Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Monteriggioni (SI)

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.


Monteriggioni

A Monteriggioni io c’ero già stato, e ancora ne conservavo un ricordo dolce, fra l’avventuroso ed il fantastico. Un ricordo di bambino alla scoperta di una città segreta ed insieme autorevole, perché i grandi già ti avevano imposto rispetto.

Da quelle mura, niente meno, era nata la corona dell’Italia, quella delle banconote e dei bolli ufficiali, su quel volto nobile di donna che tutti ci rappresenta.
Ci inculcavano allora, non so se a scapaccioni o in altro modo, l’amor di Patria ed il rispetto di tutto quanto sacro, anche il modello ispiratore di un disegno emblematico… e noi ci credevamo!...

Dicevo dunque che Monteriggioni l’avevo già visitata una volta da bambino, e ne ricordavo il fascino.
Raggiungerla, quella volta, era stata una cosa lunga, sull’ansante corriera della SITA partita da Poggibonsi dove già c’eravamo arrivati con un viaggio in treno scuro di fuliggine della vecchia, piccola locomotiva sui pochi vagoncini a belvedere; ma lo zio Giovanni e zia Maria ci avevano allietato il percorso mostrandoci le mille meraviglie delle colline senesi, i luoghi del prezioso chianti, e mille mirabolanti storie sul lavoro dello zio, che da quelle parti era di casa.

Mi pare di ricordare, ma qui potrei sbagliarmi, di un lungo tratto da fare a piedi, in vista dell’imponente mole del castello lassù sul colle, ché la carrozzabile forse non arrivava ancora alle mura, ancora inviolabili come di tradizione storica… si sa, i senesi al mantenimento di certe integrità ci tengono… o ci tenevano molto.

Benissimo invece ricordo la mia impressione di bambino al superamento della porta est (la roccaforte, per comprensibili motivazioni storiche di inespugnabilità di porte ne la solo due, piccole, disagevoli, aperte nelle mura in direzioni opposte)…. l’impressione di entrare in un sacrario, una città morta cristallizzata in un tempo passato, il rudere di una fierezza sconfinata preservata per la memoria.
Ricordo di poche casupole deserte dall’aria vecchissima, di ciuffi d’erba, di una chiesa austera e silenziosa, di microscopici appezzamenti forse coltivati ad orto urbano o forse solo bizzarre macchie regolari di vegetazione, residuo di quanto il luogo viveva dello sferragliante suono di cavalieri in armi e corruschi gagliardetti sventolanti al vento.
Ma solo una immagine… a vederlo, il luogo appariva sospeso, pietrificato in testimonianza di passate, frenetiche attività.

Ed un ricordo bizzarro ho ancora di un dettaglio, adesso penso studiato ad arte dagli zii per dare maggiore enfasi alla visita. Subito dentro la cerchia possente delle torri e delle mura, gli zii accusarono stanchezza e sedettero sui gradini della chiesa:
«andate voi da soli, ragazzi, a visitare la città, che noi già la conosciamo e ci riposiamo un poco… ma state attenti e tornate presto!...»
Inconcepibile che gli zii mollassero la loro attenta sorveglianza su di noi, anche in quei tempi ingenui e buoni, e di grande effetto!... infatti lo ricordo ancora dopo mille anni!... Monteriggioni è certamente la prima città ad aver visitato senza guida…

Non, ripeto, che ci fosse molto da vedere… casupole vecchie (o antiche) come quelle di Siena, ma conservate peggio, scrostate, cadenti, muffose… qualche vicoletto dove scappare, un incrocio per rincontrarci fra noi bambini, una piazzetta… e di nuovo l’imponente muraglia e la discesa dell’altra porta spalancata verso i campi del grano e i vigneti… Tutto lì!
Evidentemente tornammo in fretta e non fummo rimproverati.

Volevo offrire quest’emozione antica anche a RO, ritrovandoci in viaggio da quelle parti, e ce l’ho portata… e l’imponente eterna fortezza s’è erta spavalda ed inespugnabile ancora una volta ai nostri occhi lassù sul suo colle, pronta ad un’altra pugna, ad un’altra difesa…

«Siena la protesse egregiamente - penso - e mai fu conquistata… Se non per il tradimento del suo capitano che l’orgoglioso baluardo svendette per denaro alla perfida Firenze…
Chissà se quella turrita cinta, ora onore e vanto dell’Italia dei francobolli, sarà egualmente protettrice?... e chissà se pure lei sarà ceduta al suo nemico, con atto vile e traditore?...»

Soffoco i miei pensieri mesti e m’ingegno di capire il funzionamento complesso del moderno parcometro… e poi entriamo.

Dentro, la Monteriggioni di oggi, è perfettamente uguale ad un qualsiasi altro borgo turistico d’Italia… e ce ne abbiamo una infinità.
I negozietti caratteristici stracolmi di oggetti esclusivi, gli stessi che troviamo a Vico Equense o a Tarvisio, a Pont St Martin o a Vieste o San Marino…
La stessa folla vociante di turisti cinemuniti a caccia di scorci esclusivi da aggiungere su face book ad innumerevoli altri praticamente identici, i tavolini dei bar per mettersi in mostra, turbinio di foulard e gonne colorate, gelatini preconfezionati e palloncini per i bambini…

«Cosa mi aspettavo? - ancora oziosamente penso - questa è l’Ialia di oggi, vista dal di dentro, proprio come quella che ricordi di aver visto anche tu, ai tuoi tempi, dalla stessa prospettiva.
Non è Monteriggioni che è mutata a austera a carnascialesca… Lei, come sempre rappresenta noi, ed il nostro essere… è stata costruita per questo, ed è rimasta fedele.
Era l’immagine della potenza di Siena, l’Emblema orgoglioso di una Italia liberata ed austera, ed ora la foto digitale di un quartiere marginale del Villaggio Globale… che c’è di strano?...»

Niente c’è di strano, se non io e le mie stolte romanticherie. Vado a rifugiarmi in Chiesa, che già so troverò vuota, a parlare un attimo col mio Dio, chiuso e silenzioso nella sua piccola teca, come sempre. Come sempre forse in attesa dell’uomo.

Per la visita del borgo, e dello scontato museo delle armature ci sarà tempo dopo.

Ed ancora, sempre più stolidamente mi viene da chiedere:
«Sarà un caso che le armi e l’onor cantati un tempo le abbiano messe qui apposta, in questo emblematico ed ora caciarone angolo d’Italia?...»


Lucio Musto 12 febbraio 2012
----------------------------------------


Vedi il profilo dell'utente
2
galadriel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
E' un bel posto. Confermo.

Vedi il profilo dell'utente
3
istinto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Zio Lucio, ci voglio andare per il ponte di inizio novembre. 1-2-3-4 novembre tra Siena, Monteriggioni, Pisa e Firenze. se c'è spazio eventualmente anche per un salto in versilia. Qualcuno ha da consigliare b&b supereconomici (ci devo solo dormire e fare una doccia, poi io e la mia dolce metà saremo sempre in giro)? Ps: zio Lucio quanto sei distante?

Vedi il profilo dell'utente
4
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
vacci, è molto bello.
E vai a siena, se non la conosci.
E' un gioiello tutto da godere, anche se è tutta in salita (di discesa non ricordo che quella, paurosa, di Fontebranda, verso la casa di Santa Caterina), e se hai fiato da vendere sali sulla torre del Mangia, e portati la macchina fotografica!

Vedi il profilo dell'utente
5
istinto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
ok, il piano di viaggio è abbozzato. Partendo con gente che non ha visto mai la toscana ed essendo anche io non proprio un abituèe si è deciso per un tour abbastanza forzato per vedere più luoghi possibili, mezza giornata per posto è stata la scelta finale. I luoghi da visitare iniziali erano Pisa, Firenze, San Gimignano, Monteriggioni e Siena come must, volevamo fare un salto anche a Volterra, Pistoia, Montecatini, Poggibonsi, Penza e Montepulciano/Val d'Orcia, ma ci vorrebbero 2 settimane.

Avremmo deciso quindi un tour del genere:
Partenza giovedì mattina sul presto direzione Firenze, dove trascorrere giornata e serata, pernotto da decidere;
Venerdì mattina spostamento a San Gimignano;
Venerdì pomeriggio Monteriggioni, pernotto da decidere;
Sabato mattina/primo pomeriggio Siena;
Sabato pomeriggio/sera Volterra, pernotto da decidere;
Domenica mattina Pisa, rientro alla base.

Troppo massacrante? tieni conto che l'idea è quella di "assaggiare" un po' tutti i luoghi, di modo che successivamente poi si può tornare ed approfondire posti cmq già toccati con mano precedentemente. Si accettano ovviamente suggerimenti, ad esempio se Monteriggioni si visita in mezz'ora si puó passare a Poggibonsi, piuttosto che dedicare già il venerdì sera a Siena... insomma, questa è una bozza, mi affido a chi conosce meglio di me le zone per validi consigli.

Grazie a tutti quello che interverranno e, ovviamente, vi terró informati!

Vedi il profilo dell'utente
6
carnil_carani
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Vecchio goduer che non sei altro!!!

Sarà che io sono di parte ma non credo esista un solo cm quadrato della Toscana (o delle Marche o dell'Umbria... ma qua son veramente troppo di parte...) che non valga la pena di esser visitato.

Visto che sei di strada potrei persino consigliarti la splendida Certaldo ma hai già troppa carne al fuoco per soli 4 giorni...


Vedi il profilo dell'utente
7
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
decisamente troppa carne al fuoco per essere di una qualche utilità. Risulta solo una sfacchinata, e non solo per un vecchio come me.
A questo punto a Monteriggioni non vale andarci; per mezza giornata a Firenze meglio leggersi una guida turistica o sbirciare qualche filmatino su internet, e lo stesso vale per Siena.

A San Gimignano una mattinata ce la dedicherei tutta, anche senza scendere nel culturale (ma una visita agli affreschi del Duomo ci vuole, anche se è a pagamento!.


Volterra a mio avviso è splendida, ma è una atmosfera da assaporare, e ci vuole il tempo che ci vuole... e via dicendo

Per quello che è il mio giudizio, programma del tour bocciato completamente.
Praticamente passate quattro giorni in macchina a viaggiare e guardare le colline toscane. Tanto vale andarvene in un agriturismo, sedersi nel portico e guardarvi intorno.
Almeno non consumate benzina inutile e non inquinate.
Tenete ancora presente che Siena è da girare a piedi, e così S Gimignano.
Monteriggioni e Volterra perché i parcheggi sono fuori le mura......

Io escluderei del tutto le città e mi dedicherei ai paesi ed ai borghi, che sono splendidi, facendo una attenta indagine e pianificazione tramite internet.

Oppure una città (Firenze o Lucca o Siena... quella che vi pare) ed al limite unalche digressione per qualche posto caratteristico che vi è di strada...

In qualunque caso, buon viaggio, e divertitevi!

Vedi il profilo dell'utente
8
istinto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Urk!

allora, raccogliamo un po' le idee perchè sono abbastanza confuse! Io sono per San Gimignano-Monteriggioni-Siena, se poi ci scappa qualche giretto extra benvenga, gli altri vorrebbero vedere anche Firenze. Pisa solo come mordi e fuggi, sulla strada del ritorno e non di più.

giovedì San Gimignano-Monteriggioni, venerdí Siena, sabato Volterra, domenica free land è già più fattibile? e a sto punto mettermi di base in Val d'Elsa è trovare un agriturismo da 3 giorni (sia mai che ci scappa uno sconto!). Firenze la teniamo per un weekend a se, Pisa ce la schiaffo nel giro-Versilia, quando mai sarà (ma di certo più a ridosso dell'estate!). Va già meglio?

Vedi il profilo dell'utente
9
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
si, con te mi ci ritrovo, ma fate presto a cercarvi l'agriturismo, o il B&B, perché i tempi sono stretti!.

Come dice carnil_carnai da quelle parti ogni quadratino è da visitare, ed anche solo fra Poggibosni e Siena, un viaggio ci sta tutto.

Buona vacanza!

(mia moglie sta orientando le sue mira su Lucca, o in alternativa un non ben identificato "alto Lazio)

Vedi il profilo dell'utente
10
istinto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La mia idea era di pernottare in qualche palazzo antico a San Gimignano o in qualche casa a Monteriggioni, se poi veniva a costare troppo mi sarei orientato su qualche agriturismo magari più internato. Beh, mi è andata di lusso, ho trovato in palazzo storico a San Gimignano! www.palazzobuonaccorsi.it
In questo modo possiamo tranquillamente fare il nostro giro, se poi avanzasse tempo o se vogliamo passare a Firenze anche semplicemente in serata giusto per vederla siamo cmq a metà strada!

Vedi il profilo dell'utente
11
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
.

EVVAI ALLA GRANDISSIMA!

è splendido anche l'alloggio!!!

Mi raccomando foto in quantità da scegliere e condividere sul forum!

Vedi il profilo dell'utente
12
istinto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
oh yeaaah! grazie ancora!

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Argomenti simili

-

» Monteriggioni (SI)

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum