Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il mistero del Graal

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico


Sottopongo questo spunto che mi e' sempre stato caro.Ma nello stesso tempo preciso che si tratta di un tema che da una parte e' abusato e scontato, e dall'altra e' un argomento che ha sempre attratto l'attenzione degli studiosi di misterologia di ogni epoca.Dunque l'esistenza o meno del Graal, il suo significato e la potenziale-possibile ubicazione di questo-reperto elemento, che ogniqualvolta anche i piu' arditi ricercatori stessero per mettegli le mani addosso, tanto inspiegabilmente quanto magicamente e' sempre svanito nel nulla lasciando dietro di se' un alone di interrogativi e di domande senza risposta.Certamente nel corso della storia, mai nessun argomento e' stato affrontatato ed analizzato come questo.A cominciare dalla focalizzazione di una domanda, e ciCeoe' che cosa sia.E subito a questa prima domanda, ci si trova di fronte ad una frantumazione d'identita' che assume risvolti inquietanti ed oscuri.Per associazione di idee si piomba subito in una sorta di notte culturale che spaventa anche un poco.Circa il Graal, esistono diverseaccezioni e questo complica l'analisi.Sarebbero almeno tre le principali accezioni.La parola "Graal", deriverebbe da Sangraal,Sang Real, Sangue Regale.Ma Sangue Regale di chi?Forse del Re d'Israele.Ma e' un'attribuzione troppo vaga e troppo ridotta al tempo stessoSecondo una prima accezione, il Graal sarebbe la Divina Coppa in cui Gesu' Cristo celebro' l'ultima cena.Una mia considerazione molto personale: presumibilmente era di terracotta o di legno. Certamente siamo ben lontani dagli stupendi ma non veritieri calici ingioiellati che la cinematografia molto spesso ci ha mostrato.Non c'e' difficolta' a pensare che un reperto del genere possa essere arrivato fino a noi dopo duemila anni.Ma dove si troverebbe?Per esempio nella Cattedrale di San Lorenzo in Genova esiste un catino identificato come il Graal.Ma le coppe, con quella di Valencia (foto), comincerebbero ad essere gia' due.Ed i conti incomincerebbero gia' da ora a non tornare.Secondo un'altra accezione, il Graal sarebbe la coppa in cui Giuseppe d'Arimatea avrebbe raccolto il sangue del Signore in croce.E questo reperto, sarebbe stato portato da Giuseppe (d'Arimatea), in Inghilterra, e dalla Maria Maddalena, nel sud della Francia.Due destinazioni molto diverse.Ma guarda a caso questo reperto non si trova.E' un dato storico che le armate tedesche, durante la seconda guerra mondiale avessero organizzato scavi nel sud della Francia per ritriovarlo: del ritrovamento neanche l'ombra.Esisterebbe poi una terza accezione del Graal la cui origine sarebbe sotto gli occhi di tutti.Ma per ben comprendere la portata di questa accezione i cui aspetti sarebbero visibili oggi, dobbiamo ritornare indietro di otto secoli ed addentrarci in quell'oscuro mondo medioevale che e' il vero epicentro culturale di questo tema.Nel Medioevo, appunto si fa' un gran parlare di questo oggetto, poi stranamente ci si trova davanti ad otto secoli di misterioso ed inquietante silenzio per poi ritornare stranamente alla ribalta nel periodo attuale.Secondo l'ultima accezione, il Graal verrebbe identificato come un "quid"che non avrebbe alcun rapporto con le due definizioni precedenti, ma avrebbe un rapporto con la magia, la notte il cielo ed il sovrannaturale. In termini rilevabili da tutti.Un medioevo nascosto nella realta' visibile di oggi.Visibile e tra poco appureremo come.Nel romanzo Parsifal, di Wolfram Von Eschenbach composto verso il 1210, si fa' riferimento alle dichiarazioni di una persona di nome Flegetanis, il quale avrebbe espressamente detto di aver scorto nel cielo misteri arcani.E tra le stelle sarebbe stato presente il Graal.Ma cosa avrebbe visto Flegetanis in quei cieli notturni: probabilmente vide qualcosa di riscontrabile ancora oggi che cioe' fu' quel mistero scritto in cielo che animo' i sentimenti del mondo medioevale.Se noi in una tersa notte abbiamo modo di contemplare il cielo quando appunto la costellazione dl toro sia visibile
Foto Torsten Bronger Wiki


e diciamo nell'area piu' o meno compresa tra la costellazione delle Pleiadi, Aldebaran e l'Auriga, se ben ho presente, io stesso anni addietro visionai, dovremmo vedere ad occhio nudo un sorta di leggerissimo fumo immobile.Questo apparente alone di fumo, in realta' e' la nebulosa del Granchio ,foto Nasa Esa,


che a sua volta sarebbe i resti di una supernova la cui esplosione venne vista sulla terra nel 1054.Cioe' probabilmente, quei misteri arcani che le popolazioni medioevali scorsero nelle terse notti di quel tempo, erano semplicemente ma realmente i bagliori di una supernova in esplosione.La sovrannaturalita' piu' affascinante era quella sensazione che si alimentava nei cuori dei medioevali pervasi dallo stupore reverenziale, quando nell'ignoto arcano e misterioso di quelle campagne notturne scorgevano l'inspiegabile proveniente dai remoti bagliori celesti.Possiamo ben immaginare, cosa avessero provato i nostri avi, quando in quelle notti oscure,nel buio remoto delle foreste e delle campagne, videro nel cielo quell'esplosione cosmica che per loro era un segno misterioso della divinita'.Fascino, gloria, mistero, timoria reverenziale verso l'ignoto piu' arcano e misterioso.Ed il Flegetanis, appunto vide anch'egli tutto questo in quel cielo notturno:misteri arcani, cose di cui egli preferi' non parlare poiche' erano provenienti dall'ignoto.In quel tempo la notte era portatrice di realta' "altre" e di mute, oscure ineffabilita'.Il Graal, quindi come una dimensione magnifica e misteriosa che potrebbe essere da noi vissuta ancora oggi e che abbia quella stessa pulsione vitale che gli uomini del medioevo avvertirono di fronte al mistero impenetrabile.Ma allora il Graal non e' una coppa...........E cosa puo' voler dire, oggi nel 2010 rapportarsi con il Graal.Significa semplicemente, a mio avviso compiere una azione che sia di narura graalica, cioe' che stacchi dal convenzionale.Quando un operatore compie una seduta radioestesica, compie una azione graalica, cioe' proietta la propria personalita', verso livelli elevati, celesti, poiche' lassu' nel "cielo", ci sono quelle stesse pulsioni emotive che le popolazioni di allora provarono di fronte a quegli eventi.C'e' cioe' quella stessa valenza trascendente che ci fu' in quelle notti remote, quando quelle genti videro l'inspiegabile nel cielo.La "coppa",quindi, e' in realta' il simbolo di quel "Sangue Regale" da cui nasce il Graal appunto.Ma il Graal e' anche materialmente un calice in quanto la nostra coscienza lo percepisce come la proiezione ideale delle nostre piu' supreme prerogative.Il nostro sangue, quindi diventa metaforicamente "regale", poiche' ognuno di noi , quando agisce proiettato verso quella realta' celeste, diventa un "re".

Vedi il profilo dell'utente
2
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
scratch

Vedi il profilo dell'utente
3
Sogno_infranto
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Il Graal esiste davvero,e non è ancora stato ritrovato.
Otto Rahn ci era andato molto vicino,ma venne ucciso dalle SS che lo fecero sembrare un suicidio.

Fin dalla giovinezza si interessò alla ricerca del Santo Graal, ritenendo che i Catari lo avessero conservato a Montsegur, l'ultima fortezza Catara a cadere in mano all'Inquisizione durante la crociata albigese. Nel 1929 fece varie ricerche archeologiche in Provenza e Linguadoca dove suppone si svolga la leggenda di Parsifal, che credette essere essenzialmente allineata alla storia dei Catari.

Dopo la pubblicazione del suo primo libro, Crociata contro il Graal, destò l'attenzione di Heinrich Himmler, la mente delle SS, da sempre ossessionato dall'occulto e dalla ricerca del Graal. Rahn, insieme al proprio staff, nel 1936 entrò a far parte delle SS col grado di Unterscharführer, arrivando a credersi un moderno Cavaliere Templare. La disillusione avvenne in tempi brevi: le prime persecuzioni anti ebraiche lo segnarono profondamente e nel 1937, accusato di essere omosessuale, fu trasferito al servizio di guardia del campo di concentramento di Dachau. Si dimise dalle SS l'anno seguente.

Il 13 marzo 1939, in circostanze mai chiarite, fu trovato morto congelato sul fianco di una montagna vicino a Söll, nel Tirolo austriaco. Secondo la versione ufficiale, la causa della morte fu il suicidio.

Otto Rahn è stato una delle fonti di ispirazione per due film della serie Indiana Jones: l'idea dei nazisti alla ricerca dell'Arca dell'Alleanza e del Santo Graal è stata sviluppata sulla vita di questo archeologo e ricercatore tedesco.

Vedi il profilo dell'utente
4
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Si, Sogno, hai toccato un punto fondamentale : il tema del possibile ritrovamento e' enorme .Resterebbe a mio avviso da verificare o meno la sussistenza in integrita' del Graal ed ammesso che fosse di terracotta, non ci sarebbero problemi, con un'po' di buona volonta', a pensare che possa aver resistito duemila anni.Ma a mio avviso possiamo ritornare sull'argomento.

Vedi il profilo dell'utente
5
Sogno_infranto
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Su quello che hai detto cmq mi trovi pienamente d'accordo.

Il potere sacro del graal come la donna angelo descritta nel dolce stil nuovo fanno parte di una chiara idealizzazione della realtà. Di matrice sicuramente religiosa e romantica.

Vedi il profilo dell'utente
6
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
uhm....devi fumare qualcosa che non conosco.
Anche se qualcosa del genere mi è capitata di percepirla fumando un pipa in una capanna indiana, gentilmente offertami da un tipo con le piume che rideva di gusto.
O forse me lo sono sognato? scratch

Vedi il profilo dell'utente
7
Sogno_infranto
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
No,cmq ha detto cose molto verosimili

anche io faccio spesso questo tipo di pensieri,come ad esempio su Atlantide,extraterrestri,e civiltà scomparse

bisogna scoprire sempre il fondo di verità dietro ad un mito

Vedi il profilo dell'utente
8
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ok ok...stavo solo scherzando un pò.
E' un argomento sul quale si può anche scherzare. BeautyfulSuina
Ognuno crede nei miti che più gli aggradano.
Anche se io, più dei "contenitori", sono interessato ad indagare ciò che in essi vi era contenuto.

Vedi il profilo dell'utente
9
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il Graal è, prima di ogni altra determinazione, un simbolo universale che rappresenta la possibilità ricettiva dello stato umano dell'essere, riferita all'acquisizione della consapevolezza universale dei princìpi normativi della manifestazione dell'esistenza relativa. La coppa rappresenta la ricezione e la conservazione, mentre il sangue del Cristo è assimilato allo Spirito santo che apre il canale di comunicazione con la centralità interiore e spirituale.
Tutto il resto è fumo.

Vedi il profilo dell'utente
10
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Con il vostro piu' che doveroso permesso mi e vi re-intrattengo ancora sul tema del Graal postando alcune considerazioni di natura non accademica ma semplicemente personale. Premetto che quanto sto per dirvi in questo momento e' semplicemente il frutto di mie opinioni che per ora non ho modo di dimostrare, ma che mi riprometto di farlo per ragioni di completezza e di onesta' culturale nei confronti di questo rispettabile forum.Sto quindi riflettendo con voi ed aggiungo che quanto sto per dire nasce comunque, e lo affermo con il massimo della modestia, da una mia impostazione esoterica. Da tempo io mi occupo di radioestesia , una disciplina bellissima che pero' deve essere presa, come potremmo dire con le pinze poiche' fornisce riusultati apprezzabili per il 50%. A chi potesse interessare rimando al topic The Royal una domanda per te.Aggiungo anche che dovrei, ,come ho gia' fatto in altra sede trattare il tema delle linee sincroniche. Ma ritorniamo a monte o meglio ai collegamenti con il Graal. Io credo che il Graal esista materialmente come reperto archeologico e storico.Ma non credo che si presenti come quell'oggetto dall'aspetto magico e di sogno che la cultura gli ha sempre attribuito. Quindi niente rubini o smeraldi che risplendono magicamente nella notte, anche se come abbiamo visto esiste effettivamente un richiamo stellare.Niente aspetti eclatanti e scintillanti di metalli preziosi. A mio avviso il Graal si presenta come una comunissima ciotola-coppa secondo me di legno o di terracotta,decisamente usurata e probabilmente ha qualche venatura o lesione vera e propria. Credo che il Graal si trovi qui in Italia e probabilmente chi lo detiene o non sa' di averlo o se ne e' consapevole tace questa circostanza. Potrebbe essere che questo reperto si trovi in qualche castello della zona del piacentino con le suddette modalita' e ritengo che non siano ben chiare le circostanze di come il reperto medesimo possa essere arrivato li. Adesso guardate questa stupenda e riposante foto.......


Si tratta del comune di Tornolo frazione Tarsogno in provincia di Parma. Mi direte cosa c'entri. Il collegamento e' dovuto al fatto che nei pressi di Tarsogno, in zona Passo Cento Croci e' presente una linea sincronica. La Localita' Tarsogno Centocroci sara' in linea d'aria una trentina di chilometri distante da casa mia. Bisognerebbe che io (a parte il fatto che la' ci sono gia' stato in altre occasioni) mi recassi in quella zona e tenessi una seduta radioestesica proprio nei pressi della linea sincronica in oggetto. E che questa seduta avesse come oggetto domande sul Graal e la sua fantomatica ubicazione. Probabilmente avrei alcune risposte a sua volta da verificare poi nella realta' ma credo che il fatto di aver eseguito la seduta radioestesica sul tema in questione , proprio nei perssi di una sincronica, quella piu' vicina a casa mia, probabilmente darebbe risultati interessanti.Mi prefiggo di farlo ma ci vorra' un attimo un'po' di tempo dal momento che tra una cosa e l'altra sono sempre preso da mille impegni. Chi vuol sapere di piu' domandi.Aggiungo che Tarsogno e' una tranquillissima stazione climatica di campagna ottima per ricaricare le batterie, se vogliamo usare questa espressione. BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
11
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ogni evento storico, o realtà che può avere un riscontro storico, è conseguenza del proprio valore simbolico. La valenza simbolica della ricerca della propria centralità interiore rappresentata dalla coppa del Graal non esclude il fatto storico, così come il simbolismo della croce non indica la non veridicità dell'esistenza storica del Cristo.
Il Graal storico è la coppa che contiene il sangue di Cristo raccolto mentre era crocifisso, ma è la sua valenza simbolica che le conferisce l'importanza che ha.

Conosco la radiestesia che pratico attraverso l'uso del pendolo. Sulle montagne dove abito ancora sono chiamati i radiestesisti per trovare le falde acquifere. Sanno dire non solo dove l'acqua si trova, ma anche a quale profondità. Se non fossero precisi non li chiamerebbe più nessuno, perché lo scavo di un pozzo è molto impegnativo e costoso e il comune non dà, ripetutamente, permessi di scavo a vanvera.

Vedi il profilo dell'utente
12
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Massimo Vaj ha scritto:

Conosco la radiestesia che pratico attraverso l'uso del pendolo.


Mi dai una notizia sensazionale: ho incontrato un collega e se andrai nel topic in questione potremmo scambiarci valutazioni e pareri. Ben incontrato dunque. BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
13
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Dov'è il topic?

Vedi il profilo dell'utente
14
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Massimo Vaj ha scritto:

Dov'è il topic?


In Alambicchi, c'e' il topic The Royal una domanda per te. BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
15
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
KleanaStupore
Sangre Real = Sangue reale.
Che poi diventa Sangral,che poi diventa :"Santo Graal".
E cosa sarebbe?
Il ventre di Maria Maddalena mentre aspettava Sara,la primogenita
del Gesù (STORICO!) e di Maria Maddalena.
E Sara aveva una carngione molto scura per cui veniva chiamata:"Sara
l'Etiope" oppure "Madonna nera".

Vedi:"La linea di sangue del Santo Graal" di Laurence Gardner.

Ah! Dimenticavo: e chi sono,o erano,gli ultimi Italiani eredi del Santo Graal?
Gianni Agnelli e Mario Monti.

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
16
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto: KleanaStupore
Sangre Real = Sangue reale.
Che poi diventa Sangral,che poi diventa :"Santo Graal".
E cosa sarebbe?
Il ventre di Maria Maddalena mentre aspettava Sara,la primogenita
del Gesù (STORICO!) e di Maria Maddalena.
E Sara aveva una carngione molto scura per cui veniva chiamata:"Sara
l'Etiope" oppure "Madonna nera".

Vedi:"La linea di sangue del Santo Graal" di Laurence Gardner.

Ah! Dimenticavo: e chi sono,o erano,gli ultimi Italiani eredi del Santo Graal?
Gianni Agnelli e Mario Monti.

KleanaStupore

Egregio, desidererei farti presente che per quanto riguarda eventuali polemisti , sei capitato leggermente maluccio ed inoltre , tu che dall'impostazione dei tuoi argomenti sembreresti essere un esoterista raffinato e conoscitore, ebbene tieni presente che il sangue reale e' una dimensione metafisica e realizzativa che ogni essere umano puo' acquisire nel momento in cui voti la propria esistenza alle pratiche esoteriche come ad esempio la mantra od il pendolo radioestesico. Qualora egli pratichi queste attivita' sentendone la possanza conoscitiva e la portata egli diventa come un "Re", cioe' di sangue reale. Cose che io ho praticato. Mi permetto altresi' di farti presente che la esegesi del post da te citato e' contenuta nel topic stesso: e mi meraviglia che essendo esso li' da tempo, tu lo vada a rispolverarlo prorprio adesso: forse non sapevi che cosa fare. In ogni caso sappi pure, che quando tu mi nomini quei due signori li', con me sfondi una porta aperta, poiche' io mi identifico in un'area un po' scomoda che si colloca tra destra e sinistra, e pertanto di quei due li' io non ho la minima stima. Adesso chiudo, poiche' il forum sta attraversando un momento un'po' difficile e non credo che ulteriori polemiche tipo questa arricchirebbero la dimensione di questo ambito. Adesso ti saluto cordialmente, lasciandoti a meditare perche' devo occuparmi di altri interventi. Ciao, eh...... cool

Vedi il profilo dell'utente
17
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@The Royal ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto: KleanaStupore
Sangre Real = Sangue reale.
Che poi diventa Sangral,che poi diventa :"Santo Graal".
E cosa sarebbe?
Il ventre di Maria Maddalena mentre aspettava Sara,la primogenita
del Gesù (STORICO!) e di Maria Maddalena.
E Sara aveva una carngione molto scura per cui veniva chiamata:"Sara
l'Etiope" oppure "Madonna nera".

Vedi:"La linea di sangue del Santo Graal" di Laurence Gardner.

Ah! Dimenticavo: e chi sono,o erano,gli ultimi Italiani eredi del Santo Graal?
Gianni Agnelli e Mario Monti.

KleanaStupore

Egregio, desidererei farti presente che per quanto riguarda eventuali polemisti , sei capitato leggermente maluccio ed inoltre , tu che dall'impostazione dei tuoi argomenti sembreresti essere un esoterista raffinato e conoscitore, ebbene tieni presente che il sangue reale e' una dimensione metafisica e realizzativa che ogni essere umano puo' acquisire nel momento in cui voti la propria esistenza alle pratiche esoteriche come ad esempio la mantra od il pendolo radioestesico. Qualora egli pratichi queste attivita' sentendone la possanza conoscitiva e la portata egli diventa come un "Re", cioe' di sangue reale. Cose che io ho praticato. Mi permetto altresi' di farti presente che la esegesi del post da te citato e' contenuta nel topic stesso: e mi meraviglia che essendo esso li' da tempo, tu lo vada a rispolverarlo prorprio adesso: forse non sapevi che cosa fare. In ogni caso sappi pure, che quando tu mi nomini quei due signori li', con me sfondi una porta aperta, poiche' io mi identifico in un'area un po' scomoda che si colloca tra destra e sinistra, e pertanto di quei due li' io non ho la minima stima. Adesso chiudo, poiche' il forum sta attraversando un momento un'po' difficile e non credo che ulteriori polemiche tipo questa arricchirebbero la dimensione di questo ambito. Adesso ti saluto cordialmente, lasciandoti a meditare perche' devo occuparmi di altri interventi. Ciao, eh...... cool
KleanaSaputello

Laurence Gardner:"La linea di sangue del Santo Graal" (Newton & Compton ed.)

KleanaSaputello

Vedi il profilo dell'utente
18
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
@The Royal ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto: KleanaStupore
Sangre Real = Sangue reale.
Che poi diventa Sangral,che poi diventa :"Santo Graal".
E cosa sarebbe?
Il ventre di Maria Maddalena mentre aspettava Sara,la primogenita
del Gesù (STORICO!) e di Maria Maddalena.
E Sara aveva una carngione molto scura per cui veniva chiamata:"Sara
l'Etiope" oppure "Madonna nera".

Vedi:"La linea di sangue del Santo Graal" di Laurence Gardner.

Ah! Dimenticavo: e chi sono,o erano,gli ultimi Italiani eredi del Santo Graal?
Gianni Agnelli e Mario Monti.

KleanaStupore

Egregio, desidererei farti presente che per quanto riguarda eventuali polemisti , sei capitato leggermente maluccio ed inoltre , tu che dall'impostazione dei tuoi argomenti sembreresti essere un esoterista raffinato e conoscitore, ebbene tieni presente che il sangue reale e' una dimensione metafisica e realizzativa che ogni essere umano puo' acquisire nel momento in cui voti la propria esistenza alle pratiche esoteriche come ad esempio la mantra od il pendolo radioestesico. Qualora egli pratichi queste attivita' sentendone la possanza conoscitiva e la portata egli diventa come un "Re", cioe' di sangue reale. Cose che io ho praticato. Mi permetto altresi' di farti presente che la esegesi del post da te citato e' contenuta nel topic stesso: e mi meraviglia che essendo esso li' da tempo, tu lo vada a rispolverarlo prorprio adesso: forse non sapevi che cosa fare. In ogni caso sappi pure, che quando tu mi nomini quei due signori li', con me sfondi una porta aperta, poiche' io mi identifico in un'area un po' scomoda che si colloca tra destra e sinistra, e pertanto di quei due li' io non ho la minima stima. Adesso chiudo, poiche' il forum sta attraversando un momento un'po' difficile e non credo che ulteriori polemiche tipo questa arricchirebbero la dimensione di questo ambito. Adesso ti saluto cordialmente, lasciandoti a meditare perche' devo occuparmi di altri interventi. Ciao, eh...... cool
KleanaSaputello

Laurence Gardner:"La linea di sangue del Santo Graal" (Newton & Compton ed.)

KleanaSaputello

Ascolta: Ti ho gia' dato la risposta precedentemente: se non ti sta bene rivolgiti altrove , non sono tenuto a conformarmi alle tue convinzioni ed alle tue polemiche. Alla prossima non faccio nemmeno la fatica di rispondere. Saluti cool

Vedi il profilo dell'utente
19
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
evil bat

laurence Gardner:"La linea di sangue del Santo Graal."Newton & Compton ed.
evil bat

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum