spazi lasciati vuoti dalle istituzioni e questa è una cosa che non mi piace molto. Credo che la si debba prendere come qualcosa che serva soprattutto a se stessi. Auguri sorriso

Visualizza il profilo
3
MagicLight
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Rensi questa cosa ti fa onore!
in bocca al lupo!

Visualizza il profilo
4
ThanksGod
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
In bocca al lupo, Rensi hug tenderly

Visualizza il profilo
5
anna85
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
non ci conosciamo ma auguri anche da parte mia
anzi complimenti!
anch'io la penso come la frase sotto, queste esperienze arricchiscono ancora di piu'


@Coraline ha scritto: Credo che la si debba prendere come qualcosa che serva soprattutto a se stessi. Auguri sorriso

Visualizza il profilo
6
Kunta Kinte®
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@rensi ha scritto:sono stata accettata stamattina come volontaria della protezione civile per scendere in Emilia ad aiutare le popolazioni terremotate.
io ho scelto di fare l'esperienza di due settimane, e di prestare assistenza didattica ai bambini.

Poveri bambini, prima il terremoto, adesso tu, non hanno proprio pace. sad rolleyss

Iniziativa magnifica, ti auguro di potere essere davvero di aiuto e, visto il settore in cui operi, sarai di certo di aiuto.

Vedrai certamente cose sbagliate, gente che senza far nulla si prende i meriti degli altri ed altre cose storte.

Ma tu fai il tuo e fregatene, tornerai a casa con una nuova esperienza e conscia di aver fatto quello che dovevi.

Visualizza il profilo
7
rensi
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
grazie! KleanaOcchiolino domani avremo la prima riunione di preparazione alle due settimane che sarò in Emilia e vediamo cosa verrà fuori...

eh si papi Kunta non avranno pace con me sti poveri bambini Sorriso Scemo

Visualizza il profilo
8
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
nessun dubbio che tu possa farcela alla grande, rensi!

vai e fatti onore; qui tutti tifiamo per te!

Visualizza il profilo
9
zagaria
avatar
Banned
Banned
Ciao raccontaci il resto!!!!!!!!!!!!!!!

Visualizza il profilo
10
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@zagaria ha scritto:Ciao raccontaci il resto!!!!!!!!!!!!!!!

Ma ti avanzano i punti esclamativi?
In ogni tuo commento ce ne sono in media una dozzina.

Visualizza il profilo
11
Yale
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Banned?
Uh...mmm...
Ah occhei, ora è chiaro.

Visualizza il profilo
12
rensi
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
ecco qui alcuni estratti di un articolo scritto da me

"I volontari della scorsa settimana sono stati mandati al centro di Mirandola, un campo sportivo parrocchiale, dove dormivamo in tende da campeggio, utilizzavamo i servizi di un normale campo sportivo, fornito di bagni e spogliatoi, mangiavamo ciò che mangiano i terremotati del posto fornito dalla protezione civile. La mensa, dove ci recavamo ogni sera (il pranzo veniva portato direttamente al campo e organizzato dalle cuoche), è situata a quello che era il campo sportivo, ora adibito a tendopoli.

La nostra giornata iniziava alla mattina alle 7,30 con l’accoglienza dei primi bambini e finiva la sera verso le 17,30, seguita da una riunione organizzativa. I bambini erano tanti, alcuni spaventati, altri traumatizzati, altri ancora difficili già di loro, ma si notava in loro la voglia di divertirsi di ogni bambino, di essere spensierati, il bisogno di sicurezza che ad alcuni di loro il terremoto ha tolto.

Ho visto una bambina piangere, perché il padre aveva assistito alla morte dei propri colleghi sotto le macerie.
Ho visto i bambini cercare spazi circoscritti, come una casa, che loro definivano “club privati”; guai a cercar loro di distruggere cose come una scatola di cartone o un quadrato formato da sedie.
Ho visto bambini disegnare case e case, addirittura una bambina di sei anni piegava i propri fogli a forma di casetta prima di riporli.

Come era presente lo spirito di squadra e il divertimento, c’erano anche bambini speciali e tendenzialmente solitari, non amanti dei giochi di gruppo. Ragazzi che preferivano stare in due o tre o soli, fare attività manuali, giocare con le carte, andare a caccia di lucertole e grilli. Bambini che richiedevano particolari attenzioni, maggiore pazienza, a volte di essere fermati.
Uno di loro, particolarmente difficile, mi ha stupita! Un bambino di sette anni, vivace, anzi iperattivo, e poco disposto a stare con gli altri, una mattina ha insegnato a un bambino di cinque anni a giocare a ping pong con pazienza, invece di deriderlo.

Un’esperienza come questa è forte e impegnativa, richiede buona volontà, disponibilità e voglia di mettersi in gioco, ma riesce a ridare indietro tanto. Si possono conoscere tante belle persone, stringere nuovi legami, condividere esperienze. Questa è una di quelle settimane che non si scordano."

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum