Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La reincarnazione è solo “un brutto” ricordo

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
IlDucaBianco
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente

Maarten Peters della Maastricht University (Olanda) ha intervistato i pazienti di un terapista della reincarnazione che, grazie all’ipnosi, aiuta i propri clienti a ricordare esperienze vissute in “vite precedenti”. Peters ha chiesto ai volontari di leggere una lista di nomi sconosciuti. Il giorno dopo alle stesse persone è stata mostrata una lista contenente, oltre a quei nomi, nomi nuovi e nomi di personaggi famosi: i volontari che sostenevano di accusare il ricordo di vite passate hanno fatto maggior confusione rispetto agli altri nell’attribuire i nomi delle celebrità alla lista corretta.
In pratica chi crede di aver vissuto vite precedenti commette un errore di attribuzione nel definire la fonte del ricordo: secondo gli psicologi questo è il primo passo verso la formazione di false memorie.
Fonte: Focus

Vedi il profilo dell'utente
2
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
E i casi di bambini che ricordano vite precedenti, spesso in età prescolare e senza esperienze sedimentate dalle quali trarre i "falsi ricordi"? Mi sembra che l'esperimento non dimostri granchè...

Vedi il profilo dell'utente
3
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cool
Ieri,durante una festa,una mia parente 25 enne mi ha chiesto se sapevo qualcosa della sua vita nel 1700.
E io gli ho detto:"Ma non bsta che ti guardi allo specchio? Non vedi che sei una perfetta pellerosse
della tribù dei Lakota sottotribù degli Sioux?
Basta osservare no?"

imbarazzo

Vedi il profilo dell'utente
4
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@IlDucaBianco ha scritto:

In pratica chi crede di aver vissuto vite precedenti commette un errore di attribuzione nel definire la fonte del ricordo: secondo gli psicologi questo è il primo passo verso la formazione di false memorie.
Fonte: Focus

Questo è quello che vogliono farci credere perchè hanno paura che tutti chiedano il computo dei contributi versati nelle vite precedenti a fini pensionistici

Vedi il profilo dell'utente
5
diananadia
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@hakimsanai43 ha scritto:
Ieri,durante una festa,una mia parente 25 enne mi ha chiesto se sapevo qualcosa della sua vita nel 1700.
E io gli ho detto:"Ma non bsta che ti guardi allo specchio? Non vedi che sei una perfetta pellerosse
della tribù dei Lakota sottotribù degli Sioux?
Basta osservare no?"


...allora c'è proprio "una venetta" in famiglia, come si dice da noi in Veneto
Ma lei come fa a sapere che è vissuta anche nel '700?
Comunque io allo specchio mi son guardata: ho visto le facce di mia madre e di mio padre mescolate

Vedi il profilo dell'utente
6
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@diananadia ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:
Ieri,durante una festa,una mia parente 25 enne mi ha chiesto se sapevo qualcosa della sua vita nel 1700.
E io gli ho detto:"Ma non bsta che ti guardi allo specchio? Non vedi che sei una perfetta pellerosse
della tribù dei Lakota sottotribù degli Sioux?
Basta osservare no?"


...allora c'è proprio "una venetta" in famiglia, come si dice da noi in Veneto
Ma lei come fa a sapere che è vissuta anche nel '700?
Comunque io allo specchio mi son guardata: ho visto le facce di mia madre e di mio padre mescolate
imbarazzo
Ma è molto più semplice di quanto non sembri:
quando ho cominciato ad aver confidenza con una collega di mia moglie,ho chiesto alla signora:"Mi scusi,ma lei
si rende conto di esser stata una Nativa peruviana nella sua vita precedente?
E lei ha risposto:"Eh sì,in molti me l'hanno detto,alcuni mi hanno detto che sono una Inca,altri una
traghettatrice sui laghi delle Ande ecc."

Basta osservare con attenzione no?

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
7
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sono assolutamente d'accordo sul fatto che la "reincarnazione" sia una bufala. Come anche "il paradiso". In realtà tutto ciò che non è "reale" è una bufala.
Perchè non credere anche a babbo natale, allora?

La religiosità non attiene a un mondo magico, immaginario e consolatorio. La religiosità è affare serio che attiene alla comprensione dell'origine e del destino dell'uomo, in quanto specie, e di ogni singolo uomo e donna, in quanto individui.
E sarebbe meglio affrontare il tema in modo scientifico...piuttosto che basarlo sulle favolette.



Ultima modifica di xmanx il Mar Lug 10, 2012 3:16 pm, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
8
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:Sono assolutamente d'accordo sul fatto che la "reincarnazione" sia una bufala. Come anche "il paradiso". In realtà tutto ciò che non è "reale" è una bufala.
Perchè non credere anche a babbo natale, allora?

La religiosità non attiene a un mondo magico, immaginario e consolatorio. La religiosità è affare serio che attiene alla comprensione dell'origine e del destino dell'uomo, in quanto specie, e di ogni singolo uomo, in quanto individuo.
E sarebbe meglio affrontare il tema in modo scientifico...piuttosto che basarlo sulle favolette.

Il fatto che se tu a scuola sei bocciato devi ripetere la classe è una realtà di fatto o una favoletta?

E il fatto che,se tu fallisci la vita devi ripeterla è un fatto o una favoletta?

Per chi "vede" e non ha paura dell'inferno,è un fatto.

nascondersi

Vedi il profilo dell'utente
9
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Al di là del fatto che la reincarnazione è realtà consolidata per metà dell'umanità, torniamo al solito discorso che è inutile parlare di questioni indimostrabili ma in gran parte facenti parte di letture, sensazioni, percezioni puramente personali. Io sono portato a crederci, a mio modo, ma non trovo sensato parlare del PERCHE' sono portato a crederci. Ovviamente è ridicolo parlare di "prove" a carico o a discarico. Dirò solo che è veramente ridicola anche la storiella tramandataci dalla Chiesa cattolica per cui al momento del Giudizio Universale tutti quanti riacquisteremo il nostro corpo (quale? neanche la polvere...) per separare le pecore dai caproni, o gli abbacchi dai montoni...non ricordo bene...

Vedi il profilo dell'utente
10
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@haki
bla bla bla bla......

Vedi il profilo dell'utente
11
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Candido ha scritto:Al di là del fatto che la reincarnazione è realtà consolidata per metà dell'umanità, torniamo al solito discorso che è inutile parlare di questioni indimostrabili ma in gran parte facenti parte di letture, sensazioni, percezioni puramente personali. Io sono portato a crederci, a mio modo, ma non trovo sensato parlare del PERCHE' sono portato a crederci. Ovviamente è ridicolo parlare di "prove" a carico o a discarico. Dirò solo che è veramente ridicola anche la storiella tramandataci dalla Chiesa cattolica per cui al momento del Giudizio Universale tutti quanti riacquisteremo il nostro corpo (quale? neanche la polvere...) per separare le pecore dai caproni, o gli abbacchi dai montoni...non ricordo bene...


Per capire in modo razionale che cos'è la reincarnazione,bisogna saper rispondere a questa domanda:

"CHI E' che si reincarna?"

Perchè dopo tre o quattro giorni dalla morte del corpo inizia la decomposizione e nulla rimane,tutto
si trasforma.Dunque il corpo fisico non può essere in grado di reincarnarsi e neppure la mente e neppure il
cervello.
E nel cervello c'è la memoria che viene spazzata via completamente come un computer a cui si toglie la corrente.
Dunque nulla di ciò che uno CREDE di essere rimane.
Ma rimane ciò che uno è. E ciò che lui è può reincarnarsi.

E allora l'unico problema è l'autoconoscenza: senza di essa qualunque discorso è inutile.
scratch

Vedi il profilo dell'utente
12
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Si può dire che la reincarnazione NON ESISTE, in quanto non esiste un corpo che si reincarna, questo corpo sarà polvere. C'è secondo me una continuità della coscienza, con un punto di coscienza che riprenderà il suo cammino rinascendo in un nuovo corpo, portandosi appresso le conoscenze e le esperienze acquisite con le risposte personali date ad esse.

Vedi il profilo dell'utente
13
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Candido ha scritto:Si può dire che la reincarnazione NON ESISTE, in quanto non esiste un corpo che si reincarna, questo corpo sarà polvere. C'è secondo me una continuità della coscienza, con un punto di coscienza che riprenderà il suo cammino rinascendo in un nuovo corpo, portandosi appresso le conoscenze e le esperienze acquisite con le risposte personali date ad esse.
sadness
Dunque: il sign Mario muore e tutta la memoria RAM e ROM del suo cervello sparisce,il computer non
può più essere collegato alla rete elettrica nè a Internet.
Dunque,ciò che dicono gli atei è verissimo:"Dopo la morte non rimane nulla."
Ma...nulla di che cosa? Di ciò che tu conoscevi.
Ma ciò che tu conoscevi era circa 1/100 della realtà !

Rimane il 99% della realtà.

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
14
latino
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@Candido ha scritto:Si può dire che la reincarnazione NON ESISTE, in quanto non esiste un corpo che si reincarna, questo corpo sarà polvere. C'è secondo me una continuità della coscienza, con un punto di coscienza che riprenderà il suo cammino rinascendo in un nuovo corpo, portandosi appresso le conoscenze e le esperienze acquisite con le risposte personali date ad esse.

...questo, può intendersi un concetto veramente plausibile della Reincarnazione...non si può provare, non si può smentire...vorrei però ricordare, a medici, psicologici, filosofi ecc ecc, che negano la reincarnazione perchè non ci stanno ricordi, se per caso hanno ricordi di tutta la loro infanzia...magari qualche flash...il resto è già cancellato...se per caso ricordano in quali casi viene prescritta la terapia del sonno, e per raggiungere quali finalità..." dimenticare, rimuovere dai ricordi, episodi che hanno prodotto traumi psichici molto forti"...oppure anche questa è una bufala?...
...se non ricordiamo più fatti della nostra vita in questo ciclo attuale, perchè oramai datati dal tempo...si possono ricordare eventi di una nostra eventuale, vita vissuta magari 500-600 anni fa?...

Vedi il profilo dell'utente
15
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cool

"Comprendi che tutto ciò che ha forma è falso,mentre tutto ciò che non ha forma è immutabile

ed eterno.Raggiunta tale comprensione,non dovrai più rinascere in una prossima vita."

(Ashtavakra Gita)

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
16
latino
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
...grazie, gentilissimo come sempre...mi ci farò un promemoria... rotolarsi dal ridere
...ciao hakim...a presto...

Vedi il profilo dell'utente
17
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto: cool

"Comprendi che tutto ciò che ha forma è falso,mentre tutto ciò che non ha forma è immutabile

ed eterno.Raggiunta tale comprensione,non dovrai più rinascere in una prossima vita."

(Ashtavakra Gita)

KleanaStupore
cool
COMMENTO:"Rinasciamo a causa dei nostri desideri,delle nostre politiche,delle nostre brame e delle
nostre speranze.Colui che muore in consapevolezza che "Io sono colui che comprende",non rinascerà
più.Sarà libero da questo inutile ciclo di nascite e morti.Nella dimensione interiore tutto ciò che ha forma
è illusorio;la verità è ciò che non ha forma.Qualche volta osserva un vortice:non è altro che un susseguirsi di onde che si formano nell'acqua.Quando le acque si calmano,il vortice non esiste più:era solo un insieme di onde
che si formavano nell'acqua,semplici forme che sorgevano nell'acqua.
Allo stesso modo noi non siamo altro che onde del Divino: quando l'onda sarà sparita,non rimarrà
niente,non rimarranno nè ceneri nè tracce.E' come se scrivessi sull'acqua,ogni scritta scompare immediatamente.
Allo stesso modo tutti gli eventi della nostra vita non sono che onde."

Da:"Sii felice adesso" di Osho Rajneesh.

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
18
ThanksGod
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Riguardo ciò penso che ci si possa reincarnare in quanto siamo esseri energetici ma che non sia possibile ricordare le vite precendenti...

...riguardo quelli che hanno ricordi, questo secondo me sono quelli dei nostri avi...le cellule hanno una memoria, il dna ha una memoria...ereditiamo anche le esperienze vissute dai nostri cari ma pensiamo che siano le nostre.

Vedi il profilo dell'utente
19
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non ho alcuna intenzione di pormi questo problema. Lo rimando alla prossima vita.

Vedi il profilo dell'utente
20
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto: cool

"Comprendi che tutto ciò che ha forma è falso,mentre tutto ciò che non ha forma è immutabile

ed eterno.Raggiunta tale comprensione,non dovrai più rinascere in una prossima vita."

(Ashtavakra Gita)

KleanaStupore
Colui che muore in consapevolezza che "Io sono colui che comprende",non rinascerà
più.Sarà libero da questo inutile ciclo di nascite e morti.
Da:"Sii felice adesso" di Osho Rajneesh.
KleanaStupore

Non sono d'accordo. L'essere che ha raggiunto una fondamentale consapevolezza deciderà comunque di reincarnarsi per soccorrere l'umanità, pur potendo farne a meno. Così viene descritta la figura del bodhisattva, così pare logico anche a me.

Vedi il profilo dell'utente
21
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Risulta strana cmq, una tra le tante cose. Se noi siamo composti da più elementi, come molti sostengono, con la parte più "alta" (diciamo il se superiore o quanto altro viene identificato con questo termine) unica e vera "essenza" di ciascuno non si capirebbe come alla morte, tutti, nessuno escluso saremmo costretti ad una reincarnazione forzata.
Cioè, il concetto di libero arbitrio mal s'adatta a quello di forzatura esterna.
Poniamo i tre casi più comuni, credenti (divisi in vari livelli), gnostici (anche loro idem) ed atei. Non si capisce come tutte e tre queste categorie possano incondizionatamente partecipare di quello che comunemte viene detta reincarnazione. Se un ateo non crede è giusto che lui stesso facendo questa scelta sia l'artefice del proprio destino e non di un qualcosa come un "fato" che si impossessi del suo "essere" dopo la morte e lo costringa a reincarnarsi. Questo concetto di costrizione lo trovo assurdo e impraticabile, quanto meno si potrebbe adattare solamente a chi entra in questa mentalità reincarnazionista.

Vedi il profilo dell'utente
22
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Candido ha scritto:Si può dire che la reincarnazione NON ESISTE, in quanto non esiste un corpo che si reincarna, questo corpo sarà polvere. C'è secondo me una continuità della coscienza, con un punto di coscienza che riprenderà il suo cammino rinascendo in un nuovo corpo, portandosi appresso le conoscenze e le esperienze acquisite con le risposte personali date ad esse.

Io per fortuna e te per disgrazia,abbiamo 7 corpi dei quali quello fisico,visibile con occhi fisici,è il
più grossoano,è la crrozzeria,mentre gli altri 6 sono la sostanza fondamentale che rifà
un corpo fisico quando sente che non c'è più.
tanto per la cronaca,i 7 corpi sono:

Fisico.
Eterico.
Astrale.
Mentale.
Buddhico.
Nirvanico.
Paranirvanico (che corrisponde a tutto l'universo.)

Simbolo?
Le matrioshka,le bamboline russe una dentro l'altra.

KleanaSaputello

Vedi il profilo dell'utente
23
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Candido ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto: cool

"Comprendi che tutto ciò che ha forma è falso,mentre tutto ciò che non ha forma è immutabile

ed eterno.Raggiunta tale comprensione,non dovrai più rinascere in una prossima vita."

(Ashtavakra Gita)

KleanaStupore
Colui che muore in consapevolezza che "Io sono colui che comprende",non rinascerà
più.Sarà libero da questo inutile ciclo di nascite e morti.
Da:"Sii felice adesso" di Osho Rajneesh.
KleanaStupore

Non sono d'accordo. L'essere che ha raggiunto una fondamentale consapevolezza deciderà comunque di reincarnarsi per soccorrere l'umanità, pur potendo farne a meno. Così viene descritta la figura del bodhisattva, così pare logico anche a me.
Ma è una tua scelta. Puoi reincarnarti oppure no.

NB non puoi essere daccordo o in disaccordo con l'Ashtavakra Gita come non puoi essere daccordo o in disaccordo con l'esistenza dei camaleonti.
scratch

Vedi il profilo dell'utente
24
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vabbè, anche se tutto questo lascia il tempo che trova...rilancio!
Tre corpi perituri (Fisico, Astrale e Mentale), 3 foderi eterni (Intelletto, Anima, Spirito che tutto pervade). Soltanto il Fisico durerebbe una sola vita. Ma preferirei reincarnarmi in altro pianeta, per evitare problemi di spread, disoccupazione e mutui da pagare.

Vedi il profilo dell'utente
25
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vediamo un esempio di come funziona la reincarnazione.

Proprio oggi un mio amico mi ha chiesto:"E io e Vittorio? Che siamo fratelli gemelli e perfettamente uguali?"
E io ho risposto:"E' uno dei casi puù facili da capire:per motivi che invece è impossibile capire,tu hai sparato a Vittorio il quale è caduto a terra ma non è morto e,mentre tu ti sei girato,lui ha sparato a te alla schiena e siete morti tutti e due quasi nello stesso momento e pertanto siete rinati nello stesso tempo.
E ognuno di voi due è stato la causa della morte dell'altro e ora siete rinati uno la causa di vita dell'altro.
Più semplice di così?

E' la legge di Natura e non certo la volontà di Dio.

KleanaSaputello KleanaSaputello KleanaSaputello

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum