Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Aureole: le loro origini

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Mago_Merlino
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
L'aureola, detta anche nimbo, cominciò ad apparire nell'iconografia cristiana verso il IV secolo d.C. come simbolo di beatitudine e di gloria celeste.
Inizialmente l'aureola, nelle rappresentazioni cristiane, era riservata soltanto alla figura di Gesù ed era, a volte, attraversata dalla croce. L'aureola senza croce, invece, indica un santo canonizzato, mentre se consta in linee a forma di raggi denota uno dei beati non canonizzati. Variante dell'aureola è la mandorla, che racchiude l'intera persona ed è riservata alla Vergine e alla figura di Dio e appare sempre nelle scene che esaltano la natura divina di Cristo.

Ma da dove deriva questa immagine?
Perchè è venuto in mente di usarla?
Esistono culture estranee alla nostra che la usano?

Vedi il profilo dell'utente
2
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
E' una emanazione elettromagnatica sembra che fosse disegnata perfino dai primitivi. Alcuni uomini più di altri avrebbero la facoltà di vedere questa energia che tra l'altro non è prerogativa del'uomo.

Vedi il profilo dell'utente
3
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Mago_Merlino ha scritto:L'aureola, detta anche nimbo, cominciò ad apparire nell'iconografia cristiana verso il IV secolo d.C. come simbolo di beatitudine e di gloria celeste.
Inizialmente l'aureola, nelle rappresentazioni cristiane, era riservata soltanto alla figura di Gesù ed era, a volte, attraversata dalla croce. L'aureola senza croce, invece, indica un santo canonizzato, mentre se consta in linee a forma di raggi denota uno dei beati non canonizzati. Variante dell'aureola è la mandorla, che racchiude l'intera persona ed è riservata alla Vergine e alla figura di Dio e appare sempre nelle scene che esaltano la natura divina di Cristo.

Ma da dove deriva questa immagine?
Perchè è venuto in mente di usarla?
Esistono culture estranee alla nostra che la usano?
cool
Tutti i popoli antichi adoravano il Dio/Sole e l'aureola rappresentava i raggi del sole.
E il Dio Sole muore il 21 Dicembre e cioè al solstizio d'Inverno,ma dopo tre giorni circa ,il 25,il Dio Sole risorge dalla morte.
Infatti dal giorno 25 Dicembre si può notare che le giornate si stanno allungando e cioè il Sole riprende il suo corso e alla fine,il 21 Giugno,vince la battaglia contro Seth/Satana,il dio delle tenebre.
Così il 25 Marzo,circa il terzo giorno dopo il 21,quando il giorno è uguale alla notte,quando cioè la lotta fra Luce e tenebre è ancora incerta,si nota
che il giorno sta diventando più lungo della notte: è Pasqua !
In questo mondo 30 dei,compreso Cristo,hanno la stessa storia che non è altro
che la storia del percorso del sole durante l'anno.

Anche Dante Alighieri è caduto in questa trappola quando descrive S.Francesco
come "Quel sol..."

Dura da mandar giù vero?
Lo so,lo so.

scratch

Vedi il profilo dell'utente
4
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum