Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

CDP - L'umana Tragedia

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
IN CONSIDERAZIONE DEL DISCRETO SUCCESSO OTTENUTO ANNI FA DALL'USCITA DEL POEMA DENOMINATO DIVINA COMMEDIA, NE PUBBLICHIAMO IL SEQUEL DENOMINATO L'UMANA TRAGEDIA, PENSANDO DI FARE COSA GRADITA AI NOSTRI LETTORI.
Si tratta della ristampa di un lavoro solipsista e autoreferenziale già pubblicato in altro sito. Per gli insulti passare in Redazione.




terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Primo - Presentazione

Caro Durante (questo il nome vero),
uso la tua terzina cosi' pura
per dire al mondo cio' ch'io son davvero

Ho gia' trent'anni, ma non son matura
(e tutte qui diranno: che c'importa)
e di mestiere fo sceneggiatura.

Genua mi fe', ma ancora non son morta
e avendo, ahime', certezze inadeguate
di questo mondo strano aprii la porta.

"Perdete ogni speranza o voi ch'entrate"
un di' m'avventurai un po' con timore
in questo luogo di lelle intemerate.

Li' vi manifestai un po' del mio amore
in cambio ricevetti molto affetto
condito con una punta di rancore.

Egocentrismo? beh, certo, lo ammetto
chi e' senza fallo, si', scagli il suo sasso:
sol chi non ha niente da dire ne ha difetto.

Forse saro' compagna a Satanasso
come dicono alcune delle amiche.
Io non ragiono di lor ma guardo e passo.


_________________
***
Visualizza il profilo
2
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Secondo - Natura e Idee

Dubbi su cosa son, ne ho avuti tanti
donna di certo si', completamente
con le mie insicurezze, risa e pianti.

Ma se da piccola amavo follemente
contrasti rudi e compagnie maschili
ora mi pare di amar nascostamente

sapori e odori del tutto femminili.
Che cosa devo dire, saro' strana,
come mi dicon le persone vili?

Mi si gabella per anticristiana
per quei pochi scherzucci di dozzina
blasfema, empia, eretica e pagana

perche' metto le birbe alla berlina
e me la prendo con i lestofanti
che l'Italia vorrebbero in Ruina.

Scherza coi fanti non scherzar coi santi
dice Brunella amica in buonafede:
facile, di santi poi non ce n'e' tanti...

Solo l'opacita' di chi non crede
puo' rimestare a suo piacer le acque
superstizione unendo con la fede.




_________________
***
Visualizza il profilo
3
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Terzo - L'infanzia


Era la ninna nanna di mia mamma:
"Questa di Marinella è storia vera"
la pretendevo, se no scoppiava un dramma...

"che scivolò nel fiume a primavera"
mentre Re Carlo tornava dalla guerra
anch'egli al sole della calda primavera.

Tornavo a casa, ohime', sporca di terra
avevo sempre una paletta in mano
mentre mio zio coglieva i fiori nella serra.

Saro' un automa, un clown, un tipo strano
forse son l'invenzione di un poeta
un bluff, un bip, un cesso, un caso umano

un software, un bulldog, un anacoreta
la contaballe che non sa mentire
una sciacquetta, falsa, un'acquacheta...

queste le cose c'ho sentito dire.
S'io parlo ancor di me, non sara' un caso
risponder tocca a di due iene l'ire.

Nelle cose che contan, vado a naso
anche se a volte prendo cantonate.
Ora la smetto se no... vo' fuor dal vaso.




_________________
***
Visualizza il profilo
4
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Quarto - Letture e primo amore


"Pane e salam, pane e salam a fette!"
Abbaio' Pluto con la voce chioccia.
Vola Campanellino con le alette

Topolino con Minnie fa bisboccia...
Giocava mio fratello a Tex Willer,
io ero Artu' con la mia Spada nella Roccia.

Diabolik, Lupo Alberto, Legs Weaver...
ecco le mie letture infantili
Cattivik, Dylan Dog, Martin Mystere...

Poi m'applicai in tempi giovanili
a Yourcenar Neruda Highsmith Allende
Cercandovi temi e impegni piu' civili.

Amo chi ai torti mai e poi mai s'arrende.
Il primo amor, che non si scorda mai
penso': una cosi', chi altri la prende?

"Dalla cintola in su tutto il vedrai"
disse il Poeta, ma io fui meno prona:
"Dalla cintola in giu' preferirei!"

Amor ch'a nullo amato amar perdona
presemi della persona di colui si' forte
che poi alla fine quello m'abbandona.


_________________
***
Visualizza il profilo
5
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Quinto - Oriente

Un poco girellai pel mondo tutto
mi divertii abbastanza e stancai assai
il mondo, e' bello, ma pur anco brutto,

ma ad imparar non si finisce mai.
Non e' cosa malvagia esser diversi
se il tuo decor mantieni ovunque vai.

Per questo vi racconto in questi versi
quello ch'io vidi nelle mie avventure:
luoghi meravigliosi e uomin perversi.

Vidi di sabbia le vaste pianure,
dell'Himalaya vidi le alte vette,
di papavero e gangia le colture

la' dove convivon varie sette,
dei templi di Benares lo splendore
auto, elefanti, vacche, biciclette.

Dei roghi di cadaveri l'odore
sul Gange eterno il naso mi colpi'
li' della vita si perde il valore...

O forse piu' lo si capisce li'
dove i bambini ancor giocan felici
pur nelle strade sporche tutto il di'.


_________________
***
Visualizza il profilo
6
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Sesto - L'Impero del Sole


Amar si puo' l'America, ma intera
scoprir com'era pria della Conquista:
di saccheggio, e non croce, fu bandiera

lo sbarco del predon colonialista.
Sentii il fascino arcano dell'Impero
dell'indio antico, e ricercai la pista.

Percorsi sulle Ande il dur sentiero
che porta a mura e templi secolari
nel passato guidando il mio pensiero.

Vidi palazzi, piazze, casolari
di un mondo che ignorava ancor la ruota
pur la cui civilita' non ebbe pari.

Discesi titubante la via ignota
del fiume ch'e' di tutti fiumi il padre
si' lento, che l'acqua par lì immota.

Uomini rudi e pur donne leggiadre
vivono ignudi sulle di lui sponde
come li fece la Natura Madre.

Natura che primeggia sulle onde
lussureggiando ed ostentando a josa
fiori meravigliosi o bestie immonde.



_________________
***
Visualizza il profilo
7
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!


terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Settimo - La politica

Votai falce e martel, sol, rosa e pugno
(rispondo alfin a chi un bel di' me l' chiese)
ma ognuno poi mi diede un po' disdegno.

Meglio forse aiutar le Mani Tese
pur se di quei voti non mi vergogno:
chi ha dato ha dato e chi prese prese.

Politica si fa sol con l'impegno,
come diceva un tempo la canzone,
non col tracciar su scheda qualche segno:

la liberta' e' partecipazione,
politica non e' far propaganda
non e' far rissa, caos, provocazione,

come qualche trombone par ch'intenda.
Con lui si va nella citta' dolente.
Io non do' piu', e paghi ora chi prenda.

Con lui si va fra la perduta gente
che non vuol altro che spartir la torta.
Con lui, ormai, non si combina niente.

Chi la demagogia piu' non sopporta
chi vuol far altro, chi sente coscienza,
a chi ha bisogno, alfin apra la porta



_________________
***
Visualizza il profilo
8
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!


terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Ottavo - La Societa'


Se del Poeta e' il fin la maraviglia,
della filosofia la riflessione,
della politica ballar la quadriglia,

della bonta' e la pace e' religione,
fin dell'esploratore e' di esplorare
e del prestigiatore l'illusione,

quello del giornalista e' di appioppare
bei calci la' dove non batte il sole
a che degli altri vuol approfittare.

La lingua batte dove il dente vuole
ragion capir non puo' chi non la sente
ignavia vince se liberta' duole.

Rispettar le idee altrui? Si', solamente
s'altri hanno con me un ugual rispetto
se no, vadan al diavol, bellamente.

Ch'ama di fare legge suo diletto,
chi fa di corruzione sua favella
e la Giustizia se la porta a letto.

Di fronte a gente come questa e quella
simon, baratti e simile lordura
pur Taide la puttana, e' verginella.




_________________
***
Visualizza il profilo
9
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!


terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Nono - La Religione


"Tu sei di Belzebu' la concubina
di Satana l'amante assatanata
Lucifero ti ebbe sua sgualdrina".

Questa un di' fu la pia favella alata
di chi al suo livor volle dare sfogo
con un'accusa, temo, esagerata.

Accusa che in altro tempo e in altro luogo
quei di sua specie per cotante offese
certo m'avrebber messa tosto al rogo.

Ancor l'amica Mya un bel di' mi chiese
la Summa della mia pia riflessione:
io non frequento piu' partiti o chiese,

io summa non so far, sol sottrazione.
Io religiosa fui, non me ne pente,
fin quando non mi desto' indignazione

l'uso che di Dio fa qualche potente
piegandolo alla propria convenienza
infinocchiando tanta buona gente.

Dir "Dio lo vuol" mi apparve empia licenza
prima o dopo una guerra, pur mondiale.
La legge del mio Dio e' nella coscienza

che' e' per l'animo e miele, e pepe e sale.
L'ipocrisia ormai piu' non sopporto
che dice "Ingoia il rospo, non e' male",

di chi vorrebbe indurmi a patir torto:
"Troverai a tua doglianza un Alto ascolto
quando il corpo tuo ormai sara' bel morto".

Ma e' in questo mondo, amiche, chiedo molto?
vorrei riconosciuta l'eguaglianza,
vorrei riavere quello che m'han tolto:

la liberta', mie care, la speranza
di poter viver senza umiliazioni
ne' prepotenze, ne' la tracotanza

di chi vorrebbe mie genuflessioni
al Dio Denaro, all'Agio, ed al Potere,
di chi sa fare solo processioni

prendendo il prossimo suo per il sedere.
Per lusso proprio, lui non bada a spese
e i poveri, che si faccian delle pere.

E' la realta', bellezza, e' ben palese,
e se questo empio canto e' lungo assai
potete pur mandarmi a quel paese.






_________________
***
Visualizza il profilo
10
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!


terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Decimo - Il Sesso


Saffica io non son: ma sol nell'atto,
che' qualche assai indecente fantasia
ebbi sovente intorno a questo fatto

con una conturbante amica mia.
Con qualche uomo spesso ebbi diletto
e d'uno porto a volte nostalgia.

Certo non mi ripugna andare a letto
anche se con chi ora son confusa,
contagiata ancora son da quell'effetto

per cui non ne restai granche' delusa.
Giunsi quindi da voi, qui, amiche care
capir volli se mia emozion fu illusa.

Suggestioni sia dolci, sia un po' amare
ne trassi, ma soprattutto un'amicizia
che mi trattenne un di' dal rinunciare.

Pur se non come voi, ebbi dovizia
di tale si' amorevole accoglienza
che il cuore mi riempi' assai di letizia.

Forse saro' bisex, fo penitenza
non la vedrei cosi' cosa reietta
se cio' avvenisse con pura coscienza...





_________________
***
Visualizza il profilo
11
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera


DIFFIDATE DELLE IMITAZIONI!


terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Undecimo - La Televisione

Dir che quest'oggetto io non vedo
poiche' esso e' del Maligno lo strumento
sarebbe troppo, pero' io provvedo

a cessar di pagar l'abbonamento
per non dar a si' immoral volgarita'
modesto ma ulteriore alimento.

E poi ch'e' tutta questa pubblicita'
che infesta ognor qualunque palinsesto
e ne peggiora, ahime', la qualita',

che rincarar fa della spesa il cesto
poiche' dobbiamo pagare la pensione
a chi fu troppo furbo, e presto, e lesto

e della television venne padrone?
E poi, che sara' mai quel gran vociare
di zoccole vestite da battone

che si contendono il don di primeggiare
facendo sfoggio di parlar di niente,
che diventaron regine di caciare?

Or non e' meglio che tutta questa gente
vada all'Inferno, che li' trovera' ascolto
o se ne vada a lavorare onestamente?





_________________
***
Visualizza il profilo
12
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Duodecimo - La Musica

Caro John Lennon, spiace tu sia morto
ascoltavo i tuoi versi da bambina
con mio papa', che li' taceva assorto.

Potresti parlarci ancora come prima
con la tua ricca immaginazione
di come immaginavi con la rima

un mondo nuovo fatto di persone
in cui ne' avidita' ne' guerra impera
ne' si fa scudo con la religione.

Tutto un paese sia la terra intera
no hell below us, above only sky
di pace solleviamo la bandiera,

"uccidere o morire", mai e poi mai.
Per l'italico canto e i suoi destini
oggi purtroppo siamo un po' nei guai

Pelu' Tiziano Ferro o Cremonini,
a questo per sognare siam ridotti,
il vecchio Zero, o Britti, o Pausini?

Se Pappalardo ormai c'e' l'ha ben rotti,
per ascoltar canzoni di speranza
rassegnarci dovremo a Jovanotti?



_________________
***
Visualizza il profilo
13
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



endecasillabi in terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Decimoterzo - Lo Sport


Su cotesto argomento, son sincera,
fatico a trovar temi incoraggianti
non si fa che parlar da mane a sera

di droghe steroidi anabolizzanti.
Se poi trattiamo di calcio, al giorno d'oggi
gli arbitri si pagan con soldi contanti...

Sentiii un giorno parlar d'un certo Moggi.
Non so chi sia, se sia persona degna
pare ci fosse scandal negli ingaggi...

So sol che il compratore abbisogna
della complicita' di chi e' comprato
ma li', anche il piu' sano c'ha la rogna...

Ma questo non e' sport, e' un surrogato
un teatro, una farsa, un vaudeville
chi si vuol far fregar, resti fregato:

io certo non sborsero' ne' un ne' mille
per pagare la villa al calciatore
o con veline a letto far scintille.

Se poi l'atleta vorra', per far furore,
l'atletico esercizio continuare,
nulla vieta che faccia il muratore.




_________________
***
Visualizza il profilo
14
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



endecasillabi in terzine dantesche: ABA BCB CDC

Canto Decimoquarto - L'Italia

Movansi la Capraia e la Gorgona,
di Sandrina si muova la Sardegna
che' venga in Continente di persona,

cosi' che il ferryboat non abbisogna.
Italia mia benche' il parlar sia indarno
del popolo che e' fra i piu' carogna

m'e caro ricordar Firenze e l'Arno,
o caro fiume che fra Storia scorri,
oppur laggiu' nelle Campanie Sarno,

o Ivrea la bella che le rosse torri...
famosa fu pero' per l'Olivetti,
a Siena, Melisse, col Palio corri.

E ancor Venezia con i suoi Canaletti,
(sul ponte sventola bandiera bianca...)
i cipressi che a Bólgheri alti e schietti...

Roma di Cinzia, ma pur Roma santa,
Bologna coi musici eccezionali,
Bergamo, Coccinella e la polenta.

Genova coi vicoli micidiali,
satura di sale e densa di odori,
Milano, Otto, Leggy, e i suoi giornali.

BluBru, se vedi Napoli, poi muori,
Romagna lontan da te non si puo' star,
Parma, con Kimba, ed i suoi sapori

E Padova di Mya, non so scordar,
Mantova di Danyita patria amata
Palermo, non dobbiam dimenticar.

Torino dove risiede Renata.
Trento e Trieste, o Caltanissetta
Modena e Reggio, dove vive Agata.

O Gorizia tu sei maledetta
perlomeno cio' ch'e' l'itala parte
Goriza slava ignoro, ch'e' negletta,

Treviso, che da gioco fa le carte.
I turisti si fan, mirando, muti:
Brescia leonessa, Gubbio citta' d'arte...

Di Francia e di Germania son venuti
d'Inglaterra e dagli Usa a visitare
dalla magia d'Italia posseduti.

Ma a me, piu' il tempo passa, amiche care
pensando alla realta' del mio paese
mi vien sempre piu' voglia di scappare...





_________________
***
Visualizza il profilo
15
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera



endecasillabi in terzine dantesche: ABA BCB CDC

Ultimi canti

Canto Decimoquinto - La Guerra

"Chi per la patria muor vissuto e' assai"
Spiegatelo alle mogli dei soldati
lor che la guerra non farebber mai.

Per un capriccio a morte fur mandati,
o in Bosnia o in Medio Oriente a far presenza.
Se poi da mercenari fur chiamati

i conti li faran con lor coscienza.
Che bello se si potesse dimostrare
che della guerra si puo' fare senza:

nel mondo tutti ci potremmo stare,
scordando differenze e vessazioni,
l'uno con l'altro o l'un sull'altra amare,

dividendo risorse e privazioni.
Ama il prossimo tuo come te stesso
ed i violenti, fuori dai coglioni.

Certo, con l'aria ch'e' di moda adesso
lesti miglioramenti non prevedo.
Sai che si dice? "Acca' nisciuno e' ffesso".

Questo, pur controvoglia, e' cio' che vedo.
"Fatti li fatti tuoi", io mi rassegno
e giunta al fin di mia licenza, io cedo.

Canto Decimosesto - Il Terrore

S'udiva a destra uno squillo di tromba
a manca rispondeva un altro squillo.
Qui si va avanti cosi', bomba su bomba.

Chi nella testa serba piu' d'un grillo
o piuttosto a chi ando' la testa in acqua,
testa ha come quella di uno spillo.

Chi deve nascer, meglio che non nasca
il vizio il lupo tien, sol perde il pelo
e chi pecora e', eviti Pasqua.

Il fuoco di passion s'e' fatto gelo,
solo v'e' la ricerca della fama...
Dice un precetto saggio del vangelo:

"Ama chi odia, ama piu' ancor chi ama" .
"Odia chi ama, odia piu' ancor chi piange"
dice invece chi terror solo brama.

Cosi' di oscure genti armate frange
spargon lutti e dolor pel mondo intero
con cuore altero che pieta' non tange

mandando il prossimo lor al cimitero.
Non religion non Dio ne' Allah lo vuole!
(Me possin'ammazza' se non e' vero).


Canto Canto Decimosettimo - La Morte

Certo ch'a trapassare tocca a tutti
e' il destino, si sa, di noi mortali
ricchi, poveri, oppur piacenti o brutti.

Fatto si' e' che se tal eguaglianza
accosta noi nella finale sorte,
diversa assai pero' e' la circostanza

in cui ciascuno poi incontra la Morte.
Chi cade in guerra poich'altri ha deciso
rendere vedova la sua consorte,

chi muore per vendetta, o vien ucciso
per dar esempio alla popolazione
di forza, di ricatto, o perche' inviso

a prepotenti privi di emozione.
Chi viene invece spesso ammazzato
per mezzo di barbara esecuzione

proprio da quelle leggi dello Stato
che preservar dovrebbero la vita.
Che dire poi di chi stanco e malato

cessare vuol tortura infinita...
Se un giorno mi trovassi un quello stato
datemi una botta in testa, e sia finita.


Canto Decimottavo - Pensieri

Io seguiro' fedele mia coscienza
non fare agli altri cio' che per te non vuoi
l'altrui non faccia alla mia, violenza,

non impor loro gli stessi obblighi tuoi.
La Bibbia segui' Bush in quel frangente,
spero che qui non la seguiate voi:

"occhio per occhio, allor dente per dente".
Ma fu questa la vera legge di Colui
che quei Libri ispiro' per l'ebrea gente???

Solo a star zitti non si sbaglia mai
chi pecora si fa lo mangia il lupo
non palesar ciò che bramando vai.

In questo panorama molto cupo
io qui lo dichiaro a tutto tondo
s'i' fossi forte, sfiderei il dirupo,

s'i' fossi foco brucerei lo mondo
s'i' fossi acqua lo tempesterei
lo manderei diritto giu' nel fondo.

Non bramo piu' ciò che ottener vorrei,
stimo chi stima e ignoro chi disprezza
e, se possibil, faccio i fatti miei.


Canto Decimonono - Minestrone

O serva Italia di dolore ostello
da quando s'insedio' nel Bel Paese
chi ne fece a sua voglia suo bordello

e impose al popolo vil le sue pretese
di cortigiani vil razza dannata,
pronti il Sire a lodar, pronti alle offese.

La lunga estate era gia' cominciata
correva l'altro treno senza flemma
delle Walkirie parea cavalcata.

Tutti mi dicon Maremma Maremma
cosi' diceva la canzone antica
l'uccello che ci va perde la penna,

io c'ho perduto una persona amica
con nebbia che si posa la mattina
che li' riposi, e Dio la benedica.

Su pietre di un sentiero di collina
su le dentate scintillanti vette
salta il camoscio, tuona la slavina.

E sol chi usa tener le chiappe strette
sen va nel buio senza batticuore
rimette i debiti si', s'altri rimette.


Canto Ventesimo - Polpettone


Frega il prossimo tuo come ti pare:
vuolsi cosi' cola' dove si puote,
fregatene se perdi lo tuo onore.

Il motor fa girar tutte le ruote
ma mi disturba il rombo dei motori,
la gente attorno a me e le strade vuote.

Bestemmia e' "Dio e' con noi" fra tanti orrori
pur si' dissero quelli, e a mille a mille
spediron gente ai forni crematori.

Cantami, o Diva, del peloso Achille
oppur dell'uom di multiforme ingegno
Silvio, la cui scaltrezza fe' faville.

Vivi senza speranza, con impegno,
loda chi loda e non curar chi sprezza,
a tempo usar, non affrettar l'ingegno

Un venticello fu, forse una brezza
quella che soffio' per montagne rade
quella che di poetar mi die' vaghezza.

Non andro' in Paradiso, andro' nell'Ade,
saro' una di quell'anime dannate
e cadro', come corpo morto cade.


Canto Ventesimoprimo - L'Amore

S'io v'ho nei primi canti raccontato
di mie faccende o di miei pensieri
spero di non avervi si' annoiato.

Per farmi perdonar, era mestieri
variar d'ultimi canti la canzone
seguendo fantasia pe' suoi sentieri.

Insomma, un caleidoscopio, zibaldone
di cose, citazioni, frasi, versi
che fra le righe sveli sua ragione.

Amori nel passato ebbi diversi,
ma ora sta a sentir quel che ti dico
in questo forum de li passi persi:

Ma che disgrazia io mi maledico
(traviso qui Battisti, che vergogna!)
e scelsi te, una donna, per amico

che qualche volte impara e a volte insegna.
Galeotto fu il libro e chi lo scrisse
e quindi fui tutta d'amor pregna.

Galeotto fu pur ch'il libro lesse.
Ma se avessi previsto tutto questo
sarei restata con le mie idee fisse.

Data la causa e pur dato il pretesto
o cavallina cavallina storna
la porta mi chiudesti troppo presto.

Amor che viene, va, chi sa se torna,
fu qualcosa di grande fra di noi
(magari si trattò forse di corna?)

sembrava non potesse finir mai, mai
non m'accompagnera' più ovunque vada
nè tornerà, non so se tu lo vuoi.

Lunga e diritta correva la strada
larga la foglia e', stretta la via,
percorrero' del mondo ogni contrada,

Taccia la vostra, ho gia' detto la mia!
Anime vidi al mondo sconce e belle
"Ricordati di me ch'io son la pia..."

Ora e' d'uopo che taccian mie favelle
e che m'appresti immota a ricordare
l'Amore che move il sole e l'altre stelle.

FINE




Si ringraziano per la cortese partecipazione i seguenti artisti, i cui versi sono stati liberamente usati e travisati:
Fabrizio de Andre', Cyrano de Bergerac, Laura Pausini, Giorgio Gaber, Cecco Angiolieri, Giovanni Pascoli, Mina Mazzini, Omero (cognome non pervenuto), Raul Casadei, Giosue' Carducci, Lucio Battisti, Alessandro Manzoni, Humphrey Bogart, Vasco Rossi, Cesare Cremonini, Francesco Guccini, Vincenzo Giusti, Francesco Petrarca, Francesco De Gregori, Giovan Battista Marino, Arnaldo Fusinato, Antonello Venditti, Giuseppe Verdi e, ovviamente, Padre Dante.



Ultima modifica di marimba il Mar 3 Apr 2012 - 14:09, modificato 1 volta


_________________
***
Visualizza il profilo
16
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Complimenti, signora Marimba, mi è piaciuta molto questa mezza confessione in versi, che ha necessitato di grande abilità e coraggio!

Visualizza il profilo
17
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
Grazie, anche per tutto il resto che sai. Bacioni.


_________________
***
Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum