Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La Volontà del Padre dei Cieli

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Matteo 7

1 Non giudicate, per non essere giudicati; 2 perché col giudizio con cui giudicate sarete giudicati, e con la misura con la quale misurate sarete misurati. 3 Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello, mentre non ti accorgi della trave che hai nel tuo occhio? 4 O come potrai dire al tuo fratello: permetti che tolga la pagliuzza dal tuo occhio, mentre nell'occhio tuo c'è la trave? 5 Ipocrita, togli prima la trave dal tuo occhio e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello.
6 Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.
7 Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; 8 perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto. 9 Chi tra di voi al figlio che gli chiede un pane darà una pietra? 10 O se gli chiede un pesce, darà una serpe? 11 Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele domandano!
12 Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge ed i Profeti.
13 Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa; 14 quanto stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e quanto pochi sono quelli che la trovano!
15 Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. 16 Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? 17 Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; 18 un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. 19 Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. 20 Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere.
21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.


Ci sarebbe davvero molta "carne al fuoco" già prima di arrivare alla frase in tema "la volontà del Padre dei cieli" ma ho considerato che solo da questa frase poteva già nascere un bell'approfondimento. Si parla di Regno dei Cieli, di Volontà e di Padre e a prima vista sembrerebbe proprio la volontà essere l'elemento più facile da tradurre ma è in questi termini?
1) Come si fa per es. a sapere quale sia la volontà del Padre.
2) Questa volontà del Padre ha sempre la meglio su quella degli uomini?
(Nel senso che se il Padre esercitasse davvero la sua "forza" per sovrastare il destino di ciascun uomo lo potrebbe fare ma allora il Libero Arbitrio non ci potrebbe più essere......)

Vedi il profilo dell'utente
2
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
la dimostrazione che sei quello che sei è nel fatto che ripeti pedissequamente cazzate, leggi senza capire, se fosse padre sarebbe maschio e se è maschio, non è tutto, ma solo qualcosa quindi non è DIO, se fosse ermafrodito, padre e madre allora potrebbe rappresentare l'umanità, ma come al solito è il fantoccio costruito da chi ha vinto, il patriarcato ha vinto sul matriarcato ha scuoiato martiri pagani (vedi IPAZIA) ed imposto il proprio modello di dio fantoccio maschio e maschilista...bravo pirlotto

Vedi il profilo dell'utente
3
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cool
Nell'anno 621 a.C. il re ebreo Giosia prese il potere con un colpo di stato ed
eliminò dalla religione la moglie di Dio Asherah e dichiarò che Dio è Uno e maschio.
E da quella volta a oggi,tutti i credenti sono fedelissimi alla riforma di Re Giosia.

vedi : "Mednat"/religione.

sad

Vedi il profilo dell'utente
4
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto: cool
Nell'anno 621 a.C. il re ebreo Giosia prese il potere con un colpo di stato ed
eliminò dalla religione la moglie di Dio Asherah e dichiarò che Dio è Uno e maschio.
E da quella volta a oggi,tutti i credenti sono fedelissimi alla riforma di Re Giosia.

vedi : "Mednat"/religione_base.htm

sad


Nein! Look at:

http://www.mednat.org/religione/religione_base.htm

Vedi il profilo dell'utente
5
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non posso reggere il confronto con gli spirituali che soggiornano in questo forum ma intanto anticipo che il termine Padre viene usato non in senso stretto come ad indicare il sesso di una persona.Dio è Padre e Madre ma c'è anche un significato più profondo nascosto.
Altra cosa, il Dio delle religioni se da una parte non esiste, non esiste l'idea che hanno di lui in quei termini, pur tuttavvia Dio rimane al centro di ogni attenzione, sia che essa venga "sviata" dalla religione che attuata mediante la più alta spiriutalità, quindi Dio esiste sempre al di la di tutto.

Cmq fin qui ci sono due troll che non hanno risposto alle domande in tema, o rispondete oppure toglietevi da torno.

Vedi il profilo dell'utente
6
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
bene trollino del cazzo che dai via del tuo vuoi risposta alle tue domande? eccola:
1) Come si fa per es. a sapere quale sia la volontà del Padre.


considerando che dio/dea non v'è neppure certezza che ESISTA o NON ESISTA (vediamo se lo capisci) come può qualcuno dire se abbia una volontà e quale sia?

2) Questa volontà del Padre ha sempre la meglio su quella degli uomini?
considerando che non è certa l'esistenza di dio e la sua volontà, non si può neppure sapere se gli uomini abbiano una volontà o tutto sia preteterminato o teleguidato, una volta si pensava che i sentimenti fossero nel cuore, il coraggio nel fegato e l'anima legata al corpo dall'ipofisi, oggi si crede che i pensieri vengano trasmessi attraverso microimpulsi elettrici nel cervello, ma non è detto che le idee siano generate o recepite, per cui la volontà umana esiste?
Dai troppe cose per scontate e le dai per scontate per dare l'impressione che sia tutto assodato, mentre invece c'è una sola cosa assodata, la tua impreparazione nel discutere di ciò di cui vorresti discutere

Vedi il profilo dell'utente
7
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
considerando che dio/dea non v'è neppure certezza che ESISTA o NON ESISTA (vediamo se lo capisci) come può qualcuno dire se abbia una volontà e quale sia?

Considerando che non si debba a tutti i costi rispondere, dato che lo hai fatto si presuppone la risposta a tono ma se per te quanto scritto non è vero, perché rispondi? Ma soprattutto, se esiste un Padre è presumibile che abbia una volontà ed una volontà soprattutto di come debbano andare le cose per i suoi figli.

Il fatto che non ci sia nessuna certezza (per te) dell'esistenza di Dio è una tematica a parte e la potresti trattare con altro post, qui se non hai letto si parla d'altro.

la tematica verte sulla Volontà del Padre nei Cieli e come tale chi non è certo del Padre nei Cieli non può neppure trattare la tematica legata alla sua volontà.Sei OT, come te lo devo dire. Se hai dei dubbi o non ci credi questo è un tuo problema non affrontabile in questo post, è chiaro?

Edit: in merito al concetto di volontà umana è chiara una cosa, a prescindere dal processo di formazione è indubbio che l'uomo metta in atto delle azioni, per esempio chi "scassa la minchia" lo fa per un impulso interiore che gli dice di farlo, quello si chiama volontà, che poi essa possa essere una dipenenza o un qualcosa di incontrollabile, sempre di quello parliamo.

Vedi il profilo dell'utente
8
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
vedi topo gigio la cortesia è un fatto relazionale e quindi biunivoco, se tu entri nei topic altrui per trolleggiare (vedi spiritualità vedi senza dio) ti devi aspettare che si entri nei tuoi dicendo cose che a te non soddisfano, ma soprattutto non ti sei chiesto perchè coloro che tu vorresti come interlocutori non interloquiscono? Domandatelo e poi risponditi

Vedi il profilo dell'utente
9
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Hai gridato troppe volte al lupo al lupo per pretendere di essere preso sul serio; se riuscirai, sempre che ti interessi, a riconquistare la fiducia del "forum", probabilmente avrai fatto la volontà del padre tuo in questo tuo piccolo angolo di vita.

La volontà del padre significa abbandonarsi alla vita accettandone tutti gli aspetti, anche i più negativi, come dono di dio; il concetto è espresso globalmente in tutta la vita di Gesù, secondo quanto descritto nei vangeli e a noi pervenuto (l'amaro calice).
Un simile concetto di abbandono alla vita sta anche nella concezione "karmica" induista (virgolette, per intenderlo in senso lato), dove per es. chi nasce povero accetta questa sua vita muovendosi al meglio dentro di essa, ma non ribellandosi ad essa.
Ognuno può seguire una via, se la via che tu segui sono i concetti cristiani, per abbandonarti alla vita seguendo la volontà del padre hai una sola "regola" da seguire: amare gli altri, anche se gli altri ti odiano.
Il libero arbitrio è un'invenzione cattolica, non c'entra nulla.

Vedi il profilo dell'utente
10
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
La fiducia del forum è una cosa, poi non è detto che essa mi interessi e la fiducia di 4 sfigati è un'altra. Di certo non mi sottometto all'immondizia fisolofica e spirituale spacciata per nutrimento doc. Fine Ot per quanto mi riguarda, a chi volesse proseguire di certo non posso impedirglielo ma poi non ci si lavi la bocca con termini autodescrittivi.

Il concetto di volontà del Padre non è minimamente coerente con quanto ho letto fino ad ora. Ammesso che ognuno di noi manifesti la propria volontà è indubbio che essa vada anche a toccare l'aspetto del mistero. Abbandonarsi al mondo è esattamente tutto il contrario di fare la volontà del Padre.
Un esempio per tutti, la vita di Joshua, fino al tradimento e alla crocefissione è stata esattamente la volontà del Padre ma il rifiuto totale della mentalità del mondo.
E' chiaro che ha vissuto a fianco di peccatori e traditori ma non ha mai condiviso le loro scelte, ha perdonato peccatori dicendo di asternersi di nuovo dal peccato, un peccato che prima di ogni cosa riguardava l'apetto dello spirito e non già della vita quotidiana. Si confonde spesso il perdono dei peccati con l'accettazione del peccato e della connivenza. Amare chi ci odia è qualcosa di veramente innovativo ma non ho mai letto che questo amore deve avvenire attraverso il contatto e la condivisione continua con tali personaggi. Se il libero arbitrio fosse anche una invenzione teologica, il principio su cui si basa risulta essere oggettivamente giusto, ogni individuo può porre in atto ogni azione a prescindere da quanto stabilisce la legge, sia essa terrena che divina, ovviamente va incontro a delle sanzioni nel caso in cui sia in contrasto con queste leggi.

Ripeto, amare gli altri non significa compiere i loro stessi gesti oppure lodarli di quanto fanno.



Ultima modifica di Top-man il Mar 8 Mag 2012 - 14:23, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
11
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non significa neppure rompere i coglioni per il gusto di ridere da solo.

Infatti, non ho scritto abbandonarsi al mondo, ma abbandonarsi alla vita, esattamente come fa il paria induista.

Quanto al concetto di peccato, qui andiamo in un terreno dove ti lascio subito, essendo troppo fraintendibile e condizionato da millenni di "cultura" cattolica.
I "peccati" più evidenti (uccidere, rubare, sopraffare, imbrogliare etc.) non hanno bisogno di nessun dio per essere individuati, ma solo di una società organizzata in leggi.

Il libero arbitrio è solo un escamotage intellettuale per rispondere alle prime evidenti contraddizioni di un dio padre (maschio) imposto dalla chiesa romana.
Non fu per nulla che Lutero ne negò l'esistenza.

Vedi il profilo dell'utente
12
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Hai capito chi parla, se entri in un territorio pensi di farlo così semplicemente? Ammetti che non è il tuo dicendo che lasci subito il discorso del peccato cristiano. Non ci siamo, non ho mai parlato di uccidere, rubare, sopraffare e tanto altro, questi sono peccati degli ignoranti e dipendenti "da tutto", il peccato di cui faccio riferimento è di ben altra natura (e l'ho anche evidenziato in neretto,sopra) e non si condanna nei palazzi di giustizia somministrando delle pene.

Il libero arbitrio è l'altra faccia della medaglia del peccato.

Vedi il profilo dell'utente
13
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ah perchè la "volontà del padre tuo" è il TUO territorio? chissei il "padretuo"?

Vedi il profilo dell'utente
14
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Territorio in senso di campo, materia, interesse, come lo vuoi scritto?

Vedi il profilo dell'utente
15
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
scratch
Le rondini che partono da Città del Capo e vanno a fare il nido sui tetti delle case di Copenhagen,per tutto il tragitto non fanno che ascoltare la volontà del Padre,altrimenti non potrebbero mai arrivare a destinazione.
Tutti i piloti di Jet di linea con i quali ho parlato hanno capito che è veramente così.

scratch

Vedi il profilo dell'utente
16
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
SANTOSUBITOsanai43 ha scritto: scratch
Le rondini che partono da Città del Capo e vanno a fare il nido sui tetti delle case di Copenhagen,per tutto il tragitto non fanno che ascoltare la volontà del Padre,altrimenti non potrebbero mai arrivare a destinazione.
Tutti i piloti di Jet di linea con i quali ho parlato hanno capito che è veramente così.

scratch

Si chiama istinto quello, non volontà, sei in forte confusione? Ho capito che ci sono animali che fanno sempre le stesse cose, compreso uomini, ma anche qui siamo in altro campo ancora, si tratta di istinto nei primi e di dipendenze nei secondi.....

Vedi il profilo dell'utente
17
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Top-man ha scritto:Hai capito chi parla, se entri in un territorio pensi di farlo così semplicemente? Ammetti che non è il tuo dicendo che lasci subito il discorso del peccato cristiano. Non ci siamo, non ho mai parlato di uccidere, rubare, sopraffare e tanto altro, questi sono peccati degli ignoranti e dipendenti "da tutto", il peccato di cui faccio riferimento è di ben altra natura (e l'ho anche evidenziato in neretto,sopra) e non si condanna nei palazzi di giustizia somministrando delle pene.

Il libero arbitrio è l'altra faccia della medaglia del peccato.
Come vedi avevo ragione nel lasciarti solo in un campo dove l'oggettività non ha bisogno di dio;
il peccato riguarda la spiritualità; quale, quella di chi, riferita a quale cultura, a quali usi e costumi religiosi.
Non se ne esce mai, o meglio è impossibile uscirne, finchè si crede che la spiritualità appartenga soltanto a questo o a quello.
Quando invece si comprende che la spiritualità è misteriosa in quanto intima e individuale, si comprende che il peccato non può esistere "oggettivamente".
Questo è tutto, tu hai la tua concezione di peccato che magari è al contrario di quella di un altro. Troppo difficile defirnirne i confini, nonchè inutile.

Vedi il profilo dell'utente
18
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Tutt'altro se tu sapessi di cosa si tratta capiresti che questo tipo di peccato è oggettivo e per tutti

Vedi il profilo dell'utente
19
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem




Vedi il profilo dell'utente
20
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sei fuori tema, OT e insisti,. brutto troll che non sei altro CrigriOffTopic
Proprio non sai che cazzo fare eh?

Vedi il profilo dell'utente
21
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma come applaudivo al tuo post, e poi troll va bene ma brutto??? Hai anche la supervista oltre a sapere cosa è OGGETTIVO PER TUTTI?

Vedi il profilo dell'utente
22
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ok torniamo in topic tu hai evidenziato in neretto...vediamo cosa:

un peccato che prima di ogni cosa riguardava l'apetto dello spirito...

ok questo sarebbe il peccato oggettivo per tutti...ok ti credo per partito preso, ma come faccio a vedere l'aspetto dello spirito se è immateriale? Bisogna credere sulla parola a chi dice di vedere lo spirito altrui? Allora io dovrei credermi malato NELLO SPIRITO perchè tu mi vedi tale? Dimmi dimmi, aspetto lumi!

Vedi il profilo dell'utente
23
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Mi potrei avvalere della facoltà di non rispondere, visto il soggetto (tanto quello che dirò verrà usato contro di me) ciò nonostante faccio finta di caderci.

Il peccato di cui parlo deve essere certamente percepibile, se non hai coscienza di questo peccato è del tutto inutile che te lo spieghi, forse arriverà anche per te "l'ora del coglione" o per meglio dire di quello che "cade dalle nuvole".
Prima di tutto questo peccato di cui parlavo diviene oggettivo per tutti nel momento in cui si sta affrontando, non per tutti uguale in merito all'età o altro.

Riguarda una certa scelta. E' chiaro che chi fa una scelta deve avere in testa almeno due possibili soluzioni, altrimenti non si tratterebbe di scelta ma di imposizione o destino o altro.

Quando arriverai a capire di quale scelta si tratta e solo allora, capirai anche di quale peccato sto parlando.

Vedi il profilo dell'utente
24
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
faccio finta anch'io di crederti, perchè non mi sembra che tu mi abbia risposto...quando mi accadrà capirò? Benissimo e nel frattempo che si fa? Ti si crede sulla parola? Dai un indizio...posso comprare una vocale?

Vedi il profilo dell'utente
25
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
L'indizio è connaturale alla tematica del post Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum